Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Area di discussione a carattere generale sull'arrampicata.

Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » lun feb 12, 2018 22:35 pm

Immagine

In passato ho pubblicato su questo forum alcuni racconti, credo che qualcuno sia anche piaciuto e così spero di non infrangere regole e regolamenti presentando qui un libro che ho realizzato.“Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili”.

E’ una raccolta di 25 racconti brevi di altrettante salite: ripetizioni importanti (almeno per il mio livello) di vie spesso dimenticate e nuove vie aperte rigorosamente senza trapano. A volte in cordata con personaggi noti, altre volte con i membri del mio scalcinato gruppo (“I Tassi del Moregallo”) a volte da solo (con lo zaino pieno di fifa ed incertezze!).

Credo che sia un bel libro, ma non perché l’ho scritto io o perché sono parte delle storie che vi sono raccontate. No, anzi. Sono un mediocre scrittore ed un mediocre alpinista, ma è proprio questo che permette al messaggio di fondo di emergere limpido ed irruente.

Sono racconti semplici, quasi banali. Salite senza gloria, senza importanza (anche se sono importanti per me: visto che in quasi tutte ci ho rischiato la pelle!!). Non c’è nulla di veramente speciale, o meglio: niente di “quello che c’è” dovrebbe apparire speciale. Un libro su una normalità che dovrebbe essere diffusa e che invece oggi appare come atipica. Perché oggigiorno, soprattutto per la maggior parte dei giovani, arrampicare senza trapano, senza una relazione, senza un filotto di fittoni preconfezionati, è qualcosa di atipico, fuori dagli schemi, quasi ribelle. In realtà dovrebbe essere esattamente il contrario: anzi, è sicuramente il contrario!

Il libro era nato per “sistemare una faccenda” ai Corni di Canzo. Un paio di arrampicatori “di grido e di grado” si sono calati dal sentiero delle capre e, sul corno più alto, trapano in pugno, hanno dato vita ad un “pasticcio” di falesia in una zona protetta (ZPS) perdipiù tagliando il tracciato di una ferrata. (...come si farà poi a pensare che 40fix in 15 metri di falesia sportiva, a metà del tracciato di una ferrata, con le soste appese sul traverso della stessa, possa essere una buona idea? bho…) Non contenti, visto che la zona è recentemente conosciuta soprattutto per la sua storica attitudine all’arrampicata tradizionale (martello, chiodi ed incastri), sono andati sui giornali locali a sbandierare che quella falesia, realizzata dall'alto in “tre giorni di cantiere” (tra due vie centenarie di Fasana e Andreoletti!), era niente meno che un omaggio al loro sponsor (...ed apriti cielo quando lesa maestà gli si è fatta osservazione!).

Così è nato il libro, che voleva soprattutto mostrare e dimostrare ai “campioni con il trapano, gli sponsor e gli avvocati” cosa erano in grado di fare gli indigeni, notoriamente dei brocchi allo sbaraglio, arrampicando “senza”. Solo dopo mi sono reso conto di come il messaggio, l’imperativo racchiuso nelle sue fondamenta, sia qualcosa di molto più importante di un semplice “regolamento di conti” tra bande. In realtà è un messaggio destinato ad orizzonti ben più grandi e che può risuonare, vibrando in una eco che si propaga, tra valli e montagne ben più ampie della nostra Isola Senza Nome.

Il libro è autoprodotto, realizzato con il PrintOnDemand e distribuito via Amazon al costo più basso possibile (siamo arrampicatori straccioni e tali rimarremo ...come sulla panda 1000 qui si muore da eroi in eterna bolletta!!). Ripeto: tutto senza pretese, ma chi lo ha letto l’ha molto apprezzato e per questo, davvero senza alcuna velleità, lo presento qui a chi può interessare questo tipo di letture “reazionarie e ribelli”.

http://www.senzatrapano.it

Ciao e grazie!
Davide “Birillo” Valsecchi

Indice dei Racconti nel Libro:

1) Antefatto (2) Via Cassin Pizzo d’Eghen (3) Panzeri al Castello D’Erna (4) Terror Crest (5) Il giorno in cui Bonatti se ne andò (6) Avventura ed Esplorazione (7) Stellina (8) Onda D’Ombra (9) Cimitero di Lumachine (10) Birillo’s Crack (11) La via del Teo (12) Cuori Infrangibili (13) Indietro non si torna (14) Via Fasana Parete Fasana Corno Centrale (15) Fasana: viaggio ad occidente (16) L’epopea degli eroi di cartone (17) Figli di un Alpinismo Minore (18) Meritevole di diventare una Classica (19) L’assassinio dell’impossibile (20) La Parete del Tempo Perduto (22) Another Day in Moregallo (23) Pizzo dei Tre Signori: via del Caminetto (invernale) (24) Pace in tempo di Guerra (25) Moregallo: Via Buontempo (26) Bienvenido Hotel Cornifornia (27) I Sogni degli altri (28) Conclusioni
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 40
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda il Duca » mar feb 13, 2018 12:04 pm

Adesso risponde Lukeskywalker
Avatar utente
il Duca
 
Messaggi: 2813
Images: 10
Iscritto il: lun ago 24, 2009 17:35 pm
Località: Conca dei Giganti

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda gug » mar feb 13, 2018 15:51 pm

Grazie per l'informazione: mi sembra interessante e approfondirò.
"montagne che varcai, dopo varcate, sì grande spazio d'in su voi non pare"

Traguardi Effimeri
Link per raccolta topic del forum
Avatar utente
gug
 
Messaggi: 5949
Images: 75
Iscritto il: ven lug 19, 2002 13:29 pm
Località: Recanati

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » mer feb 14, 2018 9:34 am

Va bene tutto, ma perché "eroici"?!?
funkazzista
 
Messaggi: 6761
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda scairanner » mer feb 14, 2018 10:07 am

funkazzista ha scritto:Va bene tutto, ma perché "eroici"?!?


Cerca.il pelo.nell uomo
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 3456
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » mer feb 14, 2018 10:41 am

scairanner ha scritto:
funkazzista ha scritto:Va bene tutto, ma perché "eroici"?!?


Cerca.il pelo.nell uomo

mi piace.vincere facile.
funkazzista
 
Messaggi: 6761
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Spartaco » mer feb 14, 2018 11:48 am

funkazzista ha scritto:Va bene tutto, ma perché "eroici"?!?


forse.in senso ironico.intende.
ascolta.si fa sera.
Avatar utente
Spartaco
 
Messaggi: 989
Iscritto il: lun set 08, 2014 17:38 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda wolf jak » mer feb 14, 2018 11:59 am

Spartaco ha scritto:
funkazzista ha scritto:Va bene tutto, ma perché "eroici"?!?


forse.in senso ironico.intende.


o.forse no

Ora l’arrampicata va di moda, va alle Olimpiadi: forse perché ora gli arrampicatori non hanno più il coraggio di scalare l’Olimpo come titani, forse perché ora inseguono oro e argento anziché un posto accanto agli Dei.


L'idea del libro mi piace, il vostro stile di scalata anche. Ma la verità in tasca non ce l'ha nessuno.
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 1688
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Spartaco » mer feb 14, 2018 12:05 pm

ma.rischiare la pelle.fa grado.
ascolta.si fa sera.
Avatar utente
Spartaco
 
Messaggi: 989
Iscritto il: lun set 08, 2014 17:38 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda tacchinosfavillantdgloria » mer feb 14, 2018 14:33 pm

wolf jak ha scritto:
Spartaco ha scritto:
funkazzista ha scritto:Va bene tutto, ma perché "eroici"?!?


forse.in senso ironico.intende.


o.forse no

Ora l’arrampicata va di moda, va alle Olimpiadi: forse perché ora gli arrampicatori non hanno più il coraggio di scalare l’Olimpo come titani, forse perché ora inseguono oro e argento anziché un posto accanto agli Dei.


L'idea del libro mi piace, il vostro stile di scalata anche. Ma la verità in tasca non ce l'ha nessuno.


perchè siam tutti soli ed è nostro destino
tentare goffi voli d’ azione o di parola,
volando come vola il tacchino… :mrgreen:

Epafànici saluti
TSdG
Sei il respiro di cielo e terra, l'inspirazione e l'espirazione (Liezi)

http://www.sollevamenti.org
Avatar utente
tacchinosfavillantdgloria
 
Messaggi: 4614
Iscritto il: gio set 18, 2008 19:08 pm
Località: oderzo

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda @Colapesce » mer feb 14, 2018 14:55 pm

Birillo risponde questa sera.
@Colapesce
 
Messaggi: 238
Images: 0
Iscritto il: mar apr 28, 2015 17:36 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda scairanner » mer feb 14, 2018 16:28 pm

@Colapesce ha scritto:Birillo risponde questa sera.


Scalano.assieme
-Come sarà la scalata di Adam Ondra nel 2030?
-Arrampicherò di certo. Spero di non scalare peggio di quanto non faccia ora...


-meno internet, più cabernet
Avatar utente
scairanner
 
Messaggi: 3456
Images: 9
Iscritto il: lun ago 26, 2013 22:10 pm
Località: est-iva

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » gio feb 15, 2018 16:05 pm

Ciao a tutti
Scusate il ritardo ma ho pochissimo tempo in questo periodo.
Se avete domande, ed aspettate pazientemente le risposte, mi darò da fare per scrivervi.
Mmm... avere la verità in tasca sembra piuttosto noioso: il bello delle risposte è che creano sempre nuove domande ;)

    # Il sottotitolo, “eroici alpinismi inutili”, è uscito all’improvviso, quasi per caso, ma mi è subito piaciuto. Inconsciamente è un omaggio ad "Alpinismo eroico" di Comici o a "I conquistatori dell’inutile". Certamente c’è dell'autoironia, ma forse anche una buona riflessione. Eroico va inteso come atto di coraggio. In tutta franchezza, paragonato ad un alpinista medio degli anni 30, io mi considero un fifone cagasotto. Ma forse qualcosa di simile lo ammetterebbe anche lo straordinario Alex Honnold rapportandosi ad un Paul Preuss. Il coraggio era una delle qualità più nobili di un arrampicatore, indipendente dalle tecnica, propria tanto del brocco quanto del fuoriclasse. Nell’arrampicata di oggi quale valore ha ancora il coraggio? Non lo so.

    # Anche il riferimento alle olimpiadi è nato per caso. Il monte Olimpo è il Kailash del mondo ellenico, l'irraggiungibile dimora degli Dei. La scalata dei Titani ha un simbolismo ben preciso. Alpinisti famosi, come Comici e Bonatti ad esempio, sono stati in Grecia inseguendo questo mito. Monte Olimpo ed Olimpiadi. Regole, giudici, antidoping, classifiche, medaglie. Se si trattasse di “ginnastica acrobatica verticale” mi piacerebbe molto. I ginnasti sono atleti stupefacenti. Ma l’arrampicata è un’altra cosa, un insieme di altre cose. Quando in televisione strilleranno “i migliori arrampicatori del mondo” non solo sarà una bugia a scopo pubblicitario, ma mancherà di rispetto a 100 anni di storia e tradizione creata da uomini straordinari.

    # Lukeskywalker… io sono un grande fan di guerre stellari. Non lo voglio eremita su un isola: deve addestrare una generazione di nuovi jedi, deve riportare l’equilibrio nella forza senza cedere al lato oscuro. Può essere il ragazzo della profezia: quando gliel’ho detto non riusciva a guardarmi negli occhi, ma io non cambiato idea, nè perso fiducia. Discorso diverso invece per “Io qui, Io là, Io Wenden”: lui mi ha dato prova di essere un problema che va assolutamente risolto (probabilmente non solo ai Corni).

Queste però sono riflessioni estemporanee, scritte qui per discutere. Nel libro non troverete nulla di tutto questo. Non è un palloso tomo di dogmi, anzi. Sono racconti scanzonati, rocambolesche avventure raccontate con sincerità, storie da cui ognuno può trarne quello che preferisce. Anche solo ridersela per i guai senza senso (o terribilmente sensati) in cui vado a cacciarmi.

Per chi volesse credo che questo link permetta di leggere liberamente i primi capitoli.
https://www.amazon.it/reader/1973403951/ref=rdr_sb_li_hist_1&state=01111

Ciao
Davide “Birillo” Valsecchi

Ps. tra un mesetto mi nasce una nanerottola. La stanza in cui ammassavo tutto il mio equipaggiamento è diventata la sua cameretta. La mia roba prende polvere in cantina mentre consumo i week-end pitturando muri e montando aggeggi per “umani piccoli”. A Luglio, quando abbiamo aperto l'ultima via (una ravanata di 600 metri con i pioli di una scala in alluminio come fittoni), ero un quarantunenne scarso: ora sono un quarantaduenne tremendamente scarso. Cogliete l’attimo quando potete, la ruota gira ;)
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 40
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda wolf jak » gio feb 15, 2018 16:42 pm

Grazie della bella risposta, anche se forse con poche parole accennate non sono riuscito a far passare il senso del mio messaggio: non mi piacciono, in generale, le affermazioni granitiche, trancianti, come quelle con cui descrivi il mondo dell'arrampicata oggi. Che magari nel libro non ci sono, ma nell'introduzione traspare un certo giudizio morale, che posso anche comprendere ma che in un'attività come l'arrampicata fa un po' sorridere, ecco.

Pronto a essere smentito, comunque, e a rivedere le mie valutazioni :wink:

EDIT: auguri per la piccola in arrivo, congratulazioni! :D
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 1688
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda funkazzista » gio feb 15, 2018 18:06 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto:In tutta franchezza, paragonato ad un alpinista medio degli anni 30, io mi considero un fifone cagasotto.

Ovviamente anch'io.
E quindi, proprio per questo, l'eroismo lasciamolo a quel periodo (o ad attività più utili dell'alpinismo)
:wink:
funkazzista
 
Messaggi: 6761
Images: 10
Iscritto il: mar giu 28, 2011 16:03 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda ceciuzz » ven feb 16, 2018 10:29 am

ma i racconti sono gli stessi che si trovano on-line ??? :-k
Avatar utente
ceciuzz
 
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2006 18:24 pm
Località: Albavilla

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Davide_Birillo_Valsecchi » ven feb 16, 2018 16:38 pm

@wolf jak. Sì, l’antefatto è a tratti ruvido, quasi sprezzante. Non nego di essere un bastian contrario, ma normalmente sono certamente più moderato. Tuttavia il libro, curiosamente, è una raccolta di storie in una storia più grande. Lascia che per comprendere ti racconti ciò che non c’è nel libro. A Novembre ho pubblicato sul mio profilo facebook una foto e pubblicato sul blog un’articolo, “I sogni degli altri” che trovate sul libro, in cui apertamente criticavo e contestavo la nuova falesia. Niente di eccezionale, niente insulti di rilievo o volgarità, ma di certo un’aspra e ferma critica. Una settimana più tardi ho ricevuto un “Atto di Diffida” che, anticipato da espliciti messaggi di chat, appariva piuttosto chiaro negli intenti. Bhe, a vent’anni ero in Pakistan, sul confine con l’Afganistan a tentare una rombonate supercazzola ad un generale mentre ero circondato dai mitra. L’anno successivo ero sotto le torri gemelle una settimana prima venissero a basso. In 40 anni ho vissuto un sacco di guai e preso un sacco di rischi. Ma onestamente non ho mai incontrato nessuno che, per tutelare i propri “interessi” alpinistici, mettesse in mezzo gli azzeccagarbugli con tanta solerzia. Per una persona comune ricevere la lettera di un avvocato non è una banalità, specie se appare chiaro che la prassi è consolidata e reiterata con successo nel tempo. Io di anni ne ho 40, mi ritengo "solido" ...ma ho sentito il colpo. Quale effetto avrebbe fatto ad un ventenne? Ad uno sbarbato trentenne? Ad un invasato sessantenne? Rischi di fare danni, danni veri. Vedi, sul trapano forse possiamo discutere, su una “cultura” simile no di certo. Così il mio pensiero è stato semplice “Bene... è ora che il pifferaio scopra di avere il flauto troppo piccolo per tapparmi la bocca”. E così, ad una lettera, ho deciso di rispondere con un libro intero. L’idea è che fosse abbastanza spesso da poterglielo lanciare "metaforicamente" contro! Fortunatamente i racconti sono stati scritti in momenti più sereni: rileggerli, correggerli, ordinarli, mi ha aiutato a focalizzare le idee, ad emancipare la rabbia. Così ho contattato tutte le persone giuste ed oggi quella falesia è universalmente considerata un grave errore, probabilmente sarà persino schiodata da chi di dovere. Quindi sì, l’antefatto è una lucida dichiarazione di guerra in cui mi gioco i miei rischi con le parole. I racconti, però, piano piano si emancipano da tutto questo e nella conclusione del libro, negli ultimi racconti, ritrovo davvero la pace, una visione quieta. Questo è ciò che mi piace di più nel libro. Trasforma una rogna in un messaggio positivo.

@funkazzista forse mai come in questo periodo abbiamo bisogno di atti di eroismo, grandi o minuscoli che siano. La montagna, l’alpinismo, l’arrampicata: un tempo erano una “scuola” per queste forme di coraggio e solidarietà. Erano una metafora, un astrazione: le difficoltà della montagna restituiscono uomini e donne migliori. Sulle montagne, grandi o piccole, ci si rifugia per resistete, per trovare altri come noi, per contrastare ciò che non troviamo giusto. Forse mi sta salendo l’istinto paterno, ma non posso restare in silenzio e lasciare che mandino tutto in vacca con un sorriso falso da squalo.

@ceciuzz sì, parte dei racconti è già stata pubblicata sul blog o su internet. Ci trovi anche le foto, i commenti e perfino qualche video. Sul libro ne trovi una versione corretta, in alcuni passaggi riadattata. Ovviamente ci sono molti racconti inediti ed anche qualche racconto preso gentilmente in prestito da altri autori. Avevo il timore che gli azzeccagarbugli mi spegnessero il blog (già altri ci hanno provato in passato). Ma salvare anche solo una copia stampata era decisamente “rappresaglia”. Se vuoi spulciare il sito, comprarti l’ebook o ricevere il libro per me non fa differenza, io non ci guadagno poco o nulla in tutti i casi. Seduti sulla tazza del cesso il libro però fa davvero la differenza ;) Fammi sapere se ti piace!
http://www.cima-asso.it
BadgersTeam - I Tassi del Moregallo
Davide_Birillo_Valsecchi
 
Messaggi: 40
Iscritto il: mar giu 24, 2014 20:09 pm
Località: Asso

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda Scannagatti » ven feb 16, 2018 16:56 pm

Davide_Birillo_Valsecchi ha scritto: le difficoltà della montagna restituiscono uomini e donne migliori.


Povero illuso.
Si vede come la tua conoscenza dell'ambiente arrampicatorio sia limitata al microcosmo dei Corni. Sotto questo punto di vista sei un poppante!
Svegliati.
Ciodo, martelo e segon: i miracoli del marangon.
Avatar utente
Scannagatti
 
Messaggi: 100
Iscritto il: gio feb 12, 2015 13:27 pm

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda wolf jak » ven feb 16, 2018 17:57 pm

scusami ma non trovo l'articolo di cui parli, anche se lo leggerei volentieri... sarà colpa mia :oops:
ho ben compreso la storia della falesia, i rimandi di prima erano sufficienti. Però grazie per il racconto, che aiuta per una lettura complessiva.

E l'idea di rispondere con un libro è così terribilmente romantica che mi piace tantissimo. "Trasforma una rogna in un messaggio positivo" anche mi piace molto.

Poi però salta fuori una retorica -consentimelo, anche se sono uno sbarbato trentenne- che trovo curiosamente anacronistica, ma probabilmente è proprio un aspetto del tuo carattere.
E insieme alla retorica, certe tue "illuminazioni" o "verità" che, insomma, non è che poi siano proprio universali... "le difficoltà della montagna restituiscono uomini e donne migliori. Sulle montagne, grandi o piccole, ci si rifugia per resistete, per trovare altri come noi, per contrastare ciò che non troviamo giusto."

Ecco, se dicessi "io in montagna blablabla..." sarebbe un conto, ma messa giù così... :roll:
Avatar utente
wolf jak
 
Messaggi: 1688
Images: 0
Iscritto il: mar ott 13, 2015 12:06 pm
Località: Verona

Re: Senzatrapano: Eroici Alpinismi Inutili

Messaggioda crodaiolo » ven feb 16, 2018 18:09 pm

wolf jak ha scritto:scusami ma non trovo l'articolo di cui parli, anche se lo leggerei volentieri... sarà colpa mia :oops:

non lo trovi sul blog perché, come ti ha spiegato,
ha dovuto rimangiarselo per non essere impalmato fino in fondo.

ormai lo trovi solo sul libro.

un po.spiace
inciampa piuttosto che tacere
e domanda piuttosto che aspettare
...
alla fine, è solamente un gioco
a cui a volte tendiamo a dare troppa importanza.
crodaiolo
 
Messaggi: 4177
Images: 894
Iscritto il: lun apr 14, 2008 23:41 pm
Località: bassa comasca

Prossimo

Torna a Rock General

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Forum.Planetmountain.com

Il Forum è uno spazio d’incontro virtuale, aperto a tutti, che consente la circolazione e gli scambi di opinioni, idee, informazioni, esperienze sul mondo della montagna, dell’alpinismo, dell’arrampicata e dell’escursionismo.

La deliberata inosservanza di quanto riportato nel REGOLAMENTO comporterà l'immediato bannaggio (cancellazione) dal forum, a discrezione degli amministratori del forum. Sarà esclusivo ed insindacabile compito degli amministratori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.