Adamello - Via normale

Alpinismo sulle Alpi ed extraeuropeo, ghiaccio, cascate ecc.

Adamello - Via normale

Messaggioda FF4000 » sab set 20, 2008 3:29 am

Ho visto che ci sono diverse vie Normali per salire l'Adamello, qualcuno sa dirmi qual'è la più facile (tecnicamente) ?
Grazie
FF4000
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab set 22, 2007 2:13 am

Messaggioda ex giaguaro » sab set 20, 2008 10:30 am

Le ho fatte un pò tutte, ovviamente questo è u discorso soggettivo e poi bisogna considerare il tuo stato di preparazione; comunque sia la salita dal rifugio Gnutti, sia quella dal rifugio Prudenzini sono a mio parere fattibili!

la prima un pò più immediata, segue nella prima parte un sentiero attrezzato con fittoni ( sent. terzulli) che ultimamente presenta pure delle corde fisse, sbuchi al passo adamello, percorri pochissimo ghiacciaio e ti ritrovi sulla cresta di sfasciumi che percorri fino in vetta...comunque trovi sul web relazioni tempi ecc....

la seconda a mio parere ancora più facile, sale dopo il rifugio con un comodo sentirero fino al passo dove è situato il bivacco giannantonj, si mette piede sul pian di neve e lo si deve attraversare puntando in direzione del passo adamello o comunque del bivacco ugolini, l'ultima parte è in comune alle due salite.

in definitiva una è più corta e con meno ghiaccio, l'altra è forse un pò più facile ma offre la difficoltà di un lungo attraversamento su ghiacciaio...

spero di esserti stato utile...anche se molto sbrigativo!
poi magari arrivano altri pareri...

ciao
s
free tibet
ex giaguaro
 
Messaggi: 80
Images: 18
Iscritto il: mer lug 05, 2006 21:24 pm

Messaggioda FF4000 » mar set 23, 2008 2:56 am

Il bivacco com'è ? Perché immagino che i due rifugi che hai menzionato siano già chiusi.
FF4000
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab set 22, 2007 2:13 am

Messaggioda superpudra » mar set 23, 2008 13:51 pm

ciao,
scrivo per la prima volta in questo forum.
ho dormito nel bivacco giannantonj 4 anni fa.
6 posti, grandezza media (grande come il bivacco frattini nelle orobie, ma più di quello ferrario in grignetta) con letti e coperte.
avevo fatto la salita dal prudenzini.
volevo andare sull'adamello lo scorso weekend ma poi ho rinunciato (e ho fatto il cevedale) perché tutte le vie lombarde (dal garibaldi, dal gnutti, dal lissone e dal prudenzini) mi sembravano troppo pericolose.
la zona problematica secondo me è l'accesso al pian di neve - mandrone dove si è in quota e può esserci ghiaccio e/o neve.

ho chiamato i rifugi e mi hanno detto ciò:
al passo brizio (dal rif garibaldi) c'è una mini via ferrata e c'era del ghiaccio e anche coi ramponi non si riusciva salire.
dal passo di venezia (collega pisgana al pian di neve) scaricava sassi.
dal gnutti c'è una ferratina e ha difficoltà alpinistiche in roccia (magari non troppo ma serve la corda e se c'è neve o ghiaccio non mi sembra il caso).
dal città di lissone l'ultimo pezzo è segnalato per modo di dire.
dal prudenzini, il rifugio non rispondeva e l'avevo già fatta come via.

in sostanza prova a sentire i rifugi ma forse hanno chiuso il weekend scorso.
le più facili sono nell'ordine dal prudenzini e dal garibaldi.
ma forse per i motivi che ho detto (ghiaccio e/o neve) adesso è meglio salire dalla val di genova (5 ore si giunge al città di trento e altre 5 all'adamello).
penso al città di trento adesso sia aperto il locale invernale.

attento ai crepacci che possono essere nascosti dalla nevina che è caduta settimana l'altra, ma magari è già fusa.
superpudra
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mar set 23, 2008 13:38 pm

Messaggioda aeron » gio ott 02, 2008 15:04 pm

Fatto circa un mesetto fa.
Il bivacco Giannantonj è ben attrezzato con coperte e materassini (per la verità un po' duretti ma sempre meglio del legno)
6 posti. Da lì punti diritto verso la parete sud dell'Adamello e puoi scegliere se salire dalla ovest (verso il bivacco Ugolini) oppure aggirando a destra salire dalla est.
La prima è molto morbida e comoda, mentre la seconda è ripida, ma c'è una bella corda fissa su tutto il tragitto.
Io ho scelto di salire la ovest e scendere dalla est. E ho fatto divertire anche il papi...

Immagine

Immagine
Volare è il sogno dell'uomo... e io l'ho realizzato.
www.amaino.it
Immagine
Avatar utente
aeron
 
Messaggi: 483
Images: 33
Iscritto il: lun ago 22, 2005 12:43 pm
Località: Arco (TN)

Messaggioda PIZZABIRRA » gio ott 02, 2008 15:48 pm

Fatta domenica scorsa, dormendo al Lobbia alta - locale invernale stupendo!

c'erano 40cm di neve, e traccia da battere.

io ti posso descrivere circa la prima metà del percorso - dopodichè mi sono sdraiato esausto su una roccia ad aspettare il ritorno di quelli che invece hanno raggiunto la cima :oops: :oops:

posso solo dirti che da quel versante, ed in queste condizioni è luuuuuunga - considera anche che ora la strada della val di genova ad un certo punto è chiusa da una sbarra, ti devi fare circa 10 km a piedi su simpatico asfalto
Mi ammalia, credo, una necessità perdente
Avatar utente
PIZZABIRRA
 
Messaggi: 329
Images: 0
Iscritto il: gio set 21, 2006 12:56 pm
Località: Pendici del(la) Grappa

Messaggioda FF4000 » gio ott 02, 2008 18:20 pm

L'idea era dalla Val di Genova, ma la notizia della strada chiusa non è il massimo ...

Tra l'altro venerdì il meteo promette ancora neve

Lo farò un'altra volta.
FF4000
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab set 22, 2007 2:13 am

Messaggioda mb » gio ott 02, 2008 18:22 pm

Allora sei più andato su?
Ormai la stagione, almeno dalla val di Genova, è finita, a meno che non hai voglia di fare tata fatica.

Noi domenica scorsa abbiamo battuto traccia dal rifugio ai Caduti fino sotto la cima (l'itinerario dal Mandrone al passo della Lobbia Alta è frequentato e c'era già una buona traccia). Sicuramente è da battere di nuovo, perché la neve leggera viene spostata facilmente dal vento (a tratti abbiamo battuto anche in discesa...).


Traccia di salita. I crepi prima del pian di neve sono tutti visibili, sul pian di neve bisogna fare attenzione.
Immagine

Finalmente si vede la cima, ma è ancora lontana.
Immagine

Sotto le rocce finali. Finito il ghiacciaio, ma noi siamo ancor più finiti.
Immagine

Le roccette finali sono coperte di neve, ma si sale e scende bene lo stesso, anche grazie alla corda fissa. Niente vetrato (troppo freddo, la neve non si è sciolta).
Immagine
Quanto manca?
Avatar utente
mb
 
Messaggi: 727
Images: 42
Iscritto il: mer ago 24, 2005 17:28 pm
Località: fora de la Valsugana

Messaggioda beppe » gio ott 02, 2008 19:35 pm

La migliore, tra parentesi è dal prudenzini con pernotto al giannantonj, ma con la neve scesa e non portante è facile fare qualche scivolata in qualche crepo, non molto largo, ma abbastanza da farsi male, ti posso assicurare che c'è nè sono, con questo non voglio fare del terrorismo, ma sono salito diverse volte ed in diversi tempi, dal manto nevoso alto al ghiaccio vivo sù tutto il ghiacciaio.
Sè sali in stagione (giugno-luglio) la più bella sono le roccette(est) visto che ora c'è anche una corda fissa, tempo 2 ore andata e 2 ritorno al bivacco, dalla val di genova tutto si allunga,dal gnutti con uscita vicino al bivacco ugolini e passando x la via atrezzata terzulli non ti sò dire.
Ciao
Avatar utente
beppe
 
Messaggi: 231
Images: 3
Iscritto il: ven ago 01, 2003 22:06 pm
Località: brescia


Torna a Alpinismo - Grandi montagne - Spedizioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.