come va la quarantena?

Spazio per messaggi e discussioni a tema libero.

Re: come va la quarantena?

Messaggioda scairanner » mer mar 18, 2020 22:34 pm

tatone ha scritto:
gug ha scritto:
scairanner ha scritto:
tatone ha scritto:ieri mi son fatto mille metri di dislivello sulle scale di casa
(310 volte su e giù)
non mi hanno mai fatto così tanto male i polpacci!



credo che non ripeterò l'esperienza

attenderò sul divano che l'emergenza finisca

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:



:mrgreen: io l'ho fatto due anni fa, con gli stessi esiti polpacciodevastanti e su un altro forum pochi giorni fa avevo messo in guardia un treilranner che voleva fare altrettanto.
Il peggio comunque lo avrai domani o dopodomani.


Ma perchè fare dislivello sulle scale ha effetti diversi che farlo su un sentiero ripido?


a quanto pare sì, ma non chiedermi il perché...in 40 anni di montagna diverse volte sono arrivato a casa sfinito ma un dolore simile non l'ho mai provato...non c'è stanchezza, sono … ghisati? potrebbe essere il termine giusto? stamattina quasi non riuscivo a scendere le scale! riuscivo si e no a fare 2 gradi di movimento della caviglia
ah, la ca@ata l'ho fatta senza scarpe ai piedi per non dar fastidio ai vicini di casa


Ecco, adesso è ancora più chiaro!
Immagino che il motivo principale sia la ripetitività del movimento: piede che appoggia sempre allo stesso modo e sempre in orizzontale, distanza dei passi, pendenza, mentre su un sentiero i movimenti sono molto più varii: a volte appoggi di punta, a volte di piatto, il fondo è irregolare ecc.
Poi vieni a sapere che Tatone corre senza scarpe, che potevano dargli almeno un pò di sostegno e rigidità al piede, e i polpacci ringraziano, bravo a riuscire a fare 1000 mt.
E non so a quale ritmo sia salito Tatone, credo che sia una variabile molto influente sull'esito finale (oltre alla vecchiaia :lol: ), quando mi sono bruciato i polpacci avevo (da allenato, sui sentieri) forzato come non ero mai riuscito prima, anche perchè ovviamente mancando la continuità della salita (ho a disposizione solo due piani), avevo puntato tutto sulla velocità. Così facevo 10 salite consecutive di 6 metri e discesa (4 rampe) a tutta velocità, qualche secondo di riposo poi via. Alla fine ho fatto 500 mt di dislivello in 17 minuti (contando solo le salite, mentre su sentiero ci metto almeno 25'), che se lo faccio in gara in un vertical arrivo tra i primi :lol: Però mi ci sono voluti 6 giorni per recuperare i polpacci.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5012
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: come va la quarantena?

Messaggioda climbalone » gio mar 19, 2020 1:30 am

Riassumendo:

Metà dei forumisti, impazziti, vanno su e giù per le scale come criceti, e manco provano imbarazzo. Anzi disquisiscono sul perché gli fanno più male i polpacci così che a salire per sentieri. Ciò mi deprime.

Governatori e sindaci, che non sanno più che pesci pigliare, se la prendono con un "gruppo di irriducibili che passeggiano e corrono nonostante sia stato detto a tutti che bisogna restare a casa" (cito). Cioè il problema sono quei quattro pirla che corrono, non la quarantenata che oggi l'hanno beccata a tornare a casa da una festa a casa di amici. O studenti e professori che a scuola facevano festa con barbecue. O i quattro ragazzi che ho visto domenica passarsi la canna uno con l'altro.

A questo punto, messi alla gogna, non ci resta che chiuderci in casa a fare esercizi a corpo libero o altra attività. Allora domani mattina prendo dalla cantina la bici da corsa, dalla soffitta i rulli, e mi metto a fare rulli sul balcone. Non dentro casa di certo, avete mai fatto rulli dentro casa? Quando finisci, di te resta solo una pozza di sudore per terra. Possono proibirmi di fare rulli sul balcone? Nooooneeeee!!! E allora, avanti con il RULLISMO.

Occhio, perché fra qualche giorno, quando i nostri politici saranno ancora più disperati, inizieranno a puntare il dito magari su quel "nucleo irriducibile di coppie, che incuranti del contagio, continuano a trombare come conigli, infettandosi a vicenda". E ci vieteranno di accoppiarci. (già è dura, con i figli in casa...)

E non fatemi parlare del decreto salva-italia. Nella prossima vita, se parlo di licenziarmi e mettermi in proprio, sparatemi subito un colpo alla nuca.

La verità è che non hanno capito per quale motivo il contagio continua a propagarsi. Il motivo è molto semplice: l'80% degli infettati è asintomatico. Ma il tampone lo fanno solo ai sintomatici o chi è stato in diretto contatto con loro. Ora la domanda è: fanno così per via del costo dei tamponi? Per via che non hanno il materiale e il personale per farli a tappeto? O perché hanno paura che le loro statistiche del C.ZZO debbano essere riviste mooooolto verso l'alto? Tipo ammettere che probabilmente gli infettati in Italia non sono 28 mila, ma 120 mila? Il che sarebbe anche in un certo senso "tranquillizzante", perché con le attuali statistiche la mortalità sembra essere più del 10%, cioè 2978 / (28710 + 1084), mentre con quelle reali sarebbe più vicina al 2,5%. Come in Cina, guarda caso. Mica il virus ce l'ha con noi Italiani più che con i Cinesi. Poi dicono "i contagiati sono 28710". La frase corretta sarebbe "i contagiati accertati sono 28710". Ma viviamo in un paese dove anche la cultura scientifica più basilare sta sotto i piedi.
GNAM
Avatar utente
climbalone
 
Messaggi: 1906
Images: 1
Iscritto il: mar lug 21, 2009 8:31 am
Località: Trento

Re: come va la quarantena?

Messaggioda pesa » gio mar 19, 2020 2:14 am

gug ha scritto:...Ciò che mi rende perplesso è però la caccia alle streghe...


caccia alle streghe? vediamo un po':

ad oggi i contagi accertati sono circa 35000. secondo le stime più ottimistiche il numero dei contagi totali potrebbe essere 10-20 volte maggiore. che comunque fa non più dell'1% della popolazione italiana.
Certezze non ce ne sono, ma anche ipotizzando il caso più fortunato, quello in cui la risposta immunitaria a 'sto coronavirus sia tipo quella contro il morbillo, cioè permanente, servirebbe che il contagio si estendesse almeno al 50-70% della gente prima che l'epidemia rallenti al punto da essere gestibile.

il picco di cui tutti parlano e che si spera arrivi nelle prossime settimane, non è il picco "naturale" dell'infezione. cioè quello dovuto alla diffusione dell'immunità. sarebbe, se sarà, un picco "artificiale", cioè causato dalla limitazione dei contatti, e dunque dei contagi. [i giornalisti non capiscono un c***o]

ciò implica che se anche dalla settimana prossima i contagi dovessero cominciare a diminuire, passato il picco le restrizioni dovranno essere mantenute. o l'epidemia riprenderà esattamente come prima. [vedi sopra]

questo è ciò che si può ragionevolmente prevedere sulla base dei fatti noti.
il punto critico è fino a quando le fabbriche potranno rimanere chiuse? perchè al di là delle discussioni un po' infantili tipo "prima le vite umane o prima l'economia", succede che l' "economia" sia poi, in definitiva, il pane che si mette in tavola. o la corrente che serve a far funzionare i ventilatori polmonari, etc.

quindi le fabbriche dovranno essere riaperte, prima o poi. il rischio implicito nella nostra strategia*, e che mi pare non sia stato spiegato con sufficiente chiarezza, è che potremmo ritrovarci di qui a pochi mesi, dopo aver strenuamente tentato di contenere i contagi, con una epidemia fuori controllo e una economia azzerata (leggi, niente più pane). ad ora questo scenario non è così remoto.

unica arma al momento disponibile è che la gente stia a casa. tutta la gente. niente più autobus o metropolitane. chiuse banche assicurazioni e uffici postali. la gestione della spesa al supermercato è da rivedere. serve un sostanziale coprifuoco. se fatto bene in 3-4 settimane il contagio si estingue. in cina hanno fatto così.

quindi, per tornare al punto di partenza: caccia alle streghe? perchè qualcuno vi guarda storto se andate a fare una corsetta? è troppo grave il pericolo per affidarsi al buon senso dei singoli. dunque, state a casa!
fa impressione e spavento che in così tanti non abbiano chiara la gravità del momento.

*per la nostra sensibilità di greco-romani, mediterranei, figli dell'umanesimo rinascimentale, etc., più intollerabile ancora delle morti è l'idea di abbandonare a sè stesso un malato bisognoso di cure. non è neanche un ragionamento, è un istinto.
più a nord, l'istinto, che riemerge da tempi forse addirittura precedenti alla civiltà, suggerisce che il primo bene da difendere sia l'ordine (sociale, economico, etc) da cui dipende la vita della collettività. pertanto a quell'ordine la vita di "pochi" può essere sacrificata.
quale delle 2 strategie avrà funzionato meglio lo vedremo alla fine.
pesa
 
Messaggi: 642
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: come va la quarantena?

Messaggioda pesa » gio mar 19, 2020 2:26 am

climbalone ha scritto: Ma il tampone lo fanno solo ai sintomatici o chi è stato in diretto contatto con loro. Ora la domanda è: fanno così per via del costo dei tamponi? Per via che non hanno il materiale e il personale per farli a tappeto?


il tampone in sè non costa niente. il problema è l'analisi. non si tratta di pisciare su uno stick, come per la gravidanza. è a tutti gli effetti un "esperimento" di laboratorio. richiede tempo. può essere automatizzato solo parzialmente, e comunque è una automazione la cui scala è quella del laboratorio di ricerca. la misura dura mezza giornata, circa. è un test "artigianale" per così dire, ed è soggetto a falsi positivi.
se test a tappeto fossero stati possibili, si sarebbero fatti. la risorsa è limitata e bisogna farne l'uso più razionale.
pesa
 
Messaggi: 642
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: come va la quarantena?

Messaggioda climbalone » gio mar 19, 2020 9:48 am

climbalone ha scritto:...
E non fatemi parlare del decreto salva-italia. Nella prossima vita, se parlo di licenziarmi e mettermi in proprio, sparatemi subito un colpo alla nuca....

Per fortuna ora la BCE inietterà nel sistema una montagna di liquidità.
Come dite? Non presteranno i soldi direttamente a chi produce, ma alle banche?
Che a loro volta li presteranno all'interesse del 9%?
(6% di interesse + 3% di assicurazione)
Ah, ecco, mi pareva che l'inculcata c'era, a prescindere.

pesa ha scritto:
climbalone ha scritto: Ma il tampone lo fanno solo ai sintomatici o chi è stato in diretto contatto con loro. Ora la domanda è: fanno così per via del costo dei tamponi? Per via che non hanno il materiale e il personale per farli a tappeto?


il tampone in sè non costa niente. il problema è l'analisi. non si tratta di pisciare su uno stick, come per la gravidanza. è a tutti gli effetti un "esperimento" di laboratorio. richiede tempo. può essere automatizzato solo parzialmente, e comunque è una automazione la cui scala è quella del laboratorio di ricerca. la misura dura mezza giornata, circa. è un test "artigianale" per così dire, ed è soggetto a falsi positivi.
se test a tappeto fossero stati possibili, si sarebbero fatti. la risorsa è limitata e bisogna farne l'uso più razionale.


Capisco, immaginavo.
Ma secondo me per sapere come funziona l'epidemia è vitale avere dei dati solidi e completi, altrimenti brancoli nel buio, rischi di adottare strategie non ottimali, e di non impiegare al meglio le (limitate) risorse a disposizione. Se non puoi farlo dappertutto, prendi almeno un territorio campione, con qualche migliaio di abitanti, fai l'analisi a tappeto, capisci finalmente com'è la percentuale di asintomatici, poi ti regoli di conseguenza.

Notizia utile: come mi diceva un caro amico medico circa una settimana fa, e ora lo dicono anche i giornali, una buona parte dei guariti o in via di guarigione, anche asintomatici, manifestano una temporanea perdita di gusto e olfatto. Sapevatelo. Se non sentite l'odore della merda che avete appena pestato, insospettitevi. Se non sentite il gusto fottutamente amaro della birra, tremate!
GNAM
Avatar utente
climbalone
 
Messaggi: 1906
Images: 1
Iscritto il: mar lug 21, 2009 8:31 am
Località: Trento

Re: come va la quarantena?

Messaggioda scairanner » gio mar 19, 2020 11:00 am

pesa ha scritto:
quindi, per tornare al punto di partenza: caccia alle streghe? perchè qualcuno vi guarda storto se andate a fare una corsetta? è troppo grave il pericolo per affidarsi al buon senso dei singoli. dunque, state a casa!
fa impressione e spavento che in così tanti non abbiano chiara la gravità del momento.



Guarda pesa, a me del buon senso degli altri fotte davvero una mazza.
Personalmente so cosa devo fare, la regola numero uno è non incontrare nessuno e così faccio. Esco a correre senza nessun rimorso e ti dico anche che nelle ultime corse post decreto non ho mai incontrato nessuno e non saranno quelli che predicano come te a farmi cambiare idea. Mi pare che siamo un po' sull'orlo del delirio collettivo. Sono molto più preoccupato quando vado a fare la spesa. Ma molto di più, considerato che il virus rimane sugli oggetti da qualche ora fino a 72 ore (c'è una ricerca recentissima che trovi online) e che tutti toccano tutto, lì ci sono i contagi, non all'aria aperta mentre corri da solissimo.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5012
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: come va la quarantena?

Messaggioda paolocar88 » gio mar 19, 2020 11:16 am

Achille_piè_veloce ha scritto:
paolocar88 ha scritto:Dio benedica la quarantena...

- Scadenze lavorative rinviate, ma il lavoro da casa consente di portarsi avanti egregiamente e con ritmi più umani
- 7.5 ore di sonno tutte le notti
- 1/1.5 ore di allenamento tutti i giorni (mai successo in 31 anni di vita)
- Casa pulita come mai nella storia dell'umanità
- Pranzi più leggeri e salutari, cene più "cucinate", soprattutto a causa delle maggiori energie mentali
- Finalmente l'umanità ha agito in nome del bene collettivo e non individuale/economico, ascoltando la scienza e non la finanza
- ... Non mi viene in mente altro, ma la lista potrebbe essere più lunga ...

È proprio un peccato che tutto questo venga a scapito di poveri sfortunati e di qualche categoria di eroi che sta vivendo un vero incubo negli ospedali... :(


non dirmi che anche tu in questi giorni stai mettendo in discussione il nostro stile di vita usuale..

Bah, faccio un lavoro bellissimo e che mi piace (ricerca), lavoro in un ambiente con gente molto più sveglia della media e con una percentuale di teste di c inferiore alla media (c'è correlazione? boh...)
Le scadenze ce le imponiamo noi stessi, perché siamo fessi...
Metto in discussione il *mio* stile di vita, che però prende esempio dal modello che mi hanno insegnato a seguire.
Avatar utente
paolocar88
 
Messaggi: 808
Iscritto il: mar gen 03, 2012 0:45 am
Località: bg

Re: come va la quarantena?

Messaggioda paolocar88 » gio mar 19, 2020 11:20 am

Comunque, il futuro dell'allenamento cardio casalingo del vero climber è il salto con la corda.
25 minuti di salti ed ero già sderenato...
:lol:
Avatar utente
paolocar88
 
Messaggi: 808
Iscritto il: mar gen 03, 2012 0:45 am
Località: bg

Re: come va la quarantena?

Messaggioda Eionedvx » gio mar 19, 2020 11:26 am

Io dico solo che vedo gente cominciare ora ad allenarsi col trave e usarlo tutti i giorni: prevedo un esponenzialmente aumento delle pulegge rotte nei prossimi mesi.

A me sembrava fosse altamente traumatico e sconsigliato oltre le tre sedute settimanali.
Beata ignoranza e beato infortunio.

paolocar88 ha scritto:Comunque, il futuro dell'allenamento cardio casalingo del vero climber è il salto con la corda.
25 minuti di salti ed ero già sderenato...
:lol:

E' l'attività cardio più faticoso in assoluto, sul serio.
Si parla anche di 700-650kcal/ora per un non-atleta, ci credo che stavi sdrenato!
A confronto la corsa sta sulle 450-400 e il ciclismo sulle 350, per non-atleti.
Talk less, climb more.

http://vitaverticale.blogspot.it/
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3327
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: come va la quarantena?

Messaggioda giorgiolx » gio mar 19, 2020 11:38 am

salto con la corda? questo video lo integra con altre cose...non credo seguiro mai gli esercizi di questo video...pero boh magari a qualche nerd interessa

https://www.youtube.com/watch?v=4hppvPO1YHs
Ultima modifica di giorgiolx il gio mar 19, 2020 12:23 pm, modificato 1 volta in totale.
vado a uccidere il frigorifero che mi sta fissando

Effetti Collaterali A Tutti!!!
Avatar utente
giorgiolx
 
Messaggi: 13993
Images: 68
Iscritto il: gio ago 09, 2007 17:10 pm
Località: 1060 West Addison

Re: come va la quarantena?

Messaggioda giorgiolx » gio mar 19, 2020 11:43 am

se posso buttarla in caciara e svaccarla in politica...l'altro giorno mi sono visto su internet il tg3 regionale della lombardia.
C'era il presidente della regione che gongolava"

Stiamo mettendo su un ospedale temporaneo presso l'ex fiera. 300 posti, ossigeno, respiratori, cazzi mazzi blablabla...potra servire non solo a noi ma anche a altre regioni blablabla...per questa missione delicatissima e specialissima abbiamo deciso di nominare consulente personale per l'allestimento di un ospedale


chi?
chi??????

ccccchhhhhhhhhiiiiiiiiiiiii????????

esattamente lui....

GUIDO BERTOLASO!!!!!
la luna neraaaaaaaaaaaaaaaa

ho spento il sito e ho ascoltato un po di musica :roll: :roll: :roll:
vado a uccidere il frigorifero che mi sta fissando

Effetti Collaterali A Tutti!!!
Avatar utente
giorgiolx
 
Messaggi: 13993
Images: 68
Iscritto il: gio ago 09, 2007 17:10 pm
Località: 1060 West Addison

Re: come va la quarantena?

Messaggioda scairanner » gio mar 19, 2020 12:13 pm

Eionedvx ha scritto:Si parla anche di 700-650kcal/ora per un non-atleta, ci credo che stavi sdrenato!
A confronto la corsa sta sulle 450-400 e il ciclismo sulle 350, per non-atleti.


Eione, non cadermi sulle basi!
Da quando in qua il consumo si basa sulla pipponaggine?
Dipende dal peso e dalla distanza.
A spanne, ma molto vicino alla verità, se tu pesi 80 kg e in un'ora fai 10 km (distanza molto pippon) consumi circa 800 kcal. Se ne pesi 65 consumerai 650 kcal a parità di distanza. Con la corda non conosco il tipo di calcolo che viene fatto.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5012
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: come va la quarantena?

Messaggioda Eionedvx » gio mar 19, 2020 12:28 pm

scairanner ha scritto:
Eionedvx ha scritto:Si parla anche di 700-650kcal/ora per un non-atleta, ci credo che stavi sdrenato!
A confronto la corsa sta sulle 450-400 e il ciclismo sulle 350, per non-atleti.


Eione, non cadermi sulle basi!
Da quando in qua il consumo si basa sulla pipponaggine?
Dipende dal peso e dalla distanza.
A spanne, ma molto vicino alla verità, se tu pesi 80 kg e in un'ora fai 10 km (distanza molto pippon) consumi circa 800 kcal. Se ne pesi 65 consumerai 650 kcal a parità di distanza. Con la corda non conosco il tipo di calcolo che viene fatto.

Guarda, direi che qui le cadi tu.
Il tuo è un calcolo estremamente empirico e con un margine di errore del ±50%

Se vuoi essere empiricamente preciso, utilizza il MET, o Metabolic Equivalent of Task.
Sai che è?
Il peso è un riferimento, basandosi sul MBR, ma la differenza non è così tanta.
La formula che tu usi si basa su questo, ma non è così affidabile e soprattutto tiene conto dei chilometri, una variabile non considerata nel MET.
È comunque una generalizzazione.
Il MET si basa, come quello che dico qui sotto, sul consumo di ossigeno.
Se vuoi essere ancora più preciso e per nulla empirico, ti rimangono due modi:
- CALORIMETRIA INDIRETTA: calcoli i litri di ossigeno consumato, sapendo che ogni litro corrisponde a circa 4.82kcal
- mediante la misura del calore svolto, ossia la produzione di acqua, co2 e urea, durante il periodo di osservazione.
Ultima modifica di Eionedvx il gio mar 19, 2020 12:44 pm, modificato 2 volte in totale.
Talk less, climb more.

http://vitaverticale.blogspot.it/
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3327
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: come va la quarantena?

Messaggioda Eionedvx » gio mar 19, 2020 12:34 pm

Il consumo si basa sulla pipponaggine a causa dell'aumento dei mionuclei nella cellula muscolare
OVVERO
la quantità di "allenamento" pregresso e volume sopportabile
CIOÉ
più sei allenato, più mionuclei hai e più volume puoi sopportare

E
Si basa anche sull'allenamento del sistema nervoso ad un certo movimento.
Gli stimoli ormonali,muscolari e nervosi cambiano e scemano quando un movimento è ormai "imparato", e calano anche la kcal consumate perché aumenta l'efficienza

QUESTO è la causa dei plateu che molti affrontano in quasi tutti gli sport!
Uno stimolo a cui siamo abituati non produce adattamento sufficiente!

P.s. non cercare di battermi in una materia per la quale ho dato l'esame un mese fa :mrgreen:
Talk less, climb more.

http://vitaverticale.blogspot.it/
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3327
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: come va la quarantena?

Messaggioda climbalone » gio mar 19, 2020 14:09 pm

Eionedvx ha scritto:Il consumo si basa sulla pipponaggine a causa dell'aumento dei mionuclei nella cellula muscolare
OVVERO
la quantità di "allenamento" pregresso e volume sopportabile
CIOÉ
più sei allenato, più mionuclei hai e più volume puoi sopportare

E
Si basa anche sull'allenamento del sistema nervoso ad un certo movimento.
Gli stimoli ormonali,muscolari e nervosi cambiano e scemano quando un movimento è ormai "imparato", e calano anche la kcal consumate perché aumenta l'efficienza

QUESTO è la causa dei plateu che molti affrontano in quasi tutti gli sport!
Uno stimolo a cui siamo abituati non produce adattamento sufficiente!

P.s. non cercare di battermi in una materia per la quale ho dato l'esame un mese fa :mrgreen:


Da profano:
L'allenamento aumenta la "cilindrata" del tuo corpo.
Un'auto da 3000 cc, confrontata con una da 1000 cc, è in grado non solo di produrre più potenza, ma parallelamente consuma più carburante. Non necessariamente in perfetta proporzione, perché forse l'auto più potente ha anche un motore più efficiente, ma la differenza rimane.
GNAM
Avatar utente
climbalone
 
Messaggi: 1906
Images: 1
Iscritto il: mar lug 21, 2009 8:31 am
Località: Trento

Re: come va la quarantena?

Messaggioda Eionedvx » gio mar 19, 2020 14:26 pm

La macchina non ha un sistema nervoso che si adatta agli stimoli :roll:

L'aumento dei mionuclei e l'adattamento allo stimolo vanno di pari passo
Talk less, climb more.

http://vitaverticale.blogspot.it/
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3327
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: come va la quarantena?

Messaggioda scairanner » gio mar 19, 2020 14:37 pm

Eionedvx ha scritto:
scairanner ha scritto:
Eionedvx ha scritto:Si parla anche di 700-650kcal/ora per un non-atleta, ci credo che stavi sdrenato!
A confronto la corsa sta sulle 450-400 e il ciclismo sulle 350, per non-atleti.


Eione, non cadermi sulle basi!
Da quando in qua il consumo si basa sulla pipponaggine?
Dipende dal peso e dalla distanza.
A spanne, ma molto vicino alla verità, se tu pesi 80 kg e in un'ora fai 10 km (distanza molto pippon) consumi circa 800 kcal. Se ne pesi 65 consumerai 650 kcal a parità di distanza. Con la corda non conosco il tipo di calcolo che viene fatto.

Guarda, direi che qui le cadi tu.
Il tuo è un calcolo estremamente empirico e con un margine di errore del ±50%

Se vuoi essere empiricamente preciso, utilizza il MET, o Metabolic Equivalent of Task.
Sai che è?
Il peso è un riferimento, basandosi sul MBR, ma la differenza non è così tanta.
La formula che tu usi si basa su questo, ma non è così affidabile e soprattutto tiene conto dei chilometri, una variabile non considerata nel MET.
È comunque una generalizzazione.
Il MET si basa, come quello che dico qui sotto, sul consumo di ossigeno.
Se vuoi essere ancora più preciso e per nulla empirico, ti rimangono due modi:
- CALORIMETRIA INDIRETTA: calcoli i litri di ossigeno consumato, sapendo che ogni litro corrisponde a circa 4.82kcal
- mediante la misura del calore svolto, ossia la produzione di acqua, co2 e urea, durante il periodo di osservazione.


Eione, tante interessanti parole, ma alla resa dei conti i dati danno ragione a me.
https://www.fitnessitalia.it/il-met-e-i ... nergetico/

vai a leggerti la tabellina: corsa a 9 km/ora (cioè blanda), MET=10
dato che tu mi insegni che :
ciascun MET (o Equivalente Metabolico) corrisponde ad 1Kcal per Kg di peso corporeo, per ciascuna ora di attività svolta.
ne deduco che un ranner pippon che pesa 80 kg che corre in un'ora 9 km, consuma 80x10=800 kcal.
Salutami il prof.

edit: noto dalla stessa tabellina che il salto con la corda equivale da una corsa a velocità medio-bassa (in pianura immagino, anche se non è specificato), in un altro sito c'è scritto che atleti elite superano i 20 MET.
https://www.medicalfacts.it/2019/09/10/ ... ta-fisica/
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5012
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: come va la quarantena?

Messaggioda VYGER » gio mar 19, 2020 15:37 pm

scairanner ha scritto:
pesa ha scritto:
quindi, per tornare al punto di partenza: caccia alle streghe? perchè qualcuno vi guarda storto se andate a fare una corsetta? è troppo grave il pericolo per affidarsi al buon senso dei singoli. dunque, state a casa!
fa impressione e spavento che in così tanti non abbiano chiara la gravità del momento.



Guarda pesa, a me del buon senso degli altri fotte davvero una mazza.
Personalmente so cosa devo fare, la regola numero uno è non incontrare nessuno e così faccio. Esco a correre senza nessun rimorso e ti dico anche che nelle ultime corse post decreto non ho mai incontrato nessuno e non saranno quelli che predicano come te a farmi cambiare idea. Mi pare che siamo un po' sull'orlo del delirio collettivo. Sono molto più preoccupato quando vado a fare la spesa. Ma molto di più, considerato che il virus rimane sugli oggetti da qualche ora fino a 72 ore (c'è una ricerca recentissima che trovi online) e che tutti toccano tutto, lì ci sono i contagi, non all'aria aperta mentre corri da solissimo.


Io la penso come Scai...
Oggi sono dovuto andare a fare la spesa per i miei.
E ho visto:

1. Code e assembramenti nei piccoli supermercati (1 h in media per entrare e 30' per uscire alla cassa);
2. Sciure mature fuori dal panettiere per prendere pane fresco (quindi ci vanno tutti i giorni);
3. Un tipo che si faceva un giro in porche.

A parte il tipo in porche, penso che abbiano diffuso/intercettato molti più virus i tipi di tipo 1 e 2 che non il sottoscritto, il quale questa mattina presto è andato a correre per sentieri (penso sarà l'ultima volta) e ha incontrato:

1. Un tipo suonato con auto e bottiglie d'acqua in cima al colle sopra casa, su una sterrata, da cui mi sono tenuto alla larga;
2. Un ciclista e una coppia che saliva dalla strada, tenuti a distanza di almeno 3 m.

Come sottolineava Scai, il problema è causato da relazioni prossimali con sconosciuti a distanza di meno di 2 m (per essere prudenti), non dal fatto di andare in giro a correre in solitudine, a meno che non si pensi che uno che corre satura l'atmosfera (p.e. di tutta Rezzato) di virus. E so che più di qualcuno, che a scuola ha studiato bigologia invece di biologia, la pensa così.

Poi concordo che sia il caso di dare l'esempio, cosa che farò.
Anche perché, in ogni modo, a breve ci sarà coprifuoco totale.
Solo che sarà tardi: con il 70% di persone già contagiate per lo meno nella maggior parte dei Paesi europei, non sarà più possibile far sparire questa ondata di virus.
Scrivo "questa ondata", perché questa è solo la prima; mi spiace per la Cina.
Ormai il virus si è diffuso in tutto il mondo.
Quindi, spento un focolaio, ne ripartirà un altro.
Il coprifuoco totale servirà solo per guadagnare tempo (e ne abbiamo bisogno).
E avrà anche conseguenze spiacevoli.
Molte persone diabetiche e cardiopatiche che non potranno più andare a fare una passeggiata e molte persone in sovrappeso, a motivo dell'immobilità, avranno un aumento della propensione all'infiammazione. E, siccome di Covid-19 si muore per una reazione infiammatoria eccessiva (cascata citochinica), aumenteranno anche i morti.

Io mi regolerò cercando di fare a casa i 150' di attività aerobica e i 75' di attività anaerobica suggerite dall'OMS come buona norma di salute.
Però so che questa mia decisione non migliorerà in alcun modo la situazione: il processo avviato è, appunto, virale e diffuso. Avrebbero dovuto blindare l'Italia a gennaio.
O, meglio, servirà solo a rendere meno probabile un'evoluzione infausta del Covid, qualora lo prendessi. E quindi a intasare meno il SSN.

Morale della fabbrica: le decisioni collettive non possono che essere subottimali, in particolare se riguardanti situazioni inedite. E spesso paghi dopo quello che non paghi adesso.

Vabbe'...
Torno ai miei progetti.
Urevuà...
Non cesseremo di esplorare - E alla fine dell'esplorazione - Saremo al punto di partenza - Sapremo il luogo per la prima volta. T.S. Eliot
Avatar utente
VYGER
 
Messaggi: 2160
Images: 30
Iscritto il: dom giu 25, 2006 11:16 am
Località: brescia

Re: come va la quarantena?

Messaggioda wolf jak » gio mar 19, 2020 16:35 pm

A scanso di equivoci: i casi come quelli descritti qui finora (Gug, Vyger, Scairanner) non c'è dubbio che siano a rischio vicino allo zero. E non ho mai sostenuto il contrario.
Del pari, non credo nessuno si sogni di dire che andare a fare la spesa sia sicuro, anzi!

Però nel primo caso si parla di un'attività benefica, ma "sacrificabile". Nel senso che era giusto lasciare autorizzati sport e attività motorie, ma visto che l'applicazione pratica ha prodotto risultati dannosi (al di fuori dei casi virtuosi di questo forum, la realtà è un'altra: assembramenti, gente che sta in giro a cazzeggiare per ore perché non vuole stare a casa, gente che "cerco di sfruttare qualsiasi occasione per non stare in casa"...), non mi stupirebbe se arrivasse l'ordine (che -incredibile a dirsi- questa volta era stato anticipato da un invito alla ragionevolezza, inascoltato da troppi) ad astenersi anche da sport e attività motorie all'aperto. Spererei di no, ma chi visse sperando...

Nel secondo caso, si parla di una necessità. Stanno provando a regolarla... con gli evidenti limiti. Peraltro, anche i servizi di spesa online sono piuttosto in crisi. Vedremo se troveranno una soluzione accettabile, ma ci rendiamo tutti conto penso che si tratta di un tema più delicato...
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2684
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: come va la quarantena?

Messaggioda scairanner » gio mar 19, 2020 16:51 pm

wolf jak ha scritto:A scanso di equivoci: i casi come quelli descritti qui finora (Gug, Vyger, Scairanner) non c'è dubbio che siano a rischio vicino allo zero. E non ho mai sostenuto il contrario.
Del pari, non credo nessuno si sogni di dire che andare a fare la spesa sia sicuro, anzi!

Però nel primo caso si parla di un'attività benefica, ma "sacrificabile". Nel senso che era giusto lasciare autorizzati sport e attività motorie, ma visto che l'applicazione pratica ha prodotto risultati dannosi (al di fuori dei casi virtuosi di questo forum, la realtà è un'altra: assembramenti, gente che sta in giro a cazzeggiare per ore perché non vuole stare a casa, gente che "cerco di sfruttare qualsiasi occasione per non stare in casa"...), non mi stupirebbe se arrivasse l'ordine (che -incredibile a dirsi- questa volta era stato anticipato da un invito alla ragionevolezza, inascoltato da troppi) ad astenersi anche da sport e attività motorie all'aperto. Spererei di no, ma chi visse sperando...

Nel secondo caso, si parla di una necessità. Stanno provando a regolarla... con gli evidenti limiti. Peraltro, anche i servizi di spesa online sono piuttosto in crisi. Vedremo se troveranno una soluzione accettabile, ma ci rendiamo tutti conto penso che si tratta di un tema più delicato...


Sulle restrizioni ulteriori ecco qua, sono già state emesse le ordinanze:
https://www.runnersworld.it/ordinanza-i ... toria-9183

Per il resto, credo che essendo la nostra una nazione geograficamente molto eterogenea, le disposizioni sono valide ovviamente per tutti, ma non puoi considerare alla stessa stregua chi abita in una metropoli, dove se scendi dall'appartamento ti trovi sul marciapiedi assieme ad altri 100 ranner o gente che piscia il cane e tutti quanti si dirigono verso il parco, e chi abita in luoghi sperduti, dove le limitazioni le hai già tutti i giorni: sveglia due ore prima degli altri quando vai a scuola, sveglia due ore prima per andare al lavoro nell'unica fabbrica a 50 km, ospedali distanti, per fare la spesa 10 km, per qualsiasi esigenza devi muoverti in auto. Adesso gli dici che non devono muoversi da casa? Per una volta i cittadini se ne stiano tranquilli se i risultati sono questi, ma lasciate in pace chi non nuoce alla salute ed ha il bosco dietro casa.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5012
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

PrecedenteProssimo

Torna a Parole in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.