scialpinismo e COVID/DPCM

Dedicato ai problemi e alle notizie ambientali.

scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda piazarol » dom gen 03, 2021 18:26 pm

ciao a tutti...
domani (4 gennaio) il Veneto passa per un solo giorno dalla zona rossa a quella arancione... poi torna in rossa fino al 7…
visto che in zona arancione, con autocertificazione, gli spostamenti sono ammessi anche oltre il comune:

:arrow: posso andare a fare scialpinismo nel vicino comune - capoluogo [ma in località distante 15km dal capoluogo stesso (e meno di 30km dal mio)]?

:arrow: ovviamente da solo, con autocertificazione, con partenza da casa alle otto di mattina e ritorno entro le 14

mi sono riletto un po’ di volte le norme dei DPCM per le varie zone, e mi sembra non sia espressamente vietato...
ma vorrei sentire qualche opinione in più :?:

grazie :wink:
Avatar utente
piazarol
 
Messaggi: 743
Images: 1
Iscritto il: mer ott 30, 2013 18:22 pm
Località: belluno

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda scairanner » dom gen 03, 2021 19:45 pm

Più che i DPCM (che sono fatti per essere interpretati, a proposito non hai proprio nessun amico da andare a trovare in quel comune?), consulterei i bollettini valanghe, mi sembra che domani diano 4 dappertutto.
Buona sciata
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda Eionedvx » dom gen 03, 2021 20:32 pm

Per attività sportiva puoi andare dove vuoi (giuro), rimanendo in Veneto

Ah, puoi tornare dopo le 14, l'ordinanza di zaia è decaduta
Talk less, climb more.
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3765
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda il Duca » lun gen 04, 2021 0:36 am

Eionedvx ha scritto:Per attività sportiva puoi andare dove vuoi (giuro), rimanendo in Veneto

Ah, puoi tornare dopo le 14, l'ordinanza di zaia è decaduta

Io ci andrei cauto coi giuramenti, che secondo me neppure chi la pagliacciata l'ha scritta saprebbe su cosa giurare.... :?
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 4025
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda Eionedvx » lun gen 04, 2021 7:02 am

il Duca ha scritto:
Eionedvx ha scritto:Per attività sportiva puoi andare dove vuoi (giuro), rimanendo in Veneto

Ah, puoi tornare dopo le 14, l'ordinanza di zaia è decaduta

Io ci andrei cauto coi giuramenti, che secondo me neppure chi la pagliacciata l'ha scritta saprebbe su cosa giurare.... :?

Io da Monselice sono andato a fare skialp a Recoaro 1000, giovedì, e c'era pure la pattuglia in parcheggio che non ha fatto nulla a nessuno (c'erano una decina di auto)
Talk less, climb more.
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3765
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda Cosacco » lun gen 04, 2021 8:53 am

Regione gialla permette il libero spostamento . Arancione solo dentro il proprio comune di residenza con possibili spostamenti max 30 km se il comune di residenza è sotto i 5000 abitanti. Lo sport è possibile solo all'interno del comune di residenza fatta eccezione degli sport che necessitano di strutture fisse che devono comunque essere al aperto, vedi piste di atletica campi o campi per il tennis.
Riassumendo per norma non puoi se puoi vuoi andare non farne troppa pubblicita sui social
Avatar utente
Cosacco
 
Messaggi: 1496
Images: 1
Iscritto il: lun ago 16, 2004 10:48 am
Località: Altedo

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda funkazzista » lun gen 04, 2021 9:23 am

La mia impressione da ignorante è che è permesso.
Nel foro ci sono fior di avvocati che, se vorranno, interverranno per correggere le mie castronerie.

1. L'autocertificazione NON è obbligatoria. Per muoverti al di fuori dei limiti posti dai vari DPCM serve un MOTIVO fra quelli riconosciuti (lavoro, salute, necessità, ecc.). Se sei sprovvisto di autocertificazione, allora le fdo la compileranno per te. Ovviamente se per tua comodità e per velocizzare gli eventuali controlli vuoi portare con te un modulo precompilato sei liberissimo di farlo, ma l'autocertificazione in sé non è un salvacondotto: quello che conta è il MOTIVO per cui ti stai spostando (es. paradossale: se sull'autocertificazione scrivi che il motivo è che stai andando a bere uno spritz al bar X, fuori regione, perché é un sacco di tempo che non ci vai, allora sei sanzionabile, anche se hai con te l'autocertificazione).

2. Il "DPCM di Natale" :lol: dice che:
... nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021
si applicano le misure di cui all'articolo 2 del medesimo decreto del
Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020, ma sono
altresi' consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non
superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30
chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli
spostamenti verso i capoluoghi di provincia
...

Quindi se rientri nel caso specifico, allora NON sei nemmeno tenuto a motivare i tuoi spostamenti, perché "sono consentiti".

3. Anche se l'ordinanza della regione Veneto del 17 Dicembre fossa ancora in vigore, tu puoi sempre rientrare nel tuo comune di residenza, anche dopo le 14
Dal 19 dicembre 2020 fino al 6 gennaio 2021, dopo le ore 14 non è ammesso lo spostamento in un comune veneto diverso da quello di residenza o dimora, salvo che per comprovate esigenze lavorative, per studio, per motivi di salute, per situazioni di necessita', o per svolgere attivita' non sospese o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune; dopo le 14 è sempre ammesso il rientro presso l’abitazione. Lo spostamento verso e da comuni di altre regioni è regolato dalla disciplina statale.


EDIT: qui rispondevo alla richiesta di piazarol al primo messaggio
Ultima modifica di funkazzista il mar gen 05, 2021 9:34 am, modificato 2 volte in totale.
funkazzista
 
Messaggi: 8478
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda scairanner » lun gen 04, 2021 11:23 am

È possibile recarsi in un altro Comune al solo scopo di fare lì attività sportiva? In alternativa, è possibile varcare i confini comunali mentre si pratica l’attività sportiva (per esempio correndo o valicando un monte), per concluderla comunque all’interno del proprio Comune?
È possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5 alle 22, per fare attività sportiva in quella località qualora questa non sia disponibile nel proprio Comune (per esempio, nel caso in cui non ci siano campi da tennis). Inoltre è possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.
Si ricorda che, durante lo svolgimento dell’attività sportiva, è sempre necessario mantenere la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone.

http://www.governo.it/it/faq-natale#zone

Quindi, se nel mio comune non c'è una pista da fondo, posso andare in un comune dove questa c'è. Almeno non mi pare un'interpretazione azzardata.
Cmq io non scio quindi per me non è un problema.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda Kinobi » lun gen 04, 2021 11:34 am

Premesso che non scio da anni. E per l'arrampicata è tutto bagnato e le palestre chiuse da mesi.
Mi sarebbe piaciuto fare una ciaspolata però. Sono rimasto a casa.


Da quel che ho capito lo scopo del legislatore è che stiamo a casa. Per evitare contagi e per evitare di farci male. Per questo motivo mi hanno rinchiuso per 3 mesi con la mia moto questa primavera. Io non ho trovato scuse per uscire e ne avrei avute a bizzeffe. Reputo le misure del governo corte ed ottuse, ma le rispetto.

Io credo possiate andare a fare skialp ovunque, una gabola da italiano si trova. Spero se uno si fa male, un giro di benzina si possa però fare con torcia umana per monito a tutti gli altri.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5717
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda scairanner » lun gen 04, 2021 11:53 am

Kinobi ha scritto:Premesso che non scio da anni. E per l'arrampicata è tutto bagnato e le palestre chiuse da mesi.
Mi sarebbe piaciuto fare una ciaspolata però. Sono rimasto a casa.


Da quel che ho capito lo scopo del legislatore è che stiamo a casa. Per evitare contagi e per evitare di farci male. Per questo motivo mi hanno rinchiuso per 3 mesi con la mia moto questa primavera. Io non ho trovato scuse per uscire e ne avrei avute a bizzeffe. Reputo le misure del governo corte ed ottuse, ma le rispetto.

Io credo possiate andare a fare skialp ovunque, una gabola da italiano si trova. Spero se uno si fa male, un giro di benzina si possa però fare con torcia umana per monito a tutti gli altri.


Non si tratta di gabola.
Conte ha capito che non puoi chiudere in casa la gente e che fare attività sportiva individuale (oltretutto in un momento in cui tutte le attività di ristorazione e i bar sono chiusi, quindi la birretta post scalata o quello che vuoi è esclusa) può solo fare bene alla salute psicofisica.
Per il resto ci si fa male anche in casa.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda wolf jak » lun gen 04, 2021 12:28 pm

Eionedvx ha scritto:
il Duca ha scritto:
Eionedvx ha scritto:Per attività sportiva puoi andare dove vuoi (giuro), rimanendo in Veneto

Ah, puoi tornare dopo le 14, l'ordinanza di zaia è decaduta

Io ci andrei cauto coi giuramenti, che secondo me neppure chi la pagliacciata l'ha scritta saprebbe su cosa giurare.... :?

Io da Monselice sono andato a fare skialp a Recoaro 1000, giovedì, e c'era pure la pattuglia in parcheggio che non ha fatto nulla a nessuno (c'erano una decina di auto)


vabbé dai il fatto che non abbiano fatto multe mica significa in automatico che ciò sia permesso. La tua è una deduzione ragionevole, ma fallace, perché pone come presupposto indimostrato (e indimostrabile, anzi, potrei facilmente dimostrarti il contrario) che le nostre FF.OO. facciano sempre applicare rigorosamente e implacabilmente la legge (considerando anche la qualità di certe ultime norme e regolamenti, forse a volte è meglio così.......)

sul punto specifico, non mi sono dedicato con l'attenzione da giurista al problema.
Tuttavia, quello che ho capito da una prima lettura, è che in zona arancione è possibile spostarsi per fare attività sportiva in altro Comune rispetto al proprio ove tale attività sia consentita e non sia disponibile nel proprio comune.
Nota bene: essendo una eccezione, io ci andrei cauto con l'interpretazione estesa, e mi fermerei prudenzialmente al primo Comune vicino ove tale attività possa svolgersi...
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2967
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda piazarol » lun gen 04, 2021 13:01 pm

aggiornamento: sono salito al colle (sceso in campo)

tante auto (tanti scialpinisti e ciaspolatori, pure camionette dei gruppi sportivi esercito)
Avatar utente
piazarol
 
Messaggi: 743
Images: 1
Iscritto il: mer ott 30, 2013 18:22 pm
Località: belluno

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda Kinobi » lun gen 04, 2021 15:02 pm

scairanner ha scritto:
Kinobi ha scritto:Conte ha capito ...
Per il resto ci si fa male anche in casa.


Io ti do ragione.
Tu dovresti darmi ragione sulle intenzioni del legislatore. E sul buon senso.

In questi anni dovresti avermi conosciuto. Io sono fortemente liberista. Fino all'eccesso.
Liberissimi di fare quello che volete, per me.
Però, se uno si mette nella cacca a fare skialp con il pericolo che c'è ora (bollettino valanghe e solo dopo il Covid) per me:
- se crepa lo si va a tirare su al disgelo.
- se si fa male, ci si accerta che tutti e due i femori siano spappolati. Il cervello non serve, lo è già di suo in pappa.

Ho visto foto di compari motociclisti, in periodo rosso con le moto sui passi con neve. Credo il mio sentimento sia umano ad auguragli di tirare uno scivolone, moto in fiamme, ed ustioni ai piedi. Poi arriva l'ambulanza con dentro un picchiatore che li riempie di botte. Per cui, possono andare suio passi con la neve in moto, come gli skialp con pericolo 4, basta non si facciano male che se bisogna curarli o recuperarli io non sono d'accordo e non avrei sto gran che problema se li lasciano a schiattare.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5717
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda scairanner » lun gen 04, 2021 18:56 pm

Kinobi ha scritto:
scairanner ha scritto:
Kinobi ha scritto:Conte ha capito ...
Per il resto ci si fa male anche in casa.


Io ti do ragione.
Tu dovresti darmi ragione sulle intenzioni del legislatore. E sul buon senso.

In questi anni dovresti avermi conosciuto. Io sono fortemente liberista. Fino all'eccesso.
Liberissimi di fare quello che volete, per me.
Però, se uno si mette nella cacca a fare skialp con il pericolo che c'è ora (bollettino valanghe e solo dopo il Covid) per me:
- se crepa lo si va a tirare su al disgelo.
- se si fa male, ci si accerta che tutti e due i femori siano spappolati. Il cervello non serve, lo è già di suo in pappa.

Ho visto foto di compari motociclisti, in periodo rosso con le moto sui passi con neve. Credo il mio sentimento sia umano ad auguragli di tirare uno scivolone, moto in fiamme, ed ustioni ai piedi. Poi arriva l'ambulanza con dentro un picchiatore che li riempie di botte. Per cui, possono andare suio passi con la neve in moto, come gli skialp con pericolo 4, basta non si facciano male che se bisogna curarli o recuperarli io non sono d'accordo e non avrei sto gran che problema se li lasciano a schiattare.


Sulle intenzioni del legislatore ti avrei dato ragione nel primo locdaun, non ora, altrimenti avrebbero chiuso tutto e morta là.
Sulle considerazioni successive, a questo punto, per par condicio, direi che dovremmo sanzionare con 400 eurini anche tutti quelli che si presentano a fare il tampone ed è positivo, che è la palese dimostrazione che non hanno fatto abbastanza per evitarlo, dopo averli bastonati e torturati per un po'.
E qui apro una parente su questo aspetto: è comprensibile che chi ha figli piccoli, che devono poter giocare con gli amici e devono farlo senza mascherina, possa essere contagiato, ma deve esaurirsi lì, invece ci si continua a contagiare tra adulti per negligenza, menefreghismo o complottismo. Comportamenti che non hanno bandiera, ma avvengono in tutto il pianeta. A me sinceramente rompe i coglyoni che dopo quasi un anno ci siano ancora moltissime categorie di lavoratori impossibilitati a lavorare, con migliaia di individui sul lastrico e con noi che siamo ancora qui a scannarci su cosa si può o non si può fare, considerato che, come spesso accade, una piccolissima percentuale di individui tiene sotto scacco con il suo comportamento tutto il resto del mondo. Ma caxxo possibile che ci siano delle Rsa dove si sono contagiati tutti e sono anche morti in molti ed altre dove non c'è stato nemmeno un contagio? Ma allora si può fare?
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: scialpinismo e COVID/DPCM

Messaggioda Kinobi » lun gen 04, 2021 19:19 pm

Un mio amico e cliente si è fatto contagiare attraverso gli occhi. Aveva mascherina ma il cliente, disse il medico, aveva carica batterica fortissima. 14 gg in intensiva con ossigeno a balla.

La sfiga ci vede benissimo.
Però tirarsela addosso, peggiora. Tipo pirla con pericolo 4 con sci o moto sulla neve.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5717
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm


Torna a Ambiente e montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.

cron