cambiare vita

Spazio per messaggi e discussioni a tema libero.

Re: cambiare vita

Messaggioda Kinobi » ven nov 30, 2018 9:25 am

PIEDENERO ha scritto: f**a e arrapante del mondo ora mi appare un po' più per quello che è e non mi attira più.
ne ho incontrata una più f**a che si chiama ....


Prova la moto.
Andare in giro a fare nulla in moto.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5339
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda Il Profeta » ven nov 30, 2018 11:02 am

Il Profeta
 
Messaggi: 542
Images: 0
Iscritto il: lun set 17, 2012 20:40 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda coniglio » ven nov 30, 2018 11:36 am

PIEDENERO ha scritto:
gigiDR ha scritto:Per gug, ho iniziato con le vie strane quando le classiche le avevo fatte (quasi) tutte e non avevo il livello per le moderne


e hai fatto bene!
ti hanno dato soddisfazione? ti sono piaciute nonostante roccia e chiodatura discutibili?
si, immagino e allora, ripeto hai fatto bene.
non ci vedo niente di negativo, siamo alla ricerca di soddisfazioni, di benessere, anche se per soddisfare queste istanze di fanno cose strane.
l'importante è non mentire a se stessi ed essere sempre consapevoli di ciò che si fa.
a volte l 'infortunio rappresenta una rapida ed inaspettata presa di coscienza di quello che si sta facendo. e se non è grave, ben venga.
certo, si rischia la pelle ma fa parte del gioco, e se ad un certo punto questo rischio non è più accettabile, non si può certo forzare corpo e mente, non è semplucemente possibile e allora si accetta la realtà.
anche io ho bisogno di "innamorarmi" per sentirmi vivo, il lavoro spesso mi sta su i coglioni, la vita quotidiana è spesso insopportabile, l idea di morire senza aver combinato un c***o mi rattrista e che ci devo fare. l arrampicata era per me la donna più bella, f**a e arrapante del mondo ora mi appare un po' più per quello che è e non mi attira più.
ne ho incontrata una più f**a che si chiama trail running e.... Zac è ripartita la passione.
io ho bisogno di passioni per tirare a campare e non mi pongo domande cerco solo oggetti che me le diano.
siccome il trail mi sta subito presentando il conto , con una bella sciatalgia non è detto che me ne disinnamori in fretta, dopo un paio di mesi di depressione ovviamente. mica facile accettare di essere lasciati dalla nuova fiamma.
ho passato tre mesi tristissimi, non aver piu voglia di scalare e non poter correre mi mettono di pessimo umore e si che un lavoro ce l' ho, una casa pure, la salute anche, ho due bimbi piccoli e una donna che mi vuole bene, eppure manca qualcosa, e parecchio anche.



tieni duro man.
qualli come te non possono stare senza sognare.senza amore.
ti abbraccio scricciolo
you must get your living by loving
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7006
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda Il Profeta » ven nov 30, 2018 11:56 am

coniglio ha scritto:tieni duro man.
qualli come te non possono stare senza sognare.senza amore.
ti abbraccio scricciolo


Il Profeta
 
Messaggi: 542
Images: 0
Iscritto il: lun set 17, 2012 20:40 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda coniglio » ven nov 30, 2018 13:24 pm

My two.
Cercherò di non tediarvi.
Parte il pippotto.
Son stato bloccato (più o meno completamente) circa tre mesi.
Letto, carrozzina, stampelle, una stampella e infine le mie gambe.
Son stati giorni terribili. Alcuni molto strani.
Sicuramente epifanici.
Ricordo che fino al primo controllo dopo la prima operazione alla mano controllavo continuamente i tempi di recupero, facevo calcoli approssimativi su quando sarei tornato sui tiri che provavo e mangiavo come un uccellino.

Fortunatamente (e lo dico senza sarcasmo) è stata necessaria un’altra operazione.
La mano era inservibile.
E fra l’altro non avevo (e non ho ancora) la certezza del pieno recupero funzionale. Ma la gioia fa miracoli…e poi ho altre nove dita no? Checcazzo!
Ricordo che fino alla rimozione dei mezzi di osteosintesi mi sfondavo di addominali e in genere cercavo di fare esercizi base come i carcerati nella propria cella.
Non pensavo più all’arrampicata. Era tutto sospeso. Non guardavo neanche più video.
Mi cacavo sotto di brutto. Volevo solo poter suonare ancora.
L’arrampicata era quasi un tabù. Non so. Sicuramente era in stand by.

Una volta tolto tutto, con la mano deforme, sono corso a fare due viette.
Non so perché.
Per abitudine, per tornare a vedere un certo ambiente.
Davvero non ne ho idea.
Ed è stato stranissimo.
È stato bello. Tanto da commuovermi.
Ma non è stato tutto
Ho continuato ad andare ogni tanto. Ed era anche bello.
Alcuni weekend, non capivo come, non avevo voglia. E non andavo.
Non mi interessava. Sebbene non mi allenassi in settimana.
Il peso non saliva. Suonavo, stavo con persone
A cui volevo bene – e che mi avevano dimostrato amore
(di climberz ne vidi veramente pochi mentre ero a letto) – e in un certo senso
mi son preso una bella vacanza da un sacco di cose.

Ovviamente un tratto comune a gran parte dei presenti qui è la ricerca del challenge come fa fico dire.
Pian piano ho iniziato a tentare di capire fin dove potevo spingermi.
Ma non per la scalata in sé. Ma per la “scalata in me”.
Per esplorarmi dentro.
Capire cosa fossi. Cos’era rimasto, e cosa c’era di nuovo.
E così a cuor leggero, con unicamente la voglia di passare un bel pomeriggio, con amici
Andavo a scalare in falesiette dimenticate, osservando dinamiche, ascoltando discorsi
E monitorando ogni mia singola sensazione.
La sorpresa è stata la messa a fuoco velocissima.
Cioè.
Situaizoni che conoscevo a memoria nel loro dipanarsi ma dalle quali
Ero stato sufficientemente alla larga per osservarle da una metaposizione.
I discorsi, le derive testosteroniche dei maschi alpha (ancora presenti anche, e nonostante l’infortunio, in me), l’affrancarsene, le nevrosi, la completa aridità di alcuni rapporti, la gioia sana di alcuni principianti, e il tarlo del desiderio di vanità che iniziava a lavorare in altri principianti mascherato da disgustosa modestia
posticcia (ah si, io sono scarso… sono un pippa… ecc. ecc. solite robe ci siam capiti).

Poi però mi infilavo le scarpette e iniziavo a scalare.
Tiri che conoscevo a memoria o che non facevo da una vita.
Con il solo desiderio di stare sulla pietra e muovermici.possibilmente bene.
Cercando il flow, e poi la bolla, e poi quella sensazione che proviamo tutti quando si arrampica.
Assenza di sé, sospensione intellettuale tipica del sogno. Chiamala come ti pare.
E che mi mancava. Nei mesi di stop avevo finito non più a pensare ai tiri che dovevo chiudere
O le falesie da vedere, ma piuttosto se mai sarei riuscito a provare di nuovo quella precisa sensazione.
E mi cagavo sotto. Perché senza quella roba (che sia nella musica o sulla pietra) per me
Vivere diventa un trascinare i giorni. Sul serio. Non è una frase del cazz0. È così.
Ecco. È quello il core di tutta la (mia) storia. Ruota, per me, tutto attorno a quello.
Se manca quello, alla fine me ne batto i coglionì anche del tiro duro. Dopo un po’.

Quindi era come se mi dicessi: finche ti piace e ne hai voglia scala. Il resto non è nel tuo dominio.

Naturalmente ho cannato anche altre giornate. Imbruttendomi perché facevo fatica, se non addirittura
Resting su tiri sui quali mi scaldavo.
Ma non avevo ancora idea di che macchina meravigliosa dai meccanismi a noi praticamente sconosciuti
Può essere il corpo umano.
La velocità di recupero, la memoria muscolare. Ma anche le pause. Che si prende.
Che tu gliele dia o no.

E così, concedendomi anche pause di due settimane fra un’uscita in falesia e un’altra
Ogni volta mi garantivo che fosse bello. Ed era bello perché non era inquinato.
E quando c’è l’entusiasmo tutto viene di conseguenza. Persino i piccoli risultati.
Ma che non sbandieri più con la scialla sharmica vestita di finta modestia di cui sopra.
Ma Che conservi per te e che dici solo a chi – davvero – sa cosa significa per te.
Ricordo che il primo 7a a vista l’ho fatto con la persona che era stata al mio fianco quando piangevo
Completamente terrorizzato dal futuro dopo la prima operazione alla mano.
Eravamo commossi entrambi. Lui sapeva perfettamente.
Sapeva Cos’era appena successo. Cos’era appena successo per me.

Poi sono entrati altri tiri più o meno duretti. Inaspettatamente o in maniera ostinata.
E allora succedeva che un paio di mesi fa iniziavano ad arrivare le prime temperature autunnali, che le palestre riaprivano.
Son passato qualche volta sotto il tiro che provavo poco prima dell’incidente.
Nulla di stratosferico.
Se quei tiri non li fai a vista/lavorato veloce rimani cmq un cazzone qualsiasi.
Mi son detto. Se continui così, e ti mantieni equilibrato, magari l’anno prossimo, in inverno, con le condizioni potremmo pure tornare a tentarlo.
Quella parte di me (la belva, il sacro fuoco, l’animale che mi porto dentro), quella che in rigurgito
aveva messo sottovuoto la scalata di difficoltà ha avuto uno scossone.
Ho capito che non avrei più potuto continuare a lasciarla in disparte. Ad ignorarla.
Io sono anche quello.

Poi son capitate cose sciocche, ma che ricordo bene. Dei piccoli “innesti”.
Mi è capitato per le mani, non so come, il Gabbiano J.Livingstone.
Gli ho dato una letta al volo.
E ad un certo punto dice una roba tipo: quando ami così tanto una cosa
Senti la spinta a farla al massimo delle tue possibilità
Mmmmh.
Un’altra sera ero con una tipa. In pratica lei accende al volo la TV e parte Point Break.
vediamolo!
C’è un punto in cui K.Reeves ha appena iniziato a fare surf con la bona.
E sono sulle tavole a fine giornata, in acqua. Tipo in falesia al tramonto dopo che ti sei sfondato.
Bon, lei, osservandolo, gli dice in pratica che dopo che ha fatto surf ha lo sguardo diverso, più sereno,
la fronte corrucciata scompare…che sembra quasi felice.
Son scoppiato in lacrime. Giuro su dio.

Non so cosa possa significare.
So che ho smesso di fare finta.
Che purtroppo anch’io, come tutti, mi porto dentro un animale
E non posso ignorarlo. Non per molto.
Quantomeno devo essere chiaro. Con lui, e quindi con me.
Cosa facciamo?
Continuiamo a, per carità, star bene, vivere sereni far finta che non manchi nulla?
Oppure la smettiamo con le cazzate e andiamo a vedere fino a che punto siamo ancora
In grado di vibrare.
Che sia lavoro, musica o scalata.
E scalata indipendentemente dal grado. Ma dal dare il massimo.
Dal metterci tutto te stesso.
Come dicevamo una volta.
L’importante non è chiudere il tiro,
ma provare a chiudere il tiro. Quello stato mentale ed emotivo che ti rende
perfettamente sovrapponibile a chi/cosa tu sei davvero.

Perché senza quella roba là io, banalmente, mi annoio. Mi rompo i coglio0ni.
Perché come dice il tizio disadattato del blog
Un fiore lasciato appassire puzza più della merda.



Cavolo è stralungo 8O
Scusate.
Non rileggo neanche.
Saluti a tutti.

E non mollate.
Non per risultati da ottenere.
Ma per difendere l’essenza di chi siete.

#love
cngl
you must get your living by loving
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7006
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda guido6677 » ven nov 30, 2018 14:21 pm

quel cavolo di film... sono vent'anni che tutte le volte che la visibilità non è buona...

"la vista è un senso sopravvalutato"
si prega di non sostare nella zona bianca
Avatar utente
guido6677
 
Messaggi: 893
Images: 43
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: sanna

Re: cambiare vita

Messaggioda PIEDENERO » ven nov 30, 2018 14:47 pm

Kinobi ha scritto:
PIEDENERO ha scritto: f**a e arrapante del mondo ora mi appare un po' più per quello che è e non mi attira più.
ne ho incontrata una più f**a che si chiama ....


Prova la moto.
Andare in giro a fare nulla in moto.


il suggerimento non è male ma non fa più per me, in gioventù ero appassionato di moto fuoristrada ma la passione è svanita dopo aver constatato di persona quanto è duro ed abrasivo l'asfalto.
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7256
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Re: cambiare vita

Messaggioda il Duca » ven nov 30, 2018 16:45 pm

Grazie Coniglio, è un bello scritto di cuore!
Un "in bocca al lupo" a te e alla tua bestia.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 3600
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: cambiare vita

Messaggioda menestrello » ven nov 30, 2018 17:59 pm

coniglio e PIEDENERO.
Vi stimo molto per quanto riuscite ad autoanalizzarvi e a capire le sensazioni e le emozioni che controllano la vostra mente.

Complimenti e avanti tutta
Avatar utente
menestrello
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: mar nov 16, 2010 11:18 am
Località: nord Italia

Re: cambiare vita

Messaggioda gigiDR » ven nov 30, 2018 18:04 pm

Eh però coniglio se usi tutte quelle maiuscole segmentando di continuo ogni frase non si capisce una mazza.... Infatti non ho finito la lettura
Io non so come ti fossi fatto male, nel mio caso è stato un incidente in montagna, il secondo in 20 anni con frattura allo stesso piede e la cosa mi ha condizionato molto.
Inoltre ho perso il ritmo, organizzare, viaggiare per centinaia di km, studiare, sono attività che non mi vanno più, non hai idea di quanto sia rilassato il venerdì quando non ho il "peso" di una scalata ma solo la tranquillità di partire, se ne ho voglia, per una pedalata anche da solo
gigiDR
 
Messaggi: 852
Iscritto il: mar lug 08, 2014 14:37 pm
Località: Ravenna

Re: cambiare vita

Messaggioda ciocco » ven nov 30, 2018 19:03 pm

Io invece coniglio me lo sono letto tutto d’un fiato e mi sono anche emozionato!!

Anche perché poi in tutti noi c’è un po’ di quello che scrivi!

Grande man!!!
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2060
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Re: cambiare vita

Messaggioda ciocco » ven nov 30, 2018 19:07 pm

Per quel che mi riguarda invece ricordo la mia ultima via lunga

Una banale via sportiva in Mandrea

Ultimo tiro, fuori dalle difficoltà

Un blocchetto di roccia che si muove tra le mie mani

Un terrore irrazionale che prende il sopravvento

Un pensiero che non scorderò mai:

“Ho un bimbo di due mesi a casa, non dovrei essere qui!”

Ora il bimbo ha quattro anni ma da allora solo falesia e boulder (a bombazza, eh!!)
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2060
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Re: cambiare vita

Messaggioda scairanner » ven nov 30, 2018 19:07 pm

ciocco ha scritto:Io invece coniglio me lo sono letto tutto d’un fiato e mi sono anche emozionato!!

Anche perché poi in tutti noi c’è un po’ di quello che scrivi!

Grande man!!!


Quotone! Quoto anche menestrello :D
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4542
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: cambiare vita

Messaggioda crodaiolo » ven nov 30, 2018 19:31 pm

si dice che l'esperienza insegni... o almeno dovrebbe.
invece quando nel dolore il corpo urla di mollare
già il cervello dispone il nuovo assetto, il nuovo credo.
è la mente che ci distingue dall'animale.
lei in fondo il vero nemico.
inciampa piuttosto che tacere
e domanda piuttosto che aspettare
...
alla fine, è solamente un gioco
a cui a volte tendiamo a dare troppa importanza.
crodaiolo
 
Messaggi: 4329
Images: 894
Iscritto il: lun apr 14, 2008 23:41 pm
Località: bassa comasca

Re: cambiare vita

Messaggioda gigiDR » ven nov 30, 2018 21:30 pm

Alla fine ho letto tutto anche io, nonostante la punteggiatura, cosa devo dire, io la sto vivendo in maniera diversa, sarà che il Boulder e la falesia non mi potrebbero bastare (anche perché sono una pippa) e io ho sempre sentito altre pulsioni, che adesso non posso più perseguire
Andrò ancora in montagna, quest anno sono andato al Cor,sul Campanile basso e se questo piedazzo me lo consentirà farò ancora qualche via normale per ascoltare la bellezza della montagna senza l'assillo della verticalità
La falesia come la facevo fino al 27 maggio 2017, fatta anche di allenamento continui, purtroppo poco efficaci, fatta di kilometrate in auto in giornata (Ravenna ferentillo Ravenna 520 km ad esempio)per raggiungere falesie affollate, non mi interessa più, almeno per il momento
gigiDR
 
Messaggi: 852
Iscritto il: mar lug 08, 2014 14:37 pm
Località: Ravenna

Re: cambiare vita

Messaggioda piazarol » sab dic 01, 2018 13:01 pm

coniglio ha scritto:My two.

ho letto tutto, e non è per niente lungo
guido6677 ha scritto: "la vista è un senso sopravvalutato"


vi quoto entrambi, molte cose risuonano anche a me.
per tornare al nucleo del topic:

fondamentale è provare (e basta, senza un 'cosa')...
vita è anche fare il rewind (magari più volte, sono cicli)
quando a me succede (succede, non semplicemente 'è successo') :idea:
ripeto il mantra imparato da bambino: 'provare e riprovare, si rischia di imparare'
come già detto:
provarci... non importa il cosa... semplicemente anche solo 'ad ascoltarsi'
Avatar utente
piazarol
 
Messaggi: 389
Images: 6
Iscritto il: mer ott 30, 2013 18:22 pm
Località: belluno

Re: cambiare vita

Messaggioda Danilo » lun dic 03, 2018 10:38 am

:smt069
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7163
Images: 60
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda coniglio » lun dic 03, 2018 10:45 am

scusatemi per il disastro sintattico,
l'ho scritto di getto.
(e si vede).
grazie a tutti.
è ancora molto dura alle volte.
e mi porto dentro un sacco di fantasmi.
ma ci provo.
vi abbraccio




ps. l'animale cmq ho dovuto ascoltarlo...e sul tiro ci son già tornato. tremavo come un bambino.
il momento della verità.
...e invece le sensazioni non son state neanche tanto terribili...è stato indescrivibile.
riabbracciare una parte di te.
ma che paura però...
you must get your living by loving
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7006
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda Danilo » lun dic 03, 2018 11:21 am

@coniglio

ma ti è saltata un presa o "è successo così" :?:
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7163
Images: 60
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: cambiare vita

Messaggioda coniglio » lun dic 03, 2018 19:09 pm

Danilo ha scritto:@coniglio

ma ti è saltata un presa o "è successo così" :?:



saltata un presa
primo spit alto
base piena di massi
fatto flipper
elicottero
:-|
you must get your living by loving
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7006
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Parole in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 4 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.