Kneepad sì kneepad no

Area di discussione a carattere generale sull'arrampicata.

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda piazarol » gio gen 14, 2021 12:48 pm

il prossimo step sarà:
ultima smagnesata ammessa appena prima di alzare l'ultimo piede da terra.
se fatta oltre, la salita (anche se in libera) diventa tentativo con resting
:roll:
Avatar utente
piazarol
 
Messaggi: 865
Images: 0
Iscritto il: mer ott 30, 2013 18:22 pm
Località: belluno

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda coniglio » gio gen 14, 2021 17:57 pm

teo89 ha scritto:Come dicono in tanti: "basta essere onesti sulla propria salita" quindi dire come si è liberata la via, visto queste frecciatine tra vari atleti e relative polemichche dei fan sui social.

A me personalmente non interessa se uno ha usato o no il kneepad, e non vedo motivi di sgradare vie o doppie gradazioni che creerebbero casini ulteriori. Oltretutto considero questa "mossa" una tecnica anche complessa e non scontata molte volte. Quindi chi la usa deve anche allenarsi a farla bene perchè altrimenti si rischia di sprecare di più anzichè riposare.

Ammiro la capacità di Ondra di trovare punti riposo in vie dove gli altri non ci hanno nemmeno pensato.


infatti è stata una bella lezione vederlo tatticamente all'opera su Perfecto Mundo.
il bomber concentrava gran parte del suo focus a cercare riposi, incastri e simili come strategia per fare il tiro
conferendo alla stessa pari importanza rispetto - per dire - a fare training al pan gullich.
la bravura, l'essere forti è anche questo: giocarsi tutte le carte.
concentrarsi sul tirare le tacche (e magari anche il più staticamente possibile...vedi nostalgici)
è una visione - anche atleticamente parlando - miope.
basta vedere com'è cambiato lo stile, e QUANTO è salito il livello grazie ai blocchi, al core ecc.

in breve: leggere articolo di Jolly sul punto
La libertà è tutto ciò che dobbiamo a noi stessi
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7644
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda scairanner » gio gen 14, 2021 18:38 pm

Non ho ancora letto Adam, comunque che la tecnica sia complessa o no, se fa parte del bagaglio necessario per salire la via o la impari o altrimenti sono problemi tuoi, non è che se la via richiede forza di dita ed io ho più resistenza che forza pretendo di sovragradare il tiro, che va gradato utilizzando il metodo più semplice per concatenarlo. Detto questo, rimane in ogni caso la differenza morfologica che può rendere banale oppure impossibile un incastro, dato che dipende dalle misure degli arti. Una via in natura non potrà mai avere la stessa identica difficoltà per tutti, chissà magari nelle gare indoor si potrebbero in futuro, per par condicio, realizzare due vie identiche quanto a forma e disposizione degli appigli, ma con due distanze differenti per dare la possibilità di scelta in base alla statura, sarebbe più corretto e non si assisterebbe a scene in cui i corti o non arrivano alla presa o sono costretti ad inventarsi movimenti che esauriscono tutta la residua tenenza.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5927
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda Kinobi » ven gen 15, 2021 15:54 pm

In tanti sport, mettono le classi.
Pugilato, judo, sollevamento pesi, nuoto...
Non capisco il non catalogare il climbing.
Vabbè
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 6054
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda funkazzista » mer feb 10, 2021 10:58 am

https://rockandice.com/climbing-news/simon-lorenzi-climbs-longstanding-big-island-sit-start-project-possible-new-v17/
Mo l'ultimo grido è utilizzare uno spessore sotto il kneepad quando si è corti di gamba e non si riesce ad incastrare bene :lol:

E chi è lungo di gamba?!? :-k
funkazzista
 
Messaggi: 8845
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda funkazzista » gio set 30, 2021 15:09 pm

C'è chi, usando un kneepad, è riuscito a far diventare 6b un classico 7a di Bleau...
E S T I C A Z Z I ? ! ? :smt104

https://www.8a.nu/news/mega-classic-font-7a-goes-as-6b-with-kneepad

Nei commenti, ovviamente, gli animi si scaldano e c'è anche da ridere :mrgreen:
funkazzista
 
Messaggi: 8845
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Kneepad sì kneepad no

Messaggioda ciocco » mer gen 03, 2024 17:45 pm

Kruder ripete Martin Krpan a Misja Pec senza usare la ginocchiera

Copio/incollo la sua dichiarazione

Dopo aver vinto la Coppa del mondo boulder nel 2018, lo sloveno Jernej Kruder si è concentrato molto anche sulla roccia, mettendo a segno alcune belle salite che spaziano dal boulder alle multipitch in dolomiti. Utilizzando diverse sessioni attraverso più anni, Jernej ha ripetuto Martin Krpan, un tiro divenuto famoso poiché è stato il primo 9a di un (allora) astro nascente dell’arrampicata: Adam Ondra. Situato nella magnifica Misja Pec, questo classico senza tempo è un vero e proprio test piece sulla resistenza. Per avvicinarsi alla salita originale, Kruder ha deciso di non utilizzare il kneepad.

Sui suoi social ha spiegato: “Vorrei spendere due parole in più: ho fatto molti tentativi su questa via, perché la mia resistenza è piuttosto scarsa, ma ho scelto di non usare le ginocchiere perché rispetto la prima salita. Usare il kneepad mi aiuterebbe a riposare poco prima del passo chiave. Ciò renderebbe il grado pari a Konec Mira (8c/c+). La ginocchiera mi avrebbe anche fatto riposare dopo il punto chiave, dove cadevo per la maggior parte delle volte. Ciò renderebbe il tiro ancora più semplice. Quindi gente, se decidete di mancare di rispetto al primo salitore usando le ginocchiere, almeno siate sinceri con voi stessi non chiamandolo 9a!”
Non c’è sconfitta nel cuore di chi se ne sbatte il ca.zzo
ciocco
 
Messaggi: 2425
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Precedente

Torna a Rock General

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.