alta via n 2 in dolomiti

Luoghi, itinerari, rifugi, esperienze in Italia in Europa e nel mondo.

alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda 3andrea » gio lug 10, 2014 10:43 am

ciao a tutti
ho postato un msg di presentazione nell'apposito forum
sto organizzandomi per percorrere l'alta via numero 2 a fine agosto/inizio settembre. la questione principale riguarda l'effettivo numero di giorni che mi serviranno, non voglio fare il fenomeno ma tappe da 5 ore mi sembrano corte... il mio itinerario di massima, sul quale vorrei un vs parere è il seguente:
1 Plose - Rif. Genova
2 Rif. Genova - Passo Gardena
3 Passo Gardena - Malga Ciapela (o Passo Fedaia, autostop per malga ciapela)
4 Malga Ciapela - Passo Valles
5 Passo Valles - Rifugio Rosetta (o Pedrotti)
6 Rifugio Rosetta - Passo Cereda
7 Passo Cereda - Rifugio Boz
8 Rifugio Boz- Feltre
la zona che conosco meno, pur abitandoci vicino, è quella delle pale di S.Martino...
è fattibile pensando di camminare una media di 8/9 ore al giorno ?
qualche esperienza ? (mi va bene ogni consiglio, dal percorso all'abbigliamento all'alimentazione eccetera)
grazie
buona giornata
Andrea
3andrea
 

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda 3andrea » lun set 08, 2014 14:53 pm

3andrea ha scritto: il mio itinerario di massima, sul quale vorrei un vs parere è il seguente:
1 Plose - Rif. Genova
2 Rif. Genova - Passo Gardena
3 Passo Gardena - Malga Ciapela (o Passo Fedaia, autostop per malga ciapela)
4 Malga Ciapela - Passo Valles
5 Passo Valles - Rifugio Rosetta (o Pedrotti)
6 Rifugio Rosetta - Passo Cereda
7 Passo Cereda - Rifugio Boz
8 Rifugio Boz- Feltre


fatta seguendo proprio questo itinerario (e il consiglio di Luca A. ovvero di arrivare al Cereda dalla Val Canali/Cant del Garl senza restare in quota)
purtroppo dal Pedrotti siamo riusciti a partire solo alle 10.30 e a quel punto abbiamo preferito fare la cosa piu facile (Passo di Ball e Val Canali)
gran bella esperienza e nemmeno troppo faticosa pur beccando acqua praticamente tutti i giorni (la cosa piu difficile da fare era... asciugare il bucato)
unico appunto: se avessi avuto piu tempo me la sarei presa piu comoda e probaiblmente goduta di piu... ma nn mi lamento...
ciao
a
3andrea
 

Messaggioda Luca A. » lun set 08, 2014 15:10 pm

E' stato comunque un bel giro e sono contento di aver dato un piccolissimo contributo di informazioni che ti siano state utili.

Immagina solo come dev'essere meraviglioso farlo col bel tempo...
Complimenti per la costanza (io se avessi preso acqua avrei dato forfait al 2° giorno :lol: ).
Ciao!
:wink:
"Quando saremo vecchi,
mi guiderai ai nostri antichi attacchi
e staremo lì a guardare in su".
(Dino Buzzati)
Avatar utente
Luca A.
 
Messaggi: 2011
Images: 12
Iscritto il: mer lug 13, 2005 8:30 am
Località: Milano

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda coniglio » lun set 08, 2014 15:42 pm

3andrea ha scritto:unico appunto: se avessi avuto piu tempo me la sarei presa piu comoda e probaiblmente goduta di piu... ma nn mi lamento...
ciao
a


complimentoni. che invidia...meno per la pioggia. :D :D :D
effettivamente dal Valles al rosetta al quinto giorno
e a metà dell'itinerario...complimenti
quel giorno avrei fatto un pò di scarico e sostato al Mulaz.
ma io sono una loffa.
:D :D :D

attendiamo foto.
you must get your living by loving
Avatar utente
coniglio
 
Messaggi: 7019
Iscritto il: lun nov 22, 2010 21:52 pm

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda 3andrea » lun set 08, 2014 17:09 pm

coniglio ha scritto:
3andrea ha scritto:unico appunto: se avessi avuto piu tempo me la sarei presa piu comoda e probaiblmente goduta di piu... ma nn mi lamento...
ciao
a


complimentoni. che invidia...meno per la pioggia. :D :D :D
effettivamente dal Valles al rosetta al quinto giorno
e a metà dell'itinerario...complimenti
quel giorno avrei fatto un pò di scarico e sostato al Mulaz.
ma io sono una loffa.
:D :D :D

attendiamo foto.


in realtà il giorno piu duretto è stato quello prima, per un mio errore di valutazione siamo scesi a sottoguda
invece di fermarci a Malga Ciapela (autobus da Pian di Fedaia)
allungando la tappa del S.Pellegrino Valles di 1 ora e 150 mt di dislivello (la salita alla Forca Rossa è stata infinita)
imho però la cosa fondamentale è non farsi prendere la mano, specie i primi giorni quando si ha la gamba ancora buona
abbiamo impostato da subito il ritmo di salita sui 300/350 mt di dislivello
all'ora (sostenibile da chiunque abbia un po di allenamento)
a volte ci sorpassavano anche comitive di gitanti in scarpe da ginnastica ma non ci siamo mai fatti prendere la mano
appena ho messo un po di ordine pensieri e foto magari faccio una piccola recensione
ciao
a
Ps: nn trovo la foto ma mi è rimasto questo dubbio "amletico"
su tutte le guide danno come punto piu alto dell'AV2 il Passo delle Farangole che dovrebbe essere a 2932... dico dovrebbe perchè o io ho sbagliato strada (ma dalle foto delle altre recensioni non direi) oppure quel passo è poco oltre i 2800 (in cima c'è una targa dedicata a due alpinisti caduti sul vicino Focobon). se così fosse (per quel poco che conta) il punto piu alto diventa l'Antersass a 2965 +/-... cmq non vi dico la goduria quando abbiamo scollinato, con l'altimetro e la guida che promettevano altri 100 metri abbondandi di dislivello e invece TIE'
:lol: :lol: :lol:
3andrea
 

Messaggioda Eisenkreuz » mar set 09, 2014 0:13 am

Dubbio amletico?
A meno che tu non sia sceso fino al passo Rolle e risalito dall'altra parte (o robe strane tipo canale del Travignolo - non penso proprio) sei passato per forza dal passo delle Farangole.

E sulla Tabacco 22 è segnato a 2932 m.
Eisenkreuz
 
Messaggi: 133
Iscritto il: lun feb 25, 2013 18:37 pm
Località: Medio Friuli

Messaggioda 3andrea » mar set 09, 2014 7:07 am

Eisenkreuz ha scritto:Dubbio amletico?
A meno che tu non sia sceso fino al passo Rolle e risalito dall'altra parte (o robe strane tipo canale del Travignolo - non penso proprio) sei passato per forza dal passo delle Farangole.

E sulla Tabacco 22 è segnato a 2932 m.


lo so bene che sulla tabacco (che avevo anche io) e su molte recensioni è segnato a quella quota, ed è per questo che ho questo piccolo dubbio, perchè:
a) il cartello che c'è in cima riporta una quota piu bassa, ben sotto i 2900
(vado a memoria perchè nn ho la foto, ma la ricordo come una piacevole sorpresa);
b) altre recensioni, tipo questa, lo danno ben piu basso dei 2900
http://www.caiconegliano.it/gite/2010-2 ... gares.html
c) dal registro del mio altimetro (barometrico, per carità, ma le quote sono giuste tutto il giorno, dal Valles, al Mulaz, al Rosetta) mi da circa 250 mt di dislivello tra il rif. Mulaz ed il passo (il Mulaz è a 2571 + 250 = 2821 ca)
ciao
a
3andrea
 

Messaggioda 3andrea » mar set 09, 2014 7:18 am

Eisenkreuz ha scritto:

E sulla Tabacco 22 è segnato a 2932 m.


dimenticavo... ho sollevato la questione dal passo Farangole perchè su tutte le guide è il "punto piu alto dell'alta via", in realtà qualche errorino sulle quote l'ho trovato anche in altri posti
quello che mi ricordo meglio (perchè ho la foto della tabella altimetrica e l'altimetro che le da ragione) è il passo del Comedon, la tabacco (e la guida dll'alta via numero 2) lo da a 2067 mt ma in cima il cartello reca 2130...
ciao
a
[/img]
3andrea
 

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda Luca A. » gio set 11, 2014 14:32 pm

Hai ragione tu e ha torto la Tabacco.
Il passo delle Farangole (secondo alcune guide e carte) è alto esattamente quanto la cima del Sass Maor... 2814.
Metro più, metro meno, era la quota che avevo anch'io misurato con un altimetro piuttosto affidabile; anch'io come te smentendo i 2900 e rotti riportati qua e là.

Del resto, se fosse 2932 la forcella, il Campanile del Focobon dovrebbe essere ben oltre i 3000, mentre è riportato 2969.
Anche per comparazione con le quote delle cime intorno quindi, la forcella non arriva sicuramente nemmeno ai 2850.
Ciao!
"Quando saremo vecchi,
mi guiderai ai nostri antichi attacchi
e staremo lì a guardare in su".
(Dino Buzzati)
Avatar utente
Luca A.
 
Messaggi: 2011
Images: 12
Iscritto il: mer lug 13, 2005 8:30 am
Località: Milano

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda cuttack » gio set 11, 2014 15:18 pm

Io non so proprio che Tabacco c'avete, ma sulla mia è segnato 2814.
In ogni caso basta saper leggere un minimo le carte per vedere che la q. 2932 si riferisce alla torre immediatamente
a Ovest.
;)
cuttack
 
Messaggi: 470
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda 3andrea » gio set 11, 2014 15:33 pm

cuttack ha scritto:Io non so proprio che Tabacco c'avete, ma sulla mia è segnato 2814.
In ogni caso basta saper leggere un minimo le carte per vedere che la q. 2932 si riferisce alla torre immediatamente
a Ovest.
;)


evidentemente la mia è vecchia, ma non è questo il punto,
tutte le recensioni che ho letto sull'AV2 danno sta benedetta forcella a 2932 e la definiscono "il punto piu alto dell'AV2"
molto probabilmente vista la giornata metorologicamente bruttina, se non fosse stato così io non ci sarei passato
tutto qua
le recensioni cui mi riferisco sono queste
http://www.magicoveneto.it/dolomiti/alt ... Feltre.htm
http://www.enrosadira.it/dolomiti/altavia2.htm
e sopratutto questa (che io ho usato come bibbia...)
http://www.infodolomiti.it/Allegati%5CAV_2_ita_2Mb.pdf
a pagina 53 si legge:
"si giunge allo stupendo balcone
roccioso del Passo delle Faràngole, 2932 m, che rappresenta anche il
punto più alto toccato dal tracciato classico."
:)
3andrea
 

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda Eisenkreuz » gio set 11, 2014 17:19 pm

In effetti avete ragione. Di solito non bado più di tanto alle quote, ma sono andato a vedere un'altra cosa.

Questa è fatta dalla cima del Mulaz (2906) ed effettivamente il passo è più basso:

Immagine
Eisenkreuz
 
Messaggi: 133
Iscritto il: lun feb 25, 2013 18:37 pm
Località: Medio Friuli

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda kala » dom set 14, 2014 16:15 pm

3andrea ha scritto:
cuttack ha scritto:Io non so proprio che Tabacco c'avete, ma sulla mia è segnato 2814.
In ogni caso basta saper leggere un minimo le carte per vedere che la q. 2932 si riferisce alla torre immediatamente
a Ovest.
;)


evidentemente la mia è vecchia, ma non è questo il punto,
tutte le recensioni che ho letto sull'AV2 danno sta benedetta forcella a 2932 e la definiscono "il punto piu alto dell'AV2"
molto probabilmente vista la giornata metorologicamente bruttina, se non fosse stato così io non ci sarei passato
tutto qua
le recensioni cui mi riferisco sono queste
http://www.magicoveneto.it/dolomiti/alt ... Feltre.htm
http://www.enrosadira.it/dolomiti/altavia2.htm
e sopratutto questa (che io ho usato come bibbia...)
http://www.infodolomiti.it/Allegati%5CAV_2_ita_2Mb.pdf
a pagina 53 si legge:
"si giunge allo stupendo balcone
roccioso del Passo delle Faràngole, 2932 m, che rappresenta anche il
punto più alto toccato dal tracciato classico."
:)


i primi due te li raccomando, il terzo sbaglia tre volte, nero su bianco: i miei complimenti
dice bene cuttack, se vuoi ti ripesco anche le vecchie IGM (da cui le Tabacco derivano) e sarà segnata cmq la quota giusta (al di là che la Tabacco riporta tranquillamente errori anche non da poco)

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda kala » dom set 14, 2014 16:25 pm

Se siete maniaci della precisione la CTR quota il passo a 2808m, 6m buoni sotto la Tabacco.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda Luca A. » dom set 14, 2014 17:34 pm

Avendo 3 minuti da buttar via in questa domenica pomeriggio di letture oziose, per chi è curioso ho verificato sui documenti d'epoca:

La tavoletta IGM al 25.000 "Garès" riporta il P.so delle Farangole ma non ne dà la quota. Le quote più vicine indicate sono le due punte che la forcella divide: il camp.le di Focobòn (2969) e il suo corrispettivo (di cui non riporta il nome ma solo la quota: 2932; noi sappiamo che è la Torre Quattro Dita alias Torre Maggiore delle Farangole). IGM quindi taceva, ma non errava.
E' evidentissimo che qualche trascrittore un po' frettoloso (o presbite) di più moderne e commerciali guide o cartografie, ha scambiato la quota IGM di uno dei campanili con quella del passo.

La mitica "grigia" del 1935 del sommo Castiglioni (a lui sia imperitura gloria) quotava il Passo delle Farangole a 2814, e - come quasi sempre- aveva ragione.

Più indietro, come fonti, non so andare.
"Quando saremo vecchi,
mi guiderai ai nostri antichi attacchi
e staremo lì a guardare in su".
(Dino Buzzati)
Avatar utente
Luca A.
 
Messaggi: 2011
Images: 12
Iscritto il: mer lug 13, 2005 8:30 am
Località: Milano

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda kala » dom set 14, 2014 17:59 pm

Ho capito "IGM" ma che levata?
Meridiani Montagne nel volume dedicato all'AV2 (2012) riporta 2814, ma non mi son preso la briga di capire su che base cartografica...

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda kala » dom set 14, 2014 18:11 pm

Interessante... Nel Dolomiti Occidentali da Rifugio a Rifugio, 1971, si riporta 2969m.

Sia consultato il Brentari!

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda Luca A. » dom set 14, 2014 18:50 pm

Kala,
la Tavoletta 25.000 IGM "Garès" che citavo non riesco a vedere di che anno sia (trovo indicato che è l'"Edizione 3"; da altri vari dati rilevo solo che sicuramente è posteriore al 1960), ma è comunque ininfluente dato che come dicevo NON riporta la quota del passo ma solo dei due campanili che esso divide (2969 e 2932).

Nella "Guida Monti" del Castiglioni (1935), non è riportata la fonte cartografica della quota di 2814 (che è verosimilmente esatta, salvo le non sostanziali correzioni di pochi metri rese possibili dalle recenti tecnologie).
Questa quota del Castiglioni (autorità riconosciuta da tutti i successivi compilatori di guide) ha fatto scuola nelle più avvedute trascrizioni successive.
Mentre le meno avvedute, riportavano, per evidentissimo banale errore di lettura di mappe (e certo non per misurazione, data la grossolanità dell'errore), la quota dell'uno o dell'altro campanile al posto di quella della forcella; errore trascinatosi di scopiazzatura in scopiazzatura, a cui si devono tutti i 2969 e tutti i 2932 attribuiti al passo qua e là (spiace se c'è cascato anche il Buscaini con la sua Da rifugio a rifugio ma tant'è); niente di misterioso né di interessante, e credo non valga più la pena di discuterne.

Tanto per curiosare oltre, sono ora andato a spulciare riproduzioni di vecchie cartografie (riportate nel bel volume storico di Marisaldi e Pellegrinon "Pale di San Martino - montagne viaggiatori alpinisti" edito da Zanichelli, e trovo una chicca:
- Una carta al 25.000 della catena settentrionale delle Pale, realizzata da Alfred Von Radio-Radiis durante una sua campagna esplorativa, e pubblicata per accompagnare un suo articolo-resoconto del 1903 per il Deutscher Österreichischer Alpenverein ("Der Nordzug der Palagruppe", in Zeitschrift des DOeAV, 1903), indica il Passo a metri "2800" (non sbaglia di molto) ma non sappiamo come l'abbia rilevata.

Ora, dobbiamo considerare che la prima traversata nota del Passo, non è antichissima: risale al 1899 da parte di Giuseppe Zecchini (guida di Transacqua) con Oskar Schuster (salirono dal lato Mulaz e scesero poi verso la Val delle Comelle, su terreno vergine) mentre la realizzazione del sentiero fu eseguita sotto la direzione dello stesso Zecchini nel 1907. Si può quindi ritenere che prima di quegli anni la quota non interessasse probabilmente a nessuno (non era una cima, non era un valico transitabile... a che pro misurarla?), e che quindi la quota del 1903 di Radio-Radiis (2800 che già citavo, abbastanza accurata peraltro!) potrebbe anche essere la prima registrata. Ma non posso dirlo con certezza.

La prima edizione dell'IGM è del 1888 ma ne ho solo uno stralcio che non contiene il Passo e quindi non giova. Ma se la quota del passo non è riportata sulle IGM degli anni '60, secondo me probabilmente non lo era neanche sulle edizioni più vecchie, e mi sa che anche per il Brentari quello era terreno inesplorato e irrilevante (come quegli spazi bianchi delle antiche carte dell'Africa, dove si trovava scritto solo "hic sunt leones"...)
"Quando saremo vecchi,
mi guiderai ai nostri antichi attacchi
e staremo lì a guardare in su".
(Dino Buzzati)
Avatar utente
Luca A.
 
Messaggi: 2011
Images: 12
Iscritto il: mer lug 13, 2005 8:30 am
Località: Milano

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda kala » lun set 15, 2014 10:08 am

Grande Luca, esaustivo! :D
Io ho solo qualche stralcio di mappe antiche (Magini, Anich, Bleu..) ma mi manca tutta la cartografia del Lombrado Veneto (che mi piacerebbe recuperare) e pure le prime IGM. Le IGM che ho io e che non ho aperto dovrebbero essere degli anni 60-70, le usava mio nonno per i suoi rilevamenti.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Re: alta via n 2 in dolomiti

Messaggioda 3andrea » lun set 15, 2014 11:42 am

kala ha scritto:Grande Luca, esaustivo! :D
Io ho solo qualche stralcio di mappe antiche (Magini, Anich, Bleu..) ma mi manca tutta la cartografia del Lombrado Veneto (che mi piacerebbe recuperare) e pure le prime IGM. Le IGM che ho io e che non ho aperto dovrebbero essere degli anni 60-70, le usava mio nonno per i suoi rilevamenti.


azz, complimenti a entrambi...
e io che pensavo di caprici qualcosa di cartine topografiche 8O
uno dei prossimi week end conto di salire sul Civetta, dai che abbasso pure quello :mrgreen:
ciao
A
ps: ho prestato in giro il mio numero di montagne sull'alta via, ma loro che dicevano al riguardo ?
3andrea
 

Prossimo

Torna a In Italia ed extraeuropeo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.