Everest a primavera...

Alpinismo sulle Alpi ed extraeuropeo, ghiaccio, cascate ecc.

Everest a primavera...

Messaggioda grizzly » ven ott 09, 2015 15:11 pm

Quest’inverno avrò la possibilità di fare un apprezzabile allenamento sulle alture liguri e alcuni tiri di 6a+… spittati lunghi in falesia… Considerando che in alcuni casi le temperature possono scendere anche fin a zero gradi, ritengo sia d’uopo, con l‘arrivo della primavera, cimentarmi su qualcosa di più impegnativo. Quindi la scelta è andata sulla vetta in oggetto.
Ossia l’Everest.
Mi sono già procurato, per tutta la logistica, dettagliate informazioni su internet e ho scaricato anche diverse foto da google map… quindi è pressoché escluso ci si possa perdere!
Mi rimane un dubbio, però.
A parte il consueto equipaggiamento da spedizione, è possibile, secondo voi, aggiungere una damigiana di vino rosso al corredo che dall’ultimo campo avanzato porta alla vetta? Sull’argomento non ho, stranamente, trovato nulla!!
Grazie!
Avatar utente
grizzly
 
Messaggi: 15595
Images: 127
Iscritto il: ven gen 16, 2004 19:57 pm
Località: Nord-Ovest

Re: Everest a primavera...

Messaggioda il Duca » ven ott 09, 2015 15:17 pm

Ascolta, questa mi sembra una presa per il culo.
Dai, cioè, qui siamo su un forum di montagna/alpinismo/arrampicata e tu fai queste domande così.
Cerca di essere serio, quale vino? Anno?

Eccheccazzo!
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 4024
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Everest a primavera...

Messaggioda Eionedvx » ven ott 09, 2015 15:28 pm

Ma proprio l'Everest? Io ti direi di cominciare con qualcosa di più facile, tipo il K2. :lol:

Se posso, al posto del vino io porterei grappa veneta. :mrgreen:
Talk less, climb more.
Avatar utente
Eionedvx
 
Messaggi: 3680
Images: 0
Iscritto il: gio nov 27, 2014 15:01 pm
Località: Monselice

Re: Everest a primavera...

Messaggioda sergio-ex63-ora36 » ven ott 09, 2015 15:34 pm

grizzly ha scritto:Quest’inverno avrò la possibilità di fare un apprezzabile allenamento sulle alture liguri e alcuni tiri di 6a+… spittati lunghi in falesia… Considerando che in alcuni casi le temperature possono scendere anche fin a zero gradi, ritengo sia d’uopo, con l‘arrivo della primavera, cimentarmi su qualcosa di più impegnativo. Quindi la scelta è andata sulla vetta in oggetto.
Ossia l’Everest.
Mi sono già procurato, per tutta la logistica, dettagliate informazioni su internet e ho scaricato anche diverse foto da google map… quindi è pressoché escluso ci si possa perdere!
Mi rimane un dubbio, però.
A parte il consueto equipaggiamento da spedizione, è possibile, secondo voi, aggiungere una damigiana di vino rosso al corredo che dall’ultimo campo avanzato porta alla vetta? Sull’argomento non ho, stranamente, trovato nulla!!
Grazie!



a quanto pare, per avere il permesso, prima devi fare almeno un 6000...non è chiaro se di 6A o anche meno... :D
Avatar utente
sergio-ex63-ora36
 
Messaggi: 2598
Images: 22
Iscritto il: mar apr 25, 2006 0:58 am
Località: Giudicarie (TN)

Re: Everest a primavera...

Messaggioda Vigorone » ven ott 09, 2015 15:44 pm

Con le tue solite infradito farai un po' fatica.
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
Avatar utente
Vigorone
 
Messaggi: 3886
Images: 0
Iscritto il: lun giu 23, 2014 8:04 am
Località: Una citta' multietnica ai piedi delle Alpi

Re: Everest a primavera...

Messaggioda al » ven ott 09, 2015 15:53 pm

grizzly ha scritto:Quest’inverno avrò la possibilità di fare un apprezzabile allenamento sulle alture liguri e alcuni tiri di 6a+… spittati lunghi in falesia… Considerando che in alcuni casi le temperature possono scendere anche fin a zero gradi, ritengo sia d’uopo, con l‘arrivo della primavera, cimentarmi su qualcosa di più impegnativo. Quindi la scelta è andata sulla vetta in oggetto.
Ossia l’Everest.
Mi sono già procurato, per tutta la logistica, dettagliate informazioni su internet e ho scaricato anche diverse foto da google map… quindi è pressoché escluso ci si possa perdere!
Mi rimane un dubbio, però.
A parte il consueto equipaggiamento da spedizione, è possibile, secondo voi, aggiungere una damigiana di vino rosso al corredo che dall’ultimo campo avanzato porta alla vetta? Sull’argomento non ho, stranamente, trovato nulla!!
Grazie!


tses propi gram
:lol: :lol:

non si pigliano in giro così neanche i cavalli
al
 
Messaggi: 1276
Images: 17
Iscritto il: mer giu 16, 2004 10:09 am
Località: Torino

Re: Everest a primavera...

Messaggioda Ziggomatic » ven ott 09, 2015 18:02 pm

grizzly ha scritto:Quest’inverno avrò la possibilità di fare un apprezzabile allenamento sulle alture liguri e alcuni tiri di 6a+… spittati lunghi in falesia… Considerando che in alcuni casi le temperature possono scendere anche fin a zero gradi, ritengo sia d’uopo, con l‘arrivo della primavera, cimentarmi su qualcosa di più impegnativo. Quindi la scelta è andata sulla vetta in oggetto.
Ossia l’Everest.
Mi sono già procurato, per tutta la logistica, dettagliate informazioni su internet e ho scaricato anche diverse foto da google map… quindi è pressoché escluso ci si possa perdere!
Mi rimane un dubbio, però.
A parte il consueto equipaggiamento da spedizione, è possibile, secondo voi, aggiungere una damigiana di vino rosso al corredo che dall’ultimo campo avanzato porta alla vetta? Sull’argomento non ho, stranamente, trovato nulla!!
Grazie!


Se padroneggi il 6a spittato lungo, secondo me puoi puntare a qualcosa di più maschio. Che so, tipo Annapurna o Nanga Parbat. Che l'Everest è cosa da merenderi.
Avatar utente
Ziggomatic
 
Messaggi: 503
Iscritto il: mar feb 21, 2012 16:46 pm

Re: Everest a primavera...

Messaggioda brando » ven ott 09, 2015 18:15 pm

Vigorone ha scritto:Con le tue solite infradito farai un po' fatica.

8O ma si è evoluto? è passato al materiale tennico?
io ero rimasto alle sue crocs...
A volte in montagna l'unica soluzione sono la preghiera o la bestemmia... stessa roba suppergiù

"I believe I can fly, I believe I can touch the sky..." canticchiava uno prima di volare
Avatar utente
brando
 
Messaggi: 3402
Images: 52
Iscritto il: lun mag 28, 2007 18:05 pm
Località: di ritorno all'estremo est...

Re: Everest a primavera...

Messaggioda dieguitos » ven ott 09, 2015 19:20 pm

La sicurezza prima di tutto!! Ti consiglirei una guida ma x il dubbio alcolico legato all'equipaggiamento da te sollevato, allora un buon corso CAI potrá dipanare ogni tuo dubbio al motto di "in montagna con noi, in sicurezza e simpatia"


:roll: :lol:
La forza di volontà è guardare negli occhi una donna in topless
Avatar utente
dieguitos
 
Messaggi: 302
Iscritto il: lun dic 22, 2008 20:58 pm
Località: Valle d'Aosta

Re: Everest a primavera...

Messaggioda Mork » ven ott 09, 2015 19:40 pm

Ziggomatic ha scritto:
Se padroneggi il 6a spittato lungo, secondo me puoi puntare a qualcosa di più maschio...


Immagine
Avatar utente
Mork
 
Messaggi: 1353
Iscritto il: ven giu 10, 2005 8:02 am
Località: Südtirol

Re: Everest a primavera...

Messaggioda Spartaco » ven ott 09, 2015 19:44 pm

bevono.prosecco maschio.
ascolta.si fa sera.
Avatar utente
Spartaco
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: lun set 08, 2014 17:38 pm

Re: Everest a primavera...

Messaggioda scairanner » sab mag 20, 2017 23:23 pm

...o la primavera dell'Everest?

Intanto lui è partito... di corsa

Kilian Jornet
4 ore fa ·
Summits of my life news!
Here we go! Kilian has begun the assault on Everest! Go for it, Kilian! We’re all behind you because it’s also our Everest! #OurEverest




il 7 maggio scorso è salito sul Cho Oyu (anche se non è sicuro di aver raggiunto la cima)

[CHO OYU EXPEDITION]

We are back after 10 days in Cho Oyu! Emelie Forsberg is returning home to get ready for the trail running season and I will head to Everest.

Last year, we got really inspired on how Adrian Ballinger and Emily Harrington managed to travel and climb Cho Oyu in only 2 weeks. We thought we would like to try it, and see how acclimatization affects our body and how high we could go.

We choose an 8.000m summit that approximation was accessible, so we could be there quicker than some other mountains. After racing Mezzalama and in only 3 days, we were in the Chinese Base Camp (4.900m). The next day, we climbed to the Advanced Base Camp at 5.600m. We felt good, but the weather wasn’t great.

After 9 days, on the 7th of May, we did our attempt, starting from Camp one (6.400m) at 1AM. It was a very windy and cold night. We climbed until we reach 7.500m and waited on a crevasse for the sun to shine, so we could warm up a bit. We continued an at Yellow Band (7.700m), Emelie decided to turn. The weather was supposed to get worse with heavy snowfalls, and an unequipped technical section looked too exposed to downclimb safely when tired. I was really impressed by Emelie, who was climbing really fast, and before that she had only been up to 6.000m!

I decided to carry on. The Yellow Band was more technical than expected with some thin ice and mix climbing. Around 8.000m, it started to snow heavily, and I continued from the last rocky section to the summit plateau. I continued climbing without any visibility towards what I thought would be the summit. The summit of Cho Oyu is not a shaped one, so at some point I reached something that would be the summit. Honestly, I am not sure that this was the summit as I could only see my feet, but I was at some point around. Very happy with that! It was 3PM.

I didn’t wait any longer and started going down. I took an old rope from the mountain and fixed an abseil down the steeper part of the Yellow One so I could climb down. I arrived at Camp One at 6PM. Emelie had already packed our tent and climbed down. It was freezing and I drank some hot drink that an alpinist lend me. Afterwards, I descended to the Advanced Base Camp, where Emelie was waiting for me. It was such a great day in the mountain! The following day, we hiked down to the Chinese Base Camp and drove to Tingri.

I want to thank our cook from the base camp who cooked us great food. Also, the 8 other climbers on Cho Oyu; I hope you will all have good luck and get to enjoy the views I didn’t have from the summit! Finally, thanks to Emelie, my best partner in life and also in mountains. It is hard to find someone so hardcore to do this trips and being always so strong!
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Everest a primavera...

Messaggioda scairanner » lun mag 22, 2017 10:39 am

EXPEDITION UPDATE]
Kilian Jornet reached the summit of Everest at midnight of 21st to 22nd May (local time) in a single climb without the help of oxygen or fixed ropes.
He reached the summit via the north face of the world’s highest mountain (8,848m) following the traditional route. Kilian Jornet began the challenge at Everest Base Camp Base near the ancient Rombuk monastery (5,100m) on May 20 at 22h local time (+5:45 GMT).
At 12h15 local time of May 22nd he is back in the Advanced Base Camp (6,500m) where he confirmed summiting Everest at midnight, 26 hours after beginning the ascent.
38 hours after starting the temptative, he has arrived to the Advanced Base Camp of Everest, he explained: “Until I reached 7.700m I felt good and was going according to my planning, but there I started to feel stomachache, I guess due to an estomach virus. From there I have moved slowly and stopping every few steps to recover. However, I made it to the summit at midnight”.
Due to this indisposition, Kilian Jornet choses to conclude the attempt, and stay in the Advanced Base Camp and not returning to the Rongbuk as planned.
Once we have more information about the challenge, we will inform through the channels of Summits of my life.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Everest a primavera...

Messaggioda scairanner » ven mag 24, 2019 0:41 am

grizzly ha scritto:quindi è pressoché escluso ci si possa perdere!


direi che è proprio l'ultimo problema per chi vuole raggiungere la vetta dell'Everest :roll: #-o

Immagine
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 5451
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Everest a primavera...

Messaggioda il Duca » ven mag 24, 2019 7:03 am

scairanner ha scritto:Immagine


Forse in cima regalano shottini.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 4024
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Everest a primavera...

Messaggioda tatone » ven mag 24, 2019 11:25 am

mi vengono in mente brutti pensieri che cerco di reprimere

magari è l'invidia?!

non so davvero cosa pensare
* * * *
Alex
tatone
 
Messaggi: 667
Images: 54
Iscritto il: lun ago 04, 2008 0:14 am

Re: Everest a primavera...

Messaggioda il Duca » ven mag 24, 2019 11:44 am

Guarda, voglio essere onesto, un po' di invidia c'è di certo.
Andare sull'Everest mi piacerebbe, anche per la "via normale", anche con i campi preparati dagli sherpa (d'altronde pure il rifugio sulle Alpi mica me lo costruisco io), anche se non è alpinismo, forse anche con l'ossigeno (o se forse no :roll: ).

Quello che certamente non invidio è pagare un centinaio di migliaia di euro per stare in coda. Sono scappato dal Cervino dopo due ore di coda, dove avevo pagato giusto i 25 euro del bivacco, figuriamoci imbarcarmi in una roba del genere sapendo già che sicuramente mi troverò impantanato in quella roba lì.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 4024
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Everest a primavera...

Messaggioda tatone » ven mag 24, 2019 12:10 pm

a scanso di equivoci: quando ho scritto invidia pensavo a me :oops:
* * * *
Alex
tatone
 
Messaggi: 667
Images: 54
Iscritto il: lun ago 04, 2008 0:14 am

Re: Everest a primavera...

Messaggioda il Duca » ven mag 24, 2019 12:55 pm

tatone ha scritto:a scanso di equivoci: quando ho scritto invidia pensavo a me :oops:


Sì sì, si capiva :wink:
Ma ho preso la palla al balzo e ho risposto per me.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 4024
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Everest a primavera...

Messaggioda il Duca » ven mag 24, 2019 15:01 pm

Che poi: c'è folla, tutto viene preparato, ma si è pur sempre sull'Everest e succedono queste cose:

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/ ... tml#foto-1
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 4024
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Prossimo

Torna a Alpinismo - Grandi montagne - Spedizioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.