SPIT SI, SPIT NO

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

Re: spit si spit no

Messaggioda PIEDENERO » ven feb 17, 2017 10:37 am

climbalone ha scritto:
wolf jak ha scritto:Tanto per proseguire l'OT, cercati i valori in caso di cedimento di un punto, poi ne riparliamo :mrgreen:

Non mi capita spesso di piantare due chiodi entrambi a prova di autocarro come quelli della foto.
L'eventualità di un cedimento di uno di essi è improbabile, remota, teorica e astratta.

ok, ricambio il titolo
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7256
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Re: spit si spit no

Messaggioda emanuele » ven feb 17, 2017 16:10 pm

per tornare al tema del titolo: http://gognablog.com/chiavi-buttate-o-chiavi-in-mano/
l’alpinismo è reinventare continuamente l’avventura!
Avatar utente
emanuele
 
Messaggi: 1313
Images: 24
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:57 am

Re: spit si spit no

Messaggioda funkazzista » ven feb 17, 2017 16:31 pm

emanuele ha scritto:per tornare al tema del titolo: http://gognablog.com/chiavi-buttate-o-chiavi-in-mano/
l’alpinismo è reinventare continuamente l’avventura!

Si però l'articolo non è né "spit si" né "spit no", ma (giustamente, a mio parere) "spit dove?".
:wink:
funkazzista
 
Messaggi: 7504
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: spit si spit no

Messaggioda il Duca » lun feb 20, 2017 12:29 pm

Sarà pure uno scherzo, ma si è arrivati alla quinta pagina...

Certi classici sono intramontabili :smt045
http://www.respirodelvento.blogspot.com

RACCONTI DI GHIACCIO E ROCCIA

"nel muoversi in montagna guardate alle capre prima che alle scimmie" crodaiolo
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 3596
Images: 12
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: spit si spit no

Messaggioda funkazzista » lun feb 20, 2017 12:59 pm

Qui lo dico e qui lo nego: SPIT distanti NO!
funkazzista
 
Messaggi: 7504
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: spit si spit no

Messaggioda PIEDENERO » lun feb 20, 2017 13:29 pm

funkazzista ha scritto:Qui lo dico e qui lo nego: SPIT distanti NO!


vabbè dai, se li mettiamo pure troppo vicini allora non la si può più definire neanche arrampicata

:P
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7256
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Re: spit si spit no

Messaggioda funkazzista » lun feb 20, 2017 13:52 pm

PIEDENERO ha scritto:
funkazzista ha scritto:Qui lo dico e qui lo nego: SPIT distanti NO!


vabbè dai, se li mettiamo pure troppo vicini allora non la si può più definire neanche arrampicata

:P

Qui ci vuole un topic per discutere della distanza ottimale! :smt045
O poi arriviamo troppo presto al Milllione?!? #-o
funkazzista
 
Messaggi: 7504
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: spit si spit no

Messaggioda Mork » lun feb 20, 2017 14:22 pm

scairanner ha scritto:...
Infatti ero indeciso tra torre Jolanda e punta Mezzena, ma mentre la seconda sembra non avere vie normali...


la via Normale è la via più semplice per salire alla vetta. Ergo, per definizione, ogni montagna ha una via normale.
Avatar utente
Mork
 
Messaggi: 1300
Iscritto il: ven giu 10, 2005 8:02 am
Località: Südtirol

Re: spit si spit no

Messaggioda scairanner » lun feb 20, 2017 14:26 pm

funkazzista ha scritto:
PIEDENERO ha scritto:
funkazzista ha scritto:Qui lo dico e qui lo nego: SPIT distanti NO!


vabbè dai, se li mettiamo pure troppo vicini allora non la si può più definire neanche arrampicata

:P

Qui ci vuole un topic per discutere della distanza ottimale! :smt045
O poi arriviamo troppo presto al Milllione?!? #-o


non è necessario aprire un topic nuovo, ciò l'Equazione della Distanza Ottimale spit™ :mrgreen:

DiO = 2/E x GF x M

dove:
DiO è la Distanza Ottimale in metri
E è l'età del climber
GF è il grado francese del tiro senza letterina
M è il meteo e vale 2 con pioggia, 3 con tempo umido 4 così così 5 sole 6 sole e clima secco

provare per credere :mrgreen:
Ultima modifica di scairanner il lun feb 20, 2017 14:35 pm, modificato 1 volta in totale.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4539
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: spit si spit no

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » lun feb 20, 2017 14:27 pm

Mork ha scritto:
scairanner ha scritto:...
Infatti ero indeciso tra torre Jolanda e punta Mezzena, ma mentre la seconda sembra non avere vie normali...


la via Normale è la via più semplice per salire alla vetta. Ergo, per definizione, ogni montagna ha una via normale.


Manfatti easy gymnopedie è "la via normale più difficile d'Europa" (dicono).

prima o poi comunque troverò qualcuno che mi paranca su :P

Confermati saluti
TSdG
In nihil ab nihilo quam cito recidimus.

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 5007
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Re: spit si spit no

Messaggioda Pié » lun feb 20, 2017 14:27 pm

climbalone ha scritto:Nel caso specifico, con due chiodi entrambi molto solidi, preferisco una sosta che ripartisca equamente lo sforzo sui due chiodi, a qualsiasi angolo.


Perdonami Giorgio, ma se è una sosta di calata la direzione di carico la conosci..

climbalone ha scritto:E la maglia ce la metterei comunque, per non bruciare il cordino quando recupero la corda.



8O questa è bella... e poi sono i caiani che si complicano la vita?! :mrgreen:

e adesso che ho segnalato due punti da sviscerare, piedenero ringraziami
evviva la burtleina!
Avatar utente
Pié
 
Messaggi: 3482
Images: 33
Iscritto il: mar giu 10, 2003 16:41 pm
Località: migrato in magozia

Re: spit si spit no

Messaggioda Mork » lun feb 20, 2017 14:40 pm

Pié ha scritto:...
climbalone ha scritto:E la maglia ce la metterei comunque, per non bruciare il cordino quando recupero la corda.



8O questa è bella... e poi sono i caiani che si complicano la vita?! :mrgreen:

e adesso che ho segnalato due punti da sviscerare, piedenero ringraziami


se ne discusse quando un noto forumista regalò diverse ghiere calandosi lungo una via, e anche in quel caso furono incolpati i corsi CAI... :roll: 8O
Avatar utente
Mork
 
Messaggi: 1300
Iscritto il: ven giu 10, 2005 8:02 am
Località: Südtirol

Re: spit si spit no

Messaggioda wolf jak » lun feb 20, 2017 15:36 pm

Mork ha scritto:
Pié ha scritto:...
climbalone ha scritto:E la maglia ce la metterei comunque, per non bruciare il cordino quando recupero la corda.



8O questa è bella... e poi sono i caiani che si complicano la vita?! :mrgreen:

e adesso che ho segnalato due punti da sviscerare, piedenero ringraziami


se ne discusse quando un noto forumista regalò diverse ghiere calandosi lungo una via, e anche in quel caso furono incolpati i corsi CAI... :roll: 8O


Verrà tramandato nei secoli e diventerà leggenda il racconto del mitico Turkey camp alle placche zebrate :lol:

O mi confondo?
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2385
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: spit si spit no

Messaggioda Achille_piè_veloce » lun feb 20, 2017 16:57 pm

scairanner ha scritto:
funkazzista ha scritto:
PIEDENERO ha scritto:
funkazzista ha scritto:Qui lo dico e qui lo nego: SPIT distanti NO!


vabbè dai, se li mettiamo pure troppo vicini allora non la si può più definire neanche arrampicata

:P

Qui ci vuole un topic per discutere della distanza ottimale! :smt045
O poi arriviamo troppo presto al Milllione?!? #-o


non è necessario aprire un topic nuovo, ciò l'Equazione della Distanza Ottimale spit™ :mrgreen:

DiO = 2/E x GF x M

dove:
DiO è la Distanza Ottimale in metri
E è l'età del climber
GF è il grado francese del tiro senza letterina
M è il meteo e vale 2 con pioggia, 3 con tempo umido 4 così così 5 sole 6 sole e clima secco

provare per credere :mrgreen:


Mi piacciono tutte queste formule. Dovremmo raccoglierle in un topic apposito.
E sarebbe bello inserire qualche funzione così da divertirsi integrando o differenziando!
Achille_piè_veloce
 
Messaggi: 906
Iscritto il: gio nov 19, 2015 12:50 pm

Re: spit si spit no

Messaggioda VECCHIO » lun feb 20, 2017 17:12 pm

Oggi leggevo alcuni "corriere della sera" e l'inserto "Lettura", poi ho visto alcuni scritti sui morti di questi giorni,
Alcuni chiedono il rispetto e il silenzio, altri cercano di capire, tanti fanno gli "esperti".
Scrivo qui perché "spit si spit no" può essere un posto significativo, ma se mi capiterà lo scriverò anche altrove.
Cerco di ripetere ciò che ho letto.
La società attuale ricerca l'emozione più che la conoscenza.
Ora forse capisco il modo di vivere di tanta gente, prima non lo capivo e lo contestavo in maniera testarda.
....ALPINISTA......NO GUIDA....... questa mi scombussola
Scalare con gli esperti del cai... son sempre dei grossi guai...... questa mi piace
VECCHIO
 
Messaggi: 2920
Images: 0
Iscritto il: lun ott 12, 2009 22:00 pm

Re: spit si spit no

Messaggioda Fokozzone » mar feb 21, 2017 16:13 pm

scairanner ha scritto:

DiO = 2/E x GF x M

dove:
DiO è la Distanza Ottimale in metri
E è l'età del climber
GF è il grado francese del tiro senza letterina
M è il meteo e vale 2 con pioggia, 3 con tempo umido 4 così così 5 sole 6 sole e clima secco

provare per credere :mrgreen:

Ho provato a fare il conto e trovo la formula grossolana, oltre che difficilmente applicabile in generale, con una variabile (l'età) che non può essere calcolata dal chiodatore. Ma c'è un bug nella variabile GF. Prendiamo ad esempio un ventenne che scala al sole (condizione di fattore 5) sul grado 6 (a,b,c).
La formula mi dà 2/20 = 0,1 moltiplicato 6, moltiplicato 5, cioè 0,1 moltiplicato 30= 3 metri.
Poniamo che il ragazzo sappia fare il 6b, siccome il GF non specifica la lettera in quei tre metri potrebbero esserci le seguenti difficoltà:
6a -> passa agevolmente
6b -> passa con impegno
6c -> non passa

Se la chiodatura ideale è quella con cui puoi indifferentemente passare sbadigliando o non riuscire nemmeno a passare, c'è qualcosa che non va.

Per finire, ho dovuto fare l'esempio di un giovane perché guarda cosa succede agli anziani
2/59 (l'età di Manolo) x 6 x 5= 1,016 Cioè secondo la formula se Manolo facesse un tiro di 6a al sole avrebbe bisogno di uno spit ogni 1,016 metri #-o :roll:
mentre su un tiro di 8a, sempre al sole avrebbe bisogno di uno spit ogni 1,356 metri. Non mi pare la distanza degli spit su cui scala Manolo e, in generale, nessuno. Segnalo inoltre che più aumenta la difficoltà più gli spit si distanziano, tutto il contrario di ciò che avviene fuori dalla falesia.
Fokozzone
 
Messaggi: 2667
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am

Re: spit si spit no

Messaggioda Piero26 » mar feb 21, 2017 18:42 pm

tacchinosfavillantdgloria ha scritto:
Mork ha scritto:
scairanner ha scritto:...
Infatti ero indeciso tra torre Jolanda e punta Mezzena, ma mentre la seconda sembra non avere vie normali...


la via Normale è la via più semplice per salire alla vetta. Ergo, per definizione, ogni montagna ha una via normale.


Manfatti easy gymnopedie è "la via normale più difficile d'Europa" (dicono).

prima o poi comunque troverò qualcuno che mi paranca su :P

Confermati saluti
TSdG


mi sa che era la sinfonia dei mulini a vento
Avatar utente
Piero26
 
Messaggi: 1133
Images: 39
Iscritto il: gio ago 06, 2009 22:43 pm
Località: a Nord del Lago di Garda

Re: spit si spit no

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » mar feb 21, 2017 20:14 pm

Piero26 ha scritto:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:
Mork ha scritto:
scairanner ha scritto:...
Infatti ero indeciso tra torre Jolanda e punta Mezzena, ma mentre la seconda sembra non avere vie normali...


la via Normale è la via più semplice per salire alla vetta. Ergo, per definizione, ogni montagna ha una via normale.


Manfatti easy gymnopedie è "la via normale più difficile d'Europa" (dicono).

prima o poi comunque troverò qualcuno che mi paranca su :P

Confermati saluti
TSdG


mi sa che era la sinfonia dei mulini a vento


Purtroppo non ho ripetuto nessuna delle due :(

Gente che ritengo affidabile, però, mi ha detto che gymnopedie è più abbordabile di sinfonia.

Riferiti saluti
TSdG
In nihil ab nihilo quam cito recidimus.

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 5007
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Re: spit si spit no

Messaggioda scairanner » mar feb 21, 2017 21:36 pm

tacchinosfavillantdgloria ha scritto:
Piero26 ha scritto:
tacchinosfavillantdgloria ha scritto:
Mork ha scritto:
scairanner ha scritto:...
Infatti ero indeciso tra torre Jolanda e punta Mezzena, ma mentre la seconda sembra non avere vie normali...


la via Normale è la via più semplice per salire alla vetta. Ergo, per definizione, ogni montagna ha una via normale.


Manfatti easy gymnopedie è "la via normale più difficile d'Europa" (dicono).

prima o poi comunque troverò qualcuno che mi paranca su :P

Confermati saluti
TSdG


mi sa che era la sinfonia dei mulini a vento


Purtroppo non ho ripetuto nessuna delle due :(

Gente che ritengo affidabile, però, mi ha detto che gymnopedie è più abbordabile di sinfonia.

Riferiti saluti
TSdG


sinfonia era una via "alpinistica", più tardi addomesticata con pochi spit sul passo chiave, la via di Lecis è nata come sportiva ed è facilmente azzerabile, comunque ha sempre un passo di 6c; diciamo che per quelli in spiaggia rimane in ogni caso una via normale duretta, da non fare possibilmente in infradito :mrgreen:

(gymnopedie a 85 anni, un grande)
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4539
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: spit si spit no

Messaggioda scairanner » mar feb 21, 2017 23:44 pm

Fokozzone ha scritto:
scairanner ha scritto:

DiO = 2/E x GF x M

dove:
DiO è la Distanza Ottimale in metri
E è l'età del climber
GF è il grado francese del tiro senza letterina
M è il meteo e vale 2 con pioggia, 3 con tempo umido 4 così così 5 sole 6 sole e clima secco

provare per credere :mrgreen:

Ho provato a fare il conto e trovo la formula grossolana, oltre che difficilmente applicabile in generale, con una variabile (l'età) che non può essere calcolata dal chiodatore. Ma c'è un bug nella variabile GF. Prendiamo ad esempio un ventenne che scala al sole (condizione di fattore 5) sul grado 6 (a,b,c).
La formula mi dà 2/20 = 0,1 moltiplicato 6, moltiplicato 5, cioè 0,1 moltiplicato 30= 3 metri.
Poniamo che il ragazzo sappia fare il 6b, siccome il GF non specifica la lettera in quei tre metri potrebbero esserci le seguenti difficoltà:
6a -> passa agevolmente
6b -> passa con impegno
6c -> non passa

Se la chiodatura ideale è quella con cui puoi indifferentemente passare sbadigliando o non riuscire nemmeno a passare, c'è qualcosa che non va.

Per finire, ho dovuto fare l'esempio di un giovane perché guarda cosa succede agli anziani
2/59 (l'età di Manolo) x 6 x 5= 1,016 Cioè secondo la formula se Manolo facesse un tiro di 6a al sole avrebbe bisogno di uno spit ogni 1,016 metri #-o :roll:
mentre su un tiro di 8a, sempre al sole avrebbe bisogno di uno spit ogni 1,356 metri. Non mi pare la distanza degli spit su cui scala Manolo e, in generale, nessuno. Segnalo inoltre che più aumenta la difficoltà più gli spit si distanziano, tutto il contrario di ciò che avviene fuori dalla falesia.


Foko scusami se ti ho fatto supporre che si trattasse di una formula "seria"
se hai notato, più sei giovane (e io non lo sono) e più il grado sale, più aumenta la distanza;
più sei diversamente giovane e più scende il grado, più diminuisce la distanza;
(50 anni su un 5c con tempo umido: distanza tra gli spit 60 cm)

mi sono dimenticato di aggiungere alla fine:
se hai 20 anni e fai il 9a, in cueo :mrgreen:
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4539
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

PrecedenteProssimo

Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.