Morto Gerard "Gege" Ayad

Notizie e novità dai lettori eventi.

Morto Gerard "Gege" Ayad

Messaggioda Micol » ven giu 24, 2005 10:45 am

La vittima era uno speleo esperto che ho avuto piacere di incontrare in una delle mie peregrinazioni in Marguareis. Magari qualcun altro lo conosceva. Ecco la dinamica dell'incidente data da un testimone.



Non ho avuto il tempo di scrivere un rendiconto dettagliato, ma ecco in
due parole quanto è accaduto:

La vittima stava armando il Pot 2, un abisso costituito da un unico grande
pozzo di 319 metri.

Dopo aver sistemato un frazionamento a circa -110 m, ed aver tirato fuori
dal sacco tutta la corda (200 m da 8 mm credo) ha proseguito la discesa.

Dopo circa una ventina di metri, ha perso il controllo della velocità di
discesa , la caduta sulla corda è stata rapidissima, quasi una caduta
libera,
e la vittima ha sbattuto violentemente su una parete.

La caduta si è interrotta in un punto in cui la corda era ingarbugliata, a
circa
270 m di profondità. Il discensore è arrivato a sbattere sul nodo piegandosi
per lo choc, ma non si è rotto.

La vittima era uno speleo molto esperto.

Sulla causa dell'accaduto è in corso un'inchiesta, ne riparlerò certamente.

Éric Sanson, CTA Isère.
"Se arrampicassi come so de roba che se magna e se beve li gradi mia li dovrebbero inventà"


Immagine www.rifugiolaportadelsole.it
Avatar utente
Micol
 
Messaggi: 3687
Images: 84
Iscritto il: gio dic 26, 2002 15:04 pm
Località: Dove posso

Torna a News, eventi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.