Il mio primo free solo a vista

Area dedicata all'arrampicata sportiva e al bouldering.

Il mio primo free solo a vista

Messaggioda gobbidimerda » lun lug 03, 2017 14:16 pm

Stamattina la tipa che viene una volta a settimana a pulire si è chiusa fuori andando a buttare la spazzatura.
Per fortuna è aperta una finestra lato cortile, la lasciamo sempre aperta per consentire al gatto di uscire e raggiungere il terrazzo.
Abito al primo piano e la finestra in questione è a circa 5/6 metri da terra (sotto c'è una specie di ammezzato).
Non abbiamo una scala telescopica in condominio.
La finestra fa parte di un gruppo di tre finestre affiancate e separate da una colonnina, è quella centrale, le laterali non sono apribili.
A fianco c'è il nostro terrazzo, che aggetta rispetto al filo del fabbricato di 3/4 metri circa, sovrastando una sorta di cubo che è l'alloggio della custode.
Volendo evitare l'intervento, e soprattutto la fattura, del fabbro decido di tentare l'ignoto, nonostante le suppliche della custode di non farlo.
Entro dalla vicina (arrivata da poco, una f**a paurosa brasiliana tra l'altro, ma sposata, come me...e pure incinta), esco dalla sua finestra in pantaloni dell'abito, camicia, cravatta e scarpe di cuoio classiche (grip inesistente) e salgo sui suoi vasi di fiori appoggiati su una cengia sicura, li percorro tenendomi al mancorrente (terzo grado). Leggo il terrore negli occhi della tipa, ma cerco di tranquillizzarla dicendole "Non ti preoccupare, sono un arrampicatore, so quello che faccio". Non si tranquillizza per nulla.
Circumnavigo il mio terrazzo dall'esterno, non potendo scavalcare in quanto fornito di alte reti metalliche per la crescita dei gelsomini rampicanti.
Il primo lato presenta insidiosi dissuasori per piccioni, ma il mancorrente fornisce una presa sicura (terzo grado).
Il lato lungo è un sentiero, esposto ma comunque un sentiero, in quanto è costituito da un largo cornicione, per cui è percorribile passeggiando e senza tenersi.
Il terzo lato presenta le medesime insidie del primo (terzo grado).
Arrivo al passo chiave e sento un dirimpettaio che urla "Ma sei matto? Devo già chiamare l'ambulanza?".
Sono troppo concentrato per rispondergli.
La tipa delle pulizie e la custode assistono in silenzio sgranando il rosario.
Il passo, un traverso, è meno banale di quanto immaginassi e piuttosto esposto, ma l'ho studiato prima di salire e sono convinto di poterlo banalizzare.
Mi reggo al palo che tiene la rete metallica sulla sinistra. Alzo il destro sul davanzalino della prima finestra chiusa. Mi tiro su. Con la destra prendo la colonnina che divide la prima finestra dalla seconda, è buona, avvicino il piede sinistro, accoppio la colonnina e spacco di destro in casa (quarto grado).
Il mio gatto, con i suoi occhioni honnoldiani, mi guarda perplesso.
Pensava di essere l'unico in grado di chiudere il tiro.
gobbidimerda
 
Messaggi: 522
Iscritto il: mer lug 06, 2011 12:41 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda gigiDR » lun lug 03, 2017 14:39 pm

Mi ricordo quando Messner rimase chiuso fuori dal suo castello....avrà detto ,sono Reinhold Messner,il più grande alpinista di tutti i tempi,cosa sarà scalare un muro.....femore rotto
gigiDR
 
Messaggi: 856
Iscritto il: mar lug 08, 2014 14:37 pm
Località: Ravenna

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda Achille_piè_veloce » lun lug 03, 2017 15:13 pm

:lol:

Alain Robert ha iniziato così!
Achille_piè_veloce
 
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio nov 19, 2015 12:50 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda wolf jak » lun lug 03, 2017 17:28 pm

gobbidimerda ha scritto:Il mio gatto, con i suoi occhioni honnoldiani, mi guarda perplesso.
Pensava di essere l'unico in grado di chiudere il tiro.


:lol:
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2684
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda PIEDENERO » lun lug 03, 2017 18:24 pm

ma, secondo me, conoscendo gli scalatori che quando guardano qualsiasi edificio ne cercano la linea di salita, tu una fleshatina gliel'hai già data.
:P
lavvista , a mio parere non c'è.

( il gatto lo hai visto salire)
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7400
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda gobbidimerda » lun lug 03, 2017 19:28 pm

PIEDENERO ha scritto:ma, secondo me, conoscendo gli scalatori che quando guardano qualsiasi edificio ne cercano la linea di salita, tu una fleshatina gliel'hai già data.
:P
lavvista , a mio parere non c'è.

( il gatto lo hai visto salire)


Grande verità.
gobbidimerda
 
Messaggi: 522
Iscritto il: mer lug 06, 2011 12:41 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda bong » lun lug 03, 2017 20:15 pm

Bellissimo.
post e nickname :wink:
ex alpujarra
Avatar utente
bong
 
Messaggi: 108
Iscritto il: ven giu 20, 2014 22:33 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda rickoala » mar lug 18, 2017 11:21 am

ahaha...mitico, me la sono gustata tutta la scena!!!
Avatar utente
rickoala
 
Messaggi: 5
Iscritto il: gio lug 13, 2017 17:16 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda Danilo » gio mar 19, 2020 20:31 pm

dopo avvicinamento di un'oraemmezza abbondante ieri m'è venuto un mono di 5a on sight.
però devo essere onesto,il crux era al secondo spit e la discesa per comodo sentiero
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7387
Images: 61
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda Callaghan » ven mar 20, 2020 11:42 am

gobbidemmmerda, ti ammiro.
hai scritto davvero bene.
ed anche il verbo "banalizzare", che odio, qui ci sta come il cacio sui maccheroni.
chapeu, bogianen.
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1642
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda crodaiolo » ven mar 20, 2020 14:20 pm

Callaghan ha scritto:gobbidemmmerda, ti ammiro.
hai scritto davvero bene.
ed anche il verbo "banalizzare", che odio, qui ci sta come il cacio sui maccheroni.
chapeu, bogianen.

concordo,
proprio bello.

e un piccolo grazie
anche a chi l'ha ripescato...
me l'ero perso
inciampa piuttosto che tacere
e domanda piuttosto che aspettare
...
alla fine, è solamente un gioco
a cui a volte tendiamo a dare troppa importanza.
crodaiolo
 
Messaggi: 4362
Images: 894
Iscritto il: lun apr 14, 2008 23:41 pm
Località: bassa comasca

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda climbalone » dom mar 22, 2020 13:45 pm

Grazie per aver rispolverato questo topic.
Mi è tornato in mente un episodio, successo una decina di anni fa, forse più, al tempo in cui al piano rialzato abitava un simpatico vecchietto.

Un giorno, una sua conoscente suona al suo campanello per andare a fargli visita.
Non ottiene risposta, ma è sicura che sia in casa, quindi dopo un po' inizia a suonare agli altri campanelli per domandare aiuto.
Scendo in cortile per vedere, mentre qualcuno va a cercare una scala per salire sul balcone, e qualcun'altro chiama al telefono la figlia e il servizio di emergenza.

Adocchio la panchina, alla base del muro di casa, la prendo e la metto in piedi, appoggiandola inclinata contro il muro.
Salgo in aderenza/dulfer, riesco a raggiungere il balcone, mi aggrappo prima alla base della ringhiera, poi con un movimento a bilancere vado a tallonare il bordo del balcone, poi mi alzo di braccia fino a raggiungere il corrimano della ringhiera, mi riassesto, e con agile scavalco, raggiungo la prima sosta, sul pavimento del balcone.

Noto con notevole disappunto che la porta-finestra del balcone è chiusa. Vedo dentro il vecchio signore, disteso per terra, busso sul vetro e chiamo, ma non risponde. Che faccio, rompo il vetro?

Ma guardando a sinistra vedo che, a poca distanza, c'è la finestra del bagno, la tapparella è giù ma non completamente, e posso vedere che la finestra non è chiusa del tutto. Allora salgo in piedi sulla righiera, mi arpiono con la mano destra alla scanalatura della tapparella della porta-finestra, spalanco a sinistra, ponendo il piede sul davanzale della finestra. Con la mano sinistra riesco a sollevare la tapparella. Apro del tutto la finestra, mi aggrappo all'angolo del muro interno della finestra, sposto il peso a sinistra, ed eccomi accucciato sul davanzale.

Entro, raggiungo il signore disteso, vedo che respira ma geme ed è stordito, biascico una parola di incoraggiamento, corro ad aprire la porta di ingresso. E' un attimo e arrivano la figlia, e i sanitari.

Un paio di giorni dopo, il vecchio signore è nuovamente a casa, in forma.
Probabilmente aveva solo avuto un giramento di testa, ed era caduto sbattendo da qualche parte.

Il nome della via è "Vecchio disteso"
1) Piano inclinato con fessure parallele, poi piccolo tetto ben appigliato: 4 m, III, passo di IV, sosta su balcone.
2) Traverso a sinistra, esposto: 1 m, III+, sosta finale in casa.
GNAM
Avatar utente
climbalone
 
Messaggi: 1903
Images: 1
Iscritto il: mar lug 21, 2009 8:31 am
Località: Trento

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda gobbidimerda » lun mar 23, 2020 10:45 am

ahahah bello il nome della via

In effetti alla mia non avevo dato un nome, per cui la chiamerei "Invidia felina".

Comunque avrei detto di averlo scritto un annetto fa', ne sono passati quasi 3...mamma mia come passa veloce il tempo
gobbidimerda
 
Messaggi: 522
Iscritto il: mer lug 06, 2011 12:41 pm

Re: Il mio primo free solo a vista

Messaggioda climbalone » mar mar 24, 2020 8:36 am

:smt045
GNAM
Avatar utente
climbalone
 
Messaggi: 1903
Images: 1
Iscritto il: mar lug 21, 2009 8:31 am
Località: Trento


Torna a Arrampicata - Falesie - Boulder

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.