catinaccio - steger

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

catinaccio - steger

Messaggioda zorro2 » dom lug 04, 2004 16:07 pm

sembra assurdo chiedere info su una via così frequentata, classica e presente in mille relazioni.
volevo sapere, oltre alle impressioni (alcune guide la definiscono eccezionalmente bella, altre parlano che si può trovare di meglio...), qualcosa sul camino finale (la guida bernard lo definisce friabile e fastidioso, su un'altra relazione in rete si dice che è di roccia ottima e l'arrampicata è fantastica...) e se qualcuno di voi ha percorso quello che qualche relazione definisce il percorso originale, cioè l'uscita al catino sud (dato che ho scoperto solo ora che l'uscita diretta in vetta - senza considerare la variante scalet - non è il percorso seguito dai primi salitori che avrebbero deviato in diagonale su difficoltà moderate verso il catino sud...?!)
Dov'è un chiodo??? Guarda sulla guida che me sto cagando nelle mudande!
Avatar utente
zorro2
 
Messaggi: 275
Images: 4
Iscritto il: mer dic 10, 2003 22:41 pm
Località: Monfalcone

Messaggioda Feo » dom lug 04, 2004 17:32 pm

Ripetuta l'anno scorso col mitico Paolo Marchiori! Bella da fare!
Tira dritto per l'uscita indicata dal Bernard, vale la pena... soprattutto la placchetta sotto il camino finale(un pò polveroso)!
Feo c'è! ... o ci fa?
Uwaga! Dziś nie spałem!
Avatar utente
Feo
 
Messaggi: 3690
Images: 63
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: Prov. Bologna

Messaggioda quilodicoequilonego » dom lug 04, 2004 19:08 pm

...anche secondo me è una bella classica (io penso sempre a quando sono state aperte e con quale attrezzatura, erano mitici). Su queste molto frequentate c'è da stare attenti a rimanere sulla via originale, perchè le varianti sono parecchie, e trovi spesso chiodi di chi si è infognato e poi è tornato indietro (a me sulla Steger è capitato). Verso metà via puoi salire in molti punti, perchè è facile ed io non ho visto chiodi, quindi devi stare attento alla direttiva della via, per poi trovarti al posto giusto per le lunghezze finali, che non sono da sottovalutare. Secondo me nel camino finale la roccia non è male, però spesso è bagnata (ricordo pochi chiodi). Dopo l'uscita c'è da fare ancora attenzione per arrivare alle doppie sull'altro lato. Buon viaggio :wink:
enzo
Avè rot le bale, basta spit 'n Dolomiti, tanto i cavan tuti...
In arrampicata, cosa c'è di più artificiale del trapano ?
VIA TUTTTTTT
It's all in your mind - Jim Bridwell
Avatar utente
quilodicoequilonego
 
Messaggi: 5144
Images: 141
Iscritto il: sab feb 07, 2004 17:36 pm
Località: TN

Messaggioda NeuroGhisa » lun lug 05, 2004 9:22 am

L'ho ripetuta l'anno scorso e l'ho trovata molto bella,assolutamente consigliabile; una gran bella giornata in parete!!!
Ti consiglio anch'io di seguire la relazione di Bernard,gl'ultimi tiri sono molto belli e il famigerato camino friabile non e'poi cosi'triste...c'e'un sacco di roba buona ed e'pure un bel tiro a mio parere; piuttosto occhio al tiro precedente,io l'ho trovato piu'impegnativo,ma su roccia buona.
Dall'uscita della via alla cima ci sono un po'di roccette non proprio eccezionali,se non te la senti di farle slegato sappi che dopo i primi trenta metri circa (che sono i piu'"brutti") un paio di chiodi su cui far sosta li ho trovati,poi diventa una faccenda tranquilla...
buon viaggio!
NeuroGhisa
 
Messaggi: 46
Images: 1
Iscritto il: mar giu 15, 2004 17:36 pm

Re: catinaccio - steger

Messaggioda gug » ven lug 27, 2018 12:25 pm

Riapro questo vecchissimo topic perchè cercavo informazioni sulla eventuale uscita originale nel catino di questa via: che voi sappiate esistono relazioni o si sale senza percorso obbligato? Quanti tiri sono?
So che l'uscita attuale è consigliabile, ma quella originale potrebbe essere un'alternativa se si deve uscire più in fretta.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6106
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: catinaccio - steger

Messaggioda wolf jak » lun lug 30, 2018 12:33 pm

gug ha scritto:Riapro questo vecchissimo topic perchè cercavo informazioni sulla eventuale uscita originale nel catino di questa via: che voi sappiate esistono relazioni o si sale senza percorso obbligato? Quanti tiri sono?
So che l'uscita attuale è consigliabile, ma quella originale potrebbe essere un'alternativa se si deve uscire più in fretta.


ti riferisci a questa?

i Sass Baloss ha scritto:8° tiro:
qui è possibile traversare a sinistra e, con 4/5 lunghezze di corda, raggiungere il catino di sinistra mediante il quale si può guadagnare più velocemente la vetta. La via invece prosegue nel camino e, dopo aver superato i primi massi incastrati, seguire la diramazione di destra sino al termine del camino dove si sosta (2 chiodi). 40 Mt., V-, IV+, 3 chiodi.

http://www.sassbaloss.com/pagine/uscite ... accio1.htm
PS: si va a sinistra, non a destra (ma anche i Baloss nelle note alla fine lo dicono)


Da come la descrivono non pare l'uscita originale. E anche sulla guida del Bernardi (che abbiamo usato come relazione ed è chiarissima) non la "spacciano" come uscita attuale... boh= :?:
Sull'ultimo tiro prima della cresta poi c'è un cuneo di legno che se non è originale poco ci manca...
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2124
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: catinaccio - steger

Messaggioda scairanner » lun lug 30, 2018 13:34 pm

La guida Colli-Battisti recita:
Si riportano alcune varianti più abitualmente seguite.
...
d) prima di affrontare l'ultimo terzo di parete, si può traversare a s. (II, III e IV-) su parete verticale all'inizio e poi più inclinata e leggermente friabile, raggiungendo con alcune lunghezze il catino, che si risale alla cresta e alla vicina vetta.


Non dice se si tratta dell'uscita originale di Steger, ma dalla descrizione della via lui salì su diritto fino alla cresta e alla vetta.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4075
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: catinaccio - steger

Messaggioda Kinobi » lun lug 30, 2018 14:38 pm

Quando sei sul II o III, trovare l'originale è un poco come trovare una vergine in un bordello.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5219
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: catinaccio - steger

Messaggioda wolf jak » lun lug 30, 2018 14:58 pm

Kinobi ha scritto:Quando sei sul II o III, trovare l'originale è un poco come trovare una vergine in un bordello.


La domanda è diventata: l’originale è dritta fino a cresta e cima (da qui anche il nome diretta o direttissima) oppure come qualcuno nel topic suggerisce esce nel catino a sinistra?
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2124
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: catinaccio - steger

Messaggioda Kinobi » lun lug 30, 2018 15:05 pm

Si tratta di circa 25 anni fa e ricordo in facile senxa massa senxo.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5219
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: catinaccio - steger

Messaggioda gug » lun lug 30, 2018 22:20 pm

wolf jak ha scritto:
gug ha scritto:Riapro questo vecchissimo topic perchè cercavo informazioni sulla eventuale uscita originale nel catino di questa via: che voi sappiate esistono relazioni o si sale senza percorso obbligato? Quanti tiri sono?
So che l'uscita attuale è consigliabile, ma quella originale potrebbe essere un'alternativa se si deve uscire più in fretta.


ti riferisci a questa?

i Sass Baloss ha scritto:8° tiro:
qui è possibile traversare a sinistra e, con 4/5 lunghezze di corda, raggiungere il catino di sinistra mediante il quale si può guadagnare più velocemente la vetta. La via invece prosegue nel camino e, dopo aver superato i primi massi incastrati, seguire la diramazione di destra sino al termine del camino dove si sosta (2 chiodi). 40 Mt., V-, IV+, 3 chiodi.

http://www.sassbaloss.com/pagine/uscite ... accio1.htm
PS: si va a sinistra, non a destra (ma anche i Baloss nelle note alla fine lo dicono)


Da come la descrivono non pare l'uscita originale. E anche sulla guida del Bernardi (che abbiamo usato come relazione ed è chiarissima) non la "spacciano" come uscita attuale... boh= :?:
Sull'ultimo tiro prima della cresta poi c'è un cuneo di legno che se non è originale poco ci manca...


Si, quella: non so se è originale, ma ho letto sempre questi accenni a una uscita a sinistra sul catino, ma senza mai vedere relazioni: magari è molto facile e senza percorso obbligato.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6106
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: catinaccio - steger

Messaggioda crodaiolo » lun lug 30, 2018 23:16 pm

a circa due terzi della via steger una possibile scorciatoia è fornita da una serie di rampe diagonali a dx ed un tratto in traverso (max 4°) che portano ad uscire sul catino di dx (N) più o meno al termine delle difficoltà della via Leviti-Nemela.
se non ricordo male sulla sua bellissima guida di una ventina d'anni fa Antonio Bernard la definiva variante Piaz.

a mio avviso ha senso solo se ti ritrovi con una cordata lenta davanti che non cede il passo (ahimè sempre più frequenti nei miei ultimi anni in Dolomiti) e che ti fa rischiare di perder la navetta o peggio...
giacché la parte finale (camino e tiri sottostanti) io la ricordo bella e piacevolmente esposta.

steger, wiesinger e masè-dari, come si evince dal racconto di Varale allegato alla relazione sassbaloss, dopo una notte all' adiaccio dovettero calarsi :
la via venne mirabilmente completata pochi giorni più tardi in compagnia di lechner.
inciampa piuttosto che tacere
e domanda piuttosto che aspettare
...
alla fine, è solamente un gioco
a cui a volte tendiamo a dare troppa importanza.
crodaiolo
 
Messaggi: 4316
Images: 894
Iscritto il: lun apr 14, 2008 23:41 pm
Località: bassa comasca

Re: catinaccio - steger

Messaggioda crodaiolo » lun lug 30, 2018 23:36 pm

preda di un rigurgito di memoria sono appena andato a smuovere la polvere da le dolomiti occidentali - le cento più belle di buscaini e metzeltin.

proprio qui parla di " una via di tita piaz che nel 1899 compì dal solo la traversata in quota fra i due catini, iniziandola dalla via di kiene.
l'ultima parte di questa traversata verso dx, che viene incrociata dalla via di steger, presenta passaggi di IV- e, utilizzando il camino formato da una placca staccata, permette di uscire dalla parete senza terminare l'ascensione.
"
...

praticamente si può dire che quel diavolo di un tita posò i suoi denti da una cotoletta all'altra senza farsi stuzzicare troppo dalla golosa pietanza della direttissima ancora a venire!
inciampa piuttosto che tacere
e domanda piuttosto che aspettare
...
alla fine, è solamente un gioco
a cui a volte tendiamo a dare troppa importanza.
crodaiolo
 
Messaggi: 4316
Images: 894
Iscritto il: lun apr 14, 2008 23:41 pm
Località: bassa comasca

Re: catinaccio - steger

Messaggioda wolf jak » ven ago 03, 2018 0:19 am

Ciao Gug ho visto che Zorzi nella sua guida parla di una uscita originale su catino S. Se mi dai una mail o whatsapp per pm ti giro la scansione della relazione
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2124
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: catinaccio - steger

Messaggioda Drugo Lebowsky » sab ago 04, 2018 8:44 am

gug ha scritto:Riapro questo vecchissimo topic perchè cercavo informazioni sulla eventuale uscita originale nel catino di questa via: che voi sappiate esistono relazioni o si sale senza percorso obbligato? Quanti tiri sono?
So che l'uscita attuale è consigliabile, ma quella originale potrebbe essere un'alternativa se si deve uscire più in fretta.


Vera.mente un groso problema.
Una.vera domandona da. Istrutore
Complimenti
Avatar utente
Drugo Lebowsky
 
Messaggi: 8690
Images: 77
Iscritto il: ven feb 06, 2004 16:20 pm

Re: catinaccio - steger

Messaggioda Siloga66 » sab ago 04, 2018 11:48 am

Mi son sta sula zima del Catinaccio lunedi scorso. e zo per il catino m'è scampà da sotto le scarpe en masso che l'ha provocà na frana dela madona.
Passano le mode ma in Germania la moda dei calzini con i sandali passerà mai.
Ma i tedeschi son fighi lo stesso.
Avatar utente
Siloga66
 
Messaggi: 8286
Images: 133
Iscritto il: ven ott 31, 2003 13:11 pm
Località: Val di Fassa (TN)

Re: catinaccio - steger

Messaggioda piazarol » sab ago 04, 2018 16:08 pm

Siloga66 ha scritto:Mi son sta sula zima del Catinaccio lunedi scorso. e zo per il catino m'è scampà da sotto le scarpe en masso che l'ha provocà na frana dela madona.

eh... doveva essere propio an gran masso...
Immagine
...e so' proBBlemi :roll:
Avatar utente
piazarol
 
Messaggi: 304
Images: 60
Iscritto il: mer ott 30, 2013 18:22 pm
Località: belluno

Re: catinaccio - steger

Messaggioda Siloga66 » sab ago 04, 2018 20:25 pm

Orcodiole che casìn!!!
Passano le mode ma in Germania la moda dei calzini con i sandali passerà mai.
Ma i tedeschi son fighi lo stesso.
Avatar utente
Siloga66
 
Messaggi: 8286
Images: 133
Iscritto il: ven ott 31, 2003 13:11 pm
Località: Val di Fassa (TN)

Re: catinaccio - steger

Messaggioda gug » sab ago 04, 2018 22:28 pm

wolf jak ha scritto:Ciao Gug ho visto che Zorzi nella sua guida parla di una uscita originale su catino S. Se mi dai una mail o whatsapp per pm ti giro la scansione della relazione


Grazie mille.
I messaggi personali non funzionano, ti do qui la mia mail: guglielmo.magri@alice.it :wink:
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6106
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: catinaccio - steger

Messaggioda gug » sab ago 04, 2018 22:29 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:
gug ha scritto:Riapro questo vecchissimo topic perchè cercavo informazioni sulla eventuale uscita originale nel catino di questa via: che voi sappiate esistono relazioni o si sale senza percorso obbligato? Quanti tiri sono?
So che l'uscita attuale è consigliabile, ma quella originale potrebbe essere un'alternativa se si deve uscire più in fretta.


Vera.mente un groso problema.
Una.vera domandona da. Istrutore
Complimenti


:(
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6106
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Prossimo

Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.