Mi si è rotta una presa...e ora?

Area dedicata all'arrampicata sportiva e al bouldering.

Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 16:33 pm

Ho aperto un cantiere su una via oltre il mio limite, come progetto superlavorato, e ho scoperto salendola la prima volta che ha molti scavi e prese migliorate con aggiunta di resina (la via è su una placca verticale gialla molto liscia ed è stata chiodata quando non si facevano molti scrupoli).
A parte gli interrogativi etici, che non mi pongo quì, ho aperto questo topic perchè nei primi giri una tacca a resina si è staccata e ora la presa è diventata molto più piccola. Ho recuperato la tacca e vorrei rincollarla, anche perchè non so se ora la via sia salibile e con che grado.
Volevo sapere se qualcuno aveva esperienza di questo tipo di interventi: si può semplicemente rincollare la tacca (fatta con la resina) usando altra resina, oppure occorre rimodellarla da capo?
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda wolf jak » mar nov 27, 2018 16:42 pm

Se non ti conoscessi forumisticamente penserei a un topic nato per creare flame da Danilo :lol:

Ma, sul serio, perché scalare una roba del genere? 8O

Capirei ancora ancora se fosse successo per caso: finisci in una falesia che non conosci, non te ne accorgi e buona notte, turandoti il naso ti fai i tuoi tiri e poi finisce lì.

Ma scegliere deliberatamente un tiro fatto di scavi e prese incollate come project va oltre la mia comprensione :oops:
E un po' anche contro quei valori che da buon cajano hai deciso di abbracciare... :P
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2284
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda funkazzista » mar nov 27, 2018 16:53 pm

Fosse una via naturale, si lascerebbe tutto com'è.
Nel tuo caso, invece, meglio cambiare via :mrgreen:
funkazzista
 
Messaggi: 7387
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda scairanner » mar nov 27, 2018 17:06 pm

Fai provare il tiro a menestrello che te lo rigrada così com'è ora :mrgreen:
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4416
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 17:18 pm

wolf jak ha scritto:Se non ti conoscessi forumisticamente penserei a un topic nato per creare flame da Danilo :lol:

Ma, sul serio, perché scalare una roba del genere? 8O

Capirei ancora ancora se fosse successo per caso: finisci in una falesia che non conosci, non te ne accorgi e buona notte, turandoti il naso ti fai i tuoi tiri e poi finisce lì.

Ma scegliere deliberatamente un tiro fatto di scavi e prese incollate come project va oltre la mia comprensione :oops:
E un po' anche contro quei valori che da buon cajano hai deciso di abbracciare... :P


Ma in realtà io non sapevo che la via fosse così e l'ho scelta per altri motivi.
Innanzitutto mi serviva che fosse comoda da raggiungere per poterci andare in mezzo alla settimana con poche ore a disposizione, poi che avesse il grado giusto per poter avere senso come progetto superlavorato e poi questa è su una bellissima placca gialla ed esposta al sole la mattina e all'obra il pomeriggio così che va bene per tutte le stagioni.
Ma poi vi ho detto, non mi interessa la discussione sugli scavi, è una via in un settore chiodato molti anni fa e non mi metto a giudicare ora, per di più l'arrampicata è comunque bella.
Semplicemente devo riparare la presa che si è staccata e non so come si fa :wink:
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda mikesangui » mar nov 27, 2018 18:27 pm

se vuoi che tenga , puoi resinarla nuovamente ma conviene che smartelli nel punto in modo che la roccia non sia totalmente liscia ma abbia un po' di scavetto in modo che la resina si inserisca nella parete e abbia tenuta maggiore. poi ci metti la vecchia presa e cerchi di farla il più uguale possibile.
mikesangui
 
Messaggi: 379
Iscritto il: mer feb 22, 2006 18:02 pm

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda Kinobi » mar nov 27, 2018 18:37 pm

gug ha scritto:Ho aperto un cantiere su una via oltre il mio limite, come progetto superlavorato, e ho scoperto salendola la prima volta che ha molti scavi e prese migliorate con aggiunta di resina (la via è su una placca verticale gialla molto liscia ed è stata chiodata quando non si facevano molti scrupoli).
A parte gli interrogativi etici, che non mi pongo quì, ho aperto questo topic perchè nei primi giri una tacca a resina si è staccata e ora la presa è diventata molto più piccola. Ho recuperato la tacca e vorrei rincollarla, anche perchè non so se ora la via sia salibile e con che grado.
Volevo sapere se qualcuno aveva esperienza di questo tipo di interventi: si può semplicemente rincollare la tacca (fatta con la resina) usando altra resina, oppure occorre rimodellarla da capo?


Tiragli una martellata e rifalla. Ma non sarà mai più lo stesso.
A me era capitato sul tiro più duro che avessi mai provato e per 3 anni provai un sistema diverso (che era fattibile, ma non miriusciva). Dopo hannori fatto la tacca ho fatto il tiro sia con la tacca ...che con il sistema alternativo.
Il mio suggerimento è lasciare la roccia com'è. Se non ti riesce cambia tiro.
Avatar utente
Kinobi
 
Messaggi: 5294
Iscritto il: gio apr 10, 2008 14:01 pm

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda menestrello » mar nov 27, 2018 18:41 pm

Non attaccarla! Staccale tutte, resina i buchi e rinominala "il tappabuchi".

Così sarà molto più hardcore
Avatar utente
menestrello
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: mar nov 16, 2010 11:18 am
Località: nord Italia

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 18:54 pm

menestrello ha scritto:Non attaccarla! Staccale tutte, resina i buchi e rinominala "il tappabuchi".

Così sarà molto più hardcore


Si, ma a occhio, se ora è 7b, diventerebbe più di 8c e tanti saluti al progetto :wink:
Così nei primi giri sono riuscito a fare quasi tutti i singoli e quindi ho speranze di chiuderla in tempi non biblici :wink:
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 19:02 pm

mikesangui ha scritto:se vuoi che tenga , puoi resinarla nuovamente ma conviene che smartelli nel punto in modo che la roccia non sia totalmente liscia ma abbia un po' di scavetto in modo che la resina si inserisca nella parete e abbia tenuta maggiore. poi ci metti la vecchia presa e cerchi di farla il più uguale possibile.


Ma posso aggiungere solo un po di resina e usare quella che si è staccata? O devo rifarla da capo?
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda wolf jak » mar nov 27, 2018 19:03 pm

gug ha scritto:Si, ma a occhio, se ora è 7b, diventerebbe più di 8c e tanti saluti al progetto :wink:


pazienza, non sarebbe dovuto esistere a priori :mrgreen:

restaurando un'opera del genere, ti metti al pari di chi ha fatto il danno la prima volta (anzi, pure peggio perché nel frattempo c'è stata una certa evoluzione e sensibilizzazione nell'ambiente)
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2284
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda paolocar88 » mar nov 27, 2018 19:08 pm

Ma nel 2018 si può discutere ancora di scavi e resinate?
Robe da matti... :roll:
Avatar utente
paolocar88
 
Messaggi: 749
Iscritto il: mar gen 03, 2012 0:45 am
Località: bg

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda scairanner » mar nov 27, 2018 19:09 pm

gug ha scritto:
mikesangui ha scritto:se vuoi che tenga , puoi resinarla nuovamente ma conviene che smartelli nel punto in modo che la roccia non sia totalmente liscia ma abbia un po' di scavetto in modo che la resina si inserisca nella parete e abbia tenuta maggiore. poi ci metti la vecchia presa e cerchi di farla il più uguale possibile.


Ma posso aggiungere solo un po di resina e usare quella che si è staccata? O devo rifarla da capo?


Credo che se si è rotta, la possibilità che si ripeta il danno sia elevata, a meno che tu non rinforzi la tacca verso il basso, cioè aggiungi sostanza sotto, in modo tale che, in poche parole, "tenga botto". Ma sai solo tu quali sono le condizioni attuali e se una soluzione del genere sia attuabile.
Ultima modifica di scairanner il mar nov 27, 2018 19:10 pm, modificato 1 volta in totale.
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 4416
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 19:09 pm

wolf jak ha scritto:
gug ha scritto:Si, ma a occhio, se ora è 7b, diventerebbe più di 8c e tanti saluti al progetto :wink:


pazienza, non sarebbe dovuto esistere a priori :mrgreen:

restaurando un'opera del genere, ti metti al pari di chi ha fatto il danno la prima volta (anzi, pure peggio perché nel frattempo c'è stata una certa evoluzione e sensibilizzazione nell'ambiente)


Ma cosa dici? E' una via in una falesia storica e frequentata, accanto ce ne sono altre più dure (e immagino, visto il tipo di roccia ritoccate anche quelle), a me si è staccata una tacca e voglio semplicemente rimetterla al suo posto senza farmi tante seghe mentali sull'opportunità o meno di averla realizzata a suo tempo.
Poi comunque quella presa comunque resta una presa scavata, anche se manca il bordo e quindi non è che non riparandola rendo di nuovo la via naturale.

paolocar88 ha scritto:Ma nel 2018 si può discutere ancora di scavi e resinate?
Robe da matti... :roll:


Ma infatti non volevo parlare di quello, ma solo sapere come rimettere a posto quello che si è rotto. Certo non mi verrebbe mai in mente di scavare vie esistenti o chiodare una linea nuova scavata o resinata.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda wolf jak » mar nov 27, 2018 19:24 pm

gug ha scritto:Ma cosa dici?


premesso che ognuno fa quello che gli pare, ma nel 2018 francamente, con tutte le battaglie/campagne di sensibilizzazione che ci sono state, trovo poco etico deturpare la roccia per i propri comodi.

Con gradi di gravità diversi, per me rientrano nello stesso calderone:
- scavare/incollare ex novo una presa per un tiro nuovo o -peggio- un tiro vecchio per "renderlo omogeneo"
- frequentare una falesia nuova dove si sia fatto uso di scavi/prese incolalte (che è un po' accettare/incoraggiare quanto fatto)
- assai meno grave quanto sopra in caso di falesia storica
- ripristinare scavi/prese incollate (si è rotto il giocattolo? pazienza, era stato un abominio ab origine -magari scusabile per diversa sensibilità dell'epoca, mancanza di palestre indoor ecc...- ma oggi, come si giustifica?)

Il tuo volerle "riattaccare senza tante seghe mentali" è la mentalità da fruitore che tanto va di moda in questo mondo del "voglio tutto quel che mi fa comodo".
Che non mi sarei aspettato da un cajano (peraltro se non ricordo male qualche discussione con rocciaforever anche titolato)

non sistemeresti un danno passato, ma col restauro a parer mio lo reitereresti
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2284
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda paolocar88 » mar nov 27, 2018 19:34 pm

quoto in toto =D>
Avatar utente
paolocar88
 
Messaggi: 749
Iscritto il: mar gen 03, 2012 0:45 am
Località: bg

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 19:42 pm

wolf jak ha scritto:Il tuo volerle "riattaccare senza tante seghe mentali" è la mentalità da fruitore che tanto va di moda in questo mondo del "voglio tutto quel che mi fa comodo".
Che non mi sarei aspettato da un cajano (peraltro se non ricordo male qualche discussione con rocciaforever anche titolato)

non sistemeresti un danno passato, ma col restauro a parer mio lo reitereresti


Mah, sinceramente credo che tu stia prendendo troppo sul serio la situazione: si è staccata una tacca di 2 cm e vorrei solo rimettere la via come probabilmente è da 30 anni. La via, oltre che per le caratteristiche di facilità di accesso, l'avevo scelta perchè è su una placca davvero incredibile.
Sul discorso degli scavi, ti ho detto che non sono assolutamente favorevole, anche se capisco che la situazione è variegata e probabilmente realizzare quella via, trent'anni fa, probabilmente aveva un senso.
Per questo non mi sento di partire per una crociata, e non perchè non accetto che il giocattolo è rotto, perchè io (come sanno tutti quelli che leggono il forum) di seghe mentali su aspetti etici me ne faccio davvero tante, ma semplicemente perchè credo che visto che la via c'è e probabilmente aveva un senso per quando è stata aperta, rimettere quella piccola tacca non cambia davvero nulla.
Altrimenti una volta che mi fossi accorto che era molto scavata (e ripeto non lo sapevo inzialmente) avrei dovuto aprire un topic per annunciare una crociata per smartellare le tacche e riempire le prese
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda wolf jak » mar nov 27, 2018 19:49 pm

gug ha scritto: (...) rimettere quella piccola tacca non cambia davvero nulla.

mi permetti il quote selettivo, per non allungare troppo il messaggio?
Qui siamo in profondo disaccordo: a partire dalle medesime premesse, per me la conclusione è radicalmente diversa dalla tua, per i motivi già scritti. Non è che non cambia nulla: si reitera un comportamento oggi sentito come sbagliato.

gug ha scritto:Altrimenti una volta che mi fossi accorto che era molto scavata (e ripeto non lo sapevo inzialmente) avrei dovuto aprire un topic per annunciare una crociata per smartellare le tacche e riempire le prese


Due torti non fanno una ragione. Nessuna crociata, ormai il danno era fatto. Potevi però lasciar perdere, ammirare la bellezza di quella placca come farai -immagino- per innumerevoli altre per le quali non hai il grado, e magari sognare un giorno di scalarla anche senza quella tacca resinata. Sarebbe più in linea con l'etica sulla quale proclami di aver riflettutto spesso - e non lo dubito - ma che all'atto pratico evidentemente ti costa la fatica di rinunciare al bel progetto sulla bellissima placca...

(sono un po' provocatorio, me ne rendo conto, ma si parla del nulla quindi non credo che i toni possano offendere nessuno :mrgreen: )
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 2284
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda Il Profeta » mar nov 27, 2018 19:59 pm

Immagine
Il Profeta
 
Messaggi: 537
Images: 0
Iscritto il: lun set 17, 2012 20:40 pm

Re: Mi si è rotta una presa...e ora?

Messaggioda gug » mar nov 27, 2018 20:09 pm

wolf jak ha scritto:
gug ha scritto: (...) rimettere quella piccola tacca non cambia davvero nulla.

mi permetti il quote selettivo, per non allungare troppo il messaggio?
Qui siamo in profondo disaccordo: a partire dalle medesime premesse, per me la conclusione è radicalmente diversa dalla tua, per i motivi già scritti. Non è che non cambia nulla: si reitera un comportamento oggi sentito come sbagliato.

gug ha scritto:Altrimenti una volta che mi fossi accorto che era molto scavata (e ripeto non lo sapevo inzialmente) avrei dovuto aprire un topic per annunciare una crociata per smartellare le tacche e riempire le prese


Due torti non fanno una ragione. Nessuna crociata, ormai il danno era fatto. Potevi però lasciar perdere, ammirare la bellezza di quella placca come farai -immagino- per innumerevoli altre per le quali non hai il grado, e magari sognare un giorno di scalarla anche senza quella tacca resinata. Sarebbe più in linea con l'etica sulla quale proclami di aver riflettutto spesso - e non lo dubito - ma che all'atto pratico evidentemente ti costa la fatica di rinunciare al bel progetto sulla bellissima placca...

(sono un po' provocatorio, me ne rendo conto, ma si parla del nulla quindi non credo che i toni possano offendere nessuno :mrgreen: )


Capisco il tuo punto di vista, e mi fa riflettere: ci devo pensare su...
nel frattempo proverò a vedere se si passa anche così...visto mai :wink:
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 6120
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Prossimo

Torna a Arrampicata - Falesie - Boulder

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.