Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SINGOLA

Consigli, tecniche, materiali e varie utilità.

Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SINGOLA

Messaggioda luca92 » ven lug 06, 2018 17:33 pm

Salve ragazzi come avrete capito dal titolo mi faccio autosicura con corda dall'alto usando una singola e lo shunt. Il punto è che l'altro giorno due ragazzi vedendo che usavo una corda singola mi hanno sconsigliato di usare lo shunt in quanto va usato esclusivamente con mezza corda doppia. Da quello che avevo capito si poteva usare anche con la singola. Nel mio caso singola da 10. Chiedo consiglio a quelli più esperti se sia rischioso usarlo con corda singola invece che con mezza doppia.
luca92
 
Messaggi: 27
Iscritto il: sab set 23, 2017 12:46 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Gabol » ven lug 06, 2018 17:51 pm

Petzl dichiara compatibilità con corde singole da 10 a 11 mm.
https://m.petzl.com/IT/it/Sport/Sacchi- ... sori/SHUNT
Gabol
 
Messaggi: 31
Iscritto il: dom giu 03, 2018 11:41 am

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Warm75 » ven lug 06, 2018 21:08 pm

In passato (parecchio passato...quando avevo ancora qualche velleità falesistica e provavo ad allenarmi da solo) ho usato lo stesso sistema; mi pare che hai tempi usassi una corda da 10,5...comunque singola. Mai avuto problemi.
Questa la mia esperienza...che non certifica nulla, ma provo a darti il mio contributo.
Ciao
Matteo
Warm75
 
Messaggi: 131
Images: 0
Iscritto il: gio set 28, 2017 15:54 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Warm75 » ven lug 06, 2018 21:16 pm

P.s. ora invece vorrei provare a usare il reverso 4 in modalità autoassicurazione DAL BASSO posizionato come ai tempi si metteva il reverso 2...praticamente lo si utilizzava (a quanto leggo) più o meno nella posizione in cui si utilizza il gri gri adeguatamente modificato....qualcuno ha esperienza in merito??
Naturalmente le prove le farò sul muro dietro casa...ma se qualcuno avesse già fatto esperienza magari evito di buttare del tempo...
Grazie
Matteo
Warm75
 
Messaggi: 131
Images: 0
Iscritto il: gio set 28, 2017 15:54 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda luca92 » ven lug 06, 2018 23:38 pm

Ok, infatti leggendo parla proprio di corde singole o mezze. Io per fare assicurazione dal basso uso il gri gri modificato, come mai vorresti usare il Reverso? Che pro ha rispetto al gri gri?
luca92
 
Messaggi: 27
Iscritto il: sab set 23, 2017 12:46 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Warm75 » sab lug 07, 2018 8:44 am

Prima di tutto 100€ risparmiati visto che il reverso ce l"ho e il gri gri lo dovrei prendere. Poi io lo userei non in falesia, ma per autoassicurarmi su vie in ambiente: magari su una cresta dove mi ritrovo con qualche passo di IV o qualcosa di più...lì il discorso peso ha il suo perché e scarrozzarmi dietro il gri gri x due giorni per usarlo magari per 20m un po' mi ruga...
Matteo
Warm75
 
Messaggi: 131
Images: 0
Iscritto il: gio set 28, 2017 15:54 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Kinobi » dom lug 08, 2018 8:37 am

Warm75 ha scritto:Prima di tutto 100€ risparmiati visto che il reverso ce l"ho e il gri gri lo dovrei prendere. Poi io lo userei non in falesia, ma per autoassicurarmi su vie in ambiente: magari su una cresta dove mi ritrovo con qualche passo di IV o qualcosa di più...lì il discorso peso ha il suo perché e scarrozzarmi dietro il gri gri x due giorni per usarlo magari per 20m un po' mi ruga...



Hai mai considerato di cambiare sport? Forse prima che sia tardi.
Ciao,
E
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5344
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Warm75 » dom lug 08, 2018 9:26 am

Ciao Emanuele,
Capisco la perplessità ma...
Io sono andato da solo su più di un itinerario di quello che viene definito "alpinismo classico" (Cordamolla al Disgrazia, Cresta Sella al Liskamm, Studlgrat al Grossglockner, Tiefenmatten alla Dent d'Herens...+una serie di itinerari dalle mie parti...)...lo so che non è il modo "canonico" di affrontare certi viaggi ma spesso son senza socio anche per problemi miei di orari...e cmq quando trovo compagnia son ben felice di condividere.
Sugli itinerari di cui sopra ho sempre viaggiato veloce e slegato (fino al III non ho problemi) perché so quali sono le mie capacità e i miei limiti: infatti in nessuno di quegli itinerari si trova roba oltre il III+ e anche x questo mi son "permesso" di affrontarli così; magari non è da consigliare, probabilmente non c'è da vantarsene, forse hai ragione (dovrei cambiare sport) ma io vado così (quando son solo)...adesso magari mi andrebbe di alzare un pochino il livello (magari una Signal...o qualcosa così). Vedevo se c'era qualcuno che aveva già provato a usare l'attrezzo in questione in quella modalità...tutto qui...
Preciso che non sono un aspirante suicida: a casa ad aspettarmi ho moglie e figlio di 9 anni dai quali torno sempre volentieri...e cerco di conseguenza di muovermi in maniera percui ciò avvenga puntualmente.
Ciao
Matteo
Warm75
 
Messaggi: 131
Images: 0
Iscritto il: gio set 28, 2017 15:54 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda ska » mar lug 10, 2018 10:46 am

Ciao.
Con corda dall'alto non ho esperienza diretta con shunt (non mi pare un metodo sicurissimo)
Il meccanismo di rilascio in alcuni casi può "impigliarsi" tra corpo e roccia ..... = sei perterra
Giustamente petzl consiglia "ridondanza" (vatti a vedere schede tecniche su sito) personalmente quindi uso due autobloccanti 1 per ogni spezzone di corda (nel mio caso basic + microtraxion) importante è. Fissare un piccolo peso alla base della via sulle corde (basta anche un paio di scarpe) come salita non è proprio il massimo della libertà ma funziona..... (Chiaramente il sistema è. Usurante per la corda...)
Avatar utente
ska
 
Messaggi: 173
Images: 1
Iscritto il: ven mar 09, 2012 16:06 pm
Località: padova

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda ska » mar lug 10, 2018 11:39 am

Warm75 ha scritto:Ciao Emanuele,
Capisco la perplessità ma...
Io sono andato da solo su più di un itinerario di quello che viene definito "alpinismo classico" (Cordamolla al Disgrazia, Cresta Sella al Liskamm, Studlgrat al Grossglockner, Tiefenmatten alla Dent d'Herens...+una serie di itinerari dalle mie parti...)...lo so che non è il modo "canonico" di affrontare certi viaggi ma spesso son senza socio anche per problemi miei di orari...e cmq quando trovo compagnia son ben felice di condividere.
Sugli itinerari di cui sopra ho sempre viaggiato veloce e slegato (fino al III non ho problemi) perché so quali sono le mie capacità e i miei limiti: infatti in nessuno di quegli itinerari si trova roba oltre il III+ e anche x questo mi son "permesso" di affrontarli così; magari non è da consigliare, probabilmente non c'è da vantarsene, forse hai ragione (dovrei cambiare sport) ma io vado così (quando son solo)...adesso magari mi andrebbe di alzare un pochino il livello (magari una Signal...o qualcosa così). Vedevo se c'era qualcuno che aveva già provato a usare l'attrezzo in questione in quella modalità...tutto qui...
Preciso che non sono un aspirante suicida: a casa ad aspettarmi ho moglie e figlio di 9 anni dai quali torno sempre volentieri...e cerco di conseguenza di muovermi in maniera percui ciò avvenga puntualmente.
Ciao



Ciao, uso il sistema in questione con atc (equiparabile al reverso) posso dirti che come sistema di protezione è veramente una merda....
Nel senso che se usi sta cosa in ambiente e ci voli ..... Diciamo sopra i 6 mt sei morto
Detto questo domani vado a fare una parete di 200 mt (quindi 400) in autosicura dal basso
Se dovessi affidarmi a questo metodo e basta me ne starei a casa...
È un discorso grande come una casa e che poco o nulla a che vedere con il "sistema atc o reverso" ... E non affrontabile in un forum.
Mi spiace
Avatar utente
ska
 
Messaggi: 173
Images: 1
Iscritto il: ven mar 09, 2012 16:06 pm
Località: padova

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Danilo » mar lug 10, 2018 23:53 pm

luca92 ha scritto:Salve ragazzi come avrete capito dal titolo mi faccio autosicura con corda dall'alto usando una singola e lo shunt. Il punto è che l'altro giorno due ragazzi vedendo che usavo una corda singola mi hanno sconsigliato di usare lo shunt in quanto va usato esclusivamente con mezza corda doppia. Da quello che avevo capito si poteva usare anche con la singola. Nel mio caso singola da 10. Chiedo consiglio a quelli più esperti se sia rischioso usarlo con corda singola invece che con mezza doppia.

a quei due ragazzi se li rivedi in giro digli così di farsi I cazzi suoi.
ognuno è libero di far quel che gli pare.
due bei prusik e mai più
il forum è morto
Avatar utente
Danilo
 
Messaggi: 7183
Images: 60
Iscritto il: gio lug 26, 2007 17:44 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda Skyzzato » mar apr 30, 2019 17:00 pm

Ciao, uso il sistema in questione con atc (equiparabile al reverso) posso dirti che come sistema di protezione è veramente una merda....
Nel senso che se usi sta cosa in ambiente e ci voli ..... Diciamo sopra i 6 mt sei morto
Detto questo domani vado a fare una parete di 200 mt (quindi 400) in autosicura dal basso
Se dovessi affidarmi a questo metodo e basta me ne starei a casa...
È un discorso grande come una casa e che poco o nulla a che vedere con il "sistema atc o reverso" ... E non affrontabile in un forum.
Mi spiace
Anche io mi facevo autosicura con l'ATC e non ho trovato inconvenienti. Perchè dici sopra i 6 metri? L'anello non tiene?
Non si possono nutrire pensieri cattivi al di sopra di una certa altitudine
(François Mauriac)
Avatar utente
Skyzzato
 
Messaggi: 265
Iscritto il: gio set 21, 2006 9:40 am
Località: Passo del Redebus (TN)

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda wolf jak » mar apr 30, 2019 17:05 pm

Non è colpa tua, ma mi ha messo tristezza rileggere Matteo :cry:

e comunque anche con corda dall'alto un back up mettetecelo dai... https://www.climbing.com/people/mortali ... obsession/
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2403
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda gug » lun mag 13, 2019 17:37 pm

wolf jak ha scritto:Non è colpa tua, ma mi ha messo tristezza rileggere Matteo :cry:

e comunque anche con corda dall'alto un back up mettetecelo dai... https://www.climbing.com/people/mortali ... obsession/


Non capisco bene che tipo di sistema utilizzasse.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6126
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda wolf jak » lun mag 13, 2019 18:54 pm

gug ha scritto:
wolf jak ha scritto:Non è colpa tua, ma mi ha messo tristezza rileggere Matteo :cry:

e comunque anche con corda dall'alto un back up mettetecelo dai... https://www.climbing.com/people/mortali ... obsession/


Non capisco bene che tipo di sistema utilizzasse.



parla di
using an auto-locking device that should work
e di nodi di back up (che sul tiro incriminato si riducevano a quell'unico che si era ricordato di fare).

Quindi qualcosa tipo croll, shunt, boh...

I was using a single self-belay device and some backup knots


con corda dall'alto.
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2403
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda gug » mar mag 14, 2019 11:33 am

Si, questo l'avevo capito, ma secondo me non è un bloccante tipo croll, ma un sistema più dinamico tipo shunt o gri-gri.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6126
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda wolf jak » mar mag 14, 2019 11:52 am

piccola nota a latere: con roba tipo croll (mi è venuto in mente perché sono andato a riguardare come funziona per capire cosa intendi con dinamico in questo frangente), usare una corda con trattamento unicore potrebbe non essere una cattiva idea. Altrimenti basta che si rompa la calza su uno spigolo e finisci a terra/sull'ultimo nodo di back up...

ma se l'avevi capito perché non hai scritto semplicemente "che attrezzo usava secondo voi?" invece di "che tipo di sistema"? :mrgreen:
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2403
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda funkazzista » mar mag 14, 2019 13:15 pm

Il video contiene già anche tutte le avvertenze (rimane da dire che Petzl sconsiglia l'uso dello SHUNT per l'arrampicata in autosicura, specie su vie strapiombanti)

https://www.youtube.com/watch?v=kd13IaWS8gQ

funkazzista
 
Messaggi: 7548
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda gug » mar mag 14, 2019 13:21 pm

wolf jak ha scritto:
ma se l'avevi capito perché non hai scritto semplicemente "che attrezzo usava secondo voi?" invece di "che tipo di sistema"? :mrgreen:


E' vero! :oops:
Ho scritto velocemente :wink:
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6126
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Autoassicirazione corda dall'alto con shunt e corda SING

Messaggioda gug » mar mag 14, 2019 13:25 pm

wolf jak ha scritto:piccola nota a latere: con roba tipo croll (mi è venuto in mente perché sono andato a riguardare come funziona per capire cosa intendi con dinamico in questo frangente), usare una corda con trattamento unicore potrebbe non essere una cattiva idea. Altrimenti basta che si rompa la calza su uno spigolo e finisci a terra/sull'ultimo nodo di back up...


Con il croll si deve assolutamente evitare che la corda sfreghi su spigoli, e se ciò avviene occorre fare un frazionamento. Tuttavia in falesia è difficile che ciò avvenga e comunque un danno sulla calza tale da non far più lavorare il croll è difficile non vederlo salendo.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6126
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Prossimo

Torna a Tecniche e materiali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.