Oviglia dixit

Area di discussione a carattere generale sull'arrampicata.

Oviglia dixit

Messaggioda ciocco » gio gen 09, 2020 9:55 am

Copio e incollo dalla sua pagina FB

“So che fra poco scriverò cose antipatiche che ad alcuni non farà piacere leggere. Criticare le salite altrui non è mai bello, ma se queste sono fatte non seguendo una certa etica, o meglio seguendone una cattiva, qualcuno lo dovrà pur far notare. A ben vedere dovrebbero essere i top climbers che lo dovrebbero fare, quelli cioè che hanno sempre ritenuto fondamentale il rispetto di una certa etica di apertura e di scalata. E invece, purtroppo, tacciono.

Gli arrampicatori sono persone terribilmente ambiziose. Parlano continuamente di superare i propri limiti, ma la cosa più difficile in arrampicata non è superarli, ma accettarli. Piuttosto che forzare, sarebbe meglio rinunciare, lasciare alle future generazioni il compito di fare quello che non si è avuto la capacità di fare. Ma questo si è difficile, terribilmente difficile. Esige un passo indietro rispetto ai propri sogni, il rendersi conto che questi sogni non sono adeguati alle proprie capacità. Molti arrampicatori oggi salgono linee ancora vergini e si meravigliano, anzi lo scrivono pure, che non siano mai state viste prima. Non gli viene nemmeno in mente che invece sono state viste eccome, ma che sono state lasciate apposta alle generazione future, perché esse potessero essere salite in buono stile. Oggi invece pare che l'importante sia salire, chiodare, spargere chiodi ovunque. Salire da chiodo a chiodo, in artificiale, e poi non liberare nemmeno la via, perché ovviamente questa è oltre le proprie capacità. E' normale secondo voi? E' accettabile? Meraviglia che questi apritori provengano da paesi dove l'etica è importante, dove cose del genere non sarebbero nemmeno concepibili. E meraviglia ancor di più che queste "imprese" ricevano like da arrampicatori di paesi dove il buon stile è fondamentale, come l'Inghilterra per esempio. Evidentemente, l'importante è chiodare e, togliendo quelli che non capiscono niente di apertura e si limitano a tirar tacche, la restante parte è veramente curioso che appoggi anche con un semplice click. Per quanto mi riguarda io non metto like a queste salite, potrei anzi scrivere "not in my name", come si usa fare oggi.

In questa foto che allego a questi miei pensieri, si può vedere Rolando Larcher che nel 1998 guarda la parete di Gorroppu dove sta aprendo Hotel Supramonte. Sta cercando una possibile linea, conscio che non potrà salire dappertutto, perché si è imposto di non chiodare in artificiale da chiodo a chiodo. E' quindi pronto a rinunciare, se non troverà la linea con le prese che riuscirà a tenere, con le mani intendo. Ho imparato molto in quelle poche giornate che l'ho accompagnato sulla famosa Hotel Supramonte. Non molti sanno che sul terzo tiro di Hotel Supramonte, in apertura, Rolando mandò me. Mi porse il trapano, i cordini, e disse "vai! io son stanco, ho appena aperto il secondo tiro". Il terzo tiro è uno dei più difficili della via. Riuscii a mettere tre spit, con enorme fatica, poi arrivai al tratto che oggi è il passo di 7c obbligatorio. Avevo messo uno spit, ma non riuscivo a progredire, alzarmi in libera da quello. Riuscivo a staccarmi solo di 30 cm. Provai varie volte, ma non avevo le forze. Era troppo per me. Rinunciai. Rolando quel giorno era stanco e decise di tornare l'anno dopo. Buttammo le doppie. Per me non fu una sconfitta, come molti direbbero. Avrei potuto vincere ugualmente quel tratto, mettere uno spit vicino, oppure ricorrere ad un trucchetto artificiale.Qualcosa so fare anche io. E passare. Avrei però rovinato una grande via. Non l'ho vissuta come una sconfitta, ma piuttosto una presa di coscienza. I limiti servono anche a questo, a prendere coscienza delle proprie reali capacità.

Qualche tempo dopo uno spagnolo aprì a fianco ad Hotel una via che superava un muro di 40 metri in arrampicata artificiale da spit a spit. Una scala di chiodi. Non lo dico per sentito dire, io e Simone Sarti l'abbiamo ripetuta questa via. Un altro spagnolo superò alcuni tiri usando removable bolts, pur di passare. Altri arrampicatori famosissimi, si calarono direttamente dall'alto, per chiodare una via che oggi è ripresa da belle climbers americane, desiderose di postare foto da migliaia di like sui loro profili. Nessuno si chiede come siano state aperte queste vie. Non importa, e gli articoli sulle testate non lo citano nemmeno più. Quel che conta è realizzare, aprire, chiodare. Per passione, per ego, ma purtroppo a volte anche per business.“
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2207
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Re: Oviglia dixit

Messaggioda Kinobi » gio gen 09, 2020 14:33 pm

Domanda: sai se poi ha posto la domanda di come sono state aperye alle climber USA sui loro social media?
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5580
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda Danilo » gio gen 09, 2020 19:14 pm

la scoperta dell'acqua calda [cit.]
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7399
Images: 61
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda menestrello » gio gen 09, 2020 22:18 pm

Condivido pienamente il pensiero di stoviglia =D> =D>
Avatar utente
menestrello
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: mar nov 16, 2010 11:18 am
Località: nord Italia

Re: Oviglia dixit

Messaggioda scairanner » gio gen 09, 2020 23:50 pm

Più o meno quello che è sempre accaduto dall'alba dell'alpinismo, vedi nord delle treccine di lavaredo, tanto per...
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5092
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Oviglia dixit

Messaggioda Callaghan » ven gen 10, 2020 1:51 am

menestrello ha scritto:Condivido pienamente il pensiero di stoviglia =D> =D>

anche io lo condividerei, se non l'avesse scritto stoviglia.
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1642
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda ciocco » ven gen 10, 2020 13:05 pm

Leggo forse negli interventi di Kinobi e Callaghan un certo astio nei confronti di Oviglia?
Potreste illuminarmi sul personaggio?
Io so solo che ha chiodato e chioda un sacco di roba. Altro non saccio.
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2207
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Re: Oviglia dixit

Messaggioda PIEDENERO » ven gen 10, 2020 16:26 pm

mah!
posto che l'arrampicata marottilcazzo, mi pare di capire che ognuno abbia, se ce l'ha, una propria etica.
qui si tratta di condividere un'etica di apertura, in vie aperte col trapano. e già qualcuno potrebbe farsi due risate.
vie, i cui ripetitori sono spesso falesisti dediti al grado ed alla performance, ai quali penso che di come sia stata aperta una via non gliene possa proprio fregare un fico secco.
certo che se negli articoli o sui social vi fosse una maggiore attenzione anche nel riportare come certe vie sono state aperte, sarebbe sicuramente importante per non perdere di vista etica e cultura.
ma, a te Oviglia che te frega? più che essere orgoglioso e fiero di avere aperto in quel modo, cosa vuoi, pure l'approvazione della massa?
infatti utilizzi il termine "buono stile" come se gli altri fossero cattivi.


PS forse ho capito perché marottilcazzo :lol:

vi saluto che vado a farmi una corsetta, al ritmo che voglio per il tempo che ho voglia e pensando ad "ho viglia".
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7444
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Re: Oviglia dixit

Messaggioda Callaghan » ven gen 10, 2020 17:18 pm

PIEDENERO ha scritto:(...)
ma, a te Oviglia che te frega? più che essere orgoglioso e fiero di avere aperto in quel modo

se è vero che ha sempre aperto in quel modo.

PIEDENERO ha scritto: , cosa vuoi, pure l'approvazione della massa?
infatti utilizzi il termine "buono stile" come se gli altri fossero fossero cattivi.

PIEDONESCHIFOSO sempre più lucido e condivisibile. bravo.

sarà forse che il trailrannin solitario permette una migliore ossigenazione e i neurotrasmettitori cerebrali come la dopamina viaggiano pure loro meglio, permettendo alle sinapsi di connettere meglio e più efficacemente ilcazzodicervello che teniamo? mi sa che mi darò anche io al trailrannin, è che non ho voglia di spendere i pochissimi soldi che ho in osteopati e medici varii. potrei però fare come dice il guru sul blog der papanero, lorenzomerlo: mi concentro e mi autocuro senza il bisogno di quegli scentisti meccanicisti dei medici.

@ciocco: te sei un romagnolo sveglio, mi pare di capire. immagino dunque che conosci la differenza tra il pornazzo che va di moda oggi, e quel che in realtà succede quando ciuli. le due cose possono essere separate da distanze abissali. però, a furia di farci vedere sti video, son sicuro che fra pochissimo tutti saranno convinti che quando si ciula si deve fare così. potenza dei media, nulla di nuovo. più o meno come la litania dell'alèduro in falesia.
ecco.

io non provo assolutamente astio nei confronti di stoviglia (menestrello, ora si che sei un figo. gran bel soprannome, bravo), anche perchè non mi ha mai pisciato nello zaino.
io apprezzo molto le persone che vogliono comunicare idee su cui confrontarsi, e, dunque, per far ciò non hanno bisogno di un nome vero, ma basta una pataccata come ciocco, ad esempio. poi ci sono persone che quando parlano, parlano di sè, nome e cognome, in tutte le forme possibili ed immaginabili, e, penso io, per un fine che differisce sostanzialmente dalla diffusione di idee. stoviglia secondo me appartiene alla seconda categoria e, come tutti quelli che si rispettano ed hanno quella idea lì, non stanno qui ma altrove.

esiste poi una terza cosa, che mi era capitato di dire già in altra occasione: quando conosci una persona le prospettive cambiano un pò. certo, se uno persegue un suo interesse nella conoscenza di una persona (tipo: mi interessa scalare con lui, è un figo a scalare, quindi è una grande persona), cambia poco: hai una tua idea dell'altro e resta tale, anche se l'altro è un assassino. ma se invece uno vuole conoscere una persona senza preconcetti, allora il sudore suo lo senti, le scorengie anche, ed il modo di porsi sulla pietra evidenzia cose che possono piacere oppure no; al momento su queste ultime cose che ti ho detto io sono ancora un elettivo di merda: le persone devono piacermi mediante conoscenza, anche occasionale, ma che può dire moltissimo, se ci tieni a conoscere.
un po' come per la fi_ga, ciocco: se guardi subito solo nelle mutande, è perchè hai una idea precisa, ma non vedi quello che ci sta attorno.
così con questa metaforona, rientro nel format forum PM e sul fognablog tirano un sospiro di sollievo (anche se la metafora la prendo a prestito da GG: "cos’è poi un culo, se non si conosce profondamente il proprietario? Non è niente dai, non è niente, è un oggettone.")

ciao ciocco.
ogni uomo dovrebbe conoscere i propri limiti
Avatar utente
Callaghan
 
Messaggi: 1642
Images: 23
Iscritto il: mar lug 18, 2006 23:23 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda ciocco » ven gen 10, 2020 19:49 pm

Grande ispettore

Sul fatto che io sia sveglio non mi sento di garantire

Garantisco invece al 100% la mia romagnolità e le metafore scopaiole che hai usato mi hanno schiarito la situazione.

Grazie mille!
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2207
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Re: Oviglia dixit

Messaggioda PIEDENERO » ven gen 10, 2020 22:58 pm

Callaghan,
vero che Oviglia non ha sempre aperto così però penso che sia lecito cambiare idee nella vita. non so se abbia mai riconosciuto i propri "errori "ma penso di si.

per quello che riguarda il treilrannin non sono convinto che sia così traumatizzante per le articolazioni, lo è di più la corsa su strada, praticata dagli FB (frocio bitumisti).
e, la fisioterapia ha molto poco di scientifico, un po' come la psicanalisi!
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7444
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Re: Oviglia dixit

Messaggioda Kinobi » sab gen 11, 2020 9:08 am

ciocco ha scritto:Leggo forse negli interventi di Kinobi e Callaghan un certo astio nei confronti di Oviglia?
Potreste illuminarmi sul personaggio?
Io so solo che ha chiodato e chioda un sacco di roba. Altro non saccio.


Non credo io debba illuminarti sul personaggio, perchè son di parte. Lustri ma lustri fa lo sponsorizzai, poi le strade si divisero.
Il punto è un'altro. Molto diverso. E se vai a vedere, troverai che questa posizione è stata presa da me anche durante la querelle tra la climber americana Shasa Digiuian e Joe Kinder. Non è un segreto che ho donato centelli di dollari a Joe Kinder come chiodatore, è sul web nella sua sottoscrizione. La querelle di SD con JE aveva a che fare chi ha dei missili balistici a disposizione, contro uno che ha delle miccette ed un raudo per difendersi. Oviglia ha circa +6600 follower su FB che sono tanti (ignoro Instagram) e scrive in italiano esprimendo opinioni su chiodatori spagnoli e sulle "'mericane". Chiaramente le 'mericane hanno addirittura più potenza mediatica di lui, ma effettivamente sanno cosa ha detto a un pur molto elevato numero di lettori (con un numero imprecisato di share)? Dubito. Che possono controbattere gli spagnoli o gli altri apritori? E se possono farlo, con che risonanza mediatica?

Io non discuto più l'etica di apertura (ho già dato anche metri cubi di bytes su Fuorivia). Non discuto lo stile di Maurizio di esporre le considerazioni sui social media. Ho fatto una domanda (una) se effettivamente è stata posta la domanda alle 'mericane "why don't you do Hotel Supramonte that is "THE LINE" on the face?". A scriverla ci o messo tra i 10 ed i 13 secondi. Ecco, ho posto la domanda.
Spero di aver chiarito. Per dovizia di particolari ti mando un PM.

Ciao,
E
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5580
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda gug » lun gen 13, 2020 10:43 am

Kinobi ha scritto:
"why don't you do Hotel Supramonte that is "THE LINE" on the face?". A scriverla ci o messo tra i 10 ed i 13 secondi. Ecco, ho posto la domanda.
Spero di aver chiarito. Per dovizia di particolari ti mando un PM.



E cosa ti hanno risposto?
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6184
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Oviglia dixit

Messaggioda al » lun gen 13, 2020 12:01 pm

I pipponi etici sono sempre un po patetici.
al
 
Messaggi: 1276
Images: 17
Iscritto il: mer giu 16, 2004 10:09 am
Località: Torino

Re: Oviglia dixit

Messaggioda ciocco » lun gen 13, 2020 15:55 pm

Kinobi ha scritto:Per dovizia di particolari ti mando un PM.





Ricevuto!
Graz
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2207
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Re: Oviglia dixit

Messaggioda mikesangui » lun gen 13, 2020 18:14 pm

Nonostante a me Oviglia piaccia, in generale , per quello che ha fatto in sardegna e non solo, non sono molto d'accordo con lui, e su FB gliel'ho scritto.

Onestamente non capisco troppo il problema.
Parla di etica di apertura, ma dubito che lui abbia aperto le innumerevoli vie in falesia tutte dal basso.
E non si capisce perché se chiodi una multipitch devi farlo dal basso mentre se la via è un tiro solo allora l'etica può cambiare.

Per me l'etica è cosa personale. Le etiche degli altri, e le salite degli altri , mi interessano poco.

Se uno vuole salire tirando i chiodi son fatti suoi.

L'unico problema è se rovina irrimediabilmente della roccia o una via perché in tal caso impedisce ad altri di scalare seconco la propria etica.

A me che uno dica che ha fatto una via quando ha solo tirato dei rinvii ..non mi frega niente.
mikesangui
 
Messaggi: 445
Iscritto il: mer feb 22, 2006 18:02 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda al » mar gen 14, 2020 11:27 am

"I really hate ethics discussions, as most of them are more about “My way is best and yours sucks” than any sort of real environmental or moral dilemma. "

Gadd, Will. Ice and Mixed Climbing . Mountaineers Books.
al
 
Messaggi: 1276
Images: 17
Iscritto il: mer giu 16, 2004 10:09 am
Località: Torino

Re: Oviglia dixit

Messaggioda Mork » mar gen 14, 2020 13:08 pm

mikesangui ha scritto:...
L'unico problema è se rovina irrimediabilmente della roccia o una via perché in tal caso impedisce ad altri di scalare seconco la propria etica...


credo che il punto di Oviglia sia esattamente questo.
Avatar utente
Mork
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: ven giu 10, 2005 8:02 am
Località: Südtirol

Re: Oviglia dixit

Messaggioda mikesangui » mar gen 14, 2020 15:11 pm

Mork ha scritto:
mikesangui ha scritto:...
L'unico problema è se rovina irrimediabilmente della roccia o una via perché in tal caso impedisce ad altri di scalare seconco la propria etica...


credo che il punto di Oviglia sia esattamente questo.


Eppure scrive " si calarono direttamente dall'alto, per chiodare una via che oggi è ripresa da belle climbers americane, desiderose di postare foto da migliaia di like sui loro profili. Nessuno si chiede come siano state aperte queste vie."

Ora … non capisco… io sono ragionevolemte sicuro che molte vie in falesia le ha chiodate dall'alto.
Quindi l'etica cambia in funzione del numero dei tiri?

E inoltre sembra che uno non possa chiodare tiri più duri di quello che riesce a fare… fosse stato così negli anni 80 saremmo ancora al VI grado massimo e invalicabile,

Se si è migliorati è perché visionari hanno chiodato roba più dura di quel che sapevano fare, e poi , prova che ti riprova… hanno fatto.

magari i "foresti" che hanno fatto incavolare oviglia hanno provato e riprovato ...ma non abitando a due passi sono dovuti partire e non hanno avuto il tempo di liberarla.
Insomma… che male c'è?

boh?
mikesangui
 
Messaggi: 445
Iscritto il: mer feb 22, 2006 18:02 pm

Re: Oviglia dixit

Messaggioda funkazzista » mar gen 14, 2020 15:22 pm

Senza contare che alle "belle climber americane" (comunque non a tutte e non solo a loro) non interessa come la via è stata aperta, ma interessa soddisfare gli sponsor.
E quindi FORSE, eh, scelgono le vie che ancora non hanno visto una salita femminile, e visto che LA via di Gorropu invece ne aveva già almeno tre...
funkazzista
 
Messaggi: 8144
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Prossimo

Torna a Rock General

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.