Cresta Sud-Ovest del Monte Castello di Gaino

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

Cresta Sud-Ovest del Monte Castello di Gaino

Messaggioda arteriolupin » sab nov 29, 2008 1:20 am

Una giornata davvero bella, una finestra di bel tempo tra una perturbazione e l'altra quella passata giovedì 27 novembre...

Un grazie di cuore a Davide, che mi ha permesso di andare a vedere e gustare l'ottimo calcare di questo "paracarro" in riva al lago di Garda...

Una giornata passata noi due soli sulla via... Visuali stupende, aria tersa...
Una via semplice, da superpippe direbbero molti... III+ e IVì , poi II, III e varianti a piacere...
Il tutto reso più pepato dalla neve, fresca, che dai 5-600 metri in su copriva gli appoggi...
Nonostante la bassa quota, una bella ravanata di cresta con 500 m. di dislivello e quasi 900 di sviluppo...
Pochi chiodi sulla via, moltissime possibilità di piazzare protezioni su clessidre, spuntoni e fessure...
Una piccola gioia per chi ha voglia di farsi una ravanatina su difficoltà basse ma non banali e con panorami da favola...

Così distante dalle folle schiamazzanti di certe falesie vicine... Cos' bassa di quota, eppure alpinistica...

Era un anno, da quando avevo scoperto alcune relazioni al riguardo, che sognavo di potermela godere...

Di nuovo un grazie a Davide che si è dimostrato compagno sicuro, generoso (mi ha permesso di titare buona parte della via) e comprensivo per alcuni miei numeri da circo... Una salita in allegria e serenità, senza mai perdere di vista la sicurezza e senza esagerare con le paure...

E' stata forse l'ultima arrampicata del 2008... Forse per qualche tempo dovremo pensare a ciaspole, scarponi, piccozza e ramponi... Ma, di sicuro, questa montagnola, questo paracarro del Garda bresciano ci ha dato il più bell'"arrivederci sul calcare" che ci saremmo potuti attendere...

Anche le superpippe hanno un cuore e, per loro fortuna, sanno divertirsi con il "relativamente poco"...

Per chi volesse vedere alcuni scatti della giornata, vada al mio fotoalbum...

Buone Montagne a tutti e ancora grazie a Davide dacv0, compagno di merende per queste ravanatine dal sapore "antico" ma sempre avvincenti ed entusiasmanti...


Note tecniche: primi tiri sullo spigolo, III+ e un paio di passaggetti di IV-., un paio anche di IV per "varianti" create sul momento. Alcune varianti sul primo sperone di IB-IV+, per lo più III.
Dalla cima dello sperone all'anticima, su tutti i tratti all'ombra o rivolti ad ovest abbastanza neve fresca presente. Un paio di tratti, facili in condizioni normali, delicati per presenza di neve.
Fatte alcune varianti con difficoltà massime di IV+ deviando dalla via segnata con radi bolli rossi.
Prima dell'anticima, una cinquantina di metri di ravanata su un canalino terroso ricoperto di neve fresca per aggirare un franamento pricoloso sullo spigolo...
Molta attenzione alla crestina che collega l'anticima alla cima, la neve crea qualche problema, soprattutto a chi sale in scarpette...

Discesa per sentiero dalla selletta tra anticima e cima... molto rapida ma decisamente ripida e franosa.

Valutazione della via: da PD+ ad AD-, a seconda della varianti. Pochissimi chiodi presenti ma ottime clessidre e spuntoni. Consigliabile procedere in conserva dopo lo sperone, assicurandosi solo su alcuni tratti verso l'anticima, per poter guadagnar tempo (lo sviluppo totale, 900 metri, è consistente).

Un grazie anche al Rampegon per la precisione delle sue relazioni... Bravo Carletto!
...Se tuti i bechi gavesse un lampion... Gesummaria che iluminasiòn!

Canto popolare veneto
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Messaggioda dacv0 » sab nov 29, 2008 10:15 am

grazie luca...ricambio quanto da te scritto e invito il buon "omselvadegh" a guardare qualche immagine per verificare che il calcare non è "merda secca al sole"
davide p.
dacv0
 
Messaggi: 282
Images: 14
Iscritto il: ven nov 25, 2005 20:05 pm
Località: cernusco lombardone

Messaggioda wp » sab nov 29, 2008 18:30 pm

una cosa questa cresta ce l'ha: la roccia eccellente
una volta facendola studiai la parete del pizzoccolo che ci sta di fronte, la est. sono andato a percorrerla...quella non sò come descriverla: 1400 m di non so cosa, con partenza problematica dalla centrale di covoli fra sfasciumi e spine, poi roccia e vegetazione...insomma andate a farla
Avatar utente
wp
 
Messaggi: 270
Images: 8
Iscritto il: ven ott 04, 2002 2:49 am
Località: piattume padano

Messaggioda arteriolupin » lun dic 01, 2008 10:03 am

Carissimo, arrivi a fagiolo...

In più di un post ed in più di un forum ho chiesot lumi riguardanti le creste del Pizzocolo...

Mi pare di aver capito che ci sono, per ravanatori medio-bassi come il sottoscritto, le seguenti possibilità:

cresta sud, escursionistica...

cresta sud-est, detta anche cresta "rustica", qualche roccetta...

cresta est, sulla quale corre il Sentiero tre Amici, attrezzato in cinque punti con ravanamento annesso...

Per le creste sud e sud-est di parte da Sant'Urbano...

Per il Tre Amici, da Gaino salendo verso il palazzo di Archesane...

L'unico dubbio che mi rimane e perplime è il sentiero Tre Amici... Percorre la cresta Est o è un'altra cosa ancora???

E' ormai un po' di tempo che cerco il ricercabile in Internet e sulle pubblicazioni in mio possesso (Prealpi Bresciane, Il grada Verticale...)

Mi sapete dare qualche precisazione maggiore???

Ah... Il CAI Salò, a precisa richiesta, mi risponde di salire su per la cresta Est, attrezzata in cinque punti, con corda imbrago e cordini... Nessun'altra info...

Qualche buon'anima mi indirizza????


grazie di cuore...


Lucarterio
...Se tuti i bechi gavesse un lampion... Gesummaria che iluminasiòn!

Canto popolare veneto
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Messaggioda wp » dom dic 07, 2008 12:15 pm

ma, io credo di aver percorso la se, la sud l'avevo già percorsa partendo da s. urbano, mentre per questa sono partito dal punto + basso cioè, come ti dicevo, dalla centrale di covoli, che si trova sotto la sterrata che separa lo spino dal pizzoccolo. da lì sali tra ghiaioni moooolto ripidi e "rase" (spine in lombardo) tendendo prima a sx (a dx arrivi ad una falesia raggiungibile con corde fisse, ma mi è sembrata abbandonata) e poi a dx, quindi direttamente sempre su rocce facili e bosco difficile fino ad immetterti sulla cresta sud in prossimità della vetta. caratteristico, in basso, nel bosco, un passaggio fra quinte di roccia...con sorpresa. io di fronte non passavo, troppo stretto. mi sono dovuto mettere di fianco
per la discesa ricordati di scendere dalla sterrata dal lato opposto a s. urbano sennò...non arrivi + (come è capitato a me)
materiale.. non serve nulla. la cresta est interessa anche a me, magari la facciamo insieme, ciao
Avatar utente
wp
 
Messaggi: 270
Images: 8
Iscritto il: ven ott 04, 2002 2:49 am
Località: piattume padano

Re: Cresta Sud-Ovest del Monte Castello di Gaino

Messaggioda il Duca » lun ott 22, 2018 10:37 am

Ieri sono stato sul Pizzocolo, per la cresta est.
Ora hanno messo tutta una serie di cartelli.
Dico come penso di averla capita io:

- quella segnata come cresta sud-est è quella che in molte relazioni viene chiamata cresta sud. Valutata EE, presenta diversi tratta attrezzati con catene.
- quella segnata come cresta est è quella che in molte relazioni viene chiamata sud-est. Valutata F, viaggia sul I e II e volendo si può giocare con qualche passaggio di III.
- più a est c'è un'altra cresta, non segnalata, che arriva a metà di quella precedente e ad occhio mi sembra analoga.
- a nord c'è un'ulteriore cresta che sembra essere più verticale e scende verso il Castello di Gaino.

Non so a chi possa interessare sta roba, ma se c'è qualche stronzo (come me) che cerca info potrebbe tornare utile. Amen.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 3494
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti


Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.