Montagne In Città (roma)

Notizie e novità dai lettori eventi.

Messaggioda Buzz » ven nov 11, 2005 13:43 pm

Non esiste ambiente di uomini esente da invidie, gelosie, manie di protagonismo...
gli alpinisti non sono migliori né peggiori.

Ma come in tutti gli ambienti ci sono anche belle persone.
Uomini.

Ma certo non si qualificano tali in virtù di quello che hanno fatto o non hanno fatto in montagna.

Poi ognuno trova quello che cerca.
Se cerchi belle persone prima o poi le incontri.

A me interessa praticare la mia passione e incontrare i giusti compagni di viaggio. Quello che fanno gli altri... sono affari loro.

Certo non voglio riformare l'ambiente. :-D
Buzz
 
Messaggi: 17391
Images: 110
Iscritto il: lun dic 30, 2002 11:43 am

Messaggioda fab » ven nov 11, 2005 13:53 pm

Roberto ha scritto:Fab, visto che sei appena arrivato e che la tua presenza nell'alpinismo è praticamente di la da venire, come quella alla serata in questione, non puoi dare giudizi simili, di riflesso a cosa sentite.
No Robbè io non sono nemmeno arrivato! Non sono Alpinista ne dico d'esserlo, ma un giudizio come Persona lo posso sempre dare... Ogni ambiente ha il suo problema sia quello dell'alpinismo che quello che poteva essere qualche anno fa per me il tennis! In tutti gli ambienti ci sono queste problematiche. Se voglio dare un giudizio, o dire quello che penso come individuo, lo dico... A differenza di ciò che dici tu io non discuto la bravura in montagna, bensì ti ripeto, ciò che ho visto là dentro! E non mi riferivo come tu hai invece frainteso, ad una persona in particolare, ma a un bel pò di persone che erano li dentro!

Quello che dovevo dire l'ho detto sopra ed è inutile che mi metto a ripetere il papiro. E' il mio parere, può essere condiviso o meno, ma rimane pur sempre il mio. E non venitemi a dire che per parlare di queste cose devi essere alpinista, non ci vuole molto a notare ciò che ho notato io!
Sotto l'8c so tutti sentieri...

...sob...!
...sigh...!
Avatar utente
fab
 
Messaggi: 9289
Images: 193
Iscritto il: mer mag 14, 2003 12:47 pm
Località: Roma Roma Roma

Messaggioda Buzz » ven nov 11, 2005 13:55 pm

fab ha scritto:
Roberto ha scritto:Fab, visto che sei appena arrivato e che la tua presenza nell'alpinismo è praticamente di la da venire, come quella alla serata in questione, non puoi dare giudizi simili, di riflesso a cosa sentite.
No Robbè io non sono nemmeno arrivato! Non sono Alpinista ne dico d'esserlo, ma un giudizio come Persona lo posso sempre dare... Ogni ambiente ha il suo problema sia quello dell'alpinismo che quello che poteva essere qualche anno fa per me il tennis! In tutti gli ambienti ci sono queste problematiche. Se voglio dare un giudizio, o dire quello che penso come individuo, lo dico... A differenza di ciò che dici tu io non discuto la bravura in montagna, bensì ti ripeto, ciò che ho visto là dentro! E non mi riferivo come tu hai invece frainteso, ad una persona in particolare, ma a un bel pò di persone che erano li dentro!

Quello che dovevo dire l'ho detto sopra ed è inutile che mi metto a ripetere il papiro. E' il mio parere, può essere condiviso o meno, ma rimane pur sempre il mio. E non venitemi a dire che per parlare di queste cose devi essere alpinista, non ci vuole molto a notare ciò che ho notato io!


Sono ovviamente d'accordo. Infatti è più o meno quello che ho scritto sopra. Riguarda tutti gli ambienti.

Ma allora non c'è da meravigliarsi, no?
Buzz
 
Messaggi: 17391
Images: 110
Iscritto il: lun dic 30, 2002 11:43 am

Messaggioda fab » ven nov 11, 2005 14:00 pm

Buzz ha scritto:
fab ha scritto:
Roberto ha scritto:Fab, visto che sei appena arrivato e che la tua presenza nell'alpinismo è praticamente di la da venire, come quella alla serata in questione, non puoi dare giudizi simili, di riflesso a cosa sentite.
No Robbè io non sono nemmeno arrivato! Non sono Alpinista ne dico d'esserlo, ma un giudizio come Persona lo posso sempre dare... Ogni ambiente ha il suo problema sia quello dell'alpinismo che quello che poteva essere qualche anno fa per me il tennis! In tutti gli ambienti ci sono queste problematiche. Se voglio dare un giudizio, o dire quello che penso come individuo, lo dico... A differenza di ciò che dici tu io non discuto la bravura in montagna, bensì ti ripeto, ciò che ho visto là dentro! E non mi riferivo come tu hai invece frainteso, ad una persona in particolare, ma a un bel pò di persone che erano li dentro!

Quello che dovevo dire l'ho detto sopra ed è inutile che mi metto a ripetere il papiro. E' il mio parere, può essere condiviso o meno, ma rimane pur sempre il mio. E non venitemi a dire che per parlare di queste cose devi essere alpinista, non ci vuole molto a notare ciò che ho notato io!


Sono ovviamente d'accordo. Infatti è più o meno quello che ho scritto sopra. Riguarda tutti gli ambienti.

Ma allora non c'è da meravigliarsi, no?
e la mia mica era meraviglua!
ho solo espresso un parere sul motivo per cui si sarà creata la discussione di martedì!
Sotto l'8c so tutti sentieri...

...sob...!
...sigh...!
Avatar utente
fab
 
Messaggi: 9289
Images: 193
Iscritto il: mer mag 14, 2003 12:47 pm
Località: Roma Roma Roma

Messaggioda fab » ven nov 11, 2005 14:02 pm

Buzz ha scritto:
fab ha scritto:
Roberto ha scritto:Fab, visto che sei appena arrivato e che la tua presenza nell'alpinismo è praticamente di la da venire, come quella alla serata in questione, non puoi dare giudizi simili, di riflesso a cosa sentite.
No Robbè io non sono nemmeno arrivato! Non sono Alpinista ne dico d'esserlo, ma un giudizio come Persona lo posso sempre dare... Ogni ambiente ha il suo problema sia quello dell'alpinismo che quello che poteva essere qualche anno fa per me il tennis! In tutti gli ambienti ci sono queste problematiche. Se voglio dare un giudizio, o dire quello che penso come individuo, lo dico... A differenza di ciò che dici tu io non discuto la bravura in montagna, bensì ti ripeto, ciò che ho visto là dentro! E non mi riferivo come tu hai invece frainteso, ad una persona in particolare, ma a un bel pò di persone che erano li dentro!

Quello che dovevo dire l'ho detto sopra ed è inutile che mi metto a ripetere il papiro. E' il mio parere, può essere condiviso o meno, ma rimane pur sempre il mio. E non venitemi a dire che per parlare di queste cose devi essere alpinista, non ci vuole molto a notare ciò che ho notato io!


Sono ovviamente d'accordo. Infatti è più o meno quello che ho scritto sopra. Riguarda tutti gli ambienti.

Ma allora non c'è da meravigliarsi, no?
e la mia mica era meraviglua!
ho solo espresso un parere sul motivo per cui si sarà creata la discussione di martedì!
Sotto l'8c so tutti sentieri...

...sob...!
...sigh...!
Avatar utente
fab
 
Messaggi: 9289
Images: 193
Iscritto il: mer mag 14, 2003 12:47 pm
Località: Roma Roma Roma

Re: Ieri sera MIC

Messaggioda germana » ven nov 11, 2005 17:24 pm

Roberto ha scritto:
Il problema è che l'alpinismo al Gran Sasso, a parte alcuni veri forti(Tiziano, Bini, Marsili e pochi altri), non ha mai avuto vere personalità di spicco, il livello è stato (ed è) sempre un po fiacchetto, rispetto alle Alpi, dove si è scritta la vera storia dell'alpinismo.
Se nel 1981, Sustr e Koller, aprivano la via "attraverso il Pesce", senza spit e su difficoltà elevatissime, da noi nel 1982, nasceva "cavalcare la Tigre", che ha "introdotto lo spit al Gran Sasso" (cito Medio) ed è stata aperta in due volte, calandosi dall'alto per completarla.
Senza nulla togliere a "cavalcare", la differenza e notevole.
Ora, questo livello relativamente basso, ha permesso a tanti (me compreso) di farsi un po di spazio e scrivere qualche paginetta, ma ciò non significa che si è "importanti".
Ma, lo stesso fatto che ci si possa far "conoscere con poco", comporta che tanti si sentano in diritto di essere citati e si sentano offesi se dimenticati o citati in modo errato.
Secondo il mio parere, occorrerebbe maggiore umiltà.
Un appunto però lo devo fare all'autore: non aver tenuto in considerazione alcuni personaggi del passato, che hanno fatto tanto e con mezzi davvero spartani. Uno di questi è Franco Cravino, che ha scritto alcune pagine fondamentali al G.S..


Se non lo facevi tu lo facevo io :lol: :lol: :lol:
L?inclinazione del pendio non è che la parte visibile delle mie discese, la mia gioia ne è il contenuto essenziale - P.Vallencant
______

www.nonsoloscialp.it - momenti di scialpinismo e non solo
Avatar utente
germana
 
Messaggi: 1675
Images: 20
Iscritto il: mar dic 31, 2002 18:21 pm
Località: Castelli Romani

Messaggioda germana » ven nov 11, 2005 17:26 pm

Chi ce sta stasera? :D
L?inclinazione del pendio non è che la parte visibile delle mie discese, la mia gioia ne è il contenuto essenziale - P.Vallencant
______

www.nonsoloscialp.it - momenti di scialpinismo e non solo
Avatar utente
germana
 
Messaggi: 1675
Images: 20
Iscritto il: mar dic 31, 2002 18:21 pm
Località: Castelli Romani

Re: Ieri sera MIC

Messaggioda morgana » ven nov 11, 2005 22:28 pm

germana ha scritto:
Roberto ha scritto:
Il problema è che l'alpinismo al Gran Sasso, a parte alcuni veri forti(Tiziano, Bini, Marsili e pochi altri), non ha mai avuto vere personalità di spicco, il livello è stato (ed è) sempre un po fiacchetto, rispetto alle Alpi, dove si è scritta la vera storia dell'alpinismo.
Se nel 1981, Sustr e Koller, aprivano la via "attraverso il Pesce", senza spit e su difficoltà elevatissime, da noi nel 1982, nasceva "cavalcare la Tigre", che ha "introdotto lo spit al Gran Sasso" (cito Medio) ed è stata aperta in due volte, calandosi dall'alto per completarla.
Senza nulla togliere a "cavalcare", la differenza e notevole.
Ora, questo livello relativamente basso, ha permesso a tanti (me compreso) di farsi un po di spazio e scrivere qualche paginetta, ma ciò non significa che si è "importanti".
Ma, lo stesso fatto che ci si possa far "conoscere con poco", comporta che tanti si sentano in diritto di essere citati e si sentano offesi se dimenticati o citati in modo errato.
Secondo il mio parere, occorrerebbe maggiore umiltà.
Un appunto però lo devo fare all'autore: non aver tenuto in considerazione alcuni personaggi del passato, che hanno fatto tanto e con mezzi davvero spartani. Uno di questi è Franco Cravino, che ha scritto alcune pagine fondamentali al G.S..


Se non lo facevi tu lo facevo io :lol: :lol: :lol:



mi sono dovuta assentare da questa discussione. forse la prendo troppo a cuore, però io ci credo. come credo che ciò che l'altra sera si è scontrato senza riuscire ad incontrarsi è stato il modo diverso e antitetico di vivere la montagna e il fare alpinismo. sulle pareti del Gran Sasso forse è vero, come dice Roberto, che di pagine ne ha scritte molte (e non poche come dice lui!!!, bugiardo!) non ci sono stati uomini che hanno fatto grandi imprese. tutto sta capirsi sul significato di questo termine. cos'è un'impresa? non lo so, non ne ho mai fatta una di quelle con la I maiuscola, ma ho fatto le mie imprese personali. non ho scritto pagine sulGran Sasso (figuriamoci!!!) ma il Gran Sasso ha scritto pagine e pagine dentro di me. grazie alla storia che lì ci vive, storia fatta di antichi chiodi trovati come miracoli quando non sai più che pesci prendere, chiodi di uomini che hanno osato scolpire la materia viva svelando linee inapparenti esistenti da anni e mai trovate da alcuno prima. che cosa ha spinto Bruno Marsili, il dottore, ad andare al di là del muro, ad oltrepassare le colonne d'Ercole? E Massimo Marcheggiani, Fabio Delisi, Simone Gozzano che cosa avevano visto o sentito per andare a svoltare quell'angolo catapultandosi nel mistero del Paretone? Quale enorme spirito muoveva GIampiero di Federico ad affrontare senza impazzire i tre giorni completi fatti solo di solitudine e di ignoto? questo è il mio alpinismo, certo, tutto mio, fatto solo di imprese con la i minuscola ma sono grata a Massimo che ha avuto il coraggio di farsi prendere per una checca isterica pur di difenderne il valore!
morgana
 

Messaggioda Silvio » sab nov 12, 2005 2:01 am

fab ha scritto:Ragazzi, scusate se la butto li nuda e cruda, ma è uno SCHIFO! Quello che è successo l'altra sera alla presentazione del libro, che peraltro mi hanno raccontato perchè non c'ero, non è nientaltro che la proiezione dell'ambiente dell'alpinismo Romano, su un episodio marginale!

E' proprio questo ambiente che fa schifo, un ambiente fatto di checche isteriche o primedonne, indifferentemente dai nomi, peraltro ormai noti tipo vip della televisione, che cercano di ritagliarsi il loro spazio o momento di gloria nei confronti di chi si definisce alpinista, e come tale si sente superiore a qualsiasi altra persona "normale " che va ai centri commerciali!

Hao! Era ridicolo vedere a montagne in città, le ben note "personalità" camminare con intorno le solite 6 / 7 persone che vanno li a leccare le chiappe! Sono ridicole le persone che si affannano per chiacchierare sull'ultima via di 4 tiri fatta al GS ma dipinta veramente come fosse "il pesce" (e lo dico anche se io in montagna ci vado pochissimo)! Come è ridicola quell'aria di superiorità che hanno quel gruppetto di falesisti da 8a 8c, che ti guardano dall'alto senza nemmeno accorgersi che valgono un c***o, visto la zammammarite della quale sono afflitti!
Buzz, tu trovi una parte dove assegnare una ragione in mezzo a quelle persone?
Io trovo siano tutti uguali, ripeto tutti li per il loro giretto di fedelissimi a cui regalare sorrisetti, e perle di saggezza! Nessuno escluso!

Perdonatemi lo "sfogo" ma lunedì, qunado sono riandato a montagne in città, non ho notato altro che quello... Ero contento di stare con gli amici del forum, e con i miei amici, ma guardandomi intorno mi veniva lo schifo!
E quello che sarà successo martedi sono sicuro che non era altro che lo specchio di ciò che ho osservato Lunedì!



col dovuto ritardo :

e te ne sei accorto solo ora ????


beato te, perchè io questo ambiente lo conosco da 15 anni, e come dice Buzz, non è diverso da altri.

ma per me questo è un gioco, una passione di vita, non un lavoro; e quindi tutti questi atteggiamenti da fracazzodavelletri (non tu Lavoisier :wink: ), ti saluto, non ti saluto, ti tieni, non ti tieni, non li hyo mai sopportati.


e come dice altrettanto giustamente YY, mica hanno scoperto la penicillina, fanno l'8c, il 9a, bravissimi, buon per loro.

e poi, nella vita di tutti i giorni ???


.....................................................................................................
Avatar utente
Silvio
 
Messaggi: 10609
Images: 14
Iscritto il: dom ago 17, 2003 0:20 am
Località: Roma

Messaggioda Radio Holzer » lun nov 14, 2005 12:08 pm

Vorrei fare una precisazione: ho premesso che non conosco persone e fatti, che hanno caratterizzato la polemica di martedi sera. Credo che voi che li conoscete, abbiate un metro di giudizio più equilibrato. Ma, avevo detto che, se problema c'era, andava discusso in separata sede, magari con l'autore stesso e a tu per tu. E magari prima che uscisse il libro. In ogni caso, da "esterno" all'Alpinismo, ma non per questo a digiuno, ho avuto l'impressione, a pelle, di quello che ho riportato "a caldo" la mattina successiva. Trovo fuori luogo fare quel tipo di uscite, in aperta polemica, dirante la presentazione in pubblico di un lavoro, Che peraltro non aveva la pretesa di essere una enciclopedia. Forse, il titolo del libro è leggermente fuorviante, e poteva essere trovato un titolo più azzeccato. Ma mi è rimasto un retrogusto amaro di quegli interventi, che mi sono sembrarti peraltro, al limite dell'educazione. La stessa sensazione l'hanno avuta anche altri partecipanti o chi, come Fab (che leggo, ma non lo conosco e lo saluto), ne ha, il giorno prima, riconosciute le caratteristiche generali, che ha poi sottolineato. Essendo peraltro TUTTI ospiti di una manifestazione che è comunque l'unica del settore, qui a Roma. Se poi uno vuole metterne in dubbio l'autenticità, beh il discorso si fa lungo. A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti.
Trasmissioni sui canali 40 45 e 50 delle onde corte e bianche.

Immagine
Avatar utente
Radio Holzer
 
Messaggi: 488
Images: 7
Iscritto il: mar nov 16, 2004 12:32 pm
Località: Roma

Messaggioda tclimb_2 » lun nov 14, 2005 16:07 pm

Radio Holzer ha scritto: ... A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti...


la forma ed il modo e' stato sicuramente migliore di quelli usati dall'autore , che incontrando per caso Marcheggiani davanti ad un negozio, gli ha detto "salve, sono pinco pallino, ho scritto un libro che parla anche di te", la risposta e' stata: " ma tu chi sei? e che vuol dire parla anche di te?".
da qui la polemica.
se metti in bocca a qualcuno frasi ben precise, e' un tuo obbligo farglielo sapere, soprattutto se non sono parole dette mangiando mozzarelle da guido a sperlonga, ma vengono scritte su un libro, che molto di piu' di qualsiasi quotidiano fa "cronaca".
Avatar utente
tclimb_2
 
Messaggi: 878
Iscritto il: mer mag 26, 2004 13:49 pm
Località: castelli romani

Messaggioda morgana » lun nov 14, 2005 22:24 pm

Radio Holzer ha scritto:Vorrei fare una precisazione: ho premesso che non conosco persone e fatti, che hanno caratterizzato la polemica di martedi sera. Credo che voi che li conoscete, abbiate un metro di giudizio più equilibrato. Ma, avevo detto che, se problema c'era, andava discusso in separata sede, magari con l'autore stesso e a tu per tu. E magari prima che uscisse il libro. In ogni caso, da "esterno" all'Alpinismo, ma non per questo a digiuno, ho avuto l'impressione, a pelle, di quello che ho riportato "a caldo" la mattina successiva. Trovo fuori luogo fare quel tipo di uscite, in aperta polemica, dirante la presentazione in pubblico di un lavoro, Che peraltro non aveva la pretesa di essere una enciclopedia. Forse, il titolo del libro è leggermente fuorviante, e poteva essere trovato un titolo più azzeccato. Ma mi è rimasto un retrogusto amaro di quegli interventi, che mi sono sembrarti peraltro, al limite dell'educazione. La stessa sensazione l'hanno avuta anche altri partecipanti o chi, come Fab (che leggo, ma non lo conosco e lo saluto), ne ha, il giorno prima, riconosciute le caratteristiche generali, che ha poi sottolineato. Essendo peraltro TUTTI ospiti di una manifestazione che è comunque l'unica del settore, qui a Roma. Se poi uno vuole metterne in dubbio l'autenticità, beh il discorso si fa lungo. A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti.
Certo, buona montagna anche a te. nonostante tutto i contrasti aiutano sempre a scoprire e a scoprirsi:tu hai smesso la maschera e io ho messo la foto! Un saluto
morgana
 

Messaggioda Radio Holzer » mar nov 15, 2005 8:53 am

morgana ha scritto:
Radio Holzer ha scritto:Vorrei fare una precisazione: ho premesso che non conosco persone e fatti, che hanno caratterizzato la polemica di martedi sera. Credo che voi che li conoscete, abbiate un metro di giudizio più equilibrato. Ma, avevo detto che, se problema c'era, andava discusso in separata sede, magari con l'autore stesso e a tu per tu. E magari prima che uscisse il libro. In ogni caso, da "esterno" all'Alpinismo, ma non per questo a digiuno, ho avuto l'impressione, a pelle, di quello che ho riportato "a caldo" la mattina successiva. Trovo fuori luogo fare quel tipo di uscite, in aperta polemica, dirante la presentazione in pubblico di un lavoro, Che peraltro non aveva la pretesa di essere una enciclopedia. Forse, il titolo del libro è leggermente fuorviante, e poteva essere trovato un titolo più azzeccato. Ma mi è rimasto un retrogusto amaro di quegli interventi, che mi sono sembrarti peraltro, al limite dell'educazione. La stessa sensazione l'hanno avuta anche altri partecipanti o chi, come Fab (che leggo, ma non lo conosco e lo saluto), ne ha, il giorno prima, riconosciute le caratteristiche generali, che ha poi sottolineato. Essendo peraltro TUTTI ospiti di una manifestazione che è comunque l'unica del settore, qui a Roma. Se poi uno vuole metterne in dubbio l'autenticità, beh il discorso si fa lungo. A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti.
Certo, buona montagna anche a te. nonostante tutto i contrasti aiutano sempre a scoprire e a scoprirsi:tu hai smesso la maschera e io ho messo la foto! Un saluto


Morgana, beh possiamo dire di essere d'accordo almeno sulle foto!!! Anche se il mio Avatar aveva origine da due cose: ero triste di non averne uno (sigh!) e dopo una discussione sul casco obbligatorio o consigliato, nella sez. MTB, avevo trovato (ed ero riuscito a mettere!!) un Avatar che ricordasse un casco. Ieri, che avevo due minuti di più, sono riuscito a capire come mettere una foto, senza fargli perdere di qualità e dimensioni, rispettando le richieste di "valori massimi consentiti" dall'Admin. Vai in bici? Scii? Ciao!
Trasmissioni sui canali 40 45 e 50 delle onde corte e bianche.

Immagine
Avatar utente
Radio Holzer
 
Messaggi: 488
Images: 7
Iscritto il: mar nov 16, 2004 12:32 pm
Località: Roma

Messaggioda morgana » mar nov 15, 2005 17:19 pm

Radio Holzer ha scritto:
morgana ha scritto:
Radio Holzer ha scritto:Vorrei fare una precisazione: ho premesso che non conosco persone e fatti, che hanno caratterizzato la polemica di martedi sera. Credo che voi che li conoscete, abbiate un metro di giudizio più equilibrato. Ma, avevo detto che, se problema c'era, andava discusso in separata sede, magari con l'autore stesso e a tu per tu. E magari prima che uscisse il libro. In ogni caso, da "esterno" all'Alpinismo, ma non per questo a digiuno, ho avuto l'impressione, a pelle, di quello che ho riportato "a caldo" la mattina successiva. Trovo fuori luogo fare quel tipo di uscite, in aperta polemica, dirante la presentazione in pubblico di un lavoro, Che peraltro non aveva la pretesa di essere una enciclopedia. Forse, il titolo del libro è leggermente fuorviante, e poteva essere trovato un titolo più azzeccato. Ma mi è rimasto un retrogusto amaro di quegli interventi, che mi sono sembrarti peraltro, al limite dell'educazione. La stessa sensazione l'hanno avuta anche altri partecipanti o chi, come Fab (che leggo, ma non lo conosco e lo saluto), ne ha, il giorno prima, riconosciute le caratteristiche generali, che ha poi sottolineato. Essendo peraltro TUTTI ospiti di una manifestazione che è comunque l'unica del settore, qui a Roma. Se poi uno vuole metterne in dubbio l'autenticità, beh il discorso si fa lungo. A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti.
Certo, buona montagna anche a te. nonostante tutto i contrasti aiutano sempre a scoprire e a scoprirsi:tu hai smesso la maschera e io ho messo la foto! Un saluto


Morgana, beh possiamo dire di essere d'accordo almeno sulle foto!!! Anche se il mio Avatar aveva origine da due cose: ero triste di non averne uno (sigh!) e dopo una discussione sul casco obbligatorio o consigliato, nella sez. MTB, avevo trovato (ed ero riuscito a mettere!!) un Avatar che ricordasse un casco. Ieri, che avevo due minuti di più, sono riuscito a capire come mettere una foto, senza fargli perdere di qualità e dimensioni, rispettando le richieste di "valori massimi consentiti" dall'Admin. Vai in bici? Scii? Ciao!
Magari! In bicletta resisto due minuti forse, quando sto sù di giri, anche tre. Per quanto riguarda gli sci ho giusto imparato a metterli, ma ho promesso che quest'anno oltre a metterli inizierò ad usarli. in compenso mi illudo di saper scalare qualche montagnetta bella appoggiata...sai, per non rischiare troppo!!! e tu? niente imbraghi e corde con cui litigare??? Buona giornata!
morgana
 

Messaggioda Radio Holzer » mar nov 15, 2005 19:19 pm

morgana ha scritto:
Radio Holzer ha scritto:
morgana ha scritto:
Radio Holzer ha scritto:Vorrei fare una precisazione: ho premesso che non conosco persone e fatti, che hanno caratterizzato la polemica di martedi sera. Credo che voi che li conoscete, abbiate un metro di giudizio più equilibrato. Ma, avevo detto che, se problema c'era, andava discusso in separata sede, magari con l'autore stesso e a tu per tu. E magari prima che uscisse il libro. In ogni caso, da "esterno" all'Alpinismo, ma non per questo a digiuno, ho avuto l'impressione, a pelle, di quello che ho riportato "a caldo" la mattina successiva. Trovo fuori luogo fare quel tipo di uscite, in aperta polemica, dirante la presentazione in pubblico di un lavoro, Che peraltro non aveva la pretesa di essere una enciclopedia. Forse, il titolo del libro è leggermente fuorviante, e poteva essere trovato un titolo più azzeccato. Ma mi è rimasto un retrogusto amaro di quegli interventi, che mi sono sembrarti peraltro, al limite dell'educazione. La stessa sensazione l'hanno avuta anche altri partecipanti o chi, come Fab (che leggo, ma non lo conosco e lo saluto), ne ha, il giorno prima, riconosciute le caratteristiche generali, che ha poi sottolineato. Essendo peraltro TUTTI ospiti di una manifestazione che è comunque l'unica del settore, qui a Roma. Se poi uno vuole metterne in dubbio l'autenticità, beh il discorso si fa lungo. A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti.
Certo, buona montagna anche a te. nonostante tutto i contrasti aiutano sempre a scoprire e a scoprirsi:tu hai smesso la maschera e io ho messo la foto! Un saluto


Morgana, beh possiamo dire di essere d'accordo almeno sulle foto!!! Anche se il mio Avatar aveva origine da due cose: ero triste di non averne uno (sigh!) e dopo una discussione sul casco obbligatorio o consigliato, nella sez. MTB, avevo trovato (ed ero riuscito a mettere!!) un Avatar che ricordasse un casco. Ieri, che avevo due minuti di più, sono riuscito a capire come mettere una foto, senza fargli perdere di qualità e dimensioni, rispettando le richieste di "valori massimi consentiti" dall'Admin. Vai in bici? Scii? Ciao!
Magari! In bicletta resisto due minuti forse, quando sto sù di giri, anche tre. Per quanto riguarda gli sci ho giusto imparato a metterli, ma ho promesso che quest'anno oltre a metterli inizierò ad usarli. in compenso mi illudo di saper scalare qualche montagnetta bella appoggiata...sai, per non rischiare troppo!!! e tu? niente imbraghi e corde con cui litigare??? Buona giornata!


No, macchè! Mi piace andare in montagna e fare belle passeggiate od escursioni. Anche lunghe e dure, ma l'idea di arrampicare, corde imbraghi ecc..non so perchè, ma non mi ha ancora preso. Anche se credo che non sfigurerei. Nell'alpinismo, però, non nell'arrampicata sportiva. Mi piace l'idea dell'Alpinismo classico (per capirci, Touching the void.....), un pò meno quella della prestazione funambolica, che mi lascia perplesso. Ma questa è la mia idea personale, rispetto tutti i tipi di sport, perchè ti mettono a contatto con la natura e con i tuoi limiti. E mi piace guardarli, ma non li capisco!!! Sono fatto per scendere!!! Anche salendo un pò, ma sempre per scendere (parlo di sci e sci-alpinismo). Mi piace e faccio sci freeride e sci ripido, e bici e MTB, (e altre cazzate!!!!!)Prima o poi potremo provare a scambiarci i reciproci entusiasmi...magari impariamo qualcosa di nuovo. Ciao! E buona serata!!!!!!
Trasmissioni sui canali 40 45 e 50 delle onde corte e bianche.

Immagine
Avatar utente
Radio Holzer
 
Messaggi: 488
Images: 7
Iscritto il: mar nov 16, 2004 12:32 pm
Località: Roma

Messaggioda morgana » mer nov 16, 2005 18:03 pm

Radio Holzer ha scritto:
morgana ha scritto:
Radio Holzer ha scritto:
morgana ha scritto:
Radio Holzer ha scritto:Vorrei fare una precisazione: ho premesso che non conosco persone e fatti, che hanno caratterizzato la polemica di martedi sera. Credo che voi che li conoscete, abbiate un metro di giudizio più equilibrato. Ma, avevo detto che, se problema c'era, andava discusso in separata sede, magari con l'autore stesso e a tu per tu. E magari prima che uscisse il libro. In ogni caso, da "esterno" all'Alpinismo, ma non per questo a digiuno, ho avuto l'impressione, a pelle, di quello che ho riportato "a caldo" la mattina successiva. Trovo fuori luogo fare quel tipo di uscite, in aperta polemica, dirante la presentazione in pubblico di un lavoro, Che peraltro non aveva la pretesa di essere una enciclopedia. Forse, il titolo del libro è leggermente fuorviante, e poteva essere trovato un titolo più azzeccato. Ma mi è rimasto un retrogusto amaro di quegli interventi, che mi sono sembrarti peraltro, al limite dell'educazione. La stessa sensazione l'hanno avuta anche altri partecipanti o chi, come Fab (che leggo, ma non lo conosco e lo saluto), ne ha, il giorno prima, riconosciute le caratteristiche generali, che ha poi sottolineato. Essendo peraltro TUTTI ospiti di una manifestazione che è comunque l'unica del settore, qui a Roma. Se poi uno vuole metterne in dubbio l'autenticità, beh il discorso si fa lungo. A freddo riconosco che il punto di vista degli intervenuti poteva essere a ragione, ma la forma di polemica ed il modo, mi sono sembrati in totale distonia. Io comunque, venerdi pom, Sab e Dom me ne sono andato nell'area suddetta (Gran Sasso) e l'aria era più genuina. Scusate se mi sono espresso con tanta irruenza mercoledì scorso. Buona montagna a tutti.
Certo, buona montagna anche a te. nonostante tutto i contrasti aiutano sempre a scoprire e a scoprirsi:tu hai smesso la maschera e io ho messo la foto! Un saluto


Morgana, beh possiamo dire di essere d'accordo almeno sulle foto!!! Anche se il mio Avatar aveva origine da due cose: ero triste di non averne uno (sigh!) e dopo una discussione sul casco obbligatorio o consigliato, nella sez. MTB, avevo trovato (ed ero riuscito a mettere!!) un Avatar che ricordasse un casco. Ieri, che avevo due minuti di più, sono riuscito a capire come mettere una foto, senza fargli perdere di qualità e dimensioni, rispettando le richieste di "valori massimi consentiti" dall'Admin. Vai in bici? Scii? Ciao!
Magari! In bicletta resisto due minuti forse, quando sto sù di giri, anche tre. Per quanto riguarda gli sci ho giusto imparato a metterli, ma ho promesso che quest'anno oltre a metterli inizierò ad usarli. in compenso mi illudo di saper scalare qualche montagnetta bella appoggiata...sai, per non rischiare troppo!!! e tu? niente imbraghi e corde con cui litigare??? Buona giornata!


No, macchè! Mi piace andare in montagna e fare belle passeggiate od escursioni. Anche lunghe e dure, ma l'idea di arrampicare, corde imbraghi ecc..non so perchè, ma non mi ha ancora preso. Anche se credo che non sfigurerei. Nell'alpinismo, però, non nell'arrampicata sportiva. Mi piace l'idea dell'Alpinismo classico (per capirci, Touching the void.....), un pò meno quella della prestazione funambolica, che mi lascia perplesso. Ma questa è la mia idea personale, rispetto tutti i tipi di sport, perchè ti mettono a contatto con la natura e con i tuoi limiti. E mi piace guardarli, ma non li capisco!!! Sono fatto per scendere!!! Anche salendo un pò, ma sempre per scendere (parlo di sci e sci-alpinismo). Mi piace e faccio sci freeride e sci ripido, e bici e MTB, (e altre cazzate!!!!!)Prima o poi potremo provare a scambiarci i reciproci entusiasmi...magari impariamo qualcosa di nuovo. Ciao! E buona serata!!!!!!

bhè direi proprio che il fatto di scendere sia implicito nel concetto stesso di scalata perchè uno che ci rimane a fare sulla cima se non è capace di prendersela e riportarsela a valle lasciando che si sviluppi in nuove forme nella usa vita??? per quanto riguarda l'arrampicata sportiva sono tra quelle persone che guardano, a volte ammirano, ma non capiscono...non fa proprio per me, forse anche perchè non ho i numeri giusti ma anche perchè le cose artificiali non mi attraggono per niente proprio. la montanga ha tutto un altro odore e sapore e gusto tutto intero.... comunque noninciampare nelle mie corde mentre sfrecci a tutta velocità con i tuoi sci ai piedi! sai una cosa che non capisco? tutta la tua rabbia di quel famoso messaggio: secondo me uno che veramente ama la montagna e la natura in genere, come sembrara trasparire dalle tue parole e da come le dici, non ha quel tipo di rerazioni neanche davanti a qualcosa che non approva e non condivide perchè ha imparato bene a misurarsi con quelle che sembrano essere avversità o contrasti inaspettati. ma il mondo è bello perchè è vario. Giusto? :wink:
morgana
 

Messaggioda Radio Holzer » mer nov 16, 2005 18:38 pm

morgana ha scritto: sai una cosa che non capisco? tutta la tua rabbia di quel famoso messaggio: secondo me uno che veramente ama la montagna e la natura in genere, come sembrara trasparire dalle tue parole e da come le dici, non ha quel tipo di rerazioni neanche davanti a qualcosa che non approva e non condivide perchè ha imparato bene a misurarsi con quelle che sembrano essere avversità o contrasti inaspettati. ma il mondo è bello perchè è vario. Giusto? :wink:


Proprio per questo, interpreto la montagna nel modo che penso interpreti anche tu. Ed in un contesto di serenità ed argomenti di montagna, penso che ci sia bisogno di una "misura" che non ho riscontrato. La montagna e chi ci va, non va urlata, polemizzata o quant'altro. Se ami fare quello che fai per il piacere di farlo, sei superiore a queste diatribe. Al massimo, dicevo, un intervento a tu per tu. Era la presentazione di un semplice libro.Io ho trovato l'intervento "sgradevole". Come chi urla e schiamazza in montagna, come chi sporca. Per questo me l'ero presa. E, se chiedi in giro, molti hanno avuto la stessa sensazione mia. E, forse, non l'hanno urlato altrettanto, con le parole. In questo, lo riconosco, sono stato maleducato anch'io. Ma persone di certi calibri, non possono comportarsi in modo così polemico. A mio modesto (e ahimè maleducato) avviso.
Scusami. Ciao.
Trasmissioni sui canali 40 45 e 50 delle onde corte e bianche.

Immagine
Avatar utente
Radio Holzer
 
Messaggi: 488
Images: 7
Iscritto il: mar nov 16, 2004 12:32 pm
Località: Roma

Precedente

Torna a News, eventi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.