ASTRAGALO FRATTURATO

Messaggioda Arrigo Sacchi » lun nov 18, 2013 1:08 am

saluti a tutti, anche io ad inizio agosto 2013 in seguito ad una caduta ho riportato una frattura scomposta dell'astragalo, ricomposta se così si può dire con l'uso di viti e fili. Mi trovo a fare fisioterapia, sembra andare abbastanza bene (con i dovuti scongiuri), l'unica cosa che al momento non va è il recupero della flessione della caviglia verso l'alto, questo movimento mi procura un forte dolore al collo del piede. Mi piacerebbe sapere se qualcuno ha avuto il mio stesso problema e se ha recuperato come è andata e che con quali esercizi e quali tempi. Grazie mille a chiunque fornirà informazioni.
Avatar utente
Arrigo Sacchi
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven set 06, 2013 19:41 pm
Località: Sondrio

Messaggioda mikelino » mer nov 20, 2013 1:01 am

Ciao, anch'io sono stato operato per una frattura scomposta dell'astragalo 3 settimane fa, mi hanno messo due viti e devo tenere il gesso per 2 mesi. Anche a te hanno parlato di possibile necrosi?? A me si, e sono abbastanza preoccupato...
mikelino
 
Messaggi: 11
Images: 4
Iscritto il: mar apr 09, 2013 19:49 pm
Località: Lecco

Messaggioda guido6677 » mer nov 20, 2013 8:41 am

Anche a me avevano parlato di necrosi e per ovviare la cosa avevano usato (Brunico, 1995) un aggeggio elettronico per aumentare il flusso di sangue nella zona.
Ho avuto dolori simili a quelli che descrivi, però quando mi hanno tolto i chiodi (circa 1 anno e mezzo dopo) mi hanno detto di aver notato alcune escrescenze di callo osseo e le avevano limate.
Appena ripreso, i dolori erano molto più lievi e piano piano sono svaniti.
La mobilità non è mai più tornata la stessa e risento di sforzi eccessivi, però riesco a fare tutto e inoltre ho guadagnato il vantaggio di prendere rarissimamente delle storte :D :D :D :D .

Ciao, buona guarigione
si prega di non sostare nella zona bianca
Avatar utente
guido6677
 
Messaggi: 897
Images: 43
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: sanna

Messaggioda guido6677 » mer nov 20, 2013 11:42 am

luigi dal re ha scritto:io la vite ce l'ho ancora,e ogni tanto mi becco pure delle storte


io rispetto all'altra molte meno, ma non so se sia semplicemente perchè ci sto più attento... :lol:
Comunque non erano le viti a darmi fastidio, si era formata una specie di piccola punta nella parte anteriore della calotta :roll:
che una volta tolta non si è più formata :D
si prega di non sostare nella zona bianca
Avatar utente
guido6677
 
Messaggi: 897
Images: 43
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:52 am
Località: sanna

Messaggioda mikelino » mer nov 20, 2013 16:10 pm

Provo ad informarmi per eventuali cure omeopatiche, io non ci capisco molto, ma avere valori ottimi di emoglobina puo' essere un vantaggio?? Sto cercando di aggrapparmi a qualunque cosa....
mikelino
 
Messaggi: 11
Images: 4
Iscritto il: mar apr 09, 2013 19:49 pm
Località: Lecco

Messaggioda Arrigo Sacchi » mer nov 20, 2013 22:01 pm

mikelino ha scritto:Ciao, anch'io sono stato operato per una frattura scomposta dell'astragalo 3 settimane fa, mi hanno messo due viti e devo tenere il gesso per 2 mesi. Anche a te hanno parlato di possibile necrosi?? A me si, e sono abbastanza preoccupato...

Mi hanno parlato in modo diretto quasi garantendomi la necrosi, capisco la tua preoccupazione presumo sia uguale alla mia, io cerco di fare la fisioterapia al meglio e spero che la necrosi non si manifesti, sto facendo anche della magnetoterapia, piscina e ciclette ma nessuno ti garantisce nulla. Auguri
Avatar utente
Arrigo Sacchi
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven set 06, 2013 19:41 pm
Località: Sondrio

Messaggioda rocciaforever » mer nov 20, 2013 22:27 pm

camera iperbarica?

@Arrigo Sacchi: se la foto del tuo alias è la lastra della tua caviglia cambia radiologia... (fra un pò di radiografavano anche il ginocchio...:lol: )

:wink:
"Il segreto del successo è la perseveranza verso lo scopo" B.D.


www.nonfacciopubblicità(vietata)allamiaditta.com
Avatar utente
rocciaforever
 
Messaggi: 5079
Images: 48
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:45 pm
Località: Arco

Messaggioda mikelino » mer nov 20, 2013 22:57 pm

Grazie a tutti per i preziosi consigli. Domani ne parlo al mio medico, vorrei non perdere tempo prezioso e cominciare da subito una cura preventiva
mikelino
 
Messaggi: 11
Images: 4
Iscritto il: mar apr 09, 2013 19:49 pm
Località: Lecco

Messaggioda Mork » mar dic 17, 2013 12:26 pm

io mi sono rotto il calcagno ad aprile (2013) dopo un bel voletto ad Arco.

A parte il fatto che domenica sera in P.S. la cosa era una "sciocchezza" (testuali parole del medico) mentre venerdì allo stesso P.S. durante un controllo la sciocchezza è diventata una frattura...

... a parte questo, dicevo, nessuno mi ha parlato di necrosi ne di altri possibili problemi futuri. Adesso mi rileggo tutto il topic per capire qualcosa...

Appena tolto il gesso il tallone non mi ha mai fatto male.
Piuttosto la caviglia non ha più recuperato completamente, la mobilità non è più la stessa, mi da un po' di fastidio sopratutto dopo le discese dalle vie (in arrampicata nessun problema) e mi è cambiato leggermente l'appoggio del piede tanto che per correre ho dovuto cambiar scarpe perché ha cominciato a farmi male ginocchio e anca della stessa gamba.
Avatar utente
Mork
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: ven giu 10, 2005 8:02 am
Località: Südtirol

in piena bufera

Messaggioda mirta » dom gen 19, 2014 12:18 pm

riassumendo: stupida caduta sciando nel dicembre '12. Diagnosi distorsione guaribile in 15 giorni. Io però ci metto molto di più e la dott dice: a cosa serve la risonanza?
Morale a marzo m'insacco facendo fuoripista, segue dolore, parestesia e a maggio la diagnosi Rmn è da paura: profondo edema astragalo, inizio necrosi, e di tutto e di più.
Ora ho fatto 64 sedute di iperbarica, faccio biostim (magnetoterapia) da 3 mesi, prendo integratori di calcio, vit. D, ormoni (questi mi danno un sacco di fastidio), integratori per cartilagine. Unico problema sto troppo seduta e non ho tempo per fare ginnastica.

Insomma, cari amici, je suis ne la merde. Ma non demordo e voglio tornare a fare quello di prima!!!

se qualcuno ha consigli, commenti, etc... GRAZIE!
mirta
 
Messaggi: 18
Iscritto il: gio lug 26, 2007 18:00 pm

Messaggioda yena » dom gen 26, 2014 0:21 am

se non risolvimi scrivimi che ne discutiamo
patologia.arrampicatoria@gmail.com


intanto leggi questo:
http://www.patologia-arrampicatoria.it/ ... rampicata/
Leggi i miei articoli sulla patologia arrampicatoria www.patologia-arrampicatoria.it
Avatar utente
yena
 
Messaggi: 2119
Images: 10
Iscritto il: mar lug 06, 2004 14:15 pm
Località: sondalo (so)

Messaggioda mikelino » mer mar 05, 2014 20:44 pm

Sono passati circa 4 mesi dall'operazione all'astragalo. Direi che mi sto riprendendo alla grande. Da un mese sto facendo la magnetoterapia (tutte le notti, quindi per circa 7 ore). Cammino senza zoppicare e da una decina di giorni e ho fatto passi da gigante grazie alla fisioterapia ed agli esercizi con la tavoletta ortopedica. La flessione interna del piede però putroppo difficilmente tornerà come prima. Credo di essere fuori pericolo per il discorso di necrosi dell'osso (non ho dolore localizzato). Quindi per concludere direi che le cose sono andate per il verso giusto. Ho trovato molta professionalità e disponibilità all'ospedale di Lecco, a partire dall'operazione fino alla fisioterapia.
Michelino
mikelino
 
Messaggi: 11
Images: 4
Iscritto il: mar apr 09, 2013 19:49 pm
Località: Lecco

Messaggioda undertaker777 » lun mar 10, 2014 23:34 pm

non preoccupatevi, dopo 10 anni torna tutto apposto!! :twisted:
mi.llumino, di.mmenso
Avatar utente
undertaker777
 
Messaggi: 2239
Images: 36
Iscritto il: gio set 08, 2011 21:26 pm
Località: nordest

Messaggioda nic.bar » mar apr 15, 2014 18:58 pm

Ciao a tutti,
mi aggiungo alla lista di sfigati con la mia frattura del calcagno destro (due mesi e mezzo di tutore e scarico totale... :? ).
Una domanda per chi ha ricominciato dopo la frattura: come vi siete regolati dopo con le scarpette? Andavano bene quelle di prima o avete dovuto comprarne di nuove (non so, più rigide, supportive, etc.).
Visto che queste fratture mi sembrano uno degli infortuni più frequenti per chi arrampica, possibile che non esistano scarpette ammortizzate sotto il tallone?

Saluti e buona convalescenza...
Avatar utente
nic.bar
 
Messaggi: 25
Iscritto il: ven mar 30, 2012 23:38 pm
Località: Polacchia

Messaggioda nic.bar » dom mag 11, 2014 21:25 pm

nic.bar ha scritto:Visto che queste fratture mi sembrano uno degli infortuni più frequenti per chi arrampica, possibile che non esistano scarpette ammortizzate sotto il tallone?

Saluti e buona convalescenza...


Tipo queste! (mi rispondo da solo) http://www.millet.fr/en/products/spring ... oes/hybrid

Secondo voi possono servire a qualcosa?
Avatar utente
nic.bar
 
Messaggi: 25
Iscritto il: ven mar 30, 2012 23:38 pm
Località: Polacchia

Re: ASTRAGALO FRATTURATO

Messaggioda akane81 » dom nov 12, 2017 17:56 pm

Nella noia del riposo forzato riesumo questo vecchio post....
Purtroppo volando, due settimane fa, mi sono rotta anch’io il collo dell’astragalo. Ho un gambale in vetrorsina
La notte provo molto fastidio dolore che non mi lascia dormire... è normale? Sto praticando anch’io la magnetoterapia nelle ore notturne!
A fine mese dovrò fare la risonanza e poi se tutto va bene toglierò il gesso!
Già ho capito che sarà lunga e dolorosa....
Avatar utente
akane81
 
Messaggi: 93
Images: 15
Iscritto il: mar giu 28, 2005 13:07 pm
Località: Trentino

Re: ASTRAGALO FRATTURATO

Messaggioda Chiodonellaroccia » dom nov 12, 2017 18:03 pm

spiega tipo di volo. caduta su cengia o sbattuta contro parete? molto molto lunga 8O 8O
Chiodonellaroccia
 
Messaggi: 86
Iscritto il: sab feb 15, 2014 10:26 am

PrecedenteProssimo

Torna a Allenamento - Alimentazione - Medicina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.