Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda Gaheris » lun lug 01, 2013 17:08 pm

Ciao, domenica ho fatto la via (http://verticalrock.blogspot.it/2013/07/corno-piccolo-kontiki-260m-v.html) e il tiro chiave di V mi è sembrato abbastanza "duro" per il grado che gli viene dato, qualcuno l'ha fatta?
Inoltre, la sosta su spit che si vede alla fine del traverso del terzo tiro di che via è?
Ciao a tutti
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Messaggioda sö drèc » lun lug 01, 2013 17:52 pm

Ciao Gaheris,
io proprio non so dirti niente sulla via ...mai stato in quelle zone....
cmq prima o poi un giro da quelle parti me lo faccio... :lol:

complementi per il blog.....

P.S. Le tue soste non sono di certo CAIANE.... :smt003

ciao ciao
Avatar utente
sö drèc
 
Messaggi: 730
Iscritto il: gio gen 13, 2011 12:53 pm
Località: BG

Messaggioda Gaheris » lun lug 01, 2013 18:09 pm

sö drèc ha scritto:
P.S. Le tue soste non sono di certo CAIANE.... :smt003

ciao ciao


Azz... qualcuno se ne accorto. In effetti ero un po' in tensione, sai quando ti appendi ad un unico kevlar da 6 passato intorno ad una clessidra "piccola" come il tuo avambraccio... :lol:
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Messaggioda Rampegon » mar lug 02, 2013 9:44 am

Sempre bello il gran sasso :) , se permetti ma ti hanno spiegato che le protezioni in sosta vanno collegate ... quella della foto 6 è preoccupante.. 8)
Avatar utente
Rampegon
 
Messaggi: 1542
Images: 14
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:47 am
Località: acqua salsa d'origine, Euganeo d'adozione

Messaggioda Gaheris » mar lug 02, 2013 10:03 am

Per permettere permetto...e la sosta era collegata: il kevlar viola collega i due chiodi su cui ho moschettonato. L'assicurazione al secondo però l'ho fatta sul moschettone al chiodo perchè stavo troppo scomodo a mettere il reverso al vertice.
L'unica sosta non ortodossa che ho fatto è stata quella del penultimo tiro...
Comunque grazie per l'osservazione, critiche e consigli sono sembre ben accetti se servono per migliorare
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Re: Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda Roberto » mar lug 02, 2013 11:52 am

Gaheris ha scritto:Ciao, domenica ho fatto la via (http://verticalrock.blogspot.it/2013/07/corno-piccolo-kontiki-260m-v.html) e il tiro chiave di V mi è sembrato abbastanza "duro" per il grado che gli viene dato, qualcuno l'ha fatta?
Inoltre, la sosta su spit che si vede alla fine del traverso del terzo tiro di che via è?
Ciao a tutti
La via a spit che arriva da sinistra dovrebbe essere Untitled.
Per la gradazione, anche se non ho mai ripetuto Kontiki, so che spesso i singoli sono un po strettini al Gran Sasso.
A volte è vero, ma spesso dipende anche dall' ormai consolidata abitudine di valutare le difficoltà con la gradazione francese, che di regola (non sempre ciò è rispettato) dovrebbe dare il grado su tutta la lunghezza. Quindi tiene conto della continuità. Al Gran Sasso, invece, c' è la scala classica UIAA, che da il grado sul singolo passo. Questo porta ad avere, ad esempio, dei tiri con un grado V+ che nelle normali falesie, considerata la sostenutezza e l' impegno globale di tiro, possono anche essere 6A.
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda Gaheris » mar lug 02, 2013 16:24 pm

Grazie dell'indicazione e della spiegazione, ma chiedevo informazioni sulla via a destra di Kontiki (che forse dovrebbe essere il buio oltre la siepe se non ho capito male).
Per quanto riguarda il grado so che quello che sto per dire è molto teorico e poco significativo, ma se dovessi confrontare l'impegno su Kontiki e quello della vicina Bachetti-Fanesi, fatta l'anno scorso, che hanno lo stesso grado mi viene da dire che quest'ultima è più abbordabile. Ho fatto anche Sindarin a inizio giugno (e se ho capito chi sei ci siamo incrociati perchè portavi in auto il mio compagno) e mi è parsa più abbordabile nonostante lo stesso grado.
Poi so che dipende da tanti fattori e il grado è sempre indicativo e non esplicativo delle difficoltà di una via.
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Re: Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda gug » mar lug 02, 2013 16:55 pm

Roberto ha scritto:Per la gradazione, anche se non ho mai ripetuto Kontiki, so che spesso i singoli sono un po strettini al Gran Sasso.
A volte è vero, ma spesso dipende anche dall' ormai consolidata abitudine di valutare le difficoltà con la gradazione francese, che di regola (non sempre ciò è rispettato) dovrebbe dare il grado su tutta la lunghezza. Quindi tiene conto della continuità. Al Gran Sasso, invece, c' è la scala classica UIAA, che da il grado sul singolo passo. Questo porta ad avere, ad esempio, dei tiri con un grado V+ che nelle normali falesie, considerata la sostenutezza e l' impegno globale di tiro, possono anche essere 6A.


Però questo vale su tutte le vie in montagna gradate in scala UIAA.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6184
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Messaggioda Roberto » mar lug 02, 2013 17:36 pm

Ma si, in generale, più o meno, all' incirca, dipende ... :lol:
Il grado è soggettivo, al Gran Sasso poi è risaputo che è un casino. Dopo quasi trent' anni di scalate al Gran Sasso posso dire, con certezza, che in grado non esiste 8)
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Re: Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda Gaheris » mar lug 02, 2013 17:37 pm

Roberto ha scritto: Questo porta ad avere, ad esempio, dei tiri con un grado V+ che nelle normali falesie, considerata la sostenutezza e l' impegno globale di tiro, possono anche essere 6A.


Quindi significa che dire che il V corrisponde grosso modo ad un 5a è sbagliato?
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Re: Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda Roberto » mar lug 02, 2013 17:52 pm

Gaheris ha scritto:
Roberto ha scritto: Questo porta ad avere, ad esempio, dei tiri con un grado V+ che nelle normali falesie, considerata la sostenutezza e l' impegno globale di tiro, possono anche essere 6A.


Quindi significa che dire che il V corrisponde grosso modo ad un 5a è sbagliato?
Una volta in falesia esisteva il V+, che corrispondeva a tutto quel mondo al di sotto del 6A e al di sopra del V, e forse il paragone con la scala francese era meno complicato. Poi è stato introdotto anche da noi in grado francese sotto il 6A e da allora la domanda che tutti ci poniamo è a cosa corrisponde il 5A ... Se il VI+ è 6A e il VII- il 6B, il VI dovrebbe essere il 5C, il VI- 5B e il V+ 5A, ma a me, quando incontro un VI in montagna non pare affatto un banale 5C ... che devo dire, forse sono vecchio o forse il rapporto tra scala francese e scala UIAA è davvero un gran casino.
Per quel che mi riguarda continuo a considerare una calla il 5C e un grado molto serio e da non sottovalutare, il VI 8)
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Re: Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda Gaheris » mar lug 02, 2013 18:51 pm

Roberto ha scritto:
Per quel che mi riguarda continuo a considerare una calla il 5C e un grado molto serio e da non sottovalutare, il VI 8)


:smt038 :smt038 e questa mi sembra un'ottima considerazione
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Re: Corno Piccolo - Kontiki - 260m - V

Messaggioda gug » mar lug 02, 2013 23:54 pm

Gaheris ha scritto:
Roberto ha scritto:
Per quel che mi riguarda continuo a considerare una calla il 5C e un grado molto serio e da non sottovalutare, il VI 8)


:smt038 :smt038 e questa mi sembra un'ottima considerazione


Questo è assolutamente vero, questa frase la rilancerò su FB!
E' però anche vero che nel VI/VI+ di vie in montagna entra un po' tutto: tiri che arriverebbero al 6b (il tiro chiave della Vintatzer in Marmolada) e addirittura al 6c (la schiena di mulo della Costantini-Apollonio) e anche tiri un po' più normali (il tiro chiave della Detassis alla Brenta Alta).
Però certo non ho mai trovato su una via alpinistica nessun VI che assomigliasse neanche lontanamente a un 5c di falesia.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6184
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Messaggioda Rampegon » mer lug 03, 2013 10:04 am

Gaheris ha scritto:Per permettere permetto...e la sosta era collegata: il kevlar viola collega i due chiodi su cui ho moschettonato. L'assicurazione al secondo però l'ho fatta sul moschettone al chiodo perchè stavo troppo scomodo a mettere il reverso al vertice.
L'unica sosta non ortodossa che ho fatto è stata quella del penultimo tiro...
Comunque grazie per l'osservazione, critiche e consigli sono sembre ben accetti se servono per migliorare


Si ecco, sempre meglio metterla sul vertice anche da secondo :wink: sempre che tu non esegua un collegamento in serie...
Avatar utente
Rampegon
 
Messaggi: 1542
Images: 14
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:47 am
Località: acqua salsa d'origine, Euganeo d'adozione

Messaggioda Rampegon » mer lug 03, 2013 10:12 am

Roberto ha scritto:Ma si, in generale, più o meno, all' incirca, dipende ... :lol:
Il grado è soggettivo, al Gran Sasso poi è risaputo che è un casino. Dopo quasi trent' anni di scalate al Gran Sasso posso dire, con certezza, che in grado non esiste 8)


Roberto non solo in Gran Sasso, un po' dappertutto, ho scalato un 4 vie in Gran Sasso (posto fantastico tra l'altro) e non ho trovato situazioni tanto diverse da Dolomiti e Carniche (posti in cui vado più spesso), son gradi classici che se paragonati con le moderne valutazioni francesi son un gran casino l'equivalenza 5c=VI è quanto di più fuorviante secondo me.
Avatar utente
Rampegon
 
Messaggi: 1542
Images: 14
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:47 am
Località: acqua salsa d'origine, Euganeo d'adozione

Messaggioda PIEDENERO » mer lug 03, 2013 10:15 am

si parla di gradi!!!! :lol: :lol: :lol: :lol:
era ora :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7437
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Messaggioda Gaheris » mer lug 03, 2013 13:28 pm

Rampegon ha scritto:Si ecco, sempre meglio metterla sul vertice anche da secondo :wink: sempre che tu non esegua un collegamento in serie...


Cerco di essere sempre "ortodosso" quando faccio le soste, ma qualche volta capitano situazioni veramente scomode...
Gaheris
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mer giu 26, 2013 20:01 pm
Località: Terni

Messaggioda Andrea Orlini » mer lug 03, 2013 14:03 pm

Rampegon ha scritto:Roberto non solo in Gran Sasso, un po' dappertutto, ho scalato un 4 vie in Gran Sasso (posto fantastico tra l'altro) e non ho trovato situazioni tanto diverse da Dolomiti e Carniche (posti in cui vado più spesso), son gradi classici che se paragonati con le moderne valutazioni francesi son un gran casino l'equivalenza 5c=VI è quanto di più fuorviante secondo me.

Già, se poi vai fare vie di Mazzillis in cui lui parla di tiri di V il casino aumenta notevolmente... :-)
Andrea Orlini
 
Messaggi: 981
Images: 7
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: Trieste

Messaggioda PIEDENERO » mer lug 03, 2013 14:41 pm

Andrea Orlini ha scritto:
Rampegon ha scritto:Roberto non solo in Gran Sasso, un po' dappertutto, ho scalato un 4 vie in Gran Sasso (posto fantastico tra l'altro) e non ho trovato situazioni tanto diverse da Dolomiti e Carniche (posti in cui vado più spesso), son gradi classici che se paragonati con le moderne valutazioni francesi son un gran casino l'equivalenza 5c=VI è quanto di più fuorviante secondo me.

Già, se poi vai fare vie di Mazzillis in cui lui parla di tiri di V il casino aumenta notevolmente... :-)

ma, esistono? 8O
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7437
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Messaggioda Andrea Orlini » mer lug 03, 2013 14:52 pm

PIEDENERO ha scritto:
Andrea Orlini ha scritto:
Rampegon ha scritto:Roberto non solo in Gran Sasso, un po' dappertutto, ho scalato un 4 vie in Gran Sasso (posto fantastico tra l'altro) e non ho trovato situazioni tanto diverse da Dolomiti e Carniche (posti in cui vado più spesso), son gradi classici che se paragonati con le moderne valutazioni francesi son un gran casino l'equivalenza 5c=VI è quanto di più fuorviante secondo me.

Già, se poi vai fare vie di Mazzillis in cui lui parla di tiri di V il casino aumenta notevolmente... :-)

ma, esistono? 8O

Bon, dai, ho messo una "elle" di troppo... :cry:
Ho parlato di tiri, anche se qualche via che lui grada V esiste... qualche...
Andrea Orlini
 
Messaggi: 981
Images: 7
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: Trieste

Prossimo

Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.