Cima dei Balconi

Luoghi, itinerari, rifugi, esperienze in Italia in Europa e nel mondo.

Cima dei Balconi

Messaggioda kala » dom ago 08, 2010 23:00 pm

NB Crossposting, vd FuoriVia; qui non riesco a caricare le immagini per limite massimo raggiunto.

Percorrere la Val di San Lucano è già di per sè un sogno ad occhi aperti.
Forno de Val evoca il nome del Boràl de la Besàusega. Poi c'è la famosa chiesa, sulla destra. Poi ancora più dentro, in questa valle glaciale che non vuol prender quota, soffocata da appicchi da vertigine. Lo spigolo dell'Agnèr si stacca impossibile a sinistra, attira continuamente lo sguardo. Le Pale di San Lucano hanno prospettive più difficili, non si riesce a coglierne bene le proporzioni, le distanze, sicuramente nascondono più gelosamente i loro segreti.

Non mi è venuto in mente neanche per un attimo di salire dalla parte di Garès, un giro importante come quello di oggi deve partire per forza da qui, da questa valle: bassa forse di quota ma già elevata ad altre altitudini, ad altre atmosfere. Lo splendore di questa limpida mattina ha poi sciolto ogni incertezza della sera scorsa: quando col Falco parto da Agordo la nostra meta è sicura, andremo verso il Còr. Calcare per la prima volta, almeno in abito estivo, i sentieri della Val di San Lucano e volerne subito scoprire uno dei luoghi più intimi sa forse di presunzione ma l'idea è nata così, quasi per caso e la nostra unica sicurezza è quella di saper di andare ad attraversare ad ogni passo, nella salita e nella discesa, posti che sanno ancora di montagna antica, di montagna intatta.

A Col di Pra ci sembra opportuno abbandonare il nostro mezzo da sbarco: a me proseguir più oltre (per pochi metri, poi) sembra quasi profanare un luogo sacro, o forse sarà che nei miei sogni più spinti spero questa sera di rientrare per una valle diversa da quella che stiamo imboccando. In ogni caso sembra un buon augurio il sole che, illuminandoci giusto da Est, riscalda in modo inconsueto la nostra partenza. I primi passi sono subito svelti, lo sguardo però attento e curioso, a cogliere le tracce che presto partono verso luoghi a volte intuibili, a volte misteriosi. Cascata dell'Inferno è un nome che ho già sentito, anche Pònt e Bordina sono nomi che riesco ad agganciare a fili di ricordi che emergono. Un cartello che perentorio indica lo "Scurton" appena percorso ci fa sorridere, ma intanto abbiamo percorso in un attimo questi primi duecento metri; un bivio a sinistra che conosciamo, poi una curva verso destra, la ricordo: ecco qui a sinistra una baita, tra poco siamo al ponte. Lasciamo sulla destra l'unico sentiero che ho qui conosciuto, porta in Malgonera, ed insistiamo invece sulla strada che si inoltra in Val di Reiane. La grande mole dell'Agnèr è sempre una presenza incombente anche alle nostre spalle, si stenta invece ad aprire il panorama nella valle ancora incassata. Un'ulteriore scorciatoia ci fa guadagnare poca quota ma ci permette di gustar meglio profumi di bosco, di piante, di rugiada. A sinistra parte una buona traccia che senza dubbio va verso una casera e poi alla mitica grotta di San Lucano; noi passiamo il Pont de la Pita e proseguiamo sulla strada, a lungo, su buon fondo e modesta pendenza.

Immagine
Immagine
Si apre la Val di Reiane, incominciamo a intravedere la nostra meta.

Si apre infine la valle, ed a sinistra, in fondo, indaghiamo con lo sguardo per cogliere la traccia che ci porterà in cima alla nostra montagna. Prati, rocce vulcaniche stratificate, bosco sempre più rado; la nostra strada, ormai mulattiera, cammina sempre tranquilla ma ardita su burroni, alta sulla valle. Traversa infine, e con gli ultimi tornanti ci porta alla scoperta della Casera Campigàt; dietro Forcella Cesurette troneggiano cime più famose, sagome per me inconsuete, probabilmente Cima dei Bureloni ed altre di cui non riesco a ricordare il nome. Alla malga sostiamo per far rifornimento ad una buona fontana e per scambiare quattro chiacchiere con l'ultimo dei ciclisti che ci aveva sorpassato: scenderà verso la Capanna Cima Comelle, noi prenderemo presto a sinistra risalendo verso l'Alptipiano. Alcuni cartelli sulla porta dell'edificio ci ricordano che la pochezza umana non rispetta neanche il labile confine dell'alta montagna; ci apprestiamo a ripartire lasciandoci alle spalle inutili recriminazioni, negli occhi il verde di Campo Boaro e l'ultimo dentino, già visibile dal basso, del Sas Négher.

Immagine
La valle che ci stiamo lasciando alle spalle, verso il Prademur.

Immagine
Casera Campigàt.

Immagine
Un avviso piuttosto esplicito.

---

[edit 21 luglio 2021]
A quasi 11 anni di distanza da questa bellissima gita vado a cancellarne il report.
Non che avessi scritto chissà che, tanto oggigiorno a qualcuno sembra essere necessaria una traccia GPS se non una scia luminosa per terra... Ma coerentemente alla decisione di tanti amici preferisco non dare troppa pubblicità a questo percorso. Anche se ormai da qualche anno le Guide Alpine ne agevolano l'ascensione a cadenza prefissata, dandone ampia e banale visibilità. Lascio quel poco di mistero che resta, per quel che vale. Credendo - come sempre ho fatto - in una montagna di tutti e per tutti, assimilata con pazienza ed entusiasmo ognuno secondo le proprie forze e attitudini, mai svenduta.
Ultima modifica di kala il mer lug 21, 2021 14:43 pm, modificato 3 volte in totale.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda Falco5x » lun ago 09, 2010 7:35 am

Grande kala!
Una relazione precisa ed emozionante al tempo stesso.

Peccato che le foto non mi compaiono: sarà colpa del mio modem a carbone, oppure sarà perché PM si rifiuta di coniugarsi con FV per incompatibilità genetica? :mrgreen:
Ultima modifica di Falco5x il lun ago 09, 2010 16:53 pm, modificato 1 volta in totale.
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda AlbertAgort » lun ago 09, 2010 7:43 am

spetta spetta...ho letto velocissimamente ma ho visto scritto "bolli rossi"? 8O
Avatar utente
AlbertAgort
 
Messaggi: 4374
Images: 109
Iscritto il: ven dic 19, 2003 19:50 pm
Località: Agordo

Messaggioda kala » lun ago 09, 2010 8:53 am

AlbertAgort ha scritto:spetta spetta...ho letto velocissimamente ma ho visto scritto "bolli rossi"? 8O


Freccia rossa su masso alla partenza dal sentiero per Campo Boaro, bolli rossi non numerosissimi ma continui per tutta la discesa e risalita fino al Còr. Mi spiace dare questa notizia.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda granparadiso » lun ago 09, 2010 11:29 am

niente foto neanche da me, che pure non ho il modem a manovella di Falco, ma quasi mi basta quello che ho letto per avermi fatto sognare un pò, bravi mestrini, questa relazione non fà altro che girare il coltello nella ferita per non avervi potuto partecipare :( ma tutto non si può avere :wink:

ho letto di molta roccia e di un buon II continuo...kala, non è che mi stai traviando il Falco? :lol:

d'obbligo i complimenti e un arivederci :wink:
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Messaggioda kala » lun ago 09, 2010 11:39 am

granparadiso ha scritto:niente foto neanche da me, che pure non ho il modem a manovella di Falco, ma quasi mi basta quello che ho letto per avermi fatto sognare un pò, bravi mestrini, questa relazione non fà altro che girare il coltello nella ferita per non avervi potuto partecipare :( ma tutto non si può avere :wink:

ho letto di molta roccia e di un buon II continuo...kala, non è che mi stai traviando il Falco? :lol:

d'obbligo i complimenti e un arivederci :wink:


Il buon Falco, come Kit Carson, brontola sempre di qua e di là e poi sale con l'agilità di un camoscio. Il II "continuo" siamo un po' andati a cercarlo (colpa mia :mrgreen: , ma era cmq un tratto breve), guardando bene si riesce a stare su passaggi di I+, forse II ma solo passaggi. Il II obbligatorio è di sicuro nel brutto canalino di approccio, due passi comunque corti. Infine l'esposizione l'ho sentita pochissimo, anche la cresta per me è poco "aerea", però può essere anche solo una sensazione personale.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda granparadiso » lun ago 09, 2010 11:43 am

kala ha scritto:
granparadiso ha scritto:niente foto neanche da me, che pure non ho il modem a manovella di Falco, ma quasi mi basta quello che ho letto per avermi fatto sognare un pò, bravi mestrini, questa relazione non fà altro che girare il coltello nella ferita per non avervi potuto partecipare :( ma tutto non si può avere :wink:

ho letto di molta roccia e di un buon II continuo...kala, non è che mi stai traviando il Falco? :lol:

d'obbligo i complimenti e un arivederci :wink:


Il buon Falco, come Kit Carson, brontola sempre di qua e di là e poi sale con l'agilità di un camoscio. Il II "continuo" siamo un po' andati a cercarlo (colpa mia :mrgreen: , ma era cmq un tratto breve), guardando bene si riesce a stare su passaggi di I+, forse II ma solo passaggi. Il II obbligatorio è di sicuro nel brutto canalino di approccio, due passi comunque corti. Infine l'esposizione l'ho sentita pochissimo, anche la cresta per me è poco "aerea", però può essere anche solo una sensazione personale.


ho capito...troppi dettagli, bisogna che 'ste foto me le vado a vedere :)
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Messaggioda kala » lun ago 09, 2010 11:56 am

granparadiso ha scritto:ho capito...troppi dettagli, bisogna che 'ste foto me le vado a vedere :)


Foto caricate (col trucco) ;)

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda Falco5x » lun ago 09, 2010 19:08 pm

Metto qualche foto e un paio di commenti.

Il Còr è davvero qualcosa di emozionante, privilegio di non molti aver la voglia di raggiungerlo.
Eccone un'immagine insolita.

Immagine
Còr infranto da fiume lontano

La cresta da qui fino al suo termine è ardita ma l'esposizione non desta mai troppe preoccupazioni, come ha già detto kala. Ecco il punto "chiave" (se così si può dire) per uscirne.

Immagine
Lungo la cornicetta che permette di scendere a destra dopo la Cima dei Balconi

Il Pian de Camp sul quale alla fine si esce è un pianoro roccioso e verde, fiorito, che infonde una serenità infinita.

Immagine
Il Pian de Camp al suo termine, dove inizia il "misterioso" vallone di discesa

La decisione di scendere per il vallone senza sentiero che se non ci avesse creato problemi imprevisti ci avrebbe permesso di risparmiare qualche oretta di cammino e qualche centinaio di metri di dislivello, è stata presa di comune ed entusiastico accordo. Insomma, un altro po' di pepe alla conclusione di questa bella giornata eravamo davvero propensi a gustarcelo.

Ed ecco proprio in fondo la "solita" densa fascia di mughi onesti e tenaci, artigliati su lastroni inclinati, da superare quasi nuotandovi dentro.

Immagine
Al termine del vallone privo di sentiero, superata l'ultima fascia di mughi
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda kala » lun ago 09, 2010 20:46 pm

:smt023

Chi la muga la vince.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda granparadiso » lun ago 09, 2010 20:57 pm

...giuro!
quando ho visto questa foto mi son detto: guarda il Falco che romanticone

Immagine

poi ho letto. cuore infranto 8O

beh, amico mio, se volevi trasmettere questo ci sei riuscito in pieno :wink:


Falco5x ha scritto:La decisione di scendere per il vallone senza sentiero che se non ci avesse creato problemi imprevisti ci avrebbe permesso di risparmiare qualche oretta di cammino e qualche centinaio di metri di dislivello


quale è stato il problema?
ti prego non mi far rileggere il "libro" di kala :lol:

e comunque, prima neanche una foto, adesso anche troppe! dal coltello nella piaga stò passando ad una certa dose di incazzatura :?

poi viste le anticipazioni meteo per ferragosto..... :evil:
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Messaggioda granparadiso » lun ago 09, 2010 21:00 pm

bon...adesso vado a vedere l'ultima puntata di LOST...

son 5 anni che non ne perdo una 8O
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Messaggioda kala » lun ago 09, 2010 21:13 pm

granparadiso ha scritto:bon...adesso vado a vedere l'ultima puntata di LOST...

son 5 anni che non ne perdo una 8O


granpa, mi preoccupi 8O

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda il.bruno » lun ago 09, 2010 21:19 pm

complimenti per il bel giro!
da anni leggo interessato del cor, ma non ci sono mai andato. leggere dei bollini lascia un po' perplesso... che ci sia in giro per le pale una vecchia conoscenza?
Avatar utente
il.bruno
 
Messaggi: 3778
Images: 77
Iscritto il: gio set 16, 2004 13:19 pm
Località: Milano

Messaggioda kala » lun ago 09, 2010 22:02 pm

il.bruno ha scritto:complimenti per il bel giro!
da anni leggo interessato del cor, ma non ci sono mai andato. leggere dei bollini lascia un po' perplesso... che ci sia in giro per le pale una vecchia conoscenza?


Secondo gli esperti pare di no.
Secondo gli stessi esperti pare che per i bolli abbiano usato una vernice piuttosto labile, che scomparirà velocemente. :twisted:

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda granparadiso » mer ago 11, 2010 22:10 pm

comunque tra tutti e due non avete risposto alla mia domanda...

Falco5x ha scritto:
La decisione di scendere per il vallone senza sentiero che se non ci avesse creato problemi imprevisti ci avrebbe permesso di risparmiare qualche oretta di cammino e qualche centinaio di metri di dislivello


quale è stato il problema?


cosa avete trovato da non farvi continuare?
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Messaggioda kala » mer ago 11, 2010 22:19 pm

Forse la frase del Falco è un po' contorta.
Traduco.

Facendo la discesa "normale" dovevamo risalire un 200-250m e fare un lungo giro.
Speravamo di poter accorciare per un vallone che sulla carta sembrava "buono".
Il dubbio era che il vallone in basso presentasse dei salti e ci costringesse a risalire per 300-400m oltre che dover rifare tutto il giro "normale".
Alla fine invece siamo passati, anche se con un minimo di difficoltà.
Come dice il Falco: una degna conclusione di un'escursione non banale.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda granparadiso » mer ago 11, 2010 23:09 pm

kala ha scritto:Forse la frase del Falco è un po' contorta.
Traduco.

Facendo la discesa "normale" dovevamo risalire un 200-250m e fare un lungo giro.
Speravamo di poter accorciare per un vallone che sulla carta sembrava "buono".
Il dubbio era che il vallone in basso presentasse dei salti e ci costringesse a risalire per 300-400m oltre che dover rifare tutto il giro "normale".
Alla fine invece siamo passati, anche se con un minimo di difficoltà.
Come dice il Falco: una degna conclusione di un'escursione non banale.

Ok capito, alla fine siete riusciti a scenedere per il vallone
avevo capito che non eravate riusciti per qualche motivo, che sò...salti di roccia o cose del genere

quel cagone di un Falco come stà...un pò meglio spero :)
che gli hai dato da bere...falqui diluito? :smt087
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Messaggioda kala » gio ago 12, 2010 8:32 am

granparadiso ha scritto:Ok capito, alla fine siete riusciti a scenedere per il vallone
avevo capito che non eravate riusciti per qualche motivo, che sò...salti di roccia o cose del genere

quel cagone di un Falco come stà...un pò meglio spero :)
che gli hai dato da bere...falqui diluito? :smt087


Orpo, che gli successe?
Non ci siam più sentiti...
Ma magari era un'info che voleva condividere con pochi.. :mrgreen:

Invece voi andate via 'sto we o no?

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2394
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda granparadiso » gio ago 12, 2010 9:01 am

kala ha scritto:
granparadiso ha scritto:Ok capito, alla fine siete riusciti a scenedere per il vallone
avevo capito che non eravate riusciti per qualche motivo, che sò...salti di roccia o cose del genere

quel cagone di un Falco come stà...un pò meglio spero :)
che gli hai dato da bere...falqui diluito? :smt087


Orpo, che gli successe?
Non ci siam più sentiti...
Ma magari era un'info che voleva condividere con pochi.. :mrgreen:

Invece voi andate via 'sto we o no?


no no, l'ha condivisa con tutti..visto che l'ha postata nel topic vaffanculo :wink:

riguardo al we credo proprio che non se ne farà niente, il meteo è merdoso assai, e farmi 800 km per rischiare di prendere acqua proprio non mi garba :wink:
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Prossimo

Torna a In Italia ed extraeuropeo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.