Incidente Cima Grande Lavaredo.

Area di discussione su argomenti di montagna in generale.

Messaggioda DZs » ven ago 28, 2009 20:12 pm

Ice77 ha scritto:
DZs ha scritto:
giorgiolx ha scritto:
DZs ha scritto:
giorgiolx ha scritto:ma fare un prusik e calarsi su quello?
dico per dire...magari sbaglio


Se le doppie fossero in un canale appoggiato magari funziona, sul verticale non credo.
Loro si sono calati lungo questa via: http://www.planetmountain.com/itinerari ... pa=413.gif


però la tua soluzione non è scontata...insomma alzi la mano chi l'ha mai sentita...


l'ho ri-scoperta ai corsi guida nel modulo autosoccorso in caso che un cliente ti si pianti in una doppia e tu sia a monte (non dovrebbe succedere ma...) c'è sul manuale di autosoccorso.
Comunque come diceva nazareth, 40 minuti fermo...che cosa orribile...non ci voglio neanche pensare...



1° Secondo me ci deve essere qualcosa d'altro che è andato storto e che ovviamente noi non sappiamo comunque così è finita. r.i.p.

2° Per DZs,
facci vedere meglio com'è sta cosa del freno sulle corte in tensione, dai sii generoso, (una fotina o un disegnino).

grazie.


Scusate ma non ho avuto tempo per farla meglio, dal testo sulla sicurezza del collegio

Immagine
Happiness, no more be sad, happiness....I'm glad.
Avatar utente
DZs
 
Messaggi: 972
Images: 44
Iscritto il: mar set 18, 2007 21:18 pm
Località: Val di Fiemme

Messaggioda n!z4th » ven ago 28, 2009 20:17 pm

Ha perfetto, carina!
Però FUNZIONA SOLO CON CORDE CARICATE

Meglio precisare :roll:
Michele
Avatar utente
n!z4th
 
Messaggi: 15825
Images: 8
Iscritto il: sab set 17, 2005 17:22 pm
Località: Varese

Messaggioda crodaiolo » ven ago 28, 2009 20:19 pm

Immagine
prima che qualcuno, interpretando male... :wink:
crodaiolo
 
Messaggi: 4348
Images: 894
Iscritto il: lun apr 14, 2008 23:41 pm
Località: bassa comasca

Messaggioda n!z4th » ven ago 28, 2009 20:50 pm

Che libro è di autosoccorso?
Michele
Avatar utente
n!z4th
 
Messaggi: 15825
Images: 8
Iscritto il: sab set 17, 2005 17:22 pm
Località: Varese

Messaggioda Siloga66 » ven ago 28, 2009 22:17 pm

DZs ha scritto:
sergio-ex63-ora36 ha scritto:
DZs ha scritto:
Sbob ha scritto:In quali casi puo' essere sconsigliabile il nodino? A me non ne viene in mente nessuno!


Vento? :roll:
la signora ha sbagliato, il marito probabilmente poteva anche toglierla dalle pegole (quaranta minuti son veramente tanti).
Ma la tizia è morta e de "se" e de "ma" l'è pien i cimiteri.
...

.


hai ragione...

detto che su doppie che non conosco e/o non vedo nodi e bloccante li faccio altre volte non sono così bravo... :roll:

questa situazione assurda per fortuna non mi è mai capitata...io, (controllato e/o rinforzato l'ancoraggio), avrei provato a scendere con due bloccanti...cazzata secondo tè ? ... altro sistema?...


Premesso che per dire qualcosa bisognerebbe essere stati li, comunque il modo per scendere sulle corde in tensione c'è e consiste nell'inseire una "specie" di catena di moschettoni (2 di solito bastano) nelle corde in tensione, si inserisce un moschettone alla volta tra le due corde dando a questo una torsione e facendo incrociare le corde in modo che queste formino una x all'interno del moschettone, una volta fatto il primo si fa la stessa cosa col secondo e lo si aggancia al primo, più complicato a dirsi che a farsi, penso ci sia anche sui manuali di manovre di corda, non è il freno moschettone ma un "freno" che normalmente scorrerebbe troppo ma che con le corde in tensione funziona egregiamente, scendere e metterla in sicurezza su un bloccante con una fettuccia.
Un'altra pecca è girare "sconnessi" cioè senza radio o telefono.
Poi chi non ha mai sbagliato scagli la prima pietra, io ho sbagliato un sacco e continuo a sbagliare...a volte sono stato fortunato altre ho saputo mettere rimedio.


MMmmm :roll:
se vede che ste stai studiando per diventàr aspirante guida. :lol:
Passano le mode ma in Germania la moda dei calzini con i sandali passerà mai.
Ma i tedeschi son fighi lo stesso.
Avatar utente
Siloga66
 
Messaggi: 8293
Images: 133
Iscritto il: ven ott 31, 2003 13:11 pm
Località: Val di Fassa (TN)

Messaggioda Siloga66 » ven ago 28, 2009 22:23 pm

n!z4th ha scritto:Che libro è di autosoccorso?

Come sopra: testi per chi vuol diventare guida.
Passano le mode ma in Germania la moda dei calzini con i sandali passerà mai.
Ma i tedeschi son fighi lo stesso.
Avatar utente
Siloga66
 
Messaggi: 8293
Images: 133
Iscritto il: ven ott 31, 2003 13:11 pm
Località: Val di Fassa (TN)

Messaggioda tommy~ » sab ago 29, 2009 13:04 pm

DZs ha scritto:
tommy~ ha scritto:Io (che di doppie al massimo le ho fatte giù da qualche albero per prova) ho letto che bisogna ASSOLUTAMENTE fare i nodi in fondo alla corda, riguardo ai prusik sono consigliati...

Ma a voi non sa scomodo scendere con una mano sulla corda (che frena) e l'altra a controllare che il prusik non stringa troppo e non blocchi la discesa?


Il Machard (che va meglio del Prusik) fallo SEMPRE, non è scomodo e ti salva la cotenna in caso di perdita di controllo del discensore. Ti aiuta anche a regolare la velocità di discesa, imparerai quanti giri e quanto stretto farlo con l'esperienza. Tieni la mano sul bloccante e lo fai scorrere sulle corde mentre scendi, lo so, si consuma, ma meglio che arrivar per terra...
Rispetta sempre una distanza adeguata tra il bloccante (sotto) e il discensore (sopra) usando una longe di qualsiasi genere per generare questa distanza (purchè messa correttamente). La distanza serve a far si che il bloccante non vada a incocciare il discensore in caso di perdita del controllo. Nella Longe solitamente si fabbricano due anelli uno (sotto) per il discensore l'altro (sopra) per il moschettone che userai per autoassicurarti alle soste.
Ecco, le soste. Non sono tutte a prova di bomba, anche se si sono appena calati due pullman di persone.
Controlla dove ti attacchi, di solito con la scusa del "tanto c'è l'anello" ci si attacca a qualsiasi cosa, magari i cordini sono vecchi, rotti o non in perfette condizioni, stessa cosa dicasi per gli ancoraggi, controlla sempre.
Sta attento, sopratutto in dolomiti, quando recuperi le corde, spesso parte anche qualche sasso, mettiti al riparo.
I nodi in fondo falli sempre (95% dei casi)
Si può decidere di non farli se vedi la corda che tocca terra, o in casi limite quali forte vento che può trascinare le corde in parete e far impigliare i nodi da qualche parte.
Sta attento tommy, perchè se nella nostra passione si sbaglia qualcosa si rischia di farsi veramente male.


Sì faccio MOLTA attenzione (tant'è che provo sempre tutte queste tecniche calandomi da un grande ontano dietro casa... spero non mi vedano mai o mi prendon per matto)

quest'anno per me l'obbiettivo estivo è arrivare a far la madonnina, uno spuntone di 25 m che sta in vigolana... quindi imparo a piazzar qualche dado e far una doppia per bene...

devo provare il Machard pperchè il prusik proprio mi inchioda la corda di brutto (non ho capito bene come fare a tener la corda e il nodo...)

Immagine
Avatar utente
tommy~
 
Messaggi: 456
Iscritto il: ven nov 03, 2006 22:53 pm
Località: Vatar ( Trento )

Messaggioda -frollo- » sab ago 29, 2009 13:11 pm

il Machard è meglio usarlo aperto o chiuso? ovvero mettendo un'asola dentro l'altra o lasciandole appaiate?

lo chiedo per curiosità, avendo io sempre usato il prussik
-frollo-
 
Messaggi: 425
Iscritto il: gio lug 02, 2009 14:30 pm
Località: bologna

Messaggioda AlbertAgort » sab ago 29, 2009 13:47 pm

spezzo una lancia in facvore del bachmanna...non conosco nessuno che lo usa

Immagine
arte e quadri dolomitici
www.silvanadecassai.it

vacanze a favignana
www.edenfavignana.it
Avatar utente
AlbertAgort
 
Messaggi: 4319
Images: 108
Iscritto il: ven dic 19, 2003 19:50 pm
Località: Agordo

Messaggioda sergio-ex63-ora36 » sab ago 29, 2009 14:41 pm

-frollo- ha scritto:il Machard è meglio usarlo aperto o chiuso? ovvero mettendo un'asola dentro l'altra o lasciandole appaiate?

lo chiedo per curiosità, avendo io sempre usato il prussik


con asole appaiate funziona nelle due direzioni altrimenti in una sola...

il bachman (unidirezionale anche lui...) funziona bene per risalir corde visto che si può usare il moschettone per maniglia...

con il prusik si han problemi di sbloccaggio...

in sostanza, per conto mio, viva il machard (bidirezionale)... :wink:
Avatar utente
sergio-ex63-ora36
 
Messaggi: 2596
Images: 22
Iscritto il: mar apr 25, 2006 0:58 am
Località: Giudicarie (TN)

Messaggioda n!z4th » sab ago 29, 2009 21:45 pm

Io faccio il machard monodirezionale perchè tanto la direzione mi pare sia sempre solo quella verso il basso 8) e mi rimane più *pulito*...si disfa meno...certo ilprusikè quello che tra tutti rimane piùin posa di tutti, purtroppo strozza troppo...va bene per principianti alle prime doppia secondo me, ma appena capiscono il da farsi machard.
Michele
Avatar utente
n!z4th
 
Messaggi: 15825
Images: 8
Iscritto il: sab set 17, 2005 17:22 pm
Località: Varese

Messaggioda asalalp » dom ago 30, 2009 11:56 am

Stavo provando la tecnica di DZs ma mi pare che attorciglia molto le corde :roll:
Avatar utente
asalalp
 
Messaggi: 1793
Images: 4
Iscritto il: dom apr 08, 2007 17:28 pm
Località: Ascoli Piceno

Messaggioda n!z4th » dom ago 30, 2009 12:25 pm

Immagine

Questa non le attorciglia!
Michele
Avatar utente
n!z4th
 
Messaggi: 15825
Images: 8
Iscritto il: sab set 17, 2005 17:22 pm
Località: Varese

Messaggioda n!z4th » dom ago 30, 2009 12:26 pm

Comunque anche se le attorcigliasse da buttar via, in queste situazioni...te ne freghi... :roll:

Ribadisco.
Ultima modifica di n!z4th il lun ago 31, 2009 22:50 pm, modificato 1 volta in totale.
Michele
Avatar utente
n!z4th
 
Messaggi: 15825
Images: 8
Iscritto il: sab set 17, 2005 17:22 pm
Località: Varese

Messaggioda DZs » lun ago 31, 2009 11:51 am

asalalp ha scritto:Stavo provando la tecnica di DZs ma mi pare che attorciglia molto le corde :roll:


Il metodo non è "mio" c'è su un testo e va preso per quello che è, una manovra d'emergenza da fare con corde cariche.
Penso che l'attorcigliar le corde sia un dettaglio trasacurabile. :roll:
Happiness, no more be sad, happiness....I'm glad.
Avatar utente
DZs
 
Messaggi: 972
Images: 44
Iscritto il: mar set 18, 2007 21:18 pm
Località: Val di Fiemme

Messaggioda Drugo Lebowsky » lun ago 31, 2009 11:53 am

direi.
Avatar utente
Drugo Lebowsky
 
Messaggi: 8748
Images: 77
Iscritto il: ven feb 06, 2004 16:20 pm

Messaggioda Siloga66 » lun ago 31, 2009 20:35 pm

Può essere. :roll:
Passano le mode ma in Germania la moda dei calzini con i sandali passerà mai.
Ma i tedeschi son fighi lo stesso.
Avatar utente
Siloga66
 
Messaggi: 8293
Images: 133
Iscritto il: ven ott 31, 2003 13:11 pm
Località: Val di Fassa (TN)

Messaggioda mirta » gio set 03, 2009 0:11 am

scusate la mia ignoranza ma volevo capire una cosa (e secondo me questi incidenti, purtroppo, servono proprio per capire):
come è possibile che una persona riesca a reggersi per quaranta minuti (e ce ne vuole di forza) e non avere l'energia di fare qualcosa, qualsiasi cosa per fissarsi all'imbrago, legarsi, insomma mettersi in una qualche sicurezza...? E' possibile o manca qualche info fondamentale? Lo shock può bloccare così una persona?
mirta
 
Messaggi: 18
Iscritto il: gio lug 26, 2007 18:00 pm

Messaggioda gug » gio set 03, 2009 7:54 am

mirta ha scritto:scusate la mia ignoranza ma volevo capire una cosa (e secondo me questi incidenti, purtroppo, servono proprio per capire):
come è possibile che una persona riesca a reggersi per quaranta minuti (e ce ne vuole di forza) e non avere l'energia di fare qualcosa, qualsiasi cosa per fissarsi all'imbrago, legarsi, insomma mettersi in una qualche sicurezza...? E' possibile o manca qualche info fondamentale? Lo shock può bloccare così una persona?


Questa parte della dinamica rimane un pò oscura, infatti.
Quaranta minuti sono tanti e, se aveva un pò di corda bastava riuscire a fare una piccola asola oppure girarla intorno al discensore.
In un tempo così lungo è anche incredibile che il marito non abbia tentato una qualsiasi manovra per tentare di scendere da lei.
Probabilmente erano davvero inesperti e sono rimasti completamente bloccati, però due inesperti è strano che vadano a fare una via in Tre Cime dalla Germania: boh, probabilmente c'è qualcosa nella dinamica che non è come la pensiamo noi.
Certo è che così è una cosa davvero angosciante: sono molto scosso al pensiero di quei quaranta minuti e di quei due soli ad aspettare la fine.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6165
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Messaggioda Alby » gio set 03, 2009 8:00 am

-frollo- ha scritto:il Machard è meglio usarlo aperto o chiuso? ovvero mettendo un'asola dentro l'altra o lasciandole appaiate?

lo chiedo per curiosità, avendo io sempre usato il prussik


io faccio sempre machard bloccato su moschettone con barcaiolo.
E non faccio più i nodi sulle corde..nelle doppie devi cmq sempre stare attento,
Avatar utente
Alby
 
Messaggi: 361
Images: 143
Iscritto il: gio apr 14, 2005 14:09 pm
Località: Padova - Arabba

PrecedenteProssimo

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.