Come vincere la paura di arrampicare da primo???

Area dedicata all'arrampicata sportiva e al bouldering.

Come vincere la paura di arrampicare da primo???

Messaggioda PaoloGuidetti » dom mag 18, 2014 1:42 am

Dunque è quasi un anno che arrampico,ho 41 anni fino ad un anno fa ero l anti sport le mie attività erano in sequenza:lavorare/mangiare/bere e giocare al pc.
Da quando arrampicò ho perso 25 kg e ho cambiato radicalmente stile di vita.
Arrampico praticamente solo in falesia o meglio solo a Bismantova(re)faccio fino al 6a pulito e bestemmio sul 6b ma sempre da 2.
Sarebbe anche tanta roba se non fosse x il fatto che da primo sono una pippa invereconda,ho tirato un paio di 5b e 5c ma solo in giornate SI è con disagio non da poco.
Pensavo che con la pratica la caga mi passasse,ma purtroppo invece che migliorare regredisco,più passa il tempo e più ho caga da primo,ho anche fatto un qualche voletto ma la strizza non mi passa anzi invece che prendere fiducia ho sempre più caga.
Cambio sport o cè qualcosa che posso fare???
Avatar utente
PaoloGuidetti
 
Messaggi: 49
Iscritto il: mer ago 07, 2013 16:40 pm

Re: Come vincere la paura di arrampicare da primo???

Messaggioda marco1974 » dom mag 18, 2014 6:14 am

PaoloGuidetti ha scritto:Dunque è quasi un anno che arrampico,ho 41 anni fino ad un anno fa ero l anti sport le mie attività erano in sequenza:lavorare/mangiare/bere e giocare al pc.
Da quando arrampicò ho perso 25 kg e ho cambiato radicalmente stile di vita.
Arrampico praticamente solo in falesia o meglio solo a Bismantova(re)faccio fino al 6a pulito e bestemmio sul 6b ma sempre da 2.
Sarebbe anche tanta roba se non fosse x il fatto che da primo sono una pippa invereconda,ho tirato un paio di 5b e 5c ma solo in giornate SI è con disagio non da poco.
Pensavo che con la pratica la caga mi passasse,ma purtroppo invece che migliorare regredisco,più passa il tempo e più ho caga da primo,ho anche fatto un qualche voletto ma la strizza non mi passa anzi invece che prendere fiducia ho sempre più caga.
Cambio sport o cè qualcosa che posso fare???




Ti sembrerà' banale e scontata la mia risposta ma x far passare la caga ti consiglio di arrampicare il più possibile da primo piuttosto che con la corda dall'alto!
Magari anche sui gradi bassi ma da primo iniziando poi a lavorati le vie senza necessariamente farle a vista, poi con l'esperienza vedrai i miglioramenti.
Ci vuole un po di tempo ma non mollare

:smt018 :smt018 :smt018
La prima volta arrampichi per curiosita', la seconda volta arrampichi per scelta, la terza arrampichi per sempre.
Avatar utente
marco1974
 
Messaggi: 85
Images: 5
Iscritto il: gio ott 11, 2012 22:11 pm
Località: PIANIGA

Messaggioda dolomario » dom mag 18, 2014 9:02 am

Ciao!
Credo sia normale, tira da primo su vie di qualche grado in meno. Magari scaldati bene su vie anche con corda dall'alto, ma poi apri da primo. Magari cerca vie che siano ben spittate e poco unte. Ti senti a tuo agio con chi ti fa sicura quando tiri da primo? Hai sempre il solito compagno? Secondo me incide non poco mentalmente chi ti tiene sotto.
dolomario
 
Messaggi: 9
Iscritto il: dom ago 07, 2011 10:33 am

Messaggioda steazzali » dom mag 18, 2014 9:08 am

Onestamente ???
Cambia falesia.
Avatar utente
steazzali
 
Messaggi: 1819
Images: 80
Iscritto il: lun feb 02, 2004 18:21 pm
Località: mantova

Messaggioda PaoloGuidetti » dom mag 18, 2014 9:35 am

Intanto grazie per gli interventi,cambiare falesia é da escludersi (se non per una qualche vacanza o gitarella)in quanto amo alla follia Bismantova,abito a 20/25 minuti da li e soprattutto il mio gruppo scala li.
Certo che questo so che non aiuta molto in quanto a Bismantova di tiri facili praticante non c'è né o meglio si passa dal veramente troppo facile al tiro che si far del TU e mica poco :lol: anche se come grado guida non sarebbe nulla di che.
Chi mi fa sicura é più o meno sempre lo stesso che è di 10 anni più giovane,da secondi siamo sugli stessi gradi(abbiamo iniziato insieme)ma da 1 proprio mi da una pista in quanto ha MOLTA meno caga di me.mi capita di essere assicurato anche da qualcun altro ma questo non è un problema per me scalò sempre con gente seria che non fa cazzate e su cui nutro la max fiducia.

Il problema è che se scalo da due mi godo veramente la scalata,vado su bello tranquillo(su certi tiri anche no a dire il vero :lol: ) e sono comunque soddisfatto di aver chiuso il tiro,mentre se scalo da uno mi si azzera la salivazione o quasi e sto in disagio da terra fino alla catena.
Quindi visto che non sono masochista tendo ad evitare questo :lol:

Anche se quelle rare volte che prendo il coraggio a TRE mani e tiro da uno poi la soddisfazione é tanta anche se per assurdo dopo aver chiuso un tiro da uno e che ho fatto fare un giro a mia moglie o al socio di turno da 2 lo rifaccio anch'io da due per godermelo davvero,e questo secondo me é un problema serio :lol:
Ultima modifica di PaoloGuidetti il dom mag 18, 2014 16:57 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
PaoloGuidetti
 
Messaggi: 49
Iscritto il: mer ago 07, 2013 16:40 pm

Messaggioda PaoloGuidetti » dom mag 18, 2014 9:42 am

Un altra cosa riferita soprattutto ai climbers che NON hanno iniziato da giovani,quanto tempo é passato dalla prima volta che avete messo l imbrago a quando avete iniziato a scalare da uno senza troppa caga/disagio?
Avatar utente
PaoloGuidetti
 
Messaggi: 49
Iscritto il: mer ago 07, 2013 16:40 pm

Messaggioda OdinEidolon » dom mag 18, 2014 10:18 am

La paura è normale, la soddisfazione maggiore di chiudere un tiro da II che da I invece, che io sappia, no.

Se c'è sempre qualcuno che ti mette su la corda e sei veramente convinto che scalare da II ti piaccia molto di più, fregatene. Scala semplicemente come più ti aggrada e fregatene di tutto il resto.

Se invece senti che pian piano l'euforia di aver vinto, per una volta, le tue paure diventa un'ossessione, allora sei sulla strada giusta.
Semplicemente stringi i denti e scala da primo quanto più possibile.

Dipende dalla persona, per me l'incentivo a smettere di andare da II era più che il piacere della scalata la guadagnata indipendenza da un compagno più coraggioso di me. Solo dopo mi sono reso conto di quanto davvero mi piacesse di più andare da primo (anche se ancora oggi posso sicuramente essere considerato una caghetta).

Inoltre grande differenza per me ha fatto l'arrampicare in montagna. Paradossalmente mi sono spesso sentito più sicuro su un V con una protezione cattiva a 5 metri che su un 6a con la protezione a 1m sotto, e il ragionare su questo mi ha portato a cercare di impegnarmi di più in falesia da primo.

EDIT:
inoltre ho scoperto che un buon modo di iniziare ad andare da primo era andare in una falesia nuova a fare vie del tipo che mi piacciono di più. In questo caso per me erano le placche di Fonzaso. Le vie mi piacevano talmente tanto che scoprivo di essere arrivato in cima senza in pratica rendermene conto, senza aver pensato ad altro che alla roccia. Questo per me era inusuale e da allora ho capito che è questo stato di completa immersione nell'arrampicata che mi permette di divertirmi molto senza spaventarmi troppo. Se mi deconcentro arriva anche la paura e con essa la caghettaggine in me intrinseca può avere la meglio.
Strenuousness is the immortal path and sloth is the way of death.
OdinEidolon
 
Messaggi: 1112
Iscritto il: ven apr 19, 2013 10:13 am
Località: Belluno / Trieste

Messaggioda AlbertAgort » dom mag 18, 2014 11:44 am

io "arrampico" da 12 anni. Non mi sono mai allenato e non so nemmeno il grado che ho a vista, forse 6a+ se mi impegno.
In falesia, con gli spit vicini, ho ancora paura di cadere e non riesco ad andare da primo dove non mi sento sicuro.

In montagna, dove non supero il 5° grado, ci vado abbastanza tranquillo anche se le protezioni sono molto più distanti (e sopratutto messe da me al momento). Ma qui mi sento sicuro anche se la probabilità di farsi molto male è molto più grande.


contrasti
:roll:
arte e quadri dolomitici
www.silvanadecassai.it

vacanze a favignana
www.edenfavignana.it
Avatar utente
AlbertAgort
 
Messaggi: 4319
Images: 108
Iscritto il: ven dic 19, 2003 19:50 pm
Località: Agordo

Messaggioda brando » dom mag 18, 2014 14:05 pm

come già detto da altri, se ti interessa superare questa paura... arrampica da primo su tiri che ti piacciono
e girare più falesie che puoi aiuta tanto ad uscire dai preconcetti che ti possono bloccare (del tipo "questo tiro so che è difficile")

ed aggiungo: non arrampicare tanto da primo, solo da primo
deve diventare assolutamente normale e scontato, al punto da sentirti a disagio da secondo (relativamente, ovvio)

se poi non soffri solo l'esposizione, ma hai terrore di cadere, io a suo tempo ho provato a "curarmi" lasciandomi cadere volontariamente (mi è passata, ma non so se in effetti il trattamento traumatico abbia aiutato)
in pratica, quando mi bloccavo, toglievo l'ultimo rinvio messo e mi lanciavo, con conseguenti 3-4 metri almeno di volo
A volte in montagna l'unica soluzione sono la preghiera o la bestemmia... stessa roba suppergiù

"I believe I can fly, I believe I can touch the sky..." canticchiava uno prima di volare
Avatar utente
brando
 
Messaggi: 3402
Images: 52
Iscritto il: lun mag 28, 2007 18:05 pm
Località: di ritorno all'estremo est...

Messaggioda PaoloGuidetti » dom mag 18, 2014 16:53 pm

Brando ti dirò che non soffro l esposizione ,ho proprio una fottuta paura di cadere e di farmi male,un qualche voletto l ho fatto ed effettivamente non è successo nulla,ma tutte le volte che passo di un metro l ultimo rinvio comincia il panico,il fatto che poi qua a Bismantova la spittatura non é proprio cortissima non mi aiuta molto.
Magari proverò lo stesso a fare una qualche prova di volo,si sa mai che mi serva :lol:

No più che altro pensavo che a forza di arrampicare da due mi venisse prima o poi naturale andare da uno ma non sta andando proprio così :lol:

Ci sono solo 4/5 tiri a Bismantova che ho fatto da primo vedrò di ripeterli fino all ignoranza magari mettendomi un pannolone :lol:
Avatar utente
PaoloGuidetti
 
Messaggi: 49
Iscritto il: mer ago 07, 2013 16:40 pm

Messaggioda alfa69 » dom mag 18, 2014 18:47 pm

Ciao,
Innanzitutto complimenti per i gradi che fai(sia da primo che da secondo).invidia !!!!!
Secondo me dovresti capire da quale grado ti spaventa andare da primo .
Esempio ( da primo) fai il III°?ti caghi ? No ? ok vai sul IV . Inizia la paura ? Se si Allora allenati da primo sul IV .
Io farei così, inutile fare da primo il V se già isul IV hai paura
( scusa se con i gradi sono stato basso ma era solo per esempio, non voglio sminuirti....sono i miei da super pippon TM) :wink:
alfa69
 
Messaggi: 302
Iscritto il: dom ott 05, 2008 14:06 pm

Messaggioda brando » dom mag 18, 2014 20:22 pm

PaoloGuidetti ha scritto:...ho proprio una fottuta paura di cadere...

paura di cadere credo che, chi più chi meno, la si abbia quasi tutti, non averne affatto sarebbe sintomo di qualcosa che non va a livello psicologico
la paura ti tiene vigile e attento, riducendo il rischio di far caz*ate
discorso opposto il terrore (quello che ti blocca) perchè ti impedisce di pensare lucidamente e annulla la capacità di movimento
se hai solo paura allora allenati a dominarla e tenerla sotto controllo, se invece sei proprio bloccato allora devi trovare il modo per trasformare il terrore in una "salutare" paura

forse un'idea potrebbe essere arrampicare da primo ben oltre il tuo grado
in questo modo non avrai il dubbio di volare, è scontato che volerai :lol:
seriamente, facendo così ti ritroveresti ad allenare assieme l'arrampicata da primo, l'abitudine a volare e il controllo della paura
questo però richiede una certa forza di volontà
magari scegli la via non in base al grado ma all'estetica della linea, così potresti avere un incentivo in più :wink:
A volte in montagna l'unica soluzione sono la preghiera o la bestemmia... stessa roba suppergiù

"I believe I can fly, I believe I can touch the sky..." canticchiava uno prima di volare
Avatar utente
brando
 
Messaggi: 3402
Images: 52
Iscritto il: lun mag 28, 2007 18:05 pm
Località: di ritorno all'estremo est...

Messaggioda PIEDENERO » dom mag 18, 2014 20:37 pm

Ma, arrampichi solo n falsia?
Avatar utente
PIEDENERO
 
Messaggi: 7244
Images: 4
Iscritto il: gio set 22, 2011 18:26 pm
Località: Sodor

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » dom mag 18, 2014 21:27 pm

In arrampicata ci sono sostanzialmente tre componenti: forza, tecnica e testa.

La forza si acquista abbastanza rapidamente, la tecnica ci vuole un po' più di tempo, il cranio è la cosa più difficile da allenare. È una dote congenita, quella che fondamentalmente distingue quelli bravi dai mediocri e dalle ciofeche (quorum ego :P ).

La buona notizia, almeno per quanto mi riguarda, è che dai e dai, dopo una fase iniziale in cui avevo paura a staccarmi da terra da secondo, adesso riesco a tirare da primo su tutti i terreni, comprese vie in montagna con protezioni lunghe.
Quella meno buona è che la paura non mi abbandona, è un rapporto monogamico di fedeltà inossidabile. Io so che quando sto su certe difficoltà riesco ad arrampicare relativamente tranquillo e a fare le mie cose "come uno normale"; ma so anche che quando mi avvicino al limite le magagne tornano fuori, la gamba inizia a tremare e la performance va a Patrasso.

La paura non si sconfigge mai definitivamente, si impara a gestirla e a conviverci. Anche questo è istruttivo e insegna a confrontarsi coi propri limiti.

Rassegnati saluti
TSdG
if we experienced the world as it truly is, we wouldn't be able to get out of bed in the morning. (Daniel Gilbert)

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 4943
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Messaggioda Lc » dom mag 18, 2014 21:37 pm

la cosa piu' importante e' il gruppo con cui arrampichi: se e' gente che scala (e vola) serena, sarai rapidamente sereno anche tu, altrimenti e' molto piu' difficile (ma ci si puo' arrivare comunque).
Lc
 
Messaggi: 348
Images: 9
Iscritto il: ven feb 20, 2004 17:28 pm
Località: Grenoble

Messaggioda mikesangui » lun mag 19, 2014 8:28 am

Ciao,

la paura del volo ce l'hanno tutti, chi non ce l'ha in realtà l'ha addomesticata, ma c'è ed è bene che ci sia... perchè il volo è potenzialmente pericoloso.

Quello che uno deve fare , secondo me è:

1 saper scegliere i tiri, e provare i tiri che capisce che sono sicuri, non tutti i tiri lo sono.

2 provati un tiro da secondo, impara a conoscerlo, quando sei tranquillo , ne conosci i trucchi e hai valutato che le eventauli cadute da primo sono sicure, quindi non voli su terrazzi , spuntoni, ecc... te lo provi da primo.

3 all'inizio non forzarti, prova da primo solo ciò che ti tranquillizza.

4 Okkio che i tiri con grado basso sono quelli potenzialmente più pericolosi perchè sono su terreno appoggiato, essendo la roccia molto lavorata hanno spesso spuntoni, protuberanze

5 all'inizio evita i diedri.. che se cadi ti ci incastri dentro

6 scegli un tiro che:
- abbia il difficile in alto, così sotto hai spazio per volare sereno senza rischiare di arrivare a terra.
- sia su muro verticale o strapiombante, così voli nel vuoto e non rischi di sfregare o sbattere.
- fregatene del grado, meglio se per te è molto duro così sei sicuro di non passare
- ovviamente valuta tu e i tuoi compagni se si può volare tranquilli su quel tiro.
- fatti fare sicura da uno che sa tenere bene i voli. il che significa , uno attento, che sa valutare la linghezza della corda da dare.. che non ti secchi troppo, ma sappia accompagnare

A quel punto lo provi e voli. Il primo volo di farà terrore... ma poi se riparti subito e riprovi il secondo sarà meno terribile... poi ti abitui.
mikesangui
 
Messaggi: 377
Iscritto il: mer feb 22, 2006 18:02 pm

Messaggioda Il G » lun mag 19, 2014 8:48 am

io mi ricordo che le volte che scalavo da II salivo proprio male..... il pensiero di background che ci fosse già su la corda e che quindi non potevo volare mi faceva scalare da ignorante.... uso dei piedi zero, lettura roccia zero, tiravo solo e basta poi se trovavo l'appiglio continuavo se non trovavo l'appiglio tanto sapevo che al massimo molleggiavo sulla corda.
scalando da primo e quindi avendo il pensiero che potrei volare scalo mooolto meglio. vado a ricercare la posizione dei piedi e del corpo in cui faccio meno fatica, cerco i riposi, mi prendo dei momenti per leggere la roccia, in sostanza la paura di un potenziale volo mi fa stare molto più attendo e mi fa essere molto più parsimonioso nello spreco dell'energia.
scalando da secondo non mi concentro abbastanza.


poi cmq la paura è sempre in agguato.... quando si è al limite del tuo grado domarla è molto difficle e quando prende il sopravvento urli blocca anche se magari stringendo un pò più il culo saresti uscito da quel passaggio
Avatar utente
Il G
 
Messaggi: 72
Iscritto il: ven mag 09, 2014 14:54 pm
Località: Pianura Padana vicino Milano

Messaggioda cinetica » lun mag 19, 2014 9:17 am

i migliori consigli te li hanno dati brando e mikesangui,

cerca di arrampicare "solo" da primo

avere sempre una corda davanti può diventare veramente una brutta abitudine...
"Forse essere vivi è proprio questo:andare alla ricerca degli istanti che muoiono". Muriel Barbery dall'Eleganza del Riccio
Avatar utente
cinetica
 
Messaggi: 2159
Images: 27
Iscritto il: ven lug 06, 2007 17:34 pm
Località: Bellinzona

Messaggioda OdinEidolon » lun mag 19, 2014 9:20 am

cinetica ha scritto:i migliori consigli te li hanno dati brando e mikesangui,

cerca di arrampicare "solo" da primo


Be' mi sembra che mikesangui abbia detto una cosa ben diversa, che io infatti non condivido appieno. È una faccenda prettamente personale, tu ti conosci meglio di come ti conosciamo noi. Cerca un po' di provare le varie "tecniche" qui elencate e vedi quale sembra funzionare meglio per te.
Strenuousness is the immortal path and sloth is the way of death.
OdinEidolon
 
Messaggi: 1112
Iscritto il: ven apr 19, 2013 10:13 am
Località: Belluno / Trieste

Prossimo

Torna a Arrampicata - Falesie - Boulder

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.