Mangiare più verdura fa davvero bene all’ambiente?

Spazio per messaggi e discussioni a tema libero.

Mangiare più verdura fa davvero bene all’ambiente?

Messaggioda al » gio dic 27, 2018 23:34 pm

al
 
Messaggi: 1272
Images: 17
Iscritto il: mer giu 16, 2004 10:09 am
Località: Torino

Re: Mangiare più verdura fa davvero bene all’ambiente?

Messaggioda scairanner » ven dic 28, 2018 1:17 am



Secondo l'UNESCO-IHE Institute for Water Education, «considerando il consumo di risorse d'acqua dolce, si dimostra più efficiente ottenere calorie, proteine e grassi dai prodotti vegetali rispetto ai prodotti animali[33]». In confronto, per una caloria da cibi animali occorre una quantità di acqua 8 volte superiore a quella necessaria per una caloria da cibi vegetali[47] e fino a 20 volte superiore per carne di manzo[33]. Per un grammo di proteine da carne bovina occorre una quantità di acqua 6 volte superiore a quella necessaria per un grammo di proteine da legumi, e per latte e uova ne occorre una quantità 1,5 volte superiore[33]. Per un grammo di grasso, tutti i prodotti animali ad eccezione del burro hanno un'impronta idrica di gran lunga maggiore rispetto alle colture oleaginose[33].

Perdita della biodiversità.
Secondo la FAO, «il settore zootecnico può essere considerato il principale fattore nella riduzione della biodiversità»[3]. I molteplici e rilevanti fattori di impatto ambientale correlati all'allevamento di animali quali l'occupazione delle terre, la deforestazione, la degradazione del suolo, l'emissione di gas serra, l'inquinamento e la distruzione dell'ecosistema marino e lo sfruttamento intensivo della pesca, concorrono insieme a determinare un significativo impatto sulla biodiversità animale e vegetale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Impatto_a ... bi_animali

I prodotti di origine vegetale (es. pasta, pane) pur presentando valori più elevati rispetto a ortaggi e frutta hanno un’impronta idrica sensibilmente inferiore alla carne.
Per quanto riguarda quest’ultima i valori sono considerevoli, nel dettaglio poi il WF cresce passando dalla carne avicola (3.900 m3/t) a quella suina (5.000 m3/t) fino alla carne bovina (15.500 m3/t).

https://novagricoltura.edagricole.it/wp ... 015-41.pdf
https://novagricoltura.edagricole.it/ir ... campo-puo/

la frase "Se ci fosse un massiccio passaggio alla dieta raccomandata, ci sarebbe un aumento del consumo (...) dell’acqua del 10 per cento" rilevata dal tuo link è alquanto discutibile, per non dire ridicola, considerati i risultati diametralmente opposti che si possono rilevare da tutti gli studi planetari, che convergono sugli stessi dati (cioè consumo d'acqua estremamente superiore per produrre 1 kg di carne rispetto ad 1 kg di cibo vegetale).

https://www.sciencedirect.com/science/a ... 1713000024
https://waterfootprint.org/media/downlo ... ucts_1.pdf
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4663
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Mangiare più verdura fa davvero bene all’ambiente?

Messaggioda Siloga66 » dom gen 06, 2019 0:07 am

Contribuite anche voi alla salvaguardia della specie vegetale: mangiate un vegano al giorno.
Passano le mode ma in Germania la moda dei calzini con i sandali passerà mai.
Ma i tedeschi son fighi lo stesso.
Avatar utente
Siloga66
 
Messaggi: 8291
Images: 133
Iscritto il: ven ott 31, 2003 13:11 pm
Località: Val di Fassa (TN)


Torna a Parole in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.