Storie di cacca e di montagna

Arrampicata e alpinismo su roccia in montagna

Storie di cacca e di montagna

Messaggioda Roberto » gio nov 25, 2010 13:04 pm

Incipit e primo pezzo di un raccontino che sto scrivendo. Non c' è bisogno di avvertirvi che è tutto vero.
Era bello essere giovani, spovveduti ed anche un po pippe. Era bello dover ancora scoprire tutto, anche il piacere di liberarsi alla base della parete, prima della scalata.


Giunti all? attacco della via lo stimolo arrivava all? unisono, la vista del nostro prossimo progetto azionava la motilità ancora assopita dopo l? alzataccia mattutina.
?La tua ha lo stesso colore della mia.?
?Ti credo, abbiamo mangiato le stesse cose ieri sera al Duca.?
?Si, però la tua è il doppio della mia.?
?Che centra, io mangio, mica spilucco come te.?
Con una specie di rito borgataro dei Sioux terminavamo segnando il territorio con due ometti di pietre piccoli piccoli, l? uno accanto all? altro; eravamo fratelli, fratelli di cacca.
Era verso la fine degli anni ottanta, Andrea Imbrosciano ed io scorrazzavamo tra la est dell? Occidentale e la sud del Cambi, ed oltre ad essere fratelli di cacca eravamo compagni di scalata inseparabili.
...
Ultima modifica di Roberto il ven nov 26, 2010 21:05 pm, modificato 1 volta in totale.
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda ciocco » gio nov 25, 2010 14:10 pm

Cose che capitano a tutti.

Io però su questa cosa sono molto riservato, non riuscirei mai a liberarmi sotto agli occhi di qualcun altro e men che meno commentare il risultato...
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2065
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Messaggioda Roberto » gio nov 25, 2010 14:14 pm

ciocco ha scritto:Cose che capitano a tutti.

Io però su questa cosa sono molto riservato, non riuscirei mai a liberarmi sotto agli occhi di qualcun altro e men che meno commentare il risultato...
Eccerto, non hai mai avuto un fratello di cacca 8)
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda ciocco » gio nov 25, 2010 14:22 pm

:(

E' vero, al massimo qualche compagno dimmerda...


:cry:
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2065
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Messaggioda Roberto » gio nov 25, 2010 16:06 pm

ciocco ha scritto::(

E' vero, al massimo qualche compagno dimmerda...


:cry:
:smt082 :smt081
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda fasin » gio nov 25, 2010 16:37 pm

Ma la facevate tenendovi per mano? :lol: .....chiedo perchè due miei amici hanno provato a farla anche in quel modo, una scena (per noialtri) imbarazzante! 8O .....per non parlare dell'odore terribile che ci ha accompagnati per i primi 3/4 tiri della via :roll:


fasin :)
fasin
 
Messaggi: 494
Images: 115
Iscritto il: lun lug 04, 2005 23:13 pm

Re: Eravamo fratelli di cacca (una storia vera)

Messaggioda Tocca ferro » ven nov 26, 2010 11:01 am

Roberto ha scritto:Incipit e primo pezzo di un raccontino che sto scrivendo. Non c' è bisogno di avvertirvi che è tutto vero.
Era bello essere giovani, spovveduti ed anche un po pippe. Era bello dover ancora scoprire tutto, anche il piacere di liberarsi alla base della parete, prima della scalata.


Giunti all? attacco della via lo stimolo arrivava all? unisono, la vista del nostro prossimo progetto azionava la motilità ancora assopita dopo l? alzataccia mattutina.
?La tua ha lo stesso colore della mia.?
?Ti credo, abbiamo mangiato le stesse cose ieri sera al Duca.?
?Si, però la tua è il doppio della mia.?
?Che centra, io mangio, mica spilucco come te.?
Con una specie di rito borgataro dei Sioux terminavamo segnando il territorio con due ometti di pietre piccoli piccoli, l? uno accanto all? altro; eravamo fratelli, fratelli di cacca.
Era verso la fine degli anni ottanta, Andrea Imbrosciano ed io scorrazzavamo tra la est dell? Occidentale e la sud del Cambi, ed oltre ad essere fratelli di cacca eravamo compagni di scalata inseparabili.
...


e come dice Emilio...........che figura di merda!!!!!
Quando l'acqua Tocca le ginocchia si impara a nuotare
Avatar utente
Tocca ferro
 
Messaggi: 248
Iscritto il: gio lug 20, 2006 23:04 pm
Località: Treviso

Re: Eravamo fratelli di cacca (una storia vera)

Messaggioda bep1 » ven nov 26, 2010 11:56 am

Tocca ferro ha scritto:
e come dice Emilio...........che figura di merda!!!!!

E tu ne sai qualcosa...vero? :lol:
"Abbiate coraggio di fare grandi scelte se volete armonizzare la vita"
Avatar utente
bep1
 
Messaggi: 894
Images: 1426
Iscritto il: gio set 08, 2005 13:18 pm
Località: Mestre (Ve)

Re: Eravamo fratelli di cacca (una storia vera)

Messaggioda Tocca ferro » ven nov 26, 2010 12:13 pm

bep1 ha scritto:
Tocca ferro ha scritto:
e come dice Emilio...........che figura di merda!!!!!

E tu ne sai qualcosa...vero? :lol:


certo che parl de merda e cercare di fare poesia sulla merda ce ne vuole :twisted:

ripeto che figura di merda..........
Quando l'acqua Tocca le ginocchia si impara a nuotare
Avatar utente
Tocca ferro
 
Messaggi: 248
Iscritto il: gio lug 20, 2006 23:04 pm
Località: Treviso

Re: Eravamo fratelli di cacca (una storia vera)

Messaggioda Tocca ferro » ven nov 26, 2010 12:18 pm

bep1 ha scritto:
Tocca ferro ha scritto:
E tu ne sai qualcosa...vero? :lol:


penso su questo ultimamente di non essere il solo, ih ih ih ih ih ih
a buon intenditor poche parole............
Quando l'acqua Tocca le ginocchia si impara a nuotare
Avatar utente
Tocca ferro
 
Messaggi: 248
Iscritto il: gio lug 20, 2006 23:04 pm
Località: Treviso

Messaggioda Roberto » ven nov 26, 2010 12:33 pm

La storia de "i fratelli di cacca" è vecchia di almeno venti anni (forse più).
Mi chiesero di scrivere un pezzo per la rivista del CAI di Roma "l' Appennino", avrei dovuto raccontare delle nostre scalate al Gran Sasso. Le nostre vie erano la, in parete, chi le voleva conoscere poteva ripeterle, le relazione non erano un segreto, non me la sentii di impostare l' articolo nel consueto modo autocelebrativo. Ne uscì questa storia sui fratelli di cacca. Inutile dirvi che che la rivista censurò il brano, mi chiesero infatti di modificarlo allegerendo un po la puzza. Me lo aspettavo e non me la presi.
L' anno dopo ci fu una manifestazione in ricordo di Vito Plumari, "il vecchiaccio", e fui invitato a raccontare il "mio Gran Sasso". Il relatore era una persona magnifica è piena di ironia, Gianni Battimelli e tutta la serata fu inpostata sul ricordo di un personaggio assolutamente disincantato, che non aveva nulla a che vedere con l' alpinismo eroico, pur avendo partecipato a tappe storiche di quello del Gran Sasso.
Seduto in mezzo ai big dell' alpinismo nostrano, un po emozionato ed a disagio, non trovai di meglio che ribadire questa storia alla sala davvero gremita (allora veniva gente per sentir parlare di montagna). Ricordo con soddisfazione le risate del pubblico e i complimenti per il modo scansonato e ironico di presentare l' alpinismo.
Ho un ricordo di quegli anni con Andrea bellissimo e la scena di noi due che misuravamo il risultato dei nostri "sforzi" per me è poesia, anche se ammetto che neppure Leopardi sarebbe riuscito a metterlo in rima :wink:
"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda Drugo Lebowsky » ven nov 26, 2010 12:35 pm

ostia! 8O

sono apparsi Il Vate dell'Osellino ed il Fine Dicitore de'a Malcontenta!!! :twisted: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
Drugo Lebowsky
 
Messaggi: 8711
Images: 77
Iscritto il: ven feb 06, 2004 16:20 pm

Re: Eravamo fratelli di cacca (una storia vera)

Messaggioda spaceC » ven nov 26, 2010 14:00 pm

Roberto ha scritto:Incipit e primo pezzo di un raccontino che sto scrivendo. Non c' è bisogno di avvertirvi che è tutto vero.
Era bello essere giovani, spovveduti ed anche un po pippe. Era bello dover ancora scoprire tutto, anche il piacere di liberarsi alla base della parete, prima della scalata.


Giunti all? attacco della via lo stimolo arrivava all? unisono, la vista del nostro prossimo progetto azionava la motilità ancora assopita dopo l? alzataccia mattutina.
?La tua ha lo stesso colore della mia.?
?Ti credo, abbiamo mangiato le stesse cose ieri sera al Duca.?
?Si, però la tua è il doppio della mia.?
?Che centra, io mangio, mica spilucco come te.?
Con una specie di rito borgataro dei Sioux terminavamo segnando il territorio con due ometti di pietre piccoli piccoli, l? uno accanto all? altro; eravamo fratelli, fratelli di cacca.
Era verso la fine degli anni ottanta, Andrea Imbrosciano ed io scorrazzavamo tra la est dell? Occidentale e la sud del Cambi, ed oltre ad essere fratelli di cacca eravamo compagni di scalata inseparabili.
...



Bravo! Racconto scatologico.
'I live not in myself, but I become portion of that around me, and to me high mountains are a feeling....'
Avatar utente
spaceC
 
Messaggi: 504
Images: 1
Iscritto il: lun dic 28, 2009 15:56 pm
Località: canada

Messaggioda batman » ven nov 26, 2010 14:05 pm

Roberto ha scritto:La storia de "i fratelli di cacca" è vecchia di almeno venti anni (forse più).

......
L' anno dopo ci fu una manifestazione in ricordo di Vito Plumari, "il vecchiaccio", e fui invitato a raccontare il "mio Gran Sasso". Il relatore era una persona magnifica è piena di ironia, Gianni Battimelli e tutta la serata fu inpostata sul ricordo di un personaggio assolutamente disincantato, che non aveva nulla a che vedere con l' alpinismo eroico, pur avendo partecipato a tappe storiche di quello del Gran Sasso.

.........


E chi lo conosce 'sto Bastianelli...

Me la ricordo bene quella scena, era la prima volta che vedevo un pubblico di oltre cento persone, sindaco di Frascati in prima fila, rotolarsi sotto le sedie scompisciandosi dalle risate... a una serata di alpinismo...

Fu una vera serata di merda... :D :D
Mi vengono in mente idee che non condivido (Altan)
batman
 
Messaggi: 398
Images: 1
Iscritto il: gio nov 16, 2006 18:39 pm
Località: Roma

Re: Eravamo fratelli di cacca (una storia vera)

Messaggioda stefanop » ven nov 26, 2010 18:01 pm

bep1 ha scritto:
Tocca ferro ha scritto:
e come dice Emilio...........che figura di merda!!!!!

E tu ne sai qualcosa...vero? :lol:


:D ben ....... bisoga dare atto che il beppe in questo argomento eccelle, è bravissimo disseminare le dolomiti ''ometti'' biodegradabili.
Una volta uno di questi suoi ometti mi ha fatto ritrovare la traccia che porta l'attacco della seconda pala di san lucano, :roll: altrimenti chissà se ci arrivavo ......
Bisogna solo fare una via qualche giorno dopo che la salita il bebbe ed è tutto piu facile..... un po come seguire la traccia di fagioli lasciata da pollicino nell'omonima fiaba.
??
Avatar utente
stefanop
 
Messaggi: 583
Images: 29
Iscritto il: ven ago 06, 2004 18:32 pm
Località: veneto

Messaggioda Falco5x » ven nov 26, 2010 18:14 pm

Bello questo racconto scatologico, odora di verità e di amicizia. :wink:
Chuck Norris ha contato fino a infinito. Due volte.
Avatar utente
Falco5x
 
Messaggi: 8238
Images: 53
Iscritto il: lun mar 19, 2007 23:28 pm
Località: Mestre

Messaggioda rediquadri » ven nov 26, 2010 18:25 pm

Falco5x ha scritto:Bello questo racconto scatologico, odora di verità e di amicizia. :wink:


:lol: :lol: :lol:
Cent amis de spèss hinn pòcch, on nemis l'è semper tròpp
Avatar utente
rediquadri
 
Messaggi: 420
Iscritto il: dom giu 07, 2009 21:27 pm
Località: Milan (Insübria)

Messaggioda Roberto » ven nov 26, 2010 20:16 pm

"LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE"
L' unico modo per essere liberi è essere colti (J. Martì)
Avatar utente
Roberto
 
Messaggi: 51741
Images: 500
Iscritto il: mer lug 31, 2002 23:41 pm
Località: Padania meridionale (Nord di Roma)

Messaggioda ciocco » ven nov 26, 2010 20:46 pm

Lo so che sto per dire una banalità ma questo sta diventando sempre più un forum di m.......





































....magnifici scrittori che riescono a rendere avvincente anche una cagata!!!

:wink:
Faccio il contadino, guido l'ape e il trattore
però sono romantico e ti parlo d'amore
e se verrai con me dal monumento di Baracca
oh babies... io t'infiammo la patacca!
ciocco
 
Messaggi: 2065
Iscritto il: gio gen 03, 2008 14:01 pm
Località: bagnara di romagna

Prossimo

Torna a Arrampicata in montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.