ma sulla tav nessuno dice niente?

Spazio per messaggi e discussioni a tema libero.

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » gio gen 10, 2019 12:05 pm

Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta.
Non so se questo c'entri con lo "spirito del tempo". Sono però convinto che, se l'obiettivo è questo, ci siano interventi molto più utili della TAV.
Sbancare una montagna, militarizzare una valle (già peraltro percorsa da ferrovie, statali, autostrade ecc.) contro i suoi abitanti, non rientra nella mia idea di "progresso".
Poi possiamo andare avanti a fare del sarcasmo sulla "decrescita felice". Vedremo nei prossimi decenni (se vivremo abbastanza) dove ci porterà lo "sviluppo gioioso".

Prevedibili saluti
TSdG
Trying Is the first step towards failure (Homer Simpson)

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 5038
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Callaghan » gio gen 10, 2019 12:14 pm

attendo, pesa, una risposta a tono a questa ultima affermazione del tacchino.

poi, se vuoi, possiamo affrontare il tema dal titolo: come il politically correct è entrato a fare parte delle armi di distruzione di massa.
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1575
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Vigorone » gio gen 10, 2019 12:31 pm

Ottimo investimento, che condivido pienamente, ed è uno dei motivi che mi lascia nel mio limbo boh TAV.
Peraltro lo "sviluppo gioioso" è quello che ci permette di scalare in palestre coperte, avere N paia di scarpette da arrampicata per ogni coppia di piedi esistenti (a partire dai miei personali, sia chiaro), poter passare i we a scalare (o pellare o etc etc) in posti a centinaia di km di distanza e così via.
Ricordo un racconto di Agostino Gazzera detto Gustin che ha fatto il Cervino nel we partendo in bici da Torino, facendosi la salita da solo (e beccando un po' di bufera) e tornando a Torino in bici giusto in tempo per bollare la cartolina nella boita dove lavorava.
Allora i tempi non erano ancora sufficientemente gioiosi, e lui faceva l'operaio, non era un nobile che poteva esplorare le vette quando voleva.

Summing up, pillola blu o pillola rossa??

tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta.
Non so se questo c'entri con lo "spirito del tempo". Sono però convinto che, se l'obiettivo è questo, ci siano interventi molto più utili della TAV.
Sbancare una montagna, militarizzare una valle (già peraltro percorsa da ferrovie, statali, autostrade ecc.) contro i suoi abitanti, non rientra nella mia idea di "progresso".
Poi possiamo andare avanti a fare del sarcasmo sulla "decrescita felice". Vedremo nei prossimi decenni (se vivremo abbastanza) dove ci porterà lo "sviluppo gioioso".

Prevedibili saluti
TSdG
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
Avatar utente
Vigorone
 
Messaggi: 3717
Images: 0
Iscritto il: lun giu 23, 2014 8:04 am
Località: Una citta' multietnica ai piedi delle Alpi

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Callaghan » gio gen 10, 2019 12:33 pm

Vigorone ha scritto:(...)
Summing up, pillola blu o pillola rossa??


perfetto. questo dico da anni, e secondo me è l'unico vero motivo di discussione: cambiare la metrica.

ciao Vigos
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1575
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Sbob » gio gen 10, 2019 12:52 pm

Callaghan ha scritto:
Vigorone ha scritto:(...)
Summing up, pillola blu o pillola rossa??


perfetto. questo dico da anni, e secondo me è l'unico vero motivo di discussione: cambiare la metrica.

ciao Vigos

La morte di ogni discussione.

Se si pensa che tutto si riduca a guerra tra quelli "che hanno aperto gli occhi" e gli altri, e' finita la società civile.
Avatar utente
Sbob
 
Messaggi: 6843
Images: 2
Iscritto il: ven set 14, 2007 12:49 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Sbob » gio gen 10, 2019 12:58 pm

tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta.

Il rispetto del territorio cosa sarebbe di preciso? Lasciare che il trasporto sia prevalentemente su gomma e per via aerea è rispetto del territorio?

Il fatto che oggi si ritenga che il rispetto del territorio sia bloccare gli investimenti è segno del tempo, di un'epoca ormai chiusa in se stessa e senza futuro.
Avatar utente
Sbob
 
Messaggi: 6843
Images: 2
Iscritto il: ven set 14, 2007 12:49 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Vigorone » gio gen 10, 2019 13:07 pm

Callaghan ha scritto:
Vigorone ha scritto:(...)
Summing up, pillola blu o pillola rossa??


perfetto. questo dico da anni, e secondo me è l'unico vero motivo di discussione: cambiare la metrica.

ciao Vigos


Sai che non ho capito?
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
Avatar utente
Vigorone
 
Messaggi: 3717
Images: 0
Iscritto il: lun giu 23, 2014 8:04 am
Località: Una citta' multietnica ai piedi delle Alpi

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Vigorone » gio gen 10, 2019 13:11 pm

Callaghan ha scritto:
Vigorone ha scritto:(...)
Summing up, pillola blu o pillola rossa??


perfetto. questo dico da anni, e secondo me è l'unico vero motivo di discussione: cambiare la metrica.

ciao Vigos


dimenticavo, buonasera Ispettore.
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
Avatar utente
Vigorone
 
Messaggi: 3717
Images: 0
Iscritto il: lun giu 23, 2014 8:04 am
Località: Una citta' multietnica ai piedi delle Alpi

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » gio gen 10, 2019 13:11 pm

Sbob ha scritto:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta.

Il rispetto del territorio cosa sarebbe di preciso? Lasciare che il trasporto sia prevalentemente su gomma e per via aerea è rispetto del territorio?

Il fatto che oggi si ritenga che il rispetto del territorio sia bloccare gli investimenti è segno del tempo, di un'epoca ormai chiusa in se stessa e senza futuro.


Vedo che la retorica delle madamine fa proseliti...

Fuor di polemica, rimanderei all'articolo dove Mercalli valutava razionalmente il rapporto costi/benefici, non in termini economici, ma ambientali, della costruzione della TAV.

Documentati saluti
TSdG
Trying Is the first step towards failure (Homer Simpson)

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 5038
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Callaghan » gio gen 10, 2019 13:19 pm

Vigorone ha scritto:
Callaghan ha scritto:
Vigorone ha scritto:(...)
Summing up, pillola blu o pillola rossa??


perfetto. questo dico da anni, e secondo me è l'unico vero motivo di discussione: cambiare la metrica.

ciao Vigos


Sai che non ho capito?

metrica euclidea->rette parallele
metrica non euclidea->rette non parallele o parallele in un altro modo

anche se non sembra, discorsi politicamente corretti e metriche hanno molto a che fare: dipende, appunto, da cosa vuoi fare, ovvero pillola rossa o pillola blu.
una volta scelte le pillole, i postulati sono differenti, e le geometrie che ne conseguono pure.
il politicamente corretto ammette una sola geometria, quella di sbob. fuori da quella geometria, appunto, "e' finita la società civile".

ciao VIgos
(ad esempio, te che sei di scienza, il signor riemann a fine ottocento ha cambiato con la geometria riemanniana il punto di vista della fisica, nel quale il concetto di retta viene sostituito dal concetto di percorso a minor distanza tra due punti, concetto assai caro alla relatività einstaniana, guarda caso)
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1575
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Sbob » gio gen 10, 2019 13:24 pm

tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Vedo che la retorica delle madamine fa proseliti...

Non ti mettere anche tu a livello di certa gentaglia.
Avatar utente
Sbob
 
Messaggi: 6843
Images: 2
Iscritto il: ven set 14, 2007 12:49 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda scairanner » gio gen 10, 2019 13:37 pm

Sbob ha scritto:Il rispetto del territorio cosa sarebbe di preciso? Lasciare che il trasporto sia prevalentemente su gomma e per via aerea è rispetto del territorio?


Ad esempio si potrebbe cominciare da un'organizzazione dei trasporti più razionale, ma si sa che se tizio vuole l'orologio nuovo appena preso a Taiwan, crolla il mondo se non gli arriva entro 24 ore come da contratto. In quest'ottica ho l'impressione che la società odierna sia gravemente malata.

Può capitare che il camion della ditta A parta a vuoto da Amburgo per prendere un carico a Francoforte, mentre la ditta B da Francoforte spedisca un autotreno vuoto da un cliente a Colonia.

tir che girano a vuoto
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4741
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Ziggomatic » gio gen 10, 2019 13:50 pm

Sbob ha scritto:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta.

Il rispetto del territorio cosa sarebbe di preciso? Lasciare che il trasporto sia prevalentemente su gomma e per via aerea è rispetto del territorio?

Il fatto che oggi si ritenga che il rispetto del territorio sia bloccare gli investimenti è segno del tempo, di un'epoca ormai chiusa in se stessa e senza futuro.



Pillola blu.
Sbob non vede quanto è profonda la tana del Bianconiglio.
Preferisce svegliarsi positivista.
Avatar utente
Ziggomatic
 
Messaggi: 498
Iscritto il: mar feb 21, 2012 16:46 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda coniglio » gio gen 10, 2019 14:18 pm

che poi dire il TAV è correlato al concetto di stare in Europa
è usare la stessa logica (e altrettanto debole connessione concettuale)
di chi dice va tutto di merda = usciamo dall'Europa.
non so. vedo le robe piuttosto distanti.

Sbob bomberone, non mollare.
you must get your living by loving
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7037
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda pesa » gio gen 10, 2019 14:32 pm

Callaghan ha scritto:attendo, pesa, una risposta a tono a questa ultima affermazione del tacchino.

poi, se vuoi, possiamo affrontare il tema dal titolo: come il politically correct è entrato a fare parte delle armi di distruzione di massa.


il punto mi pare d'averlo reso con chiarezza: mi chiedevo (e ripeto: senza avere risposte certe) quanta parte, se alcuna, del no tav sia riconducibile a un preconcetto antieuropeo. anche io come vigorone, dovessi definirmi, direi di essere boh-tav.

inoltre non ho fatto ironie sulla decrescita felice, nè abbraccio con entusiasmo il progresso gioioso (e mamma mia che fatica...). è proprio che non mi era chiaro cosa volessi intendere, tacchino, esprimendo dubbi sull'idea di progresso basata sulle grandi opere.

e per accontentare callaghan:

tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta...


se vuoi dire che costruire altre piste da sci o rubare altra terra ai boschi per costruire nuove villette, perchè sennò l'economia recede, siano politiche recessive da paese del 3 mondo, siamo d'accordo. e basterebbe imparare a germania o nord europa. e concordo pure con scairanner che le nostre società soffrano di molte gravi patologie.
ma se vuoi dire che ponti strade e anche ferrovie non servano perchè l'unico futuro possibile sia andare tutti a vivere nella casetta di heidi (abbiate pazienza, banalizzo e semplifico un po'...), mi permetto di rimanere perplesso:

l'investimento migliore per il futuro è quello che tiene insieme la salvaguardia del pianeta con la prosperità della civiciltà. [concetto questo che non si riferisce solo nè principalmente ad aspetti riguardanti mercato ed economia. si riferisce invece alla necessità, per poter continuare ad esistere e magari promuovere il consumo di pillole rosse anzichè blu, di essere, come europa, competitivi quel tanto da potercela giocare nelle prossime fasi finali di quel processo globalizzante iniziato con le origini della civiltà 10mila anni fa]. perchè altrimenti, storia e pure preistoria ci insegnagno, a godere della nostre valli incontaminate saranno quelli che oggi se ne fregano di inondare il mondo di schifezze (e a devastarle ci penseranno poi loro).

così si chiude il cerchio, e si ritornia alla domanda inizale: lo stimabile mercalli e gli altri che dicono no tav, oltre a mettere sulla bilanca la spesa ambientale, ci mettono anche la perdita in termini di prosperità della civiltà?


per coniglio:
sì certo, non è che tav = europa. ma, forse, potrebbe esserene un pezzetto.
Ultima modifica di pesa il gio gen 10, 2019 14:56 pm, modificato 2 volte in totale.
pesa
 
Messaggi: 634
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Sbob » gio gen 10, 2019 14:41 pm

Ziggomatic ha scritto:
Sbob ha scritto:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta.

Il rispetto del territorio cosa sarebbe di preciso? Lasciare che il trasporto sia prevalentemente su gomma e per via aerea è rispetto del territorio?

Il fatto che oggi si ritenga che il rispetto del territorio sia bloccare gli investimenti è segno del tempo, di un'epoca ormai chiusa in se stessa e senza futuro.



Pillola blu.
Sbob non vede quanto è profonda la tana del Bianconiglio.
Preferisce svegliarsi positivista.

C. V. D.
Avatar utente
Sbob
 
Messaggi: 6843
Images: 2
Iscritto il: ven set 14, 2007 12:49 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda scairanner » gio gen 10, 2019 14:59 pm

Pesa, scusa la franchezza e la mancanza di tono, ma tu non sei boh Tav, sei assolutamente sì Tav a prescindere.
Lo hai scritto tu stesso nell'ultimo intervento ma forse non te ne sei nemmeno accorto.

Saluti atonali
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4741
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Callaghan » gio gen 10, 2019 15:00 pm

pesa ha scritto:(...)
inoltre non ho fatto ironie sulla decrescita felice, nè abbraccio con entusiasmo il progresso gioioso (e mamma mia che fatica...). è proprio che non mi era chiaro cosa volessi intendere, tacchino, esprimendo dubbi sull'idea di progresso basata sulle grandi opere.

vedi, pesa, invece a me era sembrata proprio ironia, più o meno quella che fa ogni persona politicamente corretta quando dici qualcosa che costringe a cambiare paradigma.

perchè io credo che tu sia consapevole che dire:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta...

significa che il postulato fondamentale che attualmente sta alla base del pensiero dell'occidente, e che sta alla base dell'europa di oggi, ovvero il postulato economico, con quella affermazione lì sopra questo postulato DEVE essere assolutamente ridimensionato, ed, anzi, non sia più per nulla un postulato sul quale fondare una società, ma deve essere inserito, il pensiero economico, in un contesto in cui rispetti TOTALMENTE l'affermazione del tacchino, la quale essa stessa dovrebbe diventare un postulato fondamentale per costruire una metrica nuova, una cultura che conosca il limite, valorizzi la sua stessa esistenza e preservi ciò che le ha permesso la nascita e lo sviluppo.

non stiamo parlando dunque di bhopal grazie alla quale noi tutti, felicemente, possiamo far crescere un praticello rigoglioso nel nostro giardinetto di merda, in 10 giorni, senza neppure una erbaccia od un verme che sia uno, e neppure di far arrivare i crauti dall'ungheria al portogallo in 1 giorno perchè c'è il ristorante etnico di stocazzo a lisbona dove se non tiene i crauti fallisce.

spero di esser stato chiaro: se c'è stata una metrica preindustriale, ed una industriale attualmente ben salda e tutelata, può non esserci una metrica post-industriale?
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1575
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Vigorone » gio gen 10, 2019 15:03 pm

Sei sempre molto chiaro Ispettore (cioè, tranne quando non capisco). E quindi? Che facciamo?

Callaghan ha scritto:
pesa ha scritto:(...)
inoltre non ho fatto ironie sulla decrescita felice, nè abbraccio con entusiasmo il progresso gioioso (e mamma mia che fatica...). è proprio che non mi era chiaro cosa volessi intendere, tacchino, esprimendo dubbi sull'idea di progresso basata sulle grandi opere.

vedi, pesa, invece a me era sembrata proprio ironia, più o meno quella che fa ogni persona politicamente corretta quando dici qualcosa che costringe a cambiare paradigma.

perchè io credo che tu sia consapevole che dire:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:Io personalmente credo che il miglior investimento per il futuro e le prossime generazioni sia il rispetto del territorio e la salvaguardia del pianeta...

significa che il postulato fondamentale che attualmente sta alla base del pensiero dell'occidente, e che sta alla base dell'europa di oggi, ovvero il postulato economico, con quella affermazione lì sopra questo postulato DEVE essere assolutamente ridimensionato, ed, anzi, non sia più per nulla un postulato sul quale fondare una società, ma deve essere inserito, il pensiero economico, in un contesto in cui rispetti TOTALMENTE l'affermazione del tacchino, la quale essa stessa dovrebbe diventare un postulato fondamentale per costruire una metrica nuova, una cultura che conosca il limite, valorizzi la sua stessa esistenza e preservi ciò che le ha permesso la nascita e lo sviluppo.

non stiamo parlando dunque di bhopal grazie alla quale noi tutti, felicemente, possiamo far crescere un praticello rigoglioso nel nostro giardinetto di merda, in 10 giorni, senza neppure una erbaccia od un verme che sia uno, e neppure di far arrivare i crauti dall'ungheria al portogallo in 1 giorno perchè c'è il ristorante etnico di stocazzo a lisbona dove se non tiene i crauti fallisce.

spero di esser stato chiaro: se c'è stata una metrica preindustriale, ed una industriale attualmente ben salda e tutelata, può non esserci una metrica post-industriale?
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
Avatar utente
Vigorone
 
Messaggi: 3717
Images: 0
Iscritto il: lun giu 23, 2014 8:04 am
Località: Una citta' multietnica ai piedi delle Alpi

Re: ma sulla tav nessuno dice niente?

Messaggioda Callaghan » gio gen 10, 2019 15:23 pm

Vigorone ha scritto:(...) Che facciamo?

botte da orbi.
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1575
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Parole in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.