di questo.non dicono.

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

di questo.non dicono.

Messaggioda Spartaco » mar nov 20, 2018 17:48 pm

ascolta.si fa sera.
Avatar utente
Spartaco
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: lun set 08, 2014 17:38 pm

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda bustomail » mar nov 20, 2018 20:17 pm

A certi livelli, piu che saper fare bisogna sapersi vendere.

C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8)
bustomail
 
Messaggi: 541
Images: 6
Iscritto il: gio mar 08, 2007 19:38 pm

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda il Duca » mar nov 20, 2018 20:28 pm

bustomail ha scritto:A certi livelli, piu che saper fare bisogna sapersi vendere.

C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8)


Già! :lol:
E, a proposito di vendersi, ci ha fatto pure un film, che non mi è dispiaciuto. D'altronde la TNF ci sa fare.
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 3433
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Emanuele. » mar nov 20, 2018 21:14 pm

bustomail ha scritto:A certi livelli, piu che saper fare bisogna sapersi vendere.

C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8)


Comodo parlare dalla calda poltrona di casa :roll:
Emanuele.
 
Messaggi: 101
Iscritto il: ven set 27, 2013 16:23 pm
Località: Trento

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda scairanner » mer nov 21, 2018 1:12 am

Emanuele. ha scritto:
bustomail ha scritto:A certi livelli, piu che saper fare bisogna sapersi vendere.

C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8)


Comodo parlare dalla calda poltrona di casa :roll:


Dai, sparliamone un pò, che stasera sono particolarmente acido :lol:
Poi su gugol si trovano solo ed esclusivamente le stesse note tutte allineate e coperte: che meravigliosa, difficilissima ed estrema avventura!

Tamara stessa ha riferito: Sono partita con tanti punti di domanda e tanta paura per il freddo. Ma alla fine non è andata poi male. Il tempo era brutto e il cielo coperto quindi non faceva freddissimo. La scalata era un po’ più tecnica di quello che pensavamo, però questa non è stata un grande ostacolo.

ecco, fine della tragedia.

anzi, quasi: passiamo al titolone del libro? Siberia -71
Cos'erano, i giorni che mancavano a Pasqua?
Ah le temperature, ok, sì, quelle che devono sopportare le popolazioni locali, o meglio, il record negativo assoluto del luogo.
Non certo quelle che hanno trovato loro due, come ingannevolmente può far supporre il titolo, ma avessero scritto -35 forse non lo cagava nessuno.
Ha ragione Busto-mail. tanto vale stare comodo sulla calda poltrona di casa, per meno 35 non preparo neanche lo zaino.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4413
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Danilo » mer nov 21, 2018 1:24 am

....di quello che pensavamo..... :roll:
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7080
Images: 60
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda scairanner » mer nov 21, 2018 10:22 am

Come volevasi dimostrare:

(Anche quella del Pik Pobeda è stata un’avventura estrema, un monte isolato in uno dei luoghi più freddi e inospitali della terra, in Siberia, il cui campo base è raggiungibile solo in slitta e con temperature che in alcuni casi hanno sfiorato i settanta gradi sotto zero).

Da'r solito blogghe.

Se ci casca chi dovrebbe informare, figuriamoci gli altri.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4413
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Emanuele. » mer nov 21, 2018 11:10 am

scairanner ha scritto:
Emanuele. ha scritto:
bustomail ha scritto:A certi livelli, piu che saper fare bisogna sapersi vendere.

C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8)


Comodo parlare dalla calda poltrona di casa :roll:


Dai, sparliamone un pò, che stasera sono particolarmente acido :lol:
Poi su gugol si trovano solo ed esclusivamente le stesse note tutte allineate e coperte: che meravigliosa, difficilissima ed estrema avventura!

Tamara stessa ha riferito: Sono partita con tanti punti di domanda e tanta paura per il freddo. Ma alla fine non è andata poi male. Il tempo era brutto e il cielo coperto quindi non faceva freddissimo. La scalata era un po’ più tecnica di quello che pensavamo, però questa non è stata un grande ostacolo.

ecco, fine della tragedia.

anzi, quasi: passiamo al titolone del libro? Siberia -71
Cos'erano, i giorni che mancavano a Pasqua?
Ah le temperature, ok, sì, quelle che devono sopportare le popolazioni locali, o meglio, il record negativo assoluto del luogo.
Non certo quelle che hanno trovato loro due, come ingannevolmente può far supporre il titolo, ma avessero scritto -35 forse non lo cagava nessuno.
Ha ragione Busto-mail. tanto vale stare comodo sulla calda poltrona di casa, per meno 35 non preparo neanche lo zaino.


Anche io sono particolarmente acido verso i criticoni di questa storia :lol: trovo che sia un spalare merda in maniera gratuita.

In questo modo stai prendendo alcune informazioni e le giri dal lato che vuoi tu, ma in realtà io la vedo diversamente. Simone e Tamara si sono limitati a raccontare la loro esperienza, anche nel video. Nessuno di loro parla di impresa al limite del possibile o cose simili, se qualche giornalaio ha aggiunto queste parole per rendere il suo articolo più appetibile è un'altro discorso. Loro raccontano del viaggio e come accade nei giri in montagna, ci sono momenti più o meno difficili e aneddoti da raccontare. Dai che anche tu racconti agi amici di quando su quella via hai beccato il temporale ed il rientro è stato difficili ed è successo X ed Y. Loro lo hanno raccontato al pubblico invece che agli amici, ma il tono era quello. Difatti se invece di limitarti a leggere qualche articolo vai ad una loro conferenza, questo aspetto ti sarà estremamente chiaro. Al Festival dello Sport a Trento ad esempio hanno detto che è davvero un viaggio che potrebbe fare chiunque sia presente in questa sala. Dunque dove è l'impresa eroica di cui tu parli? Dalla loro bocca non è uscito nulla di simile. Gli han fatto la domanda su che difficoltà hanno trovato dal punto di vista tecnico, e Simone ha detto che tecnicamente era più difficile degli 8.000 saliti in inverno, ma non parlava della salita in generale, ma solo della difficoltà tecnica. Come se io paragono una via con un'altra. Ed invece ecco che i giornalai scrivono a titoloni che era più difficile che andare sugli ottomila ... ma Simone ha detto tutt'altro :roll: spero di essermi spiegato :oops:
Sempre alla conferenza, Simone spiega che -71 riguarda la temperatura record registrata in quel posto, dice chiaramente che loro non hanno trovato quella temperatura (mi sembra di ricordare che in quei giorni al massimo si era arrivati a -52 ma non sono sicuro) ...
Insomma prima di criticare qualcosa, bisognerebbe informarsi a fondo e non solo superficialmente, prendendo le informazioni utili soltanto per tirare merda.
Loro hanno fatto un bel giro, di per se anche interessante e che ha sicuramente avuto la sua difficoltà. Lo hanno raccontato al pubblico perché sono Simone e Tamara, se andavo a farlo io lo raccontavo a quattro amici al bar e basta. Questo però non vuol dire che bisogna gettare fango, anche perché nel raccontarlo sono stati onesti e non hanno venduto una cosa per un'altra ...
Emanuele.
 
Messaggi: 101
Iscritto il: ven set 27, 2013 16:23 pm
Località: Trento

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda scairanner » mer nov 21, 2018 11:38 am

Emanuele, il punto di partenza è

"C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8) "

La mia opinione è che questa sia la realtà, non è spalare merda.
Poi nulla da dire sul suo lavoro, bravo a trasformare in oro sia le imprese che la gitarella fuori porta, se non lo fa adesso...

Dai, quella foto con la bocca aperta e la scritta -71 è improponibile, se non ridicola, oltre che falsa.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4413
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Emanuele. » mer nov 21, 2018 20:07 pm

scairanner ha scritto:Emanuele, il punto di partenza è

"C'è stato un personaggio che è riuscito a trasformare un" viaggio di nozze" in terra russa in un impresa sector no limits. 8) "

La mia opinione è che questa sia la realtà, non è spalare merda.


mi spiace ma non son d'accordo, in questo caso dire che "un personaggio è riuscito a trasformare un viaggio di nozze in un impresa sector no limits" è proprio uno spalare merda gratuitamente.
Ti ripeto che loro non hanno minimamente parlato di impresa sector no limits e neanche lo hanno voluto trasmettere sotto le righe.
Poi i libri vanno letti e non giudicati dalla copertina ...
Detto questo ad ognuno le proprie opinioni, come è giusto che sia ...
Emanuele.
 
Messaggi: 101
Iscritto il: ven set 27, 2013 16:23 pm
Località: Trento

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Danilo » mer nov 21, 2018 20:13 pm

ma dichemminkia state parlando,è mica la solitaria sul nose :?:
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7080
Images: 60
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Spartaco » mer nov 21, 2018 20:24 pm

non ha.capito.
ascolta.si fa sera.
Avatar utente
Spartaco
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: lun set 08, 2014 17:38 pm

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » mer nov 21, 2018 20:32 pm

fa.niente capita.dai

Comprensivi saluti
TSdG
if we experienced the world as it truly is, we wouldn't be able to get out of bed in the morning. (Daniel Gilbert)

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 4992
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda scairanner » mer nov 21, 2018 22:32 pm

Emanuele. ha scritto:Ti ripeto che loro non hanno minimamente parlato di impresa sector no limits e neanche lo hanno voluto trasmettere sotto le righe.
Poi i libri vanno letti e non giudicati dalla copertina ...


Loro forse no, come non è di certo (con le debite proporzioni euronomiche) Cristiano Ronaldo in persona che quando si mette le dita nel naso fa riempire 5 pagine di gazzetta dello sport e ha rotto i maroni tutta l'estate anche nei tg nazionali.

Quanto alla seconda, la copertina è il primo impatto, dice molto sul target scelto dall'editore.
Sparare numeri a vanvera richiama più attenzione che scrivere la realtà, soprattutto tra chi non ne capisce una cazzzo dell'argomento.

Comunque ho deciso che scriverò un'autobiografia in cui metto una foto di me su un 6c strapiombante, e lo intitolerò: 9c : la scalata più difficile della Terra.

Non mi risulta che altri alpinisti di rilievo siano ricorsi a questi mezzucci, ma forse è il segno dei tempi che viviamo.
Ricordati quando l'avrai finito di farci sapere com'è :mrgreen:
ma anche no, grazie.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4413
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Danilo » gio nov 22, 2018 2:08 am

Spartaco ha scritto:non ha.capito.

alla una .di notte ma ci sono. arrivato :lol: :lol:
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7080
Images: 60
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Emanuele. » gio nov 22, 2018 10:41 am

scairanner ha scritto:
Quanto alla seconda, la copertina è il primo impatto, dice molto sul target scelto dall'editore.


In teoria dovrebbe essere così, in pratica non lo è sempre ... ad esempio sulla copertina di un libro del Kilian c'è scritto "Sull'Himalaya, in inverno. Senza corde. Bisogna correre o morire." quando avevo letto in libreria questo sottotitolo, mai mi sarei sognato di leggerlo, poi molto tempo dopo, mi è capitato di conoscere meglio il personaggio e così ho voluto anche leggere il libro. Apriti cielo, è tutto tranne che ciò che appare in copertina. Libro bellissimo e personaggio stra umile e genuino. L'opposto di ciò che faceva intendere il titolo.
Alla fine certe copertine sono fatte per attirare gente, sopratutto i non addetti del settore(se si limitassero a vendere alla gente che va in montagna venderebbero quattro copie in croce), magari a volte neanche ideate dagli stessi autori. Ti ripeto, bisogna leggere i contenuti prima di giudicare un libro.

scairanner ha scritto:Ricordati quando l'avrai finito di farci sapere com'è :mrgreen:
ma anche no, grazie.


Mah non so se avrò voglia di comprarlo e leggerlo... vedremo ... non è che sia una storia che mi affascina più di tanto ... piuttosto consiglio a te di leggerlo, così magari la prossima volta che parli di questo argomento lo farai con maggiore preparazione ed informazione ... e sarai davvero in grado di dire la tua opinione con obbiettività ... adesso ti sei limitato a leggere due articoli apparsi su internet, mi sembra troppo poco per poter dare certi giudizi ... piuttosto mi sembra di capire sotto le righe che tu abbia dell'astio verso il personaggio per altri motivi e lo aspettavi al varco per sputtanarlo :roll:
Emanuele.
 
Messaggi: 101
Iscritto il: ven set 27, 2013 16:23 pm
Località: Trento

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Scannagatti » gio nov 22, 2018 11:04 am

Lo so, è vecchia.. :mrgreen:

Ondra, che ha 23 anni, è stato il primo a affrontare e superare sia l’ottavo sia il nono grado. Un pioniere fin da quando arrampicava da ragazzino sui sassi di granito della valle di Mello. Messner ha scritto sulla «Gazzetta dello Sport»: «Il ceco ha aperto una finestra sul futuro di questo tipo di scalata e ora si può pensare anche a una ripetizione della via in un solo giorno». Ha dell’incredibile, ma in un anno proprio Ondra ha smentito ciò che non pareva raggiungibile, fare la via una seconda volta. È lecito aspettarsi che Adam abbia aperto un nuovo orizzonte anche per l’alpinismo. Lui stesso lasciando il parco dello Yosemite ha annunciato un suo ritorno su quelle pareti di granito. «Le più grandi che abbia mai visto», ha detto. Per lui la sfida è proprio quella di ripetere Dawn Wall in un solo giorno. Ha portato su quelle pareti (ha fatto anche il Nose, via mitica di El Capitan) la sua tecnica, fatta di una danza leggera.




https://www.lastampa.it/2016/12/04/soci ... agina.html
Ciodo, martelo e segon: i miracoli del marangon.
Avatar utente
Scannagatti
 
Messaggi: 175
Iscritto il: gio feb 12, 2015 13:27 pm
Località: Colà

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda scairanner » gio nov 22, 2018 11:05 am

Emanuele, nessun astio, semplicemente ho commentato un'operazione alla quale ritengo sia stata data troppa evidenza, a me di Moro non me ne frega una cippa.
Sono sicuro che molti qui nel forum, avendo a disposizione i suoi sponsor, materiali, aiuti, renne, tempo e denaro, avrebbero potuto fare altrettanto, forse anch'io.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4413
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Fokozzone » lun nov 26, 2018 10:18 am

scairanner ha scritto:Sono sicuro che molti qui nel forum, avendo a disposizione i suoi sponsor, materiali, aiuti, renne, tempo e denaro, avrebbero potuto fare altrettanto, forse anch'io.

Una volta sono andato a una serata di Simone Moro e lui, parlando del suo lavoro ha citato la capacità di parlare lingue straniere e le relazioni con gli sponsor. Ripeto, ne parlava come di un lavoro.
E' come dire che nessuno gli ha dato gratis sponsor, materiali, aiuti, renne, tempo e denaro tra l'altro di denaro non credo ne abbia così tanto se ha dovuto prendere il brevetto di pilota di elicottero per arrotondare.

Sul fatto che molti qui nel forum potrebbero fare quello che fa lui forse è un'esagerazione (ricordo che mi aveva impressionato il carico quotidiano di allenamento che comprendeva non so quante vasche in piscina), ma se anche non lo fosse c'è sempre differenza tra il "poter fare" e il "fare". C'è di mezzo la determinazione, l'incassare dineghi e fallimenti, l'ostinazione, la perseveranza, l'andare avanti anche quando sembra impossibile etc etc

Detto tutto questo, aggiungo che non è una difesa a spada tratta di Moro, che alla fine è un alpinista meno forte di tanti altri, ma solo più furbo (per esempio si è scelto più volte dei compagni eccezionali) e sicuramente un miglior professionista della comunicazione.
Fokozzone
 
Messaggi: 2653
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: di questo.non dicono.

Messaggioda Fokozzone » lun nov 26, 2018 10:29 am

Per riuscirci Kurakami ci ha raccontato di aver impiegato 5 giorni consecutivi per salire tutti i tiri da capocordata ed in libera, cadendo più di dieci volte ma poi trovando la soluzione in libera.

5 giorni, da solo, calandosi da ogni tiro e risalendo, senza squadre di appoggio che gli portano cibi e bevande in parete, senza cineoperatori e fotografi intorno, senza essere americano e nemmeno una femmina anoressica che ha fatto il 9a+.

Ma non è un'impresa, è una cosa che facevano anche 50 anni fa! :lol: :lol: :lol:
Fokozzone
 
Messaggi: 2653
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Prossimo

Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.