Croda Granda

Luoghi, itinerari, rifugi, esperienze in Italia in Europa e nel mondo.

Messaggioda kala » sab ago 23, 2008 10:28 am

arteriolupin ha scritto:Idealmente mi piacerebbe offrire da bere ad un simile consesso di amanti della montagna...

Una domanda per kala (trinchetto):

ridente città... Ma che cappero c'avrà mai da ridere quella città....???

Vedi il falco, per ridere e star bene se ne va in montagna....

mode JSA (Jesolano stronzo antimestrini) ON


No, infatti, non c'è proprio un cazpita da ridere, mi stavo prendendo in giro da solo :( La cosa per cui siamo più famosi (o famigerati) è la tangenziale... :roll:

Cmq perchè parlare in astratto?, ti offriremo volentieri un'opportunità concreta di offrirci da bere di persona, prima o poi: quando vuoi qualcosa si organizza ;)

Anzi, quasi a proposito, domani sera spero di essere a gozzovigliare a PN con LaValeria e qualche altro personaggio anche di FV...

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Messaggioda Falco5x » sab ago 23, 2008 11:20 am

arteriolupin ha scritto:Idealmente mi piacerebbe offrire da bere ad un simile consesso di amanti della montagna...

Una domanda per kala (trinchetto):

ridente città... Ma che cappero c'avrà mai da ridere quella città....???

Vedi il falco, per ridere e star bene se ne va in montagna....

mode JSA (Jesolano stronzo antimestrini) ON

Caro Arterio, capirei se tu abitassi, chessò, diciamo almeno a Vittorio Veneto, senza voler esagerare... ma anche tu stai, a mio parere, in un posto mica tanto allegro...
A parte la stagione estiva nella quale magari una settimana a Jesolo Lido la sopporto (e soprattutto per il belvedere di importazione), ma per il resto non so proprio se farei a cambio di città... :roll:
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda arteriolupin » sab ago 23, 2008 11:29 am

Tant'è che io a Jesolo ho solo la residenza... Ma da ormai 26 anni (cioè da quando ne avevo venti) giro per il mondo..


Adesso vivo a Milano (e in quanto a tristezza non c'è da ridere)... Ho il vantaggio che in 45 min sono nel Lecchese, che è una mecca per alpinisti ed escursionisti...


Però, ragazzi, parliamo di cose serie... Alla prima occasione organizziamo un giretto - compatibile con la mia bradipsca lentezza - che mi permetta di offrire una bottiglia di quello buono...

In fin dei conti, ogni 15 gg me ne sto nel Veneto per qualche giorno, quindi... Siccome, poi, causa malore e rogne ultimamente sono sceso poco (e quando sono sceso ho passato la maggior parte del tempo a far assistenza in ospedale), alla prossima organizzeremo un giretto.. Se sarà troppo impegnativo, vi attenderò con ansia per l'operazione "stapa la bozza"...

A presto


Arterio
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Messaggioda Falco5x » sab ago 23, 2008 12:24 pm

arteriolupin ha scritto:Tant'è che io a Jesolo ho solo la residenza... Ma da ormai 26 anni (cioè da quando ne avevo venti) giro per il mondo..


Adesso vivo a Milano (e in quanto a tristezza non c'è da ridere)... Ho il vantaggio che in 45 min sono nel Lecchese, che è una mecca per alpinisti ed escursionisti...


Però, ragazzi, parliamo di cose serie... Alla prima occasione organizziamo un giretto - compatibile con la mia bradipsca lentezza - che mi permetta di offrire una bottiglia di quello buono...

In fin dei conti, ogni 15 gg me ne sto nel Veneto per qualche giorno, quindi... Siccome, poi, causa malore e rogne ultimamente sono sceso poco (e quando sono sceso ho passato la maggior parte del tempo a far assistenza in ospedale), alla prossima organizzeremo un giretto.. Se sarà troppo impegnativo, vi attenderò con ansia per l'operazione "stapa la bozza"...

A presto


Arterio

Fatti vivo allora quando vieni, così organizziamo.
Per quanto riguarda poi la lentezza che mi richiedi, se vuoi che vada abbastanza piano non dimenticare di portare "quello buono", il cui consumo influisce tanto negativamente sulle mie prestazioni quanto positivamente sul mio umore.
:wink:
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda kala » sab ago 23, 2008 12:49 pm

Falco5x ha scritto:
arteriolupin ha scritto:Tant'è che io a Jesolo ho solo la residenza... Ma da ormai 26 anni (cioè da quando ne avevo venti) giro per il mondo..


Adesso vivo a Milano (e in quanto a tristezza non c'è da ridere)... Ho il vantaggio che in 45 min sono nel Lecchese, che è una mecca per alpinisti ed escursionisti...


Però, ragazzi, parliamo di cose serie... Alla prima occasione organizziamo un giretto - compatibile con la mia bradipsca lentezza - che mi permetta di offrire una bottiglia di quello buono...

In fin dei conti, ogni 15 gg me ne sto nel Veneto per qualche giorno, quindi... Siccome, poi, causa malore e rogne ultimamente sono sceso poco (e quando sono sceso ho passato la maggior parte del tempo a far assistenza in ospedale), alla prossima organizzeremo un giretto.. Se sarà troppo impegnativo, vi attenderò con ansia per l'operazione "stapa la bozza"...

A presto


Arterio

Fatti vivo allora quando vieni, così organizziamo.
Per quanto riguarda poi la lentezza che mi richiedi, se vuoi che vada abbastanza piano non dimenticare di portare "quello buono", il cui consumo influisce tanto negativamente sulle mie prestazioni quanto positivamente sul mio umore.
:wink:


Quoto il Falco (sta diventando una brutta abitudine 8O ), dacci un minimo di preavviso e qualcosa si organizza (ormai da fine settembre in poi, mi sa).

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Proposta immodesta per incontro gastroalpinistico

Messaggioda arteriolupin » sab ago 23, 2008 15:47 pm

Considerato che l'incontro si gioca tra persona a cavallo tra veneto e friuli...

Posso permettermi di proporre il seguente giro, a cavallo delle province venete e friulane:

PP: Piancavallo

Alta via dei Ruondoi - Cimon dei Furlani - Forcella dei Furlani - Monte Laste - Cima Manera - Forcella del Cavallo - Cimon della Palantina - Forcella Colombera - Monte Colombera - Forcella tremol - Monte Tremol - Rifugio Arneri - Piancavallo

Circa 7 ore per un 1200 di dislivello... Credo di potercela fare...

Pochi tratti attrezzati e qualche roccetta... Panorami a bizzeffe


E' un giro che volevo fare da secoli e che non ho mai fatto...

Fine settembre, primi di ottobre sarebbe il massimo per la visibilità...

Se vi può andar bene la proposta...

Vi mando nel frattempo i dati per i contatti


Arterio
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Re: Proposta immodesta per incontro gastroalpinistico

Messaggioda Falco5x » sab ago 23, 2008 16:23 pm

kala ha scritto:Quoto il Falco (sta diventando una brutta abitudine)

Niente paura, è solo perché stai maturando, ragazzo 8)

arteriolupin ha scritto:Considerato che l'incontro si gioca tra persona a cavallo tra veneto e friuli...

Posso permettermi di proporre il seguente giro, a cavallo delle province venete e friulane:

PP: Piancavallo

Alta via dei Ruondoi - Cimon dei Furlani - Forcella dei Furlani - Monte Laste - Cima Manera - Forcella del Cavallo - Cimon della Palantina - Forcella Colombera - Monte Colombera - Forcella tremol - Monte Tremol - Rifugio Arneri - Piancavallo

Circa 7 ore per un 1200 di dislivello... Credo di potercela fare...

Pochi tratti attrezzati e qualche roccetta... Panorami a bizzeffe


E' un giro che volevo fare da secoli e che non ho mai fatto...

Fine settembre, primi di ottobre sarebbe il massimo per la visibilità...

Se vi può andar bene la proposta...

Vi mando nel frattempo i dati per i contatti


Arterio

Ti ricordo che io non arrampico, per cui deve essere qualcosa di veramente escursionistico. Vedo di documentarmi prima di accettare. In linea di massima ottobre sarebbe un bel mese per la zona che proponi.
:wink:
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda arteriolupin » sab ago 23, 2008 16:29 pm

Se vai su per la formenton dalla tofana di dentro alla tofana di mezzo, la cima manera te la fai legato imbavagliato e con gli occhi chiusi...

Le guide parlano tutte di semplici roccette max I graod e tratti attrezzati per nulla lunghi.

Se vuoi ti mando un po' di info o di link....


AL
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Messaggioda Falco5x » sab ago 23, 2008 16:46 pm

arteriolupin ha scritto:Se vai su per la formenton dalla tofana di dentro alla tofana di mezzo, la cima manera te la fai legato imbavagliato e con gli occhi chiusi...

Le guide parlano tutte di semplici roccette max I graod e tratti attrezzati per nulla lunghi.

Se vuoi ti mando un po' di info o di link....


AL

Sì, grazie per le info.
La Formenton è facile; se è per questo ho fatto anche la Lipella, la Alleghesi, la Zacchi... anche se era 30 anni fa :D
E' che non avendo mai sentito parlare di una cosa e sapendo che questo forum è molto mal frequentato da arrampicatori arrivisti, infidi, viscidi e subdoli :D temevo di mettermi nei guai accettando a occhi chiusi...
:D :wink:
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda arteriolupin » sab ago 23, 2008 16:55 pm

Carissimo....


avermi scambiato per un arrampicatore viscido, subdolo, egotico e quant'altro mi porta a pensare di dover inserire nella Tua parte di vino una quantità di guttalax tale da poterti mandare a defecare alla velocità della luce....

Allora, i tratti attrezzati per scendere dal Cimon dei Furlani e per salire alla Cima Manera (alta via dei Ruondoi) vengono valutati di difficoltà medio-bassa da varie testimonianze. Roba semplice, insomma...

C'è solo un tratto, scendendo da Cima Manera verso il Palantina, di roccette con qualche passo di I grado, ma niente di che... Nemmeno troppo esposto.

D'altra parte, se organizzo un giro con caratteristiche escursionistiche, voglio che sia escursionistico, cioè con due E, qualche passaggio attrezzato ma, soprattutto, tanti panorami e tanto piacere di camminare.

Vino delle grave del Friuli, per la precisione del Torrazzo (S. Lorenzo Isontino).
Affettati del Basso Piave.

Ti va bene come proposta?

Arterio
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Messaggioda Falco5x » sab ago 23, 2008 17:07 pm

arteriolupin ha scritto:Carissimo....


avermi scambiato per un arrampicatore viscido, subdolo, egotico e quant'altro mi porta a pensare di dover inserire nella Tua parte di vino una quantità di guttalax tale da poterti mandare a defecare alla velocità della luce....

Allora, i tratti attrezzati per scendere dal Cimon dei Furlani e per salire alla Cima Manera (alta via dei Ruondoi) vengono valutati di difficoltà medio-bassa da varie testimonianze. Roba semplice, insomma...

C'è solo un tratto, scendendo da Cima Manera verso il Palantina, di roccette con qualche passo di I grado, ma niente di che... Nemmeno troppo esposto.

D'altra parte, se organizzo un giro con caratteristiche escursionistiche, voglio che sia escursionistico, cioè con due E, qualche passaggio attrezzato ma, soprattutto, tanti panorami e tanto piacere di camminare.

Vino delle grave del Friuli, per la precisione del Torrazzo (S. Lorenzo Isontino).
Affettati del Basso Piave.

Ti va bene come proposta?

Arterio

La proposta va benissimo tutta, con l'unica eccezione del guttalax se non vuoi trovare a tua volta appigli moooolto viscidi dopo il mio passaggio... :D
Comunque la mia diffidenza non era un fatto personale verso di te, sia chiaro; era solo l'espressione di una elementare e generica prudenza. Sarai ben disposto ad ammettere, spero, che in generale nel mondo degli arrampicatori (ma anche in quello degli escursionisti, perché no?) capita di incontrare gente di quella risma no?
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda arteriolupin » sab ago 23, 2008 17:21 pm

Il tipo di risma da Te citato non beve, non fuma, non mangia roba grassa, non va a donne perché toglie forza all'arrampicata...

Addirittura ce ne sono certi che, durante la salita, se per caso a qualcuno scappa una puzzetta mentre arrampica, non gli danno buono il passaggio di 6c e glielo danno come A0....

Tranquillo, faccio parte di quella risma di viziosi che si godono l'alpe...

Del resto, non andrei a proporre un giro a qualcuno di quelli da Te citati... Li rispetto, mi fa piacere che si divertano, ma non fanno per me...

Io sono per slow food, slow climbing, slow walking....

Se serve, certo, per salvarci sappiamo tutti andare a tremila... Ma perché correre quando mi posso godere la giornata?


A presto


Arterio


Ti ho mandato in PM i dati della gita


Bye
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Re: Proposta immodesta per incontro gastroalpinistico

Messaggioda kala » sab ago 23, 2008 22:26 pm

- edit -
Ultima modifica di kala il lun ago 25, 2008 11:30 am, modificato 1 volta in totale.

Se stringi il pugno la tua mano è vuota: solo con la mano aperta puoi possedere tutto.
Avatar utente
kala
 
Messaggi: 2379
Images: 62
Iscritto il: gio ott 11, 2007 13:21 pm

Re: Proposta immodesta per incontro gastroalpinistico

Messaggioda granparadiso » sab ago 23, 2008 23:37 pm

arteriolupin ha scritto:Considerato che l'incontro si gioca tra persona a cavallo tra veneto e friuli...

Posso permettermi di proporre il seguente giro, a cavallo delle province venete e friulane:

PP: Piancavallo

Alta via dei Ruondoi - Cimon dei Furlani - Forcella dei Furlani - Monte Laste - Cima Manera - Forcella del Cavallo - Cimon della Palantina - Forcella Colombera - Monte Colombera - Forcella tremol - Monte Tremol - Rifugio Arneri - Piancavallo

Circa 7 ore per un 1200 di dislivello... Credo di potercela fare...

Pochi tratti attrezzati e qualche roccetta... Panorami a bizzeffe


E' un giro che volevo fare da secoli e che non ho mai fatto...

Fine settembre, primi di ottobre sarebbe il massimo per la visibilità...

Se vi può andar bene la proposta...

Vi mando nel frattempo i dati per i contatti


Arterio



per tutti e tre


:oops:
:P
=P~
:smt118
:lol:
:mrgreen: :mrgreen:
babbo....
è....
quindi le montagne tengono su il cielo!

(mio figlio dopo aver visto Bonatti e Messner)

Mitakuye oyasin
*************
Avatar utente
granparadiso
 
Messaggi: 3594
Images: 86
Iscritto il: lun ott 15, 2007 11:42 am
Località: Urbino

Re: Proposta immodesta per incontro gastroalpinistico

Messaggioda Falco5x » dom ago 24, 2008 7:58 am

granparadiso ha scritto:
arteriolupin ha scritto:Considerato che l'incontro si gioca tra persona a cavallo tra veneto e friuli...

Posso permettermi di proporre il seguente giro, a cavallo delle province venete e friulane:

PP: Piancavallo

Alta via dei Ruondoi - Cimon dei Furlani - Forcella dei Furlani - Monte Laste - Cima Manera - Forcella del Cavallo - Cimon della Palantina - Forcella Colombera - Monte Colombera - Forcella tremol - Monte Tremol - Rifugio Arneri - Piancavallo

Circa 7 ore per un 1200 di dislivello... Credo di potercela fare...

Pochi tratti attrezzati e qualche roccetta... Panorami a bizzeffe


E' un giro che volevo fare da secoli e che non ho mai fatto...

Fine settembre, primi di ottobre sarebbe il massimo per la visibilità...

Se vi può andar bene la proposta...

Vi mando nel frattempo i dati per i contatti


Arterio



per tutti e tre


:oops:
:P
=P~
:smt118
:lol:
:mrgreen: :mrgreen:

Magari potresti associarti anche tu al club dello slowtrek...
il vino e salumi di Arterio promettono assai bene!
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda arteriolupin » dom ago 24, 2008 9:10 am

Allora,


come si dice nella mia Terra natale,

per non saper leggere e scrivere...


MI rifornisco di vino da amici di San Lorenzo Isotnino (Torrazzo, Collio)...

Mi dovrete solo dire se preferite bianco o nero... O se li devo portare ambedue (opzione preferita)

I salumi li trovo nell'entroterra jesolano che, come è noto, risente dell'incontro delle tradizioni veneziane, trevigiane e anche - seppur lontanamente - basso friulane... Generalmente i prodotti sono buoni, anche se decisamente non dietetici... Ma il sottoscritto, la cui linea è una perfetta linea cubica (mio figlio mi chiama il tappo a forma di ellisse a causa del mio adipe), se ne strafrega e mangia...

Per cui, caro Falchetto mestrino, per una giornata Ti consiglio di lasciar perdere le barrette energetiche e passare agli integratori tradizionali (pan e salame, pan e soppressa, pan e coppa)

Per quanto riguarda il giro e la compagnia, io ho solo fatto una proposta... Voi tutti siete più esperti di me, quindi sarò felice di aver l'onore di conoscere quanti più forumisti possibile e fare uno scambio, soprattutto in tema id panorami, divertimento e sana mangiata in compagnia...

Arterio
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Re: Proposta immodesta per incontro gastroalpinistico

Messaggioda arteriolupin » dom ago 24, 2008 9:13 am

kala ha scritto:Stavo controllando il dislivello del tuo giro: sono circa 1200m come dici tu, forse anche 1300m, proprio al massimo. C'è però una cosa che non mi torna: dalla Forc. dei Furlani si sale al Cavallo e poi si scende verso il Palantina, senza passare per Cima Laste. O sbaglio? Nel caso volessimo fare anche cima Laste si tratterebbe di fare, penso, 150m in più o giù di lì, scendendo e risalendo un ulteriore tratto attrezzato; però non penso valga la pena...


Ehm, Kala...


A fare tutte le deviazioni possibili proposte (quindi compresi il Laste ed il Cimon di Palantina) si arriva tranquillamente oltre i 1400 di dislivello....

Che, fatti con calma, foto e panorami, in fin dei conti manco si sentono....

Il vantaggio è che il percorso può essere aggiustato "in corso d'opera" come desideriamo...


Art
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Messaggioda Falco5x » dom ago 24, 2008 10:58 am

arteriolupin ha scritto:Mi dovrete solo dire se preferite bianco o nero... O se li devo portare ambedue (opzione preferita)

I salumi li trovo nell'entroterra jesolano che, come è noto, risente dell'incontro delle tradizioni veneziane, trevigiane e anche - seppur lontanamente - basso friulane... Generalmente i prodotti sono buoni, anche se decisamente non dietetici... Ma il sottoscritto, la cui linea è una perfetta linea cubica (mio figlio mi chiama il tappo a forma di ellisse a causa del mio adipe), se ne strafrega e mangia...

Per cui, caro Falchetto mestrino, per una giornata Ti consiglio di lasciar perdere le barrette energetiche e passare agli integratori tradizionali (pan e salame, pan e soppressa, pan e coppa)


Tenuto conto che difficilmente potremmo mantenere il bianco alla sua temperatura ottimale, io opterei per il rosso che meglio si adatta alla temperatura ambiente. E che meglio si accompagna, secondo me, coi salumi (idea personale trattabile).
Visto che hai ottime fonti di approvvigionamento, io sarei dell'idea che tu facessi gli acquisti per tutti. Ovviamente il carico della cosa, sia quello economico che quello gravitazionale someggiabile, verrebbe suddiviso equamente fra i partecipanti.
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda arteriolupin » dom ago 24, 2008 11:02 am

Eh eh caro Falco...


mi sa che tu hai già capito che sono uno di quelli che, inavvertitamente, riesce a caricare i pesi sugli zaini altrui...

Comunque, tra le varie cavolate combinate in gioventù, c'è stata anche una salita di IV grado con anguria e boccia di vino nello zaino...

Non è stato tanto il peso a darmi fastidio, quanto la paura di far fuori la boccia...

Vedremo di caricare le cibarie in modo attento ed equo... O equino...

:D :D
Avatar utente
arteriolupin
 
Messaggi: 5406
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:05 pm
Località: Milano (ma 100% veneto del Basso Piave)

Re: Croda Granda

Messaggioda michelasso » lun ago 25, 2008 15:42 pm

Falco5x ha scritto:


Il posto è bellissimo e pianeggiante, per campeggiare il terreno sarebbe un po? troppo accidentato ma a scanso di tentativi in merito un apposito cartello diffida dal farlo.


Rimonto la bella conca sassosa e il sentiero mi porta ancora più su fino a oltre 2700 m. Compare maestosa la Croda Granda, cima ovest, la maggiore.

Il sentiero adesso cala per circa 100 m fino al biv. Reali, q. 2650 m.



Ciao Falco,
per un'escursionista abituato ai sentieri EE (viste le discussioni sul thread relativo al bivacco Menegazzi mi sembra una premessa utile), come descriveresti (in particolare mi interessa l'esposizione) quest'ultimo tratto della tua escursione, cioè dalla soglia dei Vani Alti fino al bivacco Reali e poi in vetta?
michelasso
 
Messaggi: 139
Iscritto il: ven apr 29, 2005 0:43 am

PrecedenteProssimo

Torna a In Italia ed extraeuropeo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.