Autosicura

Consigli, tecniche, materiali e varie utilità.

Autosicura

Messaggioda Cavallopazzo72 » dom mar 21, 2021 18:09 pm

Buonasera, vorrei un consiglio, io arrampico sempre in autosicura oggi ho assicurato la corda su due massi e mi sono calato giu per poi risalire.
la corda ha lavorato su uno spigolo(parete in granito sardegna)e purtroppo la maglia della corda si e lesionata, ma l'anima era intatta.
purtroppo corda da cambiare, sapete consigliare come fare a proteggere la corda dagli spigoli del granito. ho pensato.....che dite se prendo uno spezzone di catena e nel punto critico inserisco la corda nelle maglie della catena per far lavorare la stessa sullo spigolo?
p.s. sono consapevole della pericolosita dell'autosicura ma ne sono consapevole.
Cavallopazzo72
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sab lug 14, 2018 14:17 pm

Re: Autosicura

Messaggioda wolf jak » dom mar 21, 2021 19:57 pm

So che alcuni usano un tubo tipo canna dell’acqua tagliato per il lungo e ci infilano la corda nella parte che poggia sullo spigolo. Pare funzioni.
Gli americani per recuperare i sacconi sugli spigoli mettono del nastro telato (tipico tape grigio da lavoro).
Esistono anche appositi “rope protector”, roba più da big wall/speleo ma potrebbe ben fare al caso tuo.
Altrimenti potresti frazionare la corda dopo lo spigolo (se possibile) così eviti sfregamenti
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 3105
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Autosicura

Messaggioda Cavallopazzo72 » dom mar 21, 2021 20:39 pm

wolf jak ha scritto:So che alcuni usano un tubo tipo canna dell’acqua tagliato per il lungo e ci infilano la corda nella parte che poggia sullo spigolo. Pare funzioni.
Gli americani per recuperare i sacconi sugli spigoli mettono del nastro telato (tipico tape grigio da lavoro).
Esistono anche appositi “rope protector”, roba più da big wall/speleo ma potrebbe ben fare al caso tuo.
Altrimenti potresti frazionare la corda dopo lo spigolo (se possibile) così eviti sfregamenti

Grazie mille.
Cavallopazzo72
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sab lug 14, 2018 14:17 pm

Re: Autosicura

Messaggioda funkazzista » lun mar 22, 2021 15:27 pm

wolf jak ha scritto:So che alcuni usano un tubo tipo canna dell’acqua tagliato per il lungo e ci infilano la corda nella parte che poggia sullo spigolo. Pare funzioni. [...]

Confermo che funziona.
Per evitare che il tubo si sposti, consiglio di fissarlo alla corda con un prusik/machard/bachmann fatto con un cordino sottile.

Ovviamente, risalendo in arrampicata il tubo sarà un ostacolo alla progressione (tocca fermarsi per rimuoverlo).
Tieni poi presente che col freddo la gomma si indurisce e inserire/rimuovere la corda diventa più scomodo (a seconda dello spessore della gomma).
funkazzista
 
Messaggi: 8745
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Autosicura

Messaggioda funkazzista » lun mar 22, 2021 15:44 pm

La mia soluzione:
Immagine
funkazzista
 
Messaggi: 8745
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Autosicura

Messaggioda Pié » lun mar 22, 2021 15:55 pm

funkazzista ha scritto:La mia soluzione:
Immagine


Ingegnoso!

io fraziono con barcaioli. Anche questo funziona bene
evviva la burtleina!
Avatar utente
Pié
 
Messaggi: 3561
Images: 33
Iscritto il: mar giu 10, 2003 16:41 pm
Località: migrato in magozia

Re: Autosicura

Messaggioda funkazzista » lun mar 22, 2021 16:08 pm

Pié ha scritto:Ingegnoso!

Non ho fatto altro che copiare i rope protector "professionali" :wink:

Pié ha scritto:io fraziono con barcaioli. Anche questo funziona bene

Il meglio si ottiene usando ambedue le tenniche.
Se la via è rettilinea e la corda tocca in un solo punto, magari in alto, tanto vale usare solo il rope protector.
Se invece è un po' tortuosa e ci sono più punti di attrito è praticamente obbligatorio frazionare.

Per chi non l'ha già visto, c'è un ottimo video di Dave MacLeod (con tutte le dovute avvertenze) che copre anche questi aspetti:
https://www.youtube.com/watch?v=kd13IaWS8gQ
funkazzista
 
Messaggi: 8745
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Autosicura

Messaggioda funkazzista » lun mar 22, 2021 18:31 pm

PS
Comunque poi ognuno sviluppa i suoi trucchetti.
Per dire, io rispetto a Dave Mac NON uso lo shunt e preferisco mettere sull'anello di servizio non un maillon, ma un moschettone a doppia leva con anche il sistema che impedisce che si metta per traverso.

PPS
@Cavallopazzo72: comunque sappi che ti è andata bene!
funkazzista
 
Messaggi: 8745
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Autosicura

Messaggioda Cavallopazzo72 » lun mar 22, 2021 22:23 pm

funkazzista ha scritto:La mia soluzione:
Immagine

Grazie mille, lo applichero subito, magari prendero anche la manichetta telata all'interno per una maggiore robustezza.
Cavallopazzo72
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sab lug 14, 2018 14:17 pm

Re: Autosicura

Messaggioda Cavallopazzo72 » lun mar 22, 2021 23:01 pm

funkazzista ha scritto:PS
Comunque poi ognuno sviluppa i suoi trucchetti.
Per dire, io rispetto a Dave Mac NON uso lo shunt e preferisco mettere sull'anello di servizio non un maillon, ma un moschettone a doppia leva con anche il sistema che impedisce che si metta per traverso.

PPS
@Cavallopazzo72: comunque sappi che ti è andata bene!

Purtroppo non mi è mai capitato, di solito arrampico su vie attrezzate.
Ho sottovalutato lo spigolo del granito, ma se dovessi fare una riflessione sull'accaduto:
L'altezza non era eccessiva posso dire che assomigliava a un boulder.
Grandissimo forum grazie TANTISSIMO a tutti condividendo le nostre esperienze personali possiamo crescere tutti.
Cavallopazzo72
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sab lug 14, 2018 14:17 pm

Re: Autosicura

Messaggioda Pié » mer mar 24, 2021 9:08 am

funkazzista ha scritto:
Pié ha scritto:Ingegnoso!

Non ho fatto altro che copiare i rope protector "professionali" :wink:

Pié ha scritto:io fraziono con barcaioli. Anche questo funziona bene

Il meglio si ottiene usando ambedue le tenniche.
Se la via è rettilinea e la corda tocca in un solo punto, magari in alto, tanto vale usare solo il rope protector.
Se invece è un po' tortuosa e ci sono più punti di attrito è praticamente obbligatorio frazionare.

Per chi non l'ha già visto, c'è un ottimo video di Dave MacLeod (con tutte le dovute avvertenze) che copre anche questi aspetti:
https://www.youtube.com/watch?v=kd13IaWS8gQ


thanks :wink:
hai ragione è questione di terreno di gioco.. con le (poche) ravanate che salgo io la corda non può che toccare in più punti :lol:
evviva la burtleina!
Avatar utente
Pié
 
Messaggi: 3561
Images: 33
Iscritto il: mar giu 10, 2003 16:41 pm
Località: migrato in magozia

Re: Autosicura

Messaggioda funkazzista » lun gen 17, 2022 9:14 am

Come sempre: OCCHIO!

Qualche tempo fa ho notato che il video di Dave Mac cui faccio cenno più sopra NON è più visibile.
Adesso ho capito perché: in un thread sul forum di mountainproject.com (https://www.mountainproject.com/forum/topic/121348649/accident-at-haus-rock-near-keystone-co-petzl-shunt-accident), un certo Craig Faulhaber racconta dell'incidente che ha avuto (caduta al suolo mentre arrampicava in autosicura con lo shunt, riportando diversi traumi importanti), citando anche il video di Dave Mac...
Ci sono stati vari altri incidenti simili.

Questo video fa vedere come la corda può USCIRE dallo shunt (immagino non sia l'unico scenario possibile):
https://www.youtube.com/watch?v=Xh5UJNvrLWM

Se vuoi approfondire, nella descrizione del video ci sono vari link.

Ricordo che Petzl dice che lo shunt NON è omologato per l'autoassicurazione.

Come sempre: OCCHIO!
funkazzista
 
Messaggi: 8745
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm


Torna a Tecniche e materiali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.