Di nuovo sù Casarotto

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

Di nuovo sù Casarotto

Messaggioda Maxxo » ven gen 16, 2004 16:44 pm

Ho letto che usava un metodo di autoassicurazione molto particolare. Qualcuno ne sà cosa, ad esempio.....Roberto? :lol:
Ciau
Immagine
Avatar utente
Maxxo
 
Messaggi: 7150
Images: 121
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: Modena

Messaggioda alison » ven gen 16, 2004 17:55 pm

un metodo antichissimo, ma efficace, purchè usato nel modo giusto: la corda bloccata alla sosta, con lo zaino da contrappeso, 2 prusik o machard con 2 cordini da 7mil e TANTA buona volonta'.
Che dire....ora si usa il gri-gri modificato, gli audaci nemmeno quello....solitaria che passione!
saluti alison
Ultima modifica di alison il ven gen 16, 2004 18:58 pm, modificato 1 volta in totale.
alison
 

Messaggioda Roberto » ven gen 16, 2004 18:37 pm

Non è il metodo che conta, è l'artefice. Renato, anche senza grigri, era il numero 1!
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda Maxxo » ven gen 16, 2004 18:42 pm

Roberto ha scritto:Non è il metodo che conta, è l'artefice. Renato, anche senza grigri, era il numero 1!

Non volevo mettere in discussione Casarotto, Dio mi scampi, m'incuriosiva solo sapere quale fosse questo"particolare" metodo di autoassicurazione. Non ne sminuisce di certo il valore, anzi.
Immagine
Avatar utente
Maxxo
 
Messaggi: 7150
Images: 121
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: Modena

Messaggioda Roberto » ven gen 16, 2004 18:54 pm

Maxxo ha scritto:
Roberto ha scritto:Non è il metodo che conta, è l'artefice. Renato, anche senza grigri, era il numero 1!

Non volevo mettere in discussione Casarotto, Dio mi scampi, m'incuriosiva solo sapere quale fosse questo"particolare" metodo di autoassicurazione. Non ne sminuisce di certo il valore, anzi.
Lo avevo capito, la mia era solo un'affermazione. Il metodo cambia poco, ma è la forza, la resistenza, la determinazione ed il coraggio che fanno il grande alpinista solitario.
I metodi moderni (grigri, soloist...), aiutano sulle difficoltà, ti permettono di salire con meno intoppi, ma il "lavoro" è sempre tanto, se non sei come Renato, certe cose non ce la fai proprio a farle.
Le solitarie vere sono quelle lunghe e in ambiente, fare una solitaria durissima, ma breve, è una pacchia in confronto.
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)


Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.