Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Area di discussione a carattere generale sull'arrampicata.

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda wolf jak » ven feb 16, 2018 18:35 pm

crodaiolo ha scritto:
wolf jak ha scritto:scusami ma non trovo l'articolo di cui parli, anche se lo leggerei volentieri... sarà colpa mia :oops:

non lo trovi sul blog perché, come ti ha spiegato,
ha dovuto rimangiarselo per non essere impalmato fino in fondo.

ormai lo trovi solo sul libro.

un po.spiace


mi devo essere perso il passaggio (o forse è solo implicito).

se però la strategia è
A) cancello il post per non essere impalmato
B) riscrivo le stesse cose e le pubblico su un libro :|
ecco, non mi sembra esattamente geniale :?

Perché un libro dovrebbe seguire una diversa sorte?
EDIT: grazie del rebus, che con una piccola ricerca ho capito qualcosa in più...sul rischio di essere messi a 90 :mrgreen:
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2439
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » dom feb 18, 2018 23:46 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:@funkazzista forse mai come in questo periodo abbiamo bisogno di atti di eroismo, grandi o minuscoli che siano. La montagna, l’alpinismo, l’arrampicata: un tempo erano una “scuola” per queste forme di coraggio e solidarietà. Erano una metafora, un astrazione: le difficoltà della montagna restituiscono uomini e donne migliori. Sulle montagne, grandi o piccole, ci si rifugia per resistete, per trovare altri come noi, per contrastare ciò che non troviamo giusto. Forse mi sta salendo l’istinto paterno, ma non posso restare in silenzio e lasciare che mandino tutto in vacca con un sorriso falso da squalo.

Evidentemente abbiamo visioni diverse :smt102

Scherzando un po', è che da un esponente di un gruppo che si chiama "I tassi" mi sarei piuttosto aspettato un sottotitolo come "Antieroici alpinismi inutili"!
O anche qualcosa nello stile dei Sassisti... che ne so, tipo "Erotici alpinismi inutili" :mrgreen:
Secondo me suonavano meglio.
Ciao :wink:
funkazzista
 
Messaggi: 7579
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Fokozzone » lun feb 19, 2018 14:49 pm

Ma anch'io scalo sempre senza trapano. Non lo posseggo neppure e su una via non saprei cosa farmene.
Ho ripetuto vie a castel presina senza trapano, sull'antimedale senza trapano, a rocca sbarua snza trapano, al mont charvatton senza trapano.
Posso annoverarmi tra coloro che compiono atti eroici? ( :D di di sì, che l'eroismo è uno dei miei sogni proibiti).
Fokozzone
 
Messaggi: 2679
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » lun feb 19, 2018 16:02 pm

Purtroppo venerdì una notizia terribile è scesa dalla Grignetta. Non ero dell’umore giusto per rispondere. Provo ora, aspettando che arrivino le tre. (...ma c’è la possibilità sia una po’ ruvido, non è un buon momento per trollarmi)

    Un blog lo spegni con un clic ed un paio di carte bollate, specie se ti vanti di avere gli avvocati gratis. Ma un libro è roba forte, vecchio stile: certo, puoi impedire che ne stampino altri ...ma quelli che sono già in giro? Devi andare casa per casa e bruciarli uno ad uno per toglierli di mezzo. Ma per poterlo fare devi prima suonare il campanello e spiegarti bene perchè vuoi bruciarlo. Devi essere credibile, specie quando il libro è un curioso ed inaspettato regalo nella cassetta della posta di tutti i tuoi sponsor.

    Svegliarmi? Ho un buon destro ed un sinistro fulminante: forse è più facile mandare a nanna quelli che si sentono troppo svegli. Scherzo… l’età mi ha reso lento sui piedi. Indubbiamente i Corni sono un microcosmo. Ci arrampicava mio nonno, mia madre, ora io, i membri del mio gruppo, i miei amici. Nel futuro i miei nipoti e forse la nanerottola. Certo che è un microcosmo, un isola, e come tale si evolverà fintanto sarà popolato da passione e tradizione. Mi interessa poco e nulla l'ambiente arrampicatorio...

    Anacronistico? Indubbiamente. Tutta l’arrampicata è una faccenda anacronistica. C’è un robot che fa “trekking” su Marte e posta selfie su facebook, i droni ormai sono giocattoli. Se l’arrampicata ha un futuro, uno senza androidi professionisti teleguidati, è in quella sua natura anacronisticamente umana, in quella sua illusione atavica che rende nobili gli operai straccioni appesi nel vuoto.

    I sassisti non mi hanno mai affascinato più di tanto. Se un Boga o un Fasana avessero avuto in gioventù l’airlite o le corde in nylon buona parte di quelli del ‘68 avrebbero avuto ben poco da rivoluzionare o dissacrare. Forse semplicemente è una ruota gira, ed il mio “eroici alpinismi inutili” in parte non è altro che un riflesso degli “irriverenti alpinismi inutili”. Tralasciando il libro e le scempiaggini del Birillo è innegabile che c’è una minoranza che si sente circondata, inascoltata, che sente il bisogno di un cambiamento.

    “l'eroismo è uno dei miei sogni proibiti”. Bhe dai, se hai cinque anni postare un commento sagace su un forum è già piuttosto eroico, ...anche senza trapano.

Se avete domande (che non siano gag sul titolo o sulle prime 2 pagine) sono sempre disponibile.
Ciao

Davide
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 46
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Il Profeta » lun feb 19, 2018 16:24 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto: Ma un libro è roba forte, vecchio stile: certo, puoi impedire che ne stampino altri ...ma quelli che sono già in giro? Devi andare casa per casa e bruciarli uno ad uno per toglierli di mezzo. Ma per poterlo fare devi prima suonare il campanello e spiegarti bene perchè vuoi bruciarlo. Devi essere credibile ...



Il Profeta
 
Messaggi: 545
Images: 0
Iscritto il: lun set 17, 2012 20:40 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda wolf jak » lun feb 19, 2018 17:19 pm

anzitutto, anche se non li conoscevo, vorrei esprimere il mio cordoglio per quelli che adesso non ci sono più.





dopodiché, tanto per parlare, non sono convinto che il libro sia più forte del web.
Più piacevole
Più intimo
Più personale
Sì, anche secondo me. Ma più forte? Quante copie devi vendere per avere la stessa visibilità e diffusione di un post pubblicato nel posto giusto/momento giusto. E poi, una volta in rete, ci sono persone che se lo salvano, che lo condividono, diffondono...
Non ho dati alla mano, ma non mi sentirei di escludere l'ipotesi che un libro dia meno fastidio...ma ai posteri l'ardua sentenza.

Nemmeno concordo sul fatto che "tutta l'arrampicata" (parole tue) sia anacronistica: lo sono la tua personale, romantica visione della stessa e interpretazione (...nobili gli operai straccioni appesi nel vuoto), che chiamerei alpinismo di una volta.
Ma oggi l'arrampicata è declinata in molti modi diversi, anche attuali (non commento se sia un bene o un male, ma è stata appena inclusa alle olimpiadi quindi anche solo per questo tanto anacronistica non è).

Detto questo, il libro non l'ho letto e non sto per comprarlo. Se mi capiterà tra le mani, magari lo leggerò e tornerò qui a commentare a ragion veduta. Per ora, mi rendo conto che sto commentando solo con una visione parziale delle cose, e non ha molto senso.
Ciao e in bocca al lupo per libro e bimba,

Giacomo
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2439
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » mar feb 20, 2018 10:26 am

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:I sassisti non mi hanno mai affascinato più di tanto. Se un Boga o un Fasana avessero avuto in gioventù l’airlite o le corde in nylon buona parte di quelli del ‘68 avrebbero avuto ben poco da rivoluzionare o dissacrare.

A me i Sassisti stanno simpatici (anche se certamente non ho il loro poster in camera), ma comunque li ho tirati in ballo solo per la battuta sugli "erotici alpinismi".
Il tuo personale giudizio è ovviamente insindacabile, ma, scusa l'ottusità, non ti seguo quando parli di Boga, Fasana, airlite e corde di nylon: ne fai una questione di prestazioni, di grado, di vie aperte?
funkazzista
 
Messaggi: 7579
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » mar feb 20, 2018 18:12 pm

funkazzista ha scritto:Il tuo personale giudizio è ovviamente insindacabile, ma, scusa l'ottusità, non ti seguo quando parli di Boga, Fasana, airlite e corde di nylon: ne fai una questione di prestazioni, di grado, di vie aperte?


No, assolutamente =) Tuttavia non credo di dire una falsità osservando che molti dei sassisti hanno potuto permettersi quell’atteggiamento un po’ sprezzante, dissacrante a prescindere, soprattutto perchè avevano trovato il modo di dare la paga ai “matusa borghesi” con gli scarponi rigidi, le staffe ed i chiodi a pressione. Ogni epoca ha le sue prime donne... ed i suoi privilegiati anticonformisti alla moda. In realtà, al netto della cialtronaggine, i sassisti erano molto simili alla generazione di arrampicatori precedente a quella contemporanea che contestavano, sia negli ideali che nell’indole e nelle libertà. Ovviamente gli anni 20 non sono gli anni 70, ma condividono elementi di assoluta “modernità”, ci sono similitudini straordinarie. Purtroppo da noi la contestazione ha in parte spezzato la tradizione anzichè per metterne l’evoluzione: figure antecedenti, onestamente straordinarie, sono cadute nel dimenticatoio e gli stessi ideali dei sassisti oggi sono piuttosto distorti. Non a caso tutto quello che è venuto prima degli “hippie” oggi è considerato “roba vecchia”. Nel frattempo si applaude come fossero super-eroi, come se fosse importante, chi chiude un tiro vecchio di 30 anni solo dopo 30 balte sui fix nuovi ...i sassisti di allora, oggi, brutalizzerebbero di sberleffi l'arrampicata sportiva così come fecero per l'artificiale. Ma questi sono i “due cents” di riflessione di uno scarsone su un periodo molto complesso che ho potuto approfondire solo sui testi. (e qualche vecchiaccio heheh)

ndr. Gestisco per passione anche una piccola biblioteca/museo con più di 400 riviste alpinistiche (italiane, francesi e svizzere) dagli anni ‘50 al’ 90, per questo ho una percezione del tempo un po’ diversa ed ogni tanto inciampo in una terminologia un po’ desueta. Per intenderci: “By fair means”, datato 1880, rimane uno dei miei "eroici alpinismi inutili" preferiti, ed è un B&R (battuti e respinti)
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 46
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » mer feb 21, 2018 10:25 am

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:[...] non credo di dire una falsità osservando che molti dei sassisti hanno potuto permettersi quell’atteggiamento un po’ sprezzante, dissacrante a prescindere, soprattutto perchè avevano trovato il modo di dare la paga ai “matusa borghesi” con gli scarponi rigidi, le staffe ed i chiodi a pressione. Ogni epoca ha le sue prime donne... ed i suoi privilegiati anticonformisti alla moda. In realtà, al netto della cialtronaggine, i sassisti erano molto simili alla generazione di arrampicatori precedente a quella contemporanea che contestavano, sia negli ideali che nell’indole e nelle libertà. Ovviamente gli anni 20 non sono gli anni 70, ma condividono elementi di assoluta “modernità”, ci sono similitudini straordinarie. Purtroppo da noi la contestazione ha in parte spezzato la tradizione anzichè per metterne l’evoluzione: figure antecedenti, onestamente straordinarie, sono cadute nel dimenticatoio e gli stessi ideali dei sassisti oggi sono piuttosto distorti. Non a caso tutto quello che è venuto prima degli “hippie” oggi è considerato “roba vecchia”. Nel frattempo si applaude come fossero super-eroi, come se fosse importante, chi chiude un tiro vecchio di 30 anni solo dopo 30 balte sui fix nuovi ...i sassisti di allora, oggi, brutalizzerebbero di sberleffi l'arrampicata sportiva così come fecero per l'artificiale. Ma questi sono i “due cents” di riflessione di uno scarsone su un periodo molto complesso che ho potuto approfondire solo sui testi. (e qualche vecchiaccio heheh))

Mah, si... no... boh...
Riflessioni penso corrette, ma un po' ingenerose sia verso i Sassisti che verso l'arrampicata sportiva, IMHO.
A ma piace pensare che i Sassisti avrebbero comunque contestato/sberleffato/dissacrato, perché quello era (credo) lo zeitgeist... e non credo che l'arrampicata sportiva, che ovviamente ha le sue aberrazioni come le ha l'alpinismo, sia poi così una cretinata... ma de gustibus, ovviamente.

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:Gestisco per passione anche una piccola biblioteca/museo con più di 400 riviste alpinistiche (italiane, francesi e svizzere) dagli anni ‘50 al’ 90, per questo ho una percezione del tempo un po’ diversa [...]

Un po' diversa?!? Da chi? Da cosa?

PS
Prova a chiedere a qualche vecchiaccio cosa ne pensa dell'eroismo: sarei curioso di sapere cosa risponde! :wink:

Ciao
funkazzista
 
Messaggi: 7579
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » mer feb 21, 2018 13:58 pm

funkazzista ha scritto:Mah, si... no... boh... Riflessioni penso corrette, ma un po' ingenerose sia verso i Sassisti che verso l'arrampicata sportiva, IMHO.


Sì, sta notte mi sono alzato, ho aperto il frigor ed ho pensato: "Con quella cosa dei sassisti ti sei messo nei guai!". In effetti questa è assolutamente la mia percezione, ma è basata su informazioni frammentarie, imprecise ed un tanto al chilo. Quindi prendila con le pinze. Quando in Patabang si definiscono "iconoclasti" io ghigno di brutto... perchè non sembrano accorgersi, o forse oggi preferiscono fare finta di non accorgersi, che in realtà hanno in qualche modo innalzato un culto a se stessi... E' però davvero un periodo difficile da comprendere a pieno.

Tuttavia anche ai Corni i coscritti dei sassisti fondarono una specie di "mucchio selvaggio" locale: giovani che per diletto e passione arrampicavano in modo diverso (nel libro ci sono anche loro racconti "L'epopea degli eroi di cartone" e "figli di un'alpinismo minore"). Ma questa "novità" non ha creato una rottura con la tradizione precedente. Anzi. Probabilmente perchè, essendo quasi tutti indigeni, erano tutti più o meno imparentati. Spesso all'interno di una famiglia i vari fratelli appartenevano a generazioni alpinistiche diverse. I giovani di allora oggi sono gli anziani e sono sopratutto loro che creano il collante tra le varie generazioni creando un "unicum". Questo è uno degli aspetti migliori dell'Isola Senza Nome, è una storia che si allunga.

funkazzista ha scritto: Un po' diversa?!? Da chi? Da cosa?

Ieri trascrivevo i racconti di un ragazzo che aveva 18/19 anni nel 1969. Giorni prima articoli anni 50 ed articoli tardo anni 70 sul Medale. Quindi quando qualcuno definiva un po' anacronistica la mia visione delle cose aveva assolutamente ragione perchè il mio punto di vista è un po' esterno al tempo. Spesso le stesse parole hanno significati, o sfumature diverse, a seconda del periodo in cui sono usate. Io spesso dimentico, o forse non comprendo, il tempo presente in cui le uso. (come se non fossi sfasato di mio!!)

funkazzista ha scritto: PS Prova a chiedere a qualche vecchiaccio cosa ne pensa dell'eroismo: sarei curioso di sapere cosa risponde! :wink


heheh "eroico" probabilmente fa incazzare un po' tutti (...forse è per questo che lo uso). Perchè tutti hanno una propria concezione dell'eroico. Curiosamente è una parola "nobile" che in realtà è per lo più percepita in modo negativo, come se per forza si dovesse afferrare e trascinare verso il basso chi ha l'ardire, o l'ingenuità, di di provare ad elevarsi (che poi è la metafora stessa dell'arrampicata). Non parliamo certo dell'eroico in stile littorio sul Costanza, parliamo di eroico nella misura dei due Dell'Oro che di nascosto, con un canapone da 20 metri, si infilano su per il Corno Rat, uno sperone roccioso a ridosso di Valmadrera, e riescono ad aprire la prima via portando a casa la pelle con un lancio di corda su una pianta all'ultimo tiro. Rileggi quella storia e non puoi che trovarla ingenua ed inutile ma anche tremendamente eroica nell'accezione più empatica del termine.

Se non l'hai mai visto dai un occhiata a questo "filmino". E' decisamente artigianale, ben lontano dallo scintillio dei super video-maker appesi con il trapano, ma ha un carattere speciale :) E c'è ogni tipo di arrampicata, ma sempre con un attitudine ben precisa. Ripetere tutte le vie significa inoltrarsi in un viaggio incredibile! Io ho aperto nuove vie ma tra queste genti sono davvero il più scarso ed ancora oggi non ho completato questo viaggio (c'è roba spaventosa!)

http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 46
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » gio feb 22, 2018 14:21 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:heheh "eroico" probabilmente fa incazzare un po' tutti (...forse è per questo che lo uso). Perchè tutti hanno una propria concezione dell'eroico. Curiosamente è una parola "nobile" che in realtà è per lo più percepita in modo negativo, come se per forza si dovesse afferrare e trascinare verso il basso chi ha l'ardire, o l'ingenuità, di di provare ad elevarsi (che poi è la metafora stessa dell'arrampicata).

Se usata nel giusto contesto non c'è dubbio che sia una parola nobile.
Diversamente si scade, alla meglio, nel retorico.
E poi, se non si sta attenti, dall'eroe al superuomo il passo è breve.

Ciao :wink:
funkazzista
 
Messaggi: 7579
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Fokozzone » gio feb 22, 2018 15:24 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:

...................
    “l'eroismo è uno dei miei sogni proibiti”. Bhe dai, se hai cinque anni postare un commento sagace su un forum è già piuttosto eroico, ...anche senza trapano.

Se avete domande (che non siano gag sul titolo o sulle prime 2 pagine) sono sempre disponibile.
Ciao

Davide

Eh no, io l'eroismo l'ho scoperto tra i sette e gli otto anni con le letture di sandokan, per cui andavo matto, cinque sono troppo pochi.
Ma forse sta qui il punto: l'eroismo è un'ambizione dell'età matura o della fase preadolescenziale?
Fokozzone
 
Messaggi: 2679
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Fokozzone » gio feb 22, 2018 15:33 pm

viewtopic.php?f=27&t=56885&start=20

segnalo l'ultimo post della pagina come discorso da tener presente quando si fa l'apologia del "vero" alpinismo senza trapano.
Fokozzone
 
Messaggi: 2679
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » gio feb 22, 2018 17:59 pm

Fokozzone ha scritto:Eh no, io l'eroismo l'ho scoperto tra i sette e gli otto anni con le letture di sandokan, per cui andavo matto, cinque sono troppo pochi. Ma forse sta qui il punto: l'eroismo è un'ambizione dell'età matura o della fase preadolescenziale?


Per me è stato il "corsaro nero". Ho trovato quel libro in una vecchia e polverosa soffitta mentre i miei genitori, in stile anni 70, sistemavano il cascinale ormai abbandonato di una vecchia zia. E' un curioso ricordo lucido d'infanzia. Forse è per questo che non capisco se io e te stiamo andando d'accordo o stiamo litigando. Ma non importa.

Tu hai ragione, dannazione se hai ragione, e nemmeno posso spiegarti quanto mi pesi salire in cattedra e pontificare. Io vorrei fare il pirata di un'isola dimenticata, infilarmi i miei vestiti stracciati, andare allo sbaraglio tra rocce e spine, con un pezzo di corda da 30 metri. Tirarmi dietro un socio quando la faccenda si fa spessa ed il rischio di piombare di sotto fa troppa paura. Rientrare in casa, aggirami nudo chiedendo a mia moglie di staccarmi le zecche prese a prestito dai mufloni strisciando fuori dai guai, spargere disinfettante su tagli e graffi. Sedersi in cucina con gli altri, aprire una birra, due, tre... chiacchierare di montagna, dimenticare tutto il resto prima che arrivi il lunedì. Infischiarmene di ogni cosa sul mio prealpico scoglio erboso: "fate quello che volete, basta che lo facciate altrove e non veniate qui a rompere le palle..."

Questo è il mio mondo. Ma quando senza preavviso ti piombain salotto con il trapano quello "...da 18.000 followers su facebook", quello che "...su Instagram abbiamo superato i 10.000", "amonia, positività e sponsor", non puoi proprio startene zitto. Ti tocca mollara la birra e correre alla barricate prima che la cosa non dilaghi... Non è la sindrone di NIMBY, il rigurgito talebano di chi vuole insegnare o imporre come le cose vanno fatte. No.

Forse per capire Bellerofonte bisogna anche dare un'occhiata a Chimera: https://goo.gl/1pzaZF
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 46
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda ceciuzz » gio feb 22, 2018 18:58 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto: sul mio prealpico scoglio erboso:

tuo??
forse ti sei preso un po' troppo a cuore la questione...

e infatti non capisco come mai l'altra falesia che già c'è ai corni (più comoda e con gradi umani) va bene mentre questa nuova (dove non ci andrà nessuno o quasi) no ??
Avatar utente
ceciuzz
 
Messaggi: 600
Iscritto il: lun gen 30, 2006 18:24 pm
Località: Albavilla

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » gio feb 22, 2018 19:33 pm

ceciuzz ha scritto: e infatti non capisco come mai l'altra falesia che già c'è ai corni (più comoda e con gradi umani) va bene mentre questa nuova (dove non ci andrà nessuno o quasi) no ??

...mmm, chi te lo dice che mi va bene? In effetti, non ne ho ripetuta quasi nessuna. Le accetto e rispetto perchè non sono un talebano, perchè fanno parte della storia, perchè sono state aperte dal basso, con un idea. Tutte le falesie sportive dell'isola hanno storia, anche quelle dall'alto. Ed in queste storie ci sono protagonisti che si sono guardati in cagnesco, che hanno ringhiato l'un l'altro, ma che alla fine hanno trovato un equilibrio in una stretta di mano fatta di differenze e di rispetto. Nessuno ad una critica ha mai risposto nascondendosi dietro gli azzeccagarbugli, i like su facebook o le stronzate...

ceciuzz ha scritto: tuo?? forse ti sei preso un po' troppo a cuore la questione...

Si è il mio fottuto scoglio, perchè sono una persona negativa, egoista, invidiosa, violenta, ignorante, egocentrica, presuntuosa.... perchè ora mi sono onestamente rotto di andarci piano. Quei merda di fix, cagati al mondo per tutti i motivi più sbagliati, potevo toglierli in una notte di luna piena. Ma li ho lasciati lì, li ho solo indicati, e la lista di chi li ha trovati "sbagliati" si è allungata giorno dopo giorno.

Si è il mio fottuto scoglio, e conviene che te lo metta in testa. Perchè dopo la grandine, il temporale, la roccia fragile, le placche compatte, le capre e le pecore che mollano sassi, i serpenti mezzi addormentati che prendono il sole a sud, il vento del lago ed il freddo cane delle pareti nord, i chiodi vecchi, le soste fatte con il fil di ferro, devi ricordati che il pericolo più grande è un pazzo bastardo e lunatico che si aggira tra quelle merdose ed erbose montagne senza valore.

Sì, Birillo è un po' come il Babau... non venite ai Corni. hehehe
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 46
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda il Duca » ven feb 23, 2018 10:58 am

Questa è degna del buon vecchio AM dei tempi antichi.
Che però era una caricatura, mitica, ma una caricatura.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 3681
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda il Duca » ven feb 23, 2018 11:00 am

Poi ritengo che tu abbia le tue sacre e sante ragioni, eh!
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 3681
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Fokozzone » ven feb 23, 2018 12:27 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto: Forse è per questo che non capisco se io e te stiamo andando d'accordo o stiamo litigando....


Io credo che andiamo d'accordo quando reclamiamo spazio all'immaginazione.

E meno daccordo quando si rinunzia all'estetica della via (bellezza della roccia, dell'arrampicata) a favore della nostra egocentrica impresa (ho fatto questa cosa che mi fa sentire importante, perché -sia pure nel mio piccolo- ho sfidato il pericolo etc etc).

Ma forse io di immaginazione ne ho così tanta, che a me basta ripetere vie, senza aprirne, per sentirmi nel Borneo di Sandokan.
Fokozzone
 
Messaggi: 2679
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » ven feb 23, 2018 13:10 pm

Fokozzone ha scritto:
Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto: Forse è per questo che non capisco se io e te stiamo andando d'accordo o stiamo litigando....


Io credo che andiamo d'accordo quando reclamiamo spazio all'immaginazione.

E meno daccordo quando si rinunzia all'estetica della via (bellezza della roccia, dell'arrampicata) a favore della nostra egocentrica impresa (ho fatto questa cosa che mi fa sentire importante, perché -sia pure nel mio piccolo- ho sfidato il pericolo etc etc).

Ma forse io di immaginazione ne ho così tanta, che a me basta ripetere vie, senza aprirne, per sentirmi nel Borneo di Sandokan.


Per me è stata una bella "avventura" farmi la ferrata Costantini da solo, senza incontrare nessuno per cinque o sei ore...

Il mondo è bello perché è vario

(E anche le mezze stagioni non sono messe tanto bene :mrgreen: )

Soggettivi saluti
TSdG
In nihil ab nihilo quam cito recidimus.

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 5019
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

PrecedenteProssimo

Torna a Rock General

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.